Lucia de Jesus, Francesco e Giacinta Marto sono i protagonisti di questa storia. I tre pastorelli, il 13 maggio del 1917 si trovavono nella Covia di Iria, una località di Fatima nel comune di Villa Nova de Ourém. Stavano facendo pascolare il loro gregge. Avevano da poco finito di recitare il rosario, che poco dopo mezzogiorno vennero spaventati da una grande luce, segui un altro lampo e... sopra ad una piantina, ad un leccio, apparve la Signora, che invitò i tre piccoli a pregare e domandò loro di ritornare in quel campo ogni mese il giorno 13 a quell'ora per cinque volte. 

Gli incontri si tennero regolarmente, ad esclusione di quello di agosto, perché i bambini vennero portati via per ordine del sindaco e l'apparizione avvenne 6 giorni dopo, il 19, in un altro luogo. 

Per l'ultimo incontro erano presenti oltre 70.000 persone venute da tutto il Portogallo e in quell'occasione la Signora si presentò come "Madonna del Rosario" e domandò che fosse costruita una cappella a lei dedicata. Come promesso ai tre bambini dopo l'apparizione avvenne il miracolo che vide il sole che girava su se stesso e sembrava volesse cadere sulla terra. 

I tre già dal 1916 avevano avuto "contatti particolari" con un angelo che in tre occasioni li invitò a pregare e a "sacrificarsi al Signore come atto di riparazione per i peccati..." 
Durante la terza apparizione del 13 luglio vennero messi al corrente di quel famoso messaggio che per tutto secolo scorso é stato celato dal Vaticano. 
A due anni da quegli "incontri" venne iniziata la costruzione della cappella nel luogo ormai diventato di culto. Sempre nel 1919 dopo lunga e dolorosa malattia muore Francesco, e l'anno seguente la sorellina Giacinta. Lucia, entrerà nelle suore di clausura.
Il suo rapporto con la Madonna non é terminato con le famose apparizioni ma nel corso degli anni ha avuto numerosi "incontri" con la Signora del Rosario, l'ultima risale al 1993.

Bisogna chiarire che malgrado si parli abitualmente di tre segreti la profezia e' una sola, ma divisa in tre parti.


Nel 1941 Suor Lucia - su richiesta del suo vescovo Mons. José Alves Correia da Silva - scrisse un resoconto delle apparizioni. In questo resoconto Suor Lucia spiegava che il segreto affidatogli nell’apparizione del 13 luglio 1917 constava di tre parti distinte, la terza delle quali non poteva però essere ancora svelata.

Suor Lucia affidò al Vescovo le prime due parti del segreto e queste furono rese pubbliche dal Santo Padre nel 1942, in occasione della consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria.

La terza parte venne scritta da Suor Lucia il 3 gennaio del 1944 e quindi affidata al Vescovo di Leiria che la consegnò a Papa Pio XII.

Il terzo segreto, su indicazione di Suor Lucia, avrebbe dovuto essere rivelato al mondo dopo il 1960, ma Papa Giovanni XXIII, che era in carica in quel periodo, non ritenne opportuno renderlo pubblico e lo stesso fecero anche tutti i suoi successori; fino a Giovanni Paolo II che, a sorpresa, il 13 maggio 2000 - in occasione della beatificazione di due dei veggenti di Fatima, Giacinta e Francisco Marto - dichiarò di aver incaricato la Congregazione per la Dottrina della Fede di farlo tradurre e divulgare.

Il 26 giugno 2000 la terza parte del segreto è stata presentata ufficialmente dalla Chiesa al pubblico accompagnata da un commento teologico pastorale del Prefetto della Congregazione stessa, il cardinale Joseph Ratzinger.

Ecco riportate qui di seguito le tre parti del segreto di Fatima. Le prime due parti sono tratte dalla "terza memoria" del 31 agosto 1941.

Suor Lucia descrive in questi termini la visione dell’inferno che le venne mostrata il 13 luglio 1917:

PRIMA PARTE 

"La Madonna ci mostrò un grande mare di fuoco, che sembrava stare sotto terra. Immersi in quel fuoco, i demoni e le anime, come se fossero braci trasparenti e nere o bronzee, con forma umana che fluttuavano nell'incendio, portate dalle fiamme che uscivano da loro stesse insieme a nuvole di fumo, cadendo da tutte le parti simili al cadere delle scintille nei grandi incendi, senza peso né equilibrio, tra grida e gemiti di dolore e disperazione che mettevano orrore e facevano tremare dalla paura. I demoni si riconoscevano dalle forme orribili e ributtanti di animali spaventosi e sconosciuti, ma trasparenti e neri. Questa visione durò un momento. E grazie alla nostra buona Madre del Cielo, che prima ci aveva prevenuti con la promessa di portarci in Cielo (nella prima apparizione), altrimenti credo che saremmo morti di spavento e di terrore".

I bambini rimangono spaventati dalla visione e come per chiedere aiuto alzano gli occhi alla Madonna la quale, rivolgendosi ad essi con bontà e tristezza, dice:

SECONDA PARTE 

"Avete visto l'inferno dove cadono le anime dei poveri peccatori. Per salvarle, Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al Mio Cuore Immacolato. Se faranno quel che vi dirò, molte anime si salveranno e avranno pace. La guerra sta per finire; ma se non smetteranno di offendere Dio, durante il Pontificato di Pio XI ne comincerà un'altra ancora peggiore. Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati. Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte. Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un periodo di pace.
In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede, ecc. [aggiunta di suor Lucia contenuta nella quarta memoria]".

La Vergine conclude con l’avvertimento di "non dire questo a nessuno, tranne che a Francesco".

Suor Lucia credette di riconoscere il "gran segno" a cui si fa riferimento nel segreto, nella straordinaria aurora che illuminò il cielo nella notte fra il 25 e il 26 gennaio del 1938 (dalle 20.45 alle 0l.l5, con brevi intervalli).

Segue la lettera consegnata nel 1944 al Vescovo di Leiria con la quale Suor Lucia ha rivelato la terza parte del segreto:

TERZA PARTE 

" J.M.J.

La terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova di Iria-Fatima.

Scrivo in atto di obbedienza a Voi mio Dio, che me lo comandate per mezzo di sua Ecc.za Rev.ma il Signor Vescovo di Leiria e della Vostra e mia Santissima Madre.

Dopo le due parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo in una luce immensa che è Dio: "qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti" un Vescovo vestito di Bianco "abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre". Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli ognuno con un innafiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio.

Tuy-3-1-1944". 

SUOR LUCIA DI FATIMA

 

 (a padre Agostino Fuentes, postulatore della causa di beatificazione di Giacinta e Francesco)

La Madonna è molto dispiaciuta, poiché non si è tenuto conto del Suo Messaggio del 1917. Né i buoni, né i malvagi l' hanno tenuto in considerazione. Credetemi Padre mio, il Signore castigherà il mondo assai presto, il castigo è imminente. Molte nazioni scompariranno dalla superficie della terra, parecchie nazioni saranno annientate. La Russia sarà il flagello scelto da Dio per castigare l'umanità, se noi, con la preghiera e i sacramenti non otteniamo la grazia della sua conversione. Il demonio sa che i religiosi e i sacerdoti, venendo meno alla loro bella vocazione, trascinano molte anime all'inferno. È proprio il tempo per arrestare il castigo del Cielo. Abbiamo a nostra disposizione due mezzi molti efficaci: la Preghiera e il Sacrificio. Non vogliamo spaventare le anime, ma è un appello urgente alla realtà. Da quando la Santa Vergine ha dato una così grande efficacia al Rosario, non esiste alcun problema materiale, spirituale, nazionale o internazionale che non possa essere risolto dal Santo Rosario e dai nostri sacrifici. La Madonna ha espressamente detto: "Ci avviciniamo agli ultimi tempi". Lo ha detto tre volte:

Prima affermò che il demonio ha ingaggiato una lotta decisiva. 

La seconda volta mi ha ripetuto che gli ultimi rimedi dati al mondo sono: il S. Rosario e la devozione al Cuore Immacolato di Maria. 

La terza volta mi disse che, esauriti gli altri mezzi disprezzati dagli uomini, ci dà con tremore l'ultima àncora di salvezza che è la SS. Vergine in persona, segni di lacrime, messaggi di diversi veggenti sparsi in tutte le parti del mondo. Disse la Madonna che se non ascoltiamo e offendiamo ancora non saremo più perdonati. Padre, è urgente che ci rendiamo conto della terribile realtà. Non vogliamo riempire le anime di paura, ma solo è urgente un richiamo alla realtà. Da quando la Santa Vergine ha dato una così grande efficacia al Rosario, non esiste alcun problema materiale, spirituale, nazionale o internazionale che non si possa risolvere con il Santo Rosario e con i nostri sacrifici. Recitarlo con devozione sarà consolare Maria e tergere tante lacrime dal suo:

 " CURE IMMACOLATO "

Per visionare i Messaggi della Madonna di Medjugorie, clikka la foto qui sotto:

LETTURA CONSIGLIATA: LINK

TERZO SEGRETO DI FATIMA

Queste furono le parole della Madonna dette a Lucia:

"Non aver timore, cara piccola. Sono la Madre di Dio, che ti parla e ti domanda di rendere pubblico il presente Messaggio per il mondo intero. Ciò facendo, incontrerai forti resistenze. Ascolta bene e fa' attenzione a quello che ti dico:

Gli uomini devono correggersi. Con umili suppliche, devono chiedere perdono dei peccati commessi e che potessero commettere. Tu desideri che io ti dia un segno, affinché ognuno accetti le Mie Parole che dico per mezzo tuo, al genere umano. Hai visto il Prodigio del Sole, e tutti, credenti, miscredenti, contadini, cittadini, sapienti, giornalisti, laici, sacerdoti, tutti lo hanno veduto. Ed ora proclama a Mio Nome:

Un grande castigo cadrà sull'intero genere umano, non oggi, né domani, ma nella seconda metà del Secolo XX. Lo avevo già rivelato ai bambini Melania e Massimino, a "La Salette", ed oggi lo ripeto a te, perché il genere umano ha peccato e calpestato il Dono che avevo fatto. In nessuna parte del mondo vi è ordine, e satana regna sui più alti posti, determinando l'andamento delle cose. 

Egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della Chiesa; egli riuscirà a sedurre gli spiriti dei grandi scienziati che inventano le armi, con le quali sarà possibile distruggere in pochi minuti gran parte dell'umanità. Avrà in potere i potenti che governano i popoli, e li aizzerà a fabbricare enormi quantità di quelle armi. E, se l'umanità non dovesse opporvisi, sarò obbligata a lasciar libero il braccio di Mio Figlio. Allora vedrai che Iddio castigherà gli uomini con maggior severità che non abbia fatto con il diluvio.

Verrà il tempo dei tempi e la fine di tutte le fini, se l'umanità non si convertirà; e se tutto dovesse restare come ora, o peggio, dovesse maggiormente aggravarsi, i grandi e i potenti periranno insieme ai piccoli e ai deboli. Anche per la Chiesa, verrà il tempo delle Sue più grandi prove. Cardinali, si opporranno a Cardinali; Vescovi a Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle Loro file, e a Roma vi saranno cambiamenti. Ciò che è putrido cadrà, e ciò che cadrà, più non si alzerà. La Chiesa sarà offuscata, e il mondo sconvolto dal terrore. Tempo verrà che nessun Re, Imperatore, Cardinale o Vescovo, aspetterà Colui che tuttavia verrà, ma per punire secondo i disegni del Padre mio. Una grande guerra si scatenerà nella seconda metà del XX secolo. Fuoco e fumo cadranno dal Cielo, le acque degli oceani diverranno vapori, e la schiuma s'innalzerà sconvolgendo e tutto affondando. Milioni e Milioni di uomini periranno di ora in ora, coloro che resteranno in vita, invidieranno i morti. Da qualunque parte si volgerà lo sguardo, sarà angoscia, miseria, rovine in tutti i paesi. Vedi? Il tempo si avvicina sempre più, e l'abisso si allarga senza speranza. I buoni periranno assieme ai cattivi, i grandi con i piccoli, i Principi della Chiesa con i loro fedeli, e i regnanti con i loro popoli. Vi sarà morte ovunque a causa degli errori commessi dagl'insensati e dai partigiani di satana il quale allora, e solamente allora, regnerà sul mondo, in ultimo, allorquando quelli che sopravviveranno ad ogni evento, saranno ancora in vita, proclameranno nuovamente Iddio e la Sua Gloria, e Lo serviranno come un tempo, quando il mondo non era così pervertito.
Va, mia piccola, e proclamalo. Io a tal fine, sarò sempre al tuo fianco per aiutarti". 

VIDEO TERZO SEGRETO DI FATIMA

(CLIKKA LA CHIESA QUI SOTTO)

COMMENTI 

E' nostra convinzione che anche il terzo segreto sia stato oggetto di un insabiamento ad opera della Chiesa e servizi segreti. Infatti l'interpretazione ufficiale ci sembra particolarmente incoerente nelle sue affermazioni. Anche la calligrafia usata nell'ultima lettera appare differente dalle precedenti

 (non siamo gli unici a pensarlo)

 pertanto il mistero s'infittisce.. E' inoltre evidente che sia stata data troppa poca importanza all'evento: son bastati pochi giorni perché non si parlasse più della faccenda. A voi il giudizio.

FATIMA ED EVENTI FUTURI

 Trento, 14 maggio 2005

Relatore: Giuliano Falciani

Gli eventi che sono accaduti in questi ultimo periodo, hanno avuto sicuramente un rapporto con il cosiddetto “Terzo Segreto di Fatima”. Secondo alcuni documenti e testimonianze, di cui siamo a conoscenza, e non solo noi di Saras , è evidente quanto questo straordinario messaggio, sia stato manipolato da molti, e in special modo, da quella istituzione chiamata “Chiesa Cattolica Apostolica Romana”.

Nonostante ciò alcuni personaggi legati ad essa come Padre Pio e Papa Giovanni XXIII hanno confermato la rivelazione Messianica della Madonna a Fatima, basti pensare alla divulgazione della versione cosiddetta diplomatica, dove si evinceva che il famoso messaggio altro non era che un chiaro ed eloquente, amorevole e giusto tentativo di ripresa dell’umanità.

D’altro canto pensando invece alle continue e numerose manovre di occultamento bisogna ricordare che alla morte di suor Lucia , il Capo del Santo Uffizio, oggi Papa Benedetto XVI, si è recato a Coimbra, nel monastero dove ha vissuto la suora per ben 70 anni, ed ha sequestrato tutti i documenti privati di Lucia. E’ bene ricordare che la religiosa aveva continuato ad avere messaggi e contatti con la Madonna, ma per voto di obbedienza, ciò non poteva essere rivelato perché la chiesa lo ha sempre vietato.

Molte profezie parlano della distruzione di Roma, la Città Eterna, come novello simbolo di Babilonia.

L’Apocalisse, nella Bibbia, parla della caduta di Babilonia (che molti identificano in Roma), “colei che si è prostituita con tutti i grandi e potenti della terra”. Molti sostengono che quando la Madonna dice che nei più grandi vertici della chiesa si è insidiato Satana essa si riferisca proprio al Vaticano, ciò fu inizialmente riportato nel messaggio che la Vergine diede alla Salette nel 1800: “i preti sono diventati cloache di impurità e stanno conducendo le anime verso la propria distruzione”.

Anche Paolo VI fece dichiarazioni pubbliche in cui affermava che “il fumo di satana è entrato nel tempio di Dio”, a questo proposito vi ricordo che questo papa è morto misteriosamente così come è avvenuto a Pio XII e Giovanni Paolo I.

In questi giorni è uscito un articolo molto attendibile in cui il cardinale Ratzingher, qualche anno o fa, avrebbe spedito una cartolina ad una persona incontrata in Spagna, firmandosi: “Joseph Ratzingher futuro Benedetto XVI”.

L’umanità è continuamente sottoposta a manipolazioni guidate da gruppi di potere occulti che agiscono con il preciso scopo di sottomettere, soggiogare e asservire indirettamente i popoli della Terra.

In questo momento il male ha il potere totale e dobbiamo aspettarci avvenimenti e fatti molto gravi e difficili, esso ha una influenza grandissima perché è possiede ogni potere, giuridico, governativo e religioso.

Qualunque cosa accadrà l’evoluzione di ogni singolo individuo non si fermerà ma continuerà magari non in questo tempo ma in un’altra vita procedendo all’infinito.

La Terra ha bisogno di evolvere, essa sta cambiano frequenza così come l’umanità che la abita e la Madonna, che personifica lo spirito della Madre Terra, da sempre si preoccupa di avvisarci, di porci in guardia sugli effetti pericolosi delle nostre azioni.

Il Padre, l’energia cosmica primaria, ha decretato che le creature più evolute debbano servire questo essere meraviglioso (la Madonna) nel processo di spiritualizzazione.

Sin da quando fu scelta per accompagnare Gesù in questo mondo ella ha aderito ad un piano divino che ancora non si è completato. La Madonna rappresenta dunque la madre di tutte le creature e seppur si lascia identificare in figure mistiche tipiche delle varie culture ella visita ed è vicina a tutti i popoli della Terra: non tutti sanno che questo essere rappresenta lo spirito del nostro pianeta.

Ogni pianeta come ogni corpo fisico materiale ha un corpo, un’anima e uno spirito. Il corpo è la materia fisica (il pianeta), l’anima è formata dall’aura (risultante dalla somma delle aure dei suoi abitanti), e lo spirito è rappresentato dall’essere patronimico che lo personifica, e la Madonna è per noi quell’essere.

In questo tempo di grande tribolazione c’è bisogno di azioni concrete, le creature che sono in contatto con Dio iniziano a vederlo attraverso il loro prossimo. Esso si aspetta dai suoi figli il vero interesse alla vita, alla sofferenza, all’evoluzione, questa è la vera preghiera che vale e che vuole Dio. Ama il prossimo tuo come te stesso! Non c’è preghiera più giusta e più logica, il resto serve solo al nostro ego materiale. Esiste un ego spirituale e uno materiale, quello spirituale è l’essere divino in evoluzione. Noi non possiamo fare a meno di evolverci, di crescere, esso è la purificazione e la sublimazione del nostro spirito, ma è conosciuto da pochi, perché molti confondono l’evoluzione con l’ego materiale.

Le creature che sono in sintonia con l’evoluzione, non possono non operare a favore della giustizia, della pace, della pietà e a favore di tutti quei valori detti appunto universali, perché riconosciuti in tutto l’universo e posti alla base della vita.

Le nostre debolezze, i nostri peccati non vengono in realtà perdonati, Dio non perdona e non punisce, è l’evoluzione che sana tutto, ogni cosa negativa creata da noi, carica il nostro karma, che dovrà in seguito essere purificato da noi stessi.

Dio non può toglierci un karma, anche se sarebbe capace di farlo, ma non può togliere una possibilità che serve a noi per crescere, per comprendere meglio ciò che ancora non abbiamo capito.

Le rivelazioni che provengono dalla schiera angelica, confermano che alcuni personaggi come padre Pio e Giovanni XXIII erano arcangeli in missione. L’uomo non vive di solo pane ma anche della verità che proviene dal cielo. Esistono grandi eccessi di amore, di bontà (i santi), che il Padre concede affinché l’uomo si convinca che la vita non è solo quello che appare agli occhi umani, ma che esiste qualcosa di molto più grande.

Un giorno ci renderemo conto che gli animali poco a poco, abbandoneranno il loro processo di reincarnazione, e noi, dovremo abbandonare l’abitudine di ucciderli.

Comprenderemo presto la necessità di nutrirci in modo più sottile, risparmiando le forme viventi più vicine a noi come gli animali fino e un giorno arriveremo a condurre una “alimentazione energetica” che non necessiterà di interrompere la vita di nessun essere vivente nemmeno quella di un vegetale, ma questo momento è per noi ancora lontano.

Le creature si nutriranno, come avviene già per molte razze evolute, di energia cosmica chiamata Prana, che oltre a guarire, sostiene la vita; essa è il “plancton dello spirito” e l’energia che sostiene anche il corpo.

Nella nuova dimensione gradatamente, l’essere umano perderà un quarto di materia per acquisire un quarto di astrale in più. Cominceremo a vedere le creature delle dimensioni superiori che ci contatteranno in proporzione alla nostra evoluzione; esse riescono a percepire l’energia che noi emaniamo attraverso il nostro livello di spiritualità, di realizzazione interiore, di coscienza. Le onde spirituali vengono catalizzate e raccolte da entità, che hanno la missione di contattarci per istruirci sulle nostre prossime evoluzioni.

In un mondo, dove il male ha pieno potere, dobbiamo cercare, con molta attenzione, di non essere contattati da esseri che, agiscono in nome di Dio, ma lavorano, in realtà, in maniera negativa, Cristo ci ha insegnato che “l’albero uomo si riconosce dai buoni frutti che produce”.

Il male ha più poteri del bene perché in questo tempo, esso si può esprimere nella sua totale e superiore potenza. Tutti coloro che cederanno alle sue lusinghe, e si faranno ingannare, perché non avranno messo a punto le loro potenzialità spirituali, diventeranno i tentatori della nuova umanità; tenteranno attraverso le medesime debolezze per cui sono caduti, come è successo a Lucifero.

Lucifero era, un tempo, un essere solare della quinta dimensione, un Arcangelo di Luce poi in seguito decaduto perché inorgogliendosi aveva voluto imitare Dio prendendo decisioni non gli competevano. Esso sta scontando la sua pena su questa Terra, e ha scelto come suo strumento Satana. La differenza tra i due è che Lucifero tenta nello spirito mentre Satana tenta nella materia.

La Terra è un pianeta scuola e per questo su di esso si incarnano su di essa spiriti provenienti da tutto l’universo che hanno bisogno di vivere questa realtà così unica.

Sulla Terra in questo tempo, è in atto una grande attività, alla quale partecipano creature di diverse gerarchie, appartenenti sia ai regni materiali che a quelli spirituali. Se Lucifero è stato inviato sulla terra dal suo mondo di Luce, significa che su questo pianeta avrebbe avuto una possibilità di ravvedimento.

Gli uomini della Terra soffrono perché devono capire gli errori che hanno commesso; una volta compresi, la sofferenza cesserà e inizierà la vera evoluzione.

Il negativo serve al bene e il bene è fine a se stesso. Una volta che abbiamo sperimentato il male, la nostra evoluzione prosegue e non avremo più bisogno di essere tentati, perché ci saremo fortificati spiritualmente. E’ stato detto” dai vostri propositi dimostrate la vostra evoluzione”. Purtroppo, in questo tempo, l’evoluzione dell’umanità è ferma, perché i suoi propositi non hanno abbracciato valori più elevati. Le profezie incalzano, i messaggi si stanno manifestando, e ciò che è stato detto, scritto, e tramandato si manifesterà.

Se la nostra vita è un inferno, non dobbiamo certamente dare la colpa a Dio e alle profezie. Il nostro destino appartiene solo a noi, al modo con cui abbiamo deciso di vivere la nostra esistenza.

Domande

D: Quindi la sofferenza è voluta da Dio per aiutare l’evoluzione?

R: Assolutamente no! La sofferenza non è stata creata da Dio per l’evoluzione, ma è stata scatenata dagli uomini come conseguenza delle loro scelte distanti dai principi universali posti alla base della vita nel cosmo. Le sofferenze vengono create dagli uomini quando eseguono delle azioni sbagliate. Dio “permette” la sofferenza perché sa che è l’unico mezzo che ci aiuta a desiderare il bene e a metterlo in pratica.

Molte creature, non hanno necessità di girare raminghi per questo pianeta, per molte vite. In realtà bisogna sapere che per completare l’evoluzione che la Terra ci consente di raggiungere basterebbero sette vite. Quando veniamo espulsi volontariamente dall’intelligenza Onnicreante nella forma di scintilla Divina, noi andiamo a personificare la materia e la creazione nei mondi cosiddetti inferiori, nei quali si esprimono le prime forme della divinità. Questa scintilla Divina va ha personificare e a vivere nei mondi della materia, ciò per fornire informazioni a Dio stesso e prendere consapevolezza e coscienza di tutto ciò che esiste fuori dalla Luce. Questo percorso è tracciato, il nostro viaggio è questo; quando abbiamo sufficientemente esplorato e conosciuto i mondi materiali realizzando Dio in essi, si torna consapevoli alla Luce, a Dio, matrice di tutto. Quando Gesù parlava della strada stretta e la strada larga, voleva significare l’evoluzione, che noi conduciamo attraverso le nostre scelte. Attraverso il libero arbitrio, siamo noi a scegliere il percorso diritto, dove il tempo è breve e le incarnazioni utili per poter passare velocemente lo stadio tridimensionale. Se invece scegliamo il percorso tortuoso, il tempo si allunga inesorabilmente. La meta rimane la stessa, ma dipende da noi quanto tempo ci mettiamo a raggiungerla. Tutto ciò è possibile grazie alle nostre libere scelte.

D: Sa dirci qualcosa sulle tentazioni?

R: Le tentazioni ci parlano delle debolezze che la nostra attuale vita ci chiede di superare, per consentirci il proseguo dell’evoluzione.

A conclusione di questa conferenza voglio ricordare che, è importante saper riconoscere gli eventi, e questo per non farsi trovare impreparati, ma è ancora più importante condurre la nostra vita seguendo le leggi che sappiamo essere giuste, solo così potremo sperare di evolvere verso una realtà più felice. 

FINE

www.associazionesaras.it

LA VERITÀ SUL TERZO SEGRETO DI FATIMA. NUOVE IMPRESSIONANTI RIVELAZIONI

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 20 AGOSTO 2014:

LA VERITÀ SUL TERZO SEGRETO DI FATIMA. NUOVE IMPRESSIONANTI RIVELAZIONI

“LA VERITÀ PUÒ ESSERE OSTACOLATA, MA MAI FERMATA” (Eugenio Siragusa). 
“CONOSCERETE LA VERITÀ E LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI, MA LIBERI DAVVERO” (Giovanni cap. 8 vers. 32).

ANNO DOMINI 1944 - SECOLO XX. Verso le 16 del 3 gennaio 1944, nella cappella del convento, davanti al tabernacolo, Lucia chiese a Gesù di farle conoscere la sua volontà: “Sento allora che una mano amica, affettuosa e materna mi tocca la spalla”. È ‘la Madre del Cielo’ che le dice: “Stai in pace e scrivi quello che ti comandano, non però quello che ti è stato dato di comprendere del suo significato”, intendendo alludere al significato della visione che la Vergine stessa le aveva rivelato.

Subito dopo [...] “ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva: ‘nel tempo, una sola fede, un solo battesimo, una sola Chiesa, Santa, Cattolica, Apostolica. Nell’eternità il Cielo!’. Questa parola ‘Cielo’ riempì il mio cuore di pace e felicità, in tal modo che, quasi senza rendermi conto, continuai a ripetermi per molto tempo: il cielo, il cielo!”.
Così le viene data la forza per scrivere il Terzo Segreto.

QUESTO È IL RACCONTO FEDELE CHE LUCIA DOS SANTOS SCRIVE NEL SUO DIARIO. UNO SCRITTO INEDITO CHE FINO AD OGGI, CON GRAVISSIMA COLPA, IL VATICANO SI ERA RIFIUTATO DI RIVELARE. DOBBIAMO, PROBABILMENTE, ALLA BUONA VOLONTÀ DI PAPA RATZINGER PRIMA, E PAPA FRANCESCO DOPO, SE FINALMENTE VENGONO ALLA LUCE VERITÀ NASCOSTE SUL TERZO SEGRETO DI FATIMA. LE SORELLE SPIRITUALI DI LUCIA HANNO DATO ALLE STAMPE QUESTO LIBRO: “Un caminho sob o olhar de Maria” (Edizioni Carmelo). LEGGETELO ATTENTAMENTE.

LE FRASI SOPRA RIPORTATE DA LUCIA SONO L'AVALLO PIÙ GRANDE CHE POTEVAMO RICEVERE ALLA NOSTRA SOLITARIA DIVULGAZIONE SUL SEGRETO DI FATIMA E PRECISAMENTE ALLA MISSIONE CHE HO RICEVUTO IL 2 SETTEMBRE DEL 1989 DAVANTI ALLA QUERCIA DELLA COVA DE IRIA. SONO, NATURALMENTE, ANCHE UN AVALLO AL MESSAGGIO DIVULGATO DA EUGENIO SIRAGUSA SIN DAGLI ANNI 60' DEL SECOLO SCORSO.

DUNQUE LUCIA VEDE L'ASSE MAGNETICO DELLA TERRA OSCILLARE E VEDE INTERE NAZIONI E POPOLI DISTRUTTE DAL CASTIGO DI DIO. VEDE POI, OVVIAMENTE, IL TRIONFO IMMACOLATO DI MARIA E IL REGNO DELLA PACE (IL REGNO DI CRISTO IN TERRA). LUCIA VEDE ANCHE L'APOSTASIA DELLA CHIESA E LA PERDITA DELLA FEDE CRISTIANA. SONO QUESTI DUE, I TEMI SCOTTANTI DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA PER I QUALI IL CARDINALE TARCISIO BERTONE ED ALTRI SERPENTI CHE SI ANNIDAVANO E SI ANNIDANO IN VATICANO HANNO PROIBITO LA LORO PUBBLICAZIONE. A QUESTI DUE NE AGGIUNGIAMO PER RIGOR DI LOGICA ALTRI DUE: LA SECONDA VENUTA DI CRISTO NEL MONDO E IL CONTATTO CON ALTRE CIVILTÀ DELL’UNIVERSO.

DI QUESTE DUE ULTIME RIVELAZIONI NON È STATO RIVELATO ANCORA NULLA, MA NOI SAPPIAMO CON CERTEZZA CHE NEI DIARI DI SUOR LUCIA SONO ESPRESSE CON CHIAREZZA. ASPETTIAMO CON PAZIENZA. INTANTO NESSUNO POTRÀ SMENTIRE QUANTO SOPRA RIVELATO DALLA PASTORELLA DI FATIMA. L'ANTICRISTO HA PAURA ED INIZIA A TREMARE DI FRONTE ALL'INCALZARE DELLA VERITÀ. INIZIA COSÌ IL RAPIDO ED INESORABILE CAMMINO CHE CI PORTERÀ AL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DELLA MADRE SANTISSIMA.

IN FEDE
G.B.

Sant'Elpidio a Mare (Italia)
20 agosto 2014

Allegati i link del dossier completo sul Terzo Segreto di Fatima a cura di Giorgio Bongiovanni: LINK

TERZO SEGRETO: PROFEZIE SPOSTAMENTO DEI POLI

 
Terzo Segreto di Fatima – Profezia di uno spostamento dei poli

Nel 1917, le visioni più credibili e ben documentati della Vergine Maria sono state ricevute da tre giovani ragazze a Fatima, in Portogallo. Diverse volte l’anno, sempre il tredicesimo giorno del mese, le ragazze hanno sperimentato visioni attraverso le quali sostenevano che la Santa Madre parlò loro.

apocalisseIl 13 luglio 1917, alle tre cugine sono stati dati tre segreti; tre profezie riguardo cose orribili che verranno. I primi due segreti descrivono aspetti dell’inferno, della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, e l’importanza della Russia come nazione cristiana. Il Terzo Segreto di Fatima può comportare uno spostamento dei poli e una terza guerra mondiale apocalittica, ma non lo sappiamo per certo, in quanto, il Vaticano si rifiuta di soddisfare la nostra curiosità e discutere apertamente i dettagli del Terzo Segreto.

Entro la fine del 1943, due delle ragazze erano già morte, e Lucia era malata. Il vescovo di Leira le ordinò di scrivere il Terzo Segreto, che la Vergine Maria le aveva detto di non rivelare. Lucia giustificò la sua rivelazione, dicendo che ai cattolici viene insegnato che gli ordini dalla Chiesa sono destinati ad essere visti come degli ordini diretti da parte di Dio.

Lucia scrisse il Terzo Segreto, con le istruzioni che avesse dovuto essere rivelato nel 1960, perché sarebbe stato meglio capito. Ma nel 1960 i funzionari del Vaticano hanno scritto, in un comunicato stampa, che l’informazione era così orribile da “rimanere, molto probabilmente, per sempre sotto sigillo assoluto.” (Tutta la Verità su Fatima, Volume III. Buffalo, New York 1990. pp 578-579.)

Il Cardinale Ottaviani raccontò che Papa Giovanni XXIII collocò il Segreto
“in uno di quegli archivi così profondi, scuri e, al fondo dei quali, nessuno sarà più in grado di trovarli e vederli”.

Il cardinale Ratzinger (poi papa Benedetto), messo a capo dei segreti da Giovanni Paolo II, ha sempre stretto riserbo circa le profezie di Fatima. Nel 1984 Ratzinger disse che
“le profezie contenute in questo Terzo Segreto corrispondono a ciò che annuncia la Scrittura.” Ma quale Scrittura? La Rivelazione?

Abbiamo interessanti commenti di Papa Giovanni Paolo II, riguardanti il Terzo Segreto mentre parla a Fulda, in Germania:
“Se c’è un messaggio in cui è scritto che gli oceani inonderanno intere aree della Terra, e che da un momento all’altro milioni di persone periranno, credo che la pubblicazione di tale messaggio non è più qualcosa così tanto desiderato.”

Presumo ci sia uno spostamento dei poli (VIDEO), presto. Credo che il papa sapeva di cosa stava parlando, e che il terzo segreto si riferisce ai terribili eventi della fine del mondo. Suppongo che la spiegazione ufficiale data il 13 maggio 2000 sia un inganno.

Il 13 marzo 2013, l’arcivescovo di Buenos Aires, il cardinale Jorge Mario Bergoglio, è diventato il primo papa dalle Americhe. Il Patriarca di Lisbona, Cardinale José Policarpo, ben presto ha annunciato che Papa Francesco per due volte gli ha chiesto di consacrare il suo pontificato alla Madonna di Fatima, e questo è stato fatto il 13 mag 2013, il 96esimo anniversario delle apparizioni della Vergine Maria alle tre pastorelle. Papa Francesco prende, ovviamente, i segreti di Fatima seriamente e pubblicamente riconosce questo avendo consacrato il suo pontificato in questo modo. Ciò implica che gli eventi del terzo segreto non sono finiti.

L’autore Padre Malachi Martin ha detto che “il Terzo Segreto è il vostro incubo peggiore, moltiplicato in modo esponenziale.”

(http://www.tldm.org/News10/MalachiMartinBelievedInBayside.htm) . Nel 1997, in un’intervista con Art Bell ha spiegato che “mi è stato mostrato il testo del terzo segreto nel mese di febbraio 1960. Ho raffreddato i tacchi nel corridoio fuori gli appartamenti del Santo Padre, mentre il mio capo, il cardinale Bea, era all’interno discutendo con il Santo Padre (Giovanni XXIII), e con un altro gruppo di vescovi e sacerdoti, e due giovani seminaristi portoghesi, che hanno tradotto la lettera. Sul Terzo Segreto, Suor Lucia uno giorno mi ha detto: ‘È nel Vangelo, e nell’Apocalisse.”

Sappiamo anche che un giorno Lucia ha indicato i capitoli 8 e 13 dell’Apocalisse. (http://garabandalnews.overblog.com/2014/01/fatima-3rd-secret-and-facts.html)

Padre Martin ha parlato del compimento del Terzo Segreto:
“Questi eventi non ci saranno tra 200 anni, non 50, non 20 … ‘ Secondo lui, gli eventi dei tempi finali sarebbero avvenuti prima del centenario delle apparizioni mariane; prima del 13 maggio 2017.."

Lucia, nella sua lettera, ha citato il capitolo 8 dell’Apocalisse; un capitolo che apre il settimo sigillo. Il sesto sigillo, che suona come uno spostamento dei poli, era appena stato aperto in Apocalisse 6:12-14
“12 Poi vidi quando egli ebbe aperto il sesto suggello; ed ecco, si fece un gran tremoto, e il sole divenne nero, come un sacco di crine; e la luna divenne tutta come sangue; 13 e le stelle del cielo caddero in terra, come quando il fico, scosso da un gran vento, lascia cadere i suoi ficucci. 14 E il cielo si ritirò, come una pergamena che si rotola; e ogni montagna ed isola fu mossa dal suo luogo.”

Il settimo sigillo in Apocalisse 8:1-9 descrive la reazione del sole che diventa temporaneamente nero come cilicio; una nube di polvere cosmica in arrivo, che alla fine provoca un enorme flaring, come quando della segatura viene gettata su un fuoco:
“1 Quando l’Agnello ruppe il settimo sigillo … 3 ed un altro angelo venne e si fermò presso l’altare, [l'angelo presso l'altare del fuoco potrebbe essere Giove ai margini del Sole, nel giorno del giudizio, come ho descritto a lungo nel mio ultimo libro] in possesso di un turibolo d’oro; e gli furono dati molti profumi, acciocchè ne desse alle orazioni di tutti i santi, sopra l’altar d’oro, che era davanti al trono. 4 E il fumo de’ profumi, dati alle orazioni de’ santi, salì, dalla mano dell’angelo, nel cospetto di Dio. 5 Poi l’angelo prese il turibolo, e l’empiè del fuoco dell’altare, e lo gettò nella terra; e si fecero suoni, e tuoni, e folgori, e tremoto. 6 E i sette angeli che avean le sette trombe si apparecchiarono per sonare. 7 E il primo angelo sonò; e venne una gragnuola, e del fuoco, mescolati con sangue; e furon gettati nella terra; e la terza parte della terra fu arsa; la terza parte degli alberi altresì, ed ogni erba verde fu bruciata. 8 Poi sonò il secondo angelo; e fu gettato nel mare come un gran monte ardente; e la terza parte del mare divenne sangue; 9 e la terza parte delle creature che son nel mare, le quali hanno vita, morì; e la terza parte delle navi perì.”

Questo suona come una massiccia eruzione solare o CME (espulsione di massa coronale) che colpisce la Terra:
“la luce del sole sarà sette volte più luminoso.” Isaia 30:26

Lucia ha anche ricordato che il Terzo Segreto di Fatima riguarda il capitolo Apocalisse 13, che descrive l’Anticristo e termina con “18 Qui è la sapienza. Chi ha intendimento conti il numero della bestia; poichè è numero d’uomo; e il suo numero è 666.”

Se Malachi Martin avesse avuto ragione sul compimento del Terzo Segreto, e cioè prima del 2017, la mia conclusione è che l’Anticristo sarà rivelato nel mezzo degli ultimi sette anni e l’inizio di una guerra apocalittica, nel giugno 2016, tre anni e mezzo prima della fine della tribolazione, nel mese di dicembre 2019.

Papa Giovanni Paolo II ha parlato di massicce inondazioni ed eventi tipo spostamento dei poli, che uccideranno molte persone. Credo che il prossima Polo Nord sarà in Siberia, a nord-ovest del lago Baikal, vicino ai confini della Russia, Cina e Mongolia. Vi è una grande anomalia magnetica lì. La famosa esplosione di Tunguska del 1908, si è verificata proprio in quella zona. Il Polo Nord magnetico si sta già muovendo in quella direzione. Anche uno dei principali fondatori della teoria dello spostamento dei poli, il professor Charles Hapgood (autore di libri come Sentiero del Polo e della Terra di Shifting Crust) indica quella zona come probabile luogo del prossimo Polo Nord. Se ciò è corretto, e se questo accadrà presto, cosa ne sarà delle popolazioni di Russia e Cina? La maggior parte del territorio di queste nazioni diventerà inabitabile; deserto artico.

Padre Malachi Martin ha scritto nel suo libro Le chiavi di questo sangue, quanto segue:
“Se i leader di partito di questi stati conoscessero queste parole, con ogni probabilità deciderebbero di effettuare alcune mosse territoriali e militariste contro l’Occidente il quale potrebbe decidere di usare qualsiasi mezzo per resistere.”

Io credo che decidessero di conquistare nuove terre più lontano dal prossimo nuovo Polo Nord per fornire adeguate nuove patrie alle loro popolazioni. Europa centrale, Asia meridionale e Medio Oriente sarebbero, probabilmente, invase da Russia e Cina. Questa può essere la ragione per la quale i russi si preparano ad invadere l’Ucraina. Forse in Apocalisse 09:16,
“16 E il numero degli eserciti della cavalleria era di venti migliaia di decine di migliaia; ed io udii il numero loro.”, significa che il cambiamento polare è imminente ed evidente ed i popoli di Cina e Russia saranno in fuga. Quindi possiamo aspettarci grandi guerre in Europa, Asia e Medio Oriente al più presto.

by David Montaigne

http://endtimesand2019.webs.com

CROCE NEL CIELO FORMATA DA DIVERSI "UFO"

Forse questo è il motivo per il quale la Cina sta costruendo megalopoli fantasma in Africa:

Da Navigatore Curioso – I palazzinari cinesi si stanno dando molto da fare in Africa. Nova Cidade de Kalimba è una moderna città africana costruita da investitori cinesi in Angola e composta da circa 750 edifici di otto piani.

Nei progetti degli investitori, la città doveva raccogliere circa 500 mila abitanti, ma un inquietante filmato mostra come la selvaggia urbanizzazione cinese rischia di creare la prima “città fantasma” dell’Africa.

Il costo dell’operazione si aggira sui 2,5 miliardi di euro, ma si tratta solo di una frazione del fiume di denaro che la Cina sta investendo in Africa. A questo punto, la domanda è semplice: perchè i cinesi sono così interessati al territorio africano?

Costruita alla periferia di Luanda, la capitale angolana, Nova Cidade de Kalimba, oltre ai 750 blocchi di appartamenti, conta una dozzina di scuole e più di 100 locali commerciali, ma non ci sono abitanti! Come mai? Pare che il prezzo di un appartamento si aggiri sui 90 mila euro, una cifra esorbitante rispetto al magro reddito medio della popolazione locale che ancora vive nelle baraccopoli.

Nonostante l’enorme quantità di appartamento invenduti, Nova Cidade de Kalimba è solo una delle tante città “fantasma” che la Cina sta costruendo in tutto l’Angola e in tutto il continente africano. Negli ultimi dieci anni, la Cina ha pompato miliardi di euro, e il trend non mostra il minimo segno di rallentamento.

Come riporta il Daily Mail, numerose “Chinatown” stanno nascendo in tutta l’Africa, dalla Nigeria alla Guinea equatoriale, nel Ciad, nel Sudan, ma anche in Zambia, Zimbawe e Mozambico. Insomma, la Cina considera il continente nero un investimento cruciale per il futuro, stringendo una vera e propria morsa sul continente dal sapore “neocoloniale” che in futuro potrebbe fare dell’Africa un continente satellite. –
continua QUI

> La Cina costruisce citta fantasma in Africa per trasferire milioni di persone: VIDEO

> LA FINE DEL MONDO - IL GIORNO DEL GIUDIZIO: VIDEO

> PROFEZIE PADRE PIO: GIORNI DI BUIO E SLITTAMENTO POLARE: LINK

INDIRIZZO AMICO/A: