"D'ora in poi nessun Ebreo, non importa sotto quale nome, sarà permesso di rimanere qui senza la mia autorizzazione scritta. Non conosco nessun altro peste fastidiosi all'interno dello stato di questa gara, che impoverisce il popolo dalla loro frodi, usura e prestito di denaro e impegna tutte le azioni che un uomo d'onore disprezza. Successivamente devono essere rimossi ed esclusi da qui il più possibile. "

Regina Maria Teresa - 40 anni regno / Sovrano d'Austria, Ungheria, Croazia, Boemia, Mantova, Milano, Lodomeria e Galizia, i Paesi Bassi austriaci e Parma 
 
Il nuovo ordine dei banchieri, a Basilea
   

   

Con la massima riservatezza, il comitato della BIS domina il mondo. È un club esclusivo, composto da 18 membri, che si vedono con cadenza mensile dagli Anni 30. Il primo vertice tenutosi in via non ufficiale a Basilea nell'aprile del 1930. Immagine di repertorio pubblicata nel libro di LeBor.

 

Il primo vertice tenutosi in via non ufficiale a Basilea nell'aprile del 1930. Immagine di repertorio pubblicata nel libro di LeBor.

NEW YORK (WSI) - C'è una banca che domina il mondo in gran segreto: la Bank of International Settlements. Il suo board è composto dai banchieri centrali più potenti del pianeta, tra cui Mark Carney della Banca d'Inghilterra, Janet Yellen della Federal Reserve e Mario Draghi della Banca centrale europea. È un club esclusivo composto da appena 18 membri. Si incontrano ogni mese la domenica alle 19 di sera in una sala conferenza all'interno della torre di Basilea le cui finestre danno sulla stazone dei treni. Ne rende un resoconto completo l'autore Adam LeBor nel suo libro "Tower of Basel: The Shadowy History of the Secret Bank that Runs the World", che è stato appena ripubblicato con il consenso di PublicAffairs.

"Di solito alcuni dei banchieri portano un collega con loro, ma gli assistenti non aprono mai bocca durante una sorta di conclave che si svolge in gran segreto al riparo dai media e le speculazioni", si legge nelle pagine della ristampa del testo.

"Una volta che gli aiutanti lasciano il conclave, le persone rimanenti si trovano a cena al 18esimo piano. Il pasto, che si conclude alle 23 di sera, massimo mezzanotte, è probabilmente il momento in cui si stringono in gran segreto gli accordi più importanti".


I banchieri più potenti al mondo, che fanno parte del comitato della banca centrale delle banche centrali, si trovano con cadenza mensile a Basilea per l'Economic Consultative Committee (ECC), un vertice che prima era conosciuto come il meeting dei governatori del G10. La Banca dei Regolamenti Internazionali è la più antica istituzione finanziaria internazionale. Il protocollo è molto chiaro: tutto quello che viene discusso e deciso a tavola non viene divulgato atrove. È ormai da 80 anni che l'incontro avviene. Il primo incontro risale infatti all'aprile del 1930. SI tratta della riunione più importante della banca delle banche centrali ed è accessibile solo a un ristretto gruppo di banchieri centrali provenienti dalle economie industrializzate dei paesi più potenti al mondo.

Le trattative devono essere confidenziali, come ha spiegato l'ex governatore britannico Mervyn King: "Quando sei al vertice de posto più importante, ti puoi sentire solo a volte. Aiuta riuscire a incontrare altri numeri uno e chiedere una mano ai presenti, 'io ho questo problema, come lo affrontereste voi"? Nel libro investigativo, una resoconto dettagliato dell'organizzazione bancaria più segreta al mondo, vi è anche un'intervista a Paul Volcker, ex presidente della Federal Reserve. È la banca stessa a occuparsi dell'organizzazione. Una serie di limousine si occupa del trasporto dei banchieri dall'aeroporto di Zurigo a Basilea, un tragitto che senza traffico si percorre in meno di un'ora.

"Durante i due giorni di incontri ai governatori viene assicurata la massima confidenzialità, discrezione e i più alti livelli di sicurezza possibili".


Legioni di giornalisti agguerriti, blogger e reporter investigativi hanno tentato di avere informazioni sul meeting, mettendo sotto intenso scrutinio le mosse della banca. Ma a parte qualche rara citazione nelle pagine dei giornali finanziari, "il vertice segreto della BIS è riuscito a restare al riparo dalle critiche" ed evitare anche la minima indiscrezione stampa. Creata dai governatori della Bank of England e della Reichsbank nel 1930, e sotto la protezione di un trattato internazionale, legalmente parlando la BIS e i suoi attivi sono fuori dal controllo dei governi e delle giurisdizioni nazionali. Come si legge nell'introduzione del libro, la Bank of International Settlements conta solo 140 clienti, ma ha registrato profitti esentasse pari a 1 miliardo e 170 milioni di dollari nel biennio 2011–2012. 

FONTE

 
EURO-TRUFFA! Per "CHI HA" 4 SOLDI in BANCA (Leggere ASSOLUTAMENTE) > MEDIA, FINANZIERI e POLITICI "COLLUSI"
   

   

   

Ovviamente, il titolo che ho dato a questo articolo è il classico "modo di dire", ma si adatta benissimo al contenuto tra il serio e il faceto scritto dall'autore, sicuramente per sdrammatizzare un po' l'amara realtà.

E visto che si parla di raggiri intenzionali perpetrati verso ignari cittadini al fine di renderli ancora più "schiavi", per chi non lo avesse letto, nel post recente da me tradotto e pubblicato
QUI, non si parla solo di microchip ma anche di transazioni finanziarie super controllate, denaro virtuale e bancomat.

Vi consiglio perciò di leggerlo, perché più si conosce come stanno le cose, e prima possiamo sperare che cambino raggiungendo la famosa "massa critica" (come dice Gregg Braden
QUI) che farebbe pendere la bilancia, finalmente, dalla nostra parte.

L'Inganno della "Riserva Frazionaria"

Poniamo che di questi tempi vi venga in testa un'idea del tutto astrusa: decidete di andare in banca a ritirare gran parte della somma che riposa sul vostro conto corrente. Non so, forse siete convinti che essa possa stare più al sicuro da qualche altra parte. Magari, spaventati da trasmissioni demenziali che propongono il divieto di usare il contante, avete pensato che sarebbe meglio darsi una mossa e prelevarne un po' finché si è in tempo.

In fondo non importa la ragione, voi semplicemente avete avuto questa balzana idea di recarvi in banca a prelevare parte dei vostri soldi in contanti. Entrate dopo aver svuotato almeno due volte le tasche nel portaoggetti, vi presentate allo sportello e reclamate il vostro denaro costituito da almeno quattro cifre. Per un importo più modesto non perdete neanche tempo, ricordatevi che c'è sempre a disposizione il bancomat, meraviglia del progresso e frutto dell'ingegno imprenditoriale, il quale vi offre il vantaggio di non costringervi a svuotare le tasche prima di unirvi agli altri clienti con il numerino in mano e in attesa di essere serviti.

Lo sportellista di banca, piuttosto allarmato soprattutto nel caso in cui l'ammontare richiesto sia non di quattro, ma addirittura di cinque cifre, chiama subito il direttore che arriva ansimando e comincia:

"La Legge di qua, le disposizioni di là, la circolare di sopra, per l'antiriciclaggio di sotto, però ci voleva il preavviso... bla bla bla..." Insomma per farla breve è chiaro che il vostro "malloppo" non ve lo rilasciano volentieri.


Leggendo alcune esperienze pubblicate sul web, qualche cliente più esuberante a questo punto si irrita pure, alzando la voce e dicendo: «Ma stiamo scherzando? Quei soldi sono miei, ho diritto a riaverli!.» In quella circostanza i casi sono due: o vi daranno quanto richiesto con evidente malumore, intimoriti soprattutto dagli schiamazzi che state facendo, oppure, rivelandosi ben più tosti ed ostinati di quanto avreste creduto in prima battuta, vi convinceranno a ritornare un altro giorno.

In questo secondo caso, quando tornerete qualche tempo dopo, potrete finalmente mettere le mani sul conquibus tanto a lungo trattenuto. Contenete però la vostra gioia, soprattutto nel caso in cui la cifra prelevata superi abbondantemente i venti o i trentamila euro. La possibile visita di cortesia della Guardia di Finanza a casa vostra potrebbe infatti suscitare qualche perplessità e abbattere la vostra soddisfazione. Benché pare pongano solo qualche innocua domanda sulle ragioni della detestabile azione appena commessa, la sensazione di sentirsi implicitamente considerati al livello di un ignobile evasore, di un pericoloso bandito, di un esecrabile spacciatore, ai più non risulta affatto gradita.

In ogni caso, dopo aver portato a termine con successo la vostra "balorda" azione di ritirare il contante dalla banca, prendetevi qualche secondo e fate lavorare il cervello, fermatevi cioè a riflettere e ponetevi la seguente domanda:

DI CHI ERANO VERAMENTE QUEI SOLDI che figuravano a saldo del vostro conto corrente e che siete andati a reclamare con tanta "tracotanza"?

Sembra una domanda stupida, e invece si tratta di uno dei quesiti più importanti del mondo. Ponendoci questa domanda, infatti, ci ritroviamo diritti di fronte all'INGANNO giuridico più eclatante e ben celato di tutti i tempi che tanti disastri sociali ed economici ha creato negli ultimi secoli.
Ripetiamo bene la domanda: 

DI CHI SONO VERAMENTE QUEI SOLDI che figurano sul vostro conto corrente?

Vediamo cosa stabilisce la Legge, cioè l'articolo 1834 del codice civile:

"Nei depositi di una somma di denaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi".


ATTENZIONE alle sfumature: la banca ne acquisisce la proprietà! Cioè quei soldi SONO per legge DELLA BANCA che è tenuta a restituirli a RICHIESTA DEL DEPOSITANTE (???!! depositante ???!!) con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi (avevano ragione sul preavviso, avevano ragione loro!) In altre parole, questi soldi fintanto che non vi presentate a riprenderli e finché effettivamente non ve li consegnano in mano, SONO di PROPRIETÀ della banca benché risultino apparentemente VOSTRI nel VOSTRO saldo di conto corrente.

E qui, nella testa dei meno distratti, sorge spontanea una bella domanda. Nel momento in cui la banca era
DIVENTATA PROPRIETARIA dei VOSTRI soldi che avevate versate sul VOSTRO conto corrente, cosa diavolo ci aveva fatto? Li aveva messi da parte per custodirli, o li aveva usati per svolgere i propri affari? 

Formuliamo la domanda in altra maniera.

Quei soldi presenti sul vostro conto corrente sono davvero a vostra disposizione (con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi) o sono stati prestati dalla banca a qualcun altro. E in tal caso, per quanto tempo li ha prestati? Suvvia! Siate onesti! Se non siete proprio degli "ingenuotti" degni di un quadro naif, non potrete che dare la risposta giusta! Ovvio che quei soldi la banca li ha prestati a qualcuno! Altrimenti come farebbe a pagarvi gli interessi (peraltro ormai ridicoli) sulle giacenze di conto corrente? Ma allora, perché avete schiamazzato dentro la banca reclamando i soldi all'istante? Stando così le cose, VOI non siete un DEPOSITANTE. VOI quei soldi li avete PRESTATI alla banca, non li avete DEPOSITATI là.


Riporto quello che ha detto l'economista Prof. Huerta de Soto in una delle sue lezioni:

"Se qualcuno venisse da noi e ci dicesse: «Deposita i soldi presso di me, te li custodisco per bene, te li lascio sempre a completa disposizione e in più ti pago anche gli interessi», senza dubbio ci suonerebbe come un ottimo affare.

Ma per credere che sia tutto vero bisognerebbe essere degli stupidi. È ovvio che c'è l'imbroglio, che esista il trucco. Eppure sono proprio gli stessi termini che ci propone il banchiere e che accettiamo nel contratto di conto corrente". Compreso lo stratagemma? Ci chiamano depositanti, la legge stessa ci definisce depositanti, ma in realtà noi siamo dei prestatori, siamo dei mutuanti!!! Quindi se la banca, a sua volta, ha concesso dei quattrini a qualcuno (e non certo per 3-4 giorni o una settimana), come diamine farà a restituirli così, su due piedi, a richiesta improvvisa, o a distanza di qualche giorno, a chiunque si presenti in banca per ritirarli?

Ohibò! Signori, forse state cominciando ad avere qualche legittimo sospetto che porta ad altre domande. È probabile che a questo punto vi chiederete pure: 

"Ma quando paghiamo o preleviamo una cifra inferiore con il bancomat, allora non è valido lo stesso ragionamento?

Come facciamo a disporre di una somma che in realtà è di PROPRIETÀ della banca e nel frattempo è stata prestata a qualcun altro magari per un periodo di tempo di due o tre anni? Ma che razza di sortilegio è questo? Insomma, se questi euro li abbiamo prestati alla banca, e quest'ultima a sua volta li ha erogati ad un altro, essi sono di conseguenza in mano o nel conto corrente ANCHE di quell'altro individuo. 

Come fanno quindi gli stessi "dannati" euro ad essere a disposizione anche sul vostro conto corrente? Ancora una volta, quindi, chiediamoci: di chi è realmente questo denaro?? Chi è il vero proprietario di questi fantomatici soldi? VOI, LA BANCA o il SOGGETTO TERZO al quale sono stati prestati?

Il bello, o il brutto, vedete voi, è che la banca li ha prestati non ad uno solo, ma ad altri nove soggetti ciascuno dei quali, proprio come fate voi, li tiene su un conto corrente ed esattamente come voi pensa di esserne il legittimo proprietario convinto di disporne liberamente (almeno fino alla scadenza del termine convenuto dal prestito concesso dalla banca).

Quindi la risposta qual è?

Chi ha il pieno diritto di proprietà su questi soldi?

Sono dieci soggetti tutti contemporaneamente?

È possibile mai questa assurdità?


Ahimè... Signori, questa incongruenza è possibile: questa magia non è nient'altro che la RISERVA FRAZIONARIA. Un paradosso, frutto di un raggiro giuridico, creato appositamente per concedere al banchiere un privilegio unico ed estremamente potente. La riserva frazionaria è anche la ragione per cui da sempre si verificano forti cicli economici, accompagnati da devastanti crisi bancarie sistematiche. Non sono gli speculatori, non sono i terremoti, non sono i commercianti o gli evasori, non è la globalizzazione, i CDS (
QUI), gli spread, lo short selling (QUI), o qualche altra diavoleria. È la riserva frazionaria!

Con la tragedia dell'Euro, con la depressione del Dollaro, col dissesto globale di questo III millennio siamo solo davanti al peggior ciclo e alla più distruttiva crisi di tutti i tempi.L'immensa forza devastatrice che questo squilibrio porta con sé e di cui abbiamo visto una prima pallida manifestazione nel 2008, è resa possibile dall'intervento reiterato delle banche centrali che per quasi 100 anni hanno posticipato il giorno della resa dei conti:

"...quello in cui i 10 presunti proprietari della stessa cifra di denaro si presenteranno al medesimo sportello per richiedere lo stesso ammontare."

Somma, tuttavia, che non è più nulla, solo un numero, al più un pezzo di carta colorato riproducibile a volontà dalla banca centrale. Però, una tale riproduzione fisica a volontà, necessaria per soddisfare solo la metà di quei 10 proprietari, avrebbe conseguenze devastanti. Non a caso, con il pretesto di fare la guerra a quegli "appestati", meglio noti come evasori fiscali, da qualche tempo è partita la campagna mediatica mirata a vietare, tassare, o abolire il contante. È infatti togliendo alla gente l'ultima pretesa di avvalersi della proprietà del denaro basato sulla sua consistenza fisica, cioè smaterializzandolo al 100%, che l'inghippo giuridico che sta sotto alla riserva frazionaria potrebbe essere tenuto nascosto ancora a lungo, mentre gli inevitabili effetti negativi ad esso collegati potrebbero essere posticipati ancora per qualche anno.

La sostanza tuttavia non cambia, il problema esiste, si è stratificato per cento anni ed oggi è enorme, la sua risoluzione sarà dolorosissima, e continuando a posticiparla con qualche escamotage, come tassare o vietare il contante, non si farà che aggravarla di più. Quindi, se ancora non avete ben inquadrata questa immane crisi, essa non è nient'altro che il risultato di una TRAGEDIA GIURIDICA. Al fine di privilegiare l'attività delle banche in relazione ad ogni altra attività commerciale, per motivi ben noti a chi del tutto sprovveduto non è, la legislazione sul contratto di deposito bancario ha lasciato un'ampia e drammatica zona grigia sulla proprietà del denaro che si muove attraverso quel sistema stesso.

Se ogni conflitto, questione, impasse, porta sempre ad una cattiva definizione dei diritti di spettanza, quella sul denaro in banca rimane totalmente indefinita e confusa a causa di un contratto che non costituisce né un deposito, né un prestito, ma vuole essere entrambe le cose contemporaneamente. Questo è l'errore più drammatico di tutti che sta a monte di qualsiasi problema economico del passato e del presente. Se volete saperne di più e ancora non l'avete fatto, leggetevi uno in fila all'altro "Cosa è il Denaro" e "La Tragedia dell'Euro", sono testi alla portata di ognuno che dovrebbero essere letti già in età scolare.

I principi e i concetti in essi contenuti dovrebbero essere a conoscenza di tutti coloro che hanno un conto in banca; dovrebbero far parte della cultura di ogni persona indignata che vuole evitare di attirarsi un danno peggiore. Purtroppo, in questo nuovo travagliato millennio, soltanto un individuo su centomila sospetta o è al corrente di una simile, ignobile e spietata realtà.

   

   

   

Post Scriptum

Per conoscere di più l'autore di questo libro, Alberto Medici, rimando i Lettori al suo sito (QUI), dove avrete le più esaurienti risposte sia riguardo alla sua persona, come al contenuto del testo, all'anteprima dei capitoli. Come vedrete, il suo intento è simile al mio nella priorità assoluta che un numero sempre maggiore di persone sappia davvero come stanno le cose.

FONTE

 
EUROSTENDHAL!: VOI pensate che sia DENARO invece è: UNA CAMBIALE! "LA TRUFFA EURO" e IL COPIRIGHT ©
   

   

   

Di Franco Remondina

Uscire dall’euro? Tranquilli, non si può, non è previsto! Per cui, non ci possono cacciare dall’euro e per converso non se ne può uscire. Detto questo, ci sono alcune cose che invece non sono chiare. La prima è senzaltro questa: l’euro è l’unica moneta con la © di copyright!

Il Copyright é un istituto diritto privato… ma la moneta? Ci dicono che che questo copyright é relativo al disegno della banconota… ma come mai le banconote euro sono le uniche al mondo ad essere coperte da copyright e a riportarlo ?

Inoltre, non compare la scritta “la legge punisce i fabbricanti di moneta falsa”… mmmh…

Voi pensate che sia denaro invece è: UNA CAMBIALE!

Cioè, poiché la firma apposta sulle banconote è quella di Minus Draghi, cioè di un privato cittadino, è lui il responsabile!

Supponiamo che improvvisamente Minus Draghi crepi… Lui si toccherà gli attributi se legge questo articolo, ma in teoria e anche in pratica, che si fa? 

La legge punisce i fabbricanti di moneta falsa, ma Minus Draghi, ammette persino che questa non sia una moneta, bensi un’opera d’arte?

Inoltre non c’è l’anno di emissione. Su tutte le banconote/opere d’arte, appare il 2002!

Cioè, noi affittiamo queste opere d’arte che costano 10 centesimi per essere prodotte e le paghiamo quello che c’è scritto sopra? Se affitti 3 opere d’arte con la scritta “500” devi fornire in cambio un mese di lavoro, il tuo lavoro?

Che roba è???

Ci vogliono imporre la sindrome di Stendhal?

La gente si è ammalata di questa sindrome, c’è questa pandemia? Aaah gli imbecilli…

Così, abbiamo uno strano giochino: l’artista emette queste banconote… esempio, da 100 euro, che a lui costa 10 centesimi, la presta all’1% di interesse alle Banche, le quali la danno allo Stato italiano che dà in cambio titoli di stato gravati da interesse del 3-4%…

Che figata!

Perchè non ci ho pensato io? Azz… perchè?…

Eeeh… l’arte! Chiaro che se sei uno di quelli che pensa che l’arte sia “tirare dei palloncini pieni di colore contro un muro”, per vedere cosa viene fuori e pensi che quella sia arte, non ci siamo! Quella è una cazzata, non arte! Questa è arte: quella delle banconote!

Per avere in casa queste opere d’arte, siamo disposti a tutto! La gente, ma soprattutto i politici…

Per altro, come nel film: “tre uomini e una gamba”, lo stato potrebbe diventare lui “artista” e con 10 centesimi al pezzo, abbassare le tasse che noi paghiamo per “affittare” queste opere d’arte a firma Minus Draghi…

Chissà perchè questa sindrome di Stendhal ci affligge tutti… Forse speriamo che Minus Crepi e che le opere d’arte “facciano uno zompo…”… ” Ma che ne capite voi di affari, che ne capite? Fortuna che c’è ringhio, lui si che mi da soddisfazione… Passami er “pignolo”…!

   

   

   

FONTE - VIDEO

 
 
di Davide Ragozzini

Dopo molte riflessioni sulle proteste, civili, violente, dopo tutti i dibattiti politici e sulla politica, fra tutte le idee più rivoluzionarie che trasportano sogni ed esigenze di cambiamento, mi chiedo:

A COSA SERVE LO STATO?

Qui cito alcune definizioni, tanto per avere un punto di partenza:

Da Wikipedia: “Lo Stato è un ordinamento giuridico politico che a fini generali esercita il potere sovrano su un determinato territorio e sui soggetti a esso appartenenti. Esso comanda anche mediante l’uso della forza armata, della quale detiene il monopolio legale.”

Max Weber : per Stato si deve intendere «un’impresa istituzionale di carattere politico in cui l’apparato amministrativo avanza con successo una pretesa di monopolio della coercizione della forza legittima in vista dell’attuazione degli ordinamenti».

Thomas Hobbes: «Lo Stato rappresenta l’istanza unitaria e sovrana di neutralizzazione dei conflitti sociali e religiosi attraverso l’esercizio di una summa potestas, espressa attraverso la forma astratta e universale della legge che si legittima in base al mandato di autorizzazione degli individui, in cui si realizza il meccanismo della rappresentanza politica; i cittadini si trovano infatti in quella fase pre-politica che è definita come stato di natura e il sovrano svolge un ruolo “rappresentativo” unificando in sé la “moltitudine dispersa”»

“Moltitudine dispersa”?

Non avete idea di quanto si potrebbe e si dovrebbe approfondire questo concetto, rimando solo al Link dell’ OPPTITALIA dove viene spiegata l’origine della schiavitù in cui ci troviamo e fa proprio riferimento alla moltitudine dispersa ‘in mare’: LINK

Insomma, a cosa serve lo stato?

Il popolo lavora e paga le tasse. Dove finiscono questo soldi? In teoria dovrebbero ritornarci tutti sotto forma di servizi e dovrebbero essere, questi servizi, tutti concepiti in modo etico, civile ed ecologico.

Vediamo questi servizi:

Lavori pubblici e manutenzione (ad es.strade)
Telecomunicazioni.
Trasporti.
Scuola
Sanità
Giustizia
Forze di ordine pubblico.

Tralascio la Difesa perché io concepisco solo un mondo privo di violenza.
Quindi in teoria, più è alta la pressione fiscale e più i cittadini dovrebbero godere di servizi sempre migliori?

Qui ci si potrebbe già dividere in chi pensa che lo stato sia inutile e chi pensa solo che funzioni male. Il malfunzionamento è ormai ovvio. Ad ogni modo, in sostanza, lo stato è o dovrebbe essere un intermediario tra i cittadini e loro stessi. Tanto più che i servizi vengono prodotti a nome dello stato per i cittadini, dai cittadini stessi.

Alla fine di fatto è un’agenzia.

Sovrane dovrebbero essere le esigenze dei cittadini e non una sovrastruttura che per sua natura dovrebbe essere solo al servizio dei cittadini. A produrre beni e servizi utili ai cittadini sono i cittadini stessi e usano, quando è necessario, materie prime che arrivano dalla Terra.
Quindi, mi chiedo, a cosa serve lo stato?

Forse, visto che non siamo maturi abbastanza da autogestirci, abbiamo bisogno di qualcuno che ci organizzi l’esistenza per nostro conto, molto bene, ma questo dovrebbe spingerci a capire, che se abbiamo questo bisogno che ci arriva da un limite, dovremmo presto tentare di sorpassarlo, questo limite.

E ancora, finché non siamo in grado di autogestirci, benvenga un’agenzia di cittadini che organizza l’esistenza dei cittadini stessi. Alla fine è un cerchio, un paradosso: visto che non siamo in grado di autogestirci, abbiamo bisogno di una sovrastruttura che serve ad autogestirci…perché nella sovrastruttura ci lavorano i cittadini stessi.

Spero che vi rendiate conto.

Io non so in quanti di voi che leggete capite dove voglio arrivare e l’importanza di questi concetti…. Ora è ovvio che lo stato così com’è, non solo non serve a niente ma ci toglie energie e non ce le ridà più. Peraltro con le nostre energie manteniamo un migliaio di politici che formano un governo inutile.

Se proprio abbiamo bisogno di un’agenzia (sovrastruttura) che organizzi e gestisca la nostra esistenza, dove all’interno dell’agenzia ci lavorerebbero i cittadini stessi, (e chi se no) almeno facciamola più snella. Quindi servono cittadini che operino in un’organizzazione che serve ad organizzarci e non di politici, e i cittadini che fanno questo ce li abbiamo già, siamo NOI.

Se non siamo ancora pronti a togliere il denaro di mezzo, che anch’esso è una sovrastruttura tra le nostre esigenze e chi le soddisfa (che siamo sempre NOI) basta fare una cassa comune dove depositiamo le nostre energie in più, per soddisfare esigenze comuni.

E molti diranno: eh già, e chi la gestisce questa cassa? presto mancheranno i fondi perché qualcuno se li ruba. Già rispondo io, se eliminiamo il denaro che non serve a niente (perché la terra ci nutre senza bisogno di denaro) non ci saranno più il 99% dei crimini.

E poi comunque, rimanendo nella logica del denaro, allora visto che non ci si fida di nessuno, abbiamo bisogno di uno stato e di un governo? Perché di queste sovrastrutture ci fidiamo? Ma non sono formate dai soliti cittadini che gestirebbero la cassa comune? Nella storia hanno dimostrato di fare gli interessi dei cittadini?

I governi sono formati da cittadini che non fanno gli interessi dei cittadini, ma fanno i propri come individui. E’ la stessa cosa che succederebbe alla cassa comune prima citata, sono solo molto più grossi e ingombranti. Sia che ci sia una cassa comune o uno stato, se siamo cittadini pronti a fare i nostri interessi invece che quelli di tutti, non avremo mai una società ben organizzata.

Quindi è la nostra buona volontà che ci serve, non uno stato.
In un mondo più semplice, senza denaro, dove le risorse del pianeta sono garantite a tutti, ci sarebbero il 99% delle controversie in meno, quindi non avremmo nemmeno bisogno dei genitori a farci fare pace quando litighiamo per qualche chilo di materia.

FONTE

 
La Torre di Babele e il "Sistema Debito"
 

 

Quindi avete sempre pensato che il mito della Torre di Babele fosse il resoconto della costruzione di un antico grattacielo. Chi abbia letto il capitolo XI della Genesi, avrà imparato che la Torre di Babele fosse un ambizioso tentativo di costruire una sorta di ponte fino al cielo.

Si parla di mattoni e malta, di progettazione, di marketing, e di un'entità residente nei cieli molto arrabbiata, che accoglie il tutto come uno sgradito tentativo di intrusione.

Dal punto di vista degli abusi edilizi oggigiorno le cose non sono nemmeno molto cambiate. Ma è evidente che se ci si affidi all'interpretazione letterale, l'idea di costruire una torre fino al cielo usando mattoni di terracotta e fango non fosse poi una pensata così geniale.

Un'altra nozione convenzionale in merito a questa storia è che ad un certo punto i lavori si arrestarono a causa della criptazione con cui il linguaggio del genere umano sarebbe stato frazionato in numerosi linguaggi diversi. Si trattò, ci viene detto, di una misura precauzionale assunta dal residente (residenti?) dei cieli che evidentemente teneva molto alla privacy. La mescolanza delle lingue avrebbe messo fine all'unità d'intenti che stava producendo quella costruzione così intrusiva.

Ma l'interpretazione superficiale non sempre è la più corretta. E' necessaria una lettura più attenta del mito per poterlo collocare nell'ambito delle depravazioni del secolare Culto di Saturno. Operazione importante perché elemento centrale nella comprensione del modus operandi del Culto. L'approccio migliore per interpretare il mito della Torre di Babele e la sua attinenza con l'elite occulta è quello adottato nelle investigazioni reali, cioè seguire la pista del denaro.

Babylon's Banksters di Joseph P. Farrell è forse la migliore fonte di informazioni sulle antiche origini del sistema finanziario odierno.

Interpretazioni del Mito di Babele.
Naturalmente si trovano diverse teorie popolari su ciò che accadde realmente a Babele. Ad esempio la interpretazione cristiana, metafora della presunzione umana di elevarsi fino a Dio, in un'epoca in cui l'umanità iniziava a sperimentare nuove tecnologie rivoluzionarie. Vi è di certo qualcosa di corretto in queste interpretazioni, tuttavia a modesto avviso di chi scrive tendono tutte a mancare il punto della questione.

Chiunque abbia letto qualcosa sul Culto di Saturno saprà che il nome Babilonia in molti ambiti sia inteso come sinonimo di sistema finanziario corrotto che persegue la schiavitù basata sul debito, a beneficio di una ristretta élite. I lettori di questo sito sapranno anche che tale sistema finanziario è stato fatto risalire agli eventi della cosiddetta Torre di Babele, i quali non sono che la narrazione simbolica del primo tentativo di dominio attraverso il debito.

Quanto segue è la spiegazione logica di tali affermazioni.

Babele, Babele, Fatica e Difficoltà.
La maggior parte dei biblisti concordano che il nome Babele sia una versione precedente del nome Babilonia, impero che governò la Mesopotamia nel 6° e 7° secolo a.C. Entrambe i nomi derivano dal termine ebraico: BAW-bel, che significa essenzialmente 'confusione' e si presta all'idea di un dio che si dà a confondere tutte le lingue del genere umano. Sia Babele che Babilonia sono situate nella pianura di Scinear, possibile corruzione linguistica del nome dell'antica terra mesopotamica di Sumer.

La principale fonte documentale del mito della Torre di Babele è il libro biblico della Genesi, tuttavia esiste anche una fonte extra-biblica, cioè il Libro dei Giubilei. Per il bene di questa discussione vado a riportare il testo della Genesi dedicato alla Torre. E' tratto dalla versione inquinata di King James, fonte di tante idee sbagliate riguardo questa strana storia. Il lettore è invitato a prestare particolare attenzione ai versetti 4, 5 e 8:

1- E tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole.

2- E avvenne che mentre viaggiavano da est trovarono una pianura nel paese di Sennaar; e vi si stanziarono.

3- Ed essi si dissero l'un l'altro, andiamo, costruiamo mattoni di terra e cuociamoli. I mattoni faranno da pietra, ed il fango farà da malta.

4- E dissero: Andiamo, costruiamo una città e una torre la cui cima tocchi il cielo; e diamoci un nome per non disperderci sulla faccia di tutta la terra.

5- E il SIGNORE scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo.

6- E il SIGNORE disse: Ecco, il popolo è uno, e hanno tutti una lingua sola; e cominciano a fare ciò: e adesso nulla li tratterrà da ciò che hanno immaginato di fare.

7- Andiamo, scendiamo e confondiamo la loro lingua, così che non comprendano più l'uno la lingua dell'altro.

8- Il SIGNORE li disperse sulla faccia di tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città.

9- Per questo la chiamò Babele; perché il SIGNORE confuse la lingua di tutta quella terra e da quel giorno il SIGNORE li disperse sulla faccia di tutta la terra.

Genesi, capitolo 11: 1 - 9
King James Version (KJV, Diodati)


Analizzando il racconto ci accorgiamo che il primo errore in cui incorre la maggior parte della gente è pensare che la storia narri solo di una torre. Dai passi appena citati si evince chiaramente che il progetto fosse quello di costruire una città, di cui la torre sarebbe stata un elemento.

Il Signore li disperse di là sulla faccia di tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città.

Quindi la celebre Torre di Babele era un singolo elemento del più vasto progetto di una città. Il che è storicamente coerente, dal momento che all'epoca la città-stato era la più alta forma di organizzazione governativa degli affari umani. Nel contesto del mondo antico la torre, ovvero il punto più alto di qualsiasi città-stato, era il tempio, ed i sacerdoti del tempio erano anche gli amministratori della città-stato. In altre parole, la Torre di Babele sarebbe dovuta essere la sede del governo della grande città di Babele.

Ora, la domanda è: perché la gente progettò la costruzione di una città?

La risposta superficiale a tale domanda è che le città siano un posto dove vivere. Di certo nessuno si metterebbe a costruire una città fatta di strutture inutilizzabili. La risposta corretta è che le città sono luoghi finalizzati all'esercizio di un'attività. Le persone si riuniscono nelle città per lavorare e guadagnare mediante il rapporto diretto con altre persone. Ed infatti, il motivo per cui fu progettata Babele era proprio questo: imbastire un'economia.

Le economie funzionano solo quando le persone possono fidarsi del sistema di commercio esistente alla loro base. Ciò richiede un sistema condiviso di pesi e misure per determinare il valore delle merci scambiate. Si richiede anche la capacità degli amministratori della città di far rispettare l'equità del proprio sistema di pesi e misure. Ed è qui che entra in gioco il riferimento alla Torre di Babele. La 'torre' sarebbe stata responsabile della creazione e regolazione del sistema commerciale di Babele. La Torre di Babele simboleggiava, in effetti, la legge di Babele.

I Maestri Massoni di Babele.
Quando le persone decidono di formare un'economia hanno bisogno di luoghi di incontro in cui possa aver luogo il commercio. Il progresso di una civiltà è la diretta conseguenza della crescita degli scambi tra le persone di cui è formata, che a propria volta è indissolubilmente legata alla crescita delle infrastrutture e delle tecniche di costruzione.

Per sostenere un'economia di mercato è fondamentale la costruzione di strutture le quali siano in grado di ospitare eccedenze di merci, e persone. Mentre l'agricoltura fornisce l'eccedenza che si trasforma in beni da commerciare, gli edifici forniscono le sedi 'neutrali' in cui fare il commercio. Il che significa che i servizi offerti da chi possedesse le cognizioni per costruire edifici erano di grande importanza in qualsiasi economia emergente. Nel mondo antico i costruttori erano una componente vitale per il progresso di una civiltà.

Ciò che il racconto biblico ci fa notare in modo succinto nella terza strofa è che la civiltà moderna ebbe inizio proprio a Babele, allorquando la gente scoprì la tecnica di costruzione dei mattoni e della malta in luogo dei blocchi di pietra difficilmente scavati e sagomati.

Appresa tale tecnica di costruzione i cittadini furono in grado di espandere le loro economie. Per cui decisero di costruire una città e una torre la cui cima tocchi il cielo. E' a questo punto che l'elemento cospirativo si incrocia con il mito.

Racconto di Molte Città.
Nella Bibbia si fa riferimento a molte città dai nomi fortemente simbolici. La prima di esse è proprio Gerusalemme, il cui nome è stato tradotto come 'città della pace'. Il fatto che la città di Gerusalemme fosse diventata corrotta e quindi dovesse essere sostituita con una nuova Gerusalemme è un tema centrale nella Bibbia. Gerusalemme, o Sion, è costantemente utilizzata dalla Bibbia per indicare le intenzioni di Dio nei confronti dell'intero mondo.

La stessa logica si applica a Babilonia, successiva incarnazione di Babele e nemesi di Gerusalemme. Babilonia è ritratta come lo strumento dell'ira di Dio contro il disobbediente regno di Giuda, che aveva la sua sede in Gerusalemme. Eppure, nella cattività di Babilonia, la giustizia e la saggezza divina espresse dal popolo di Giuda si contrappongono alla cultura babilonese. Babilonia diventa il simbolo di tutto ciò che non è la cultura di Gerusalemme e di Dio. Addirittura, dopo la sua caduta, il sistema babilonese diventa una parte molto sinistra delle profezie bibliche con il nome della Meretrice di Babilonia.

Dietro l'allegoria dualistica di Gerusalemme e Babilonia e della Nuova Gerusalemme e la Meretrice di Babilonia si celano simboli letterari che esprimono il contrasto tra due distinti sistemi di governo. Il fatto che il nome Babele sia un chiaro precursore linguistico del nome Babilonia implica che Babele sia legata al bagaglio simbolico di Babilonia, ossia un sistema di governo in contrasto con il sistema di Gerusalemme ispirato da Dio.

Il punto chiave della contesa tra i due sistemi si evince nel modo in cui Gerusalemme crolli sotto il 'marchio di Babilonia', segnando la fine del regno di Giuda. Giuda non riuscì a celebrare il giubileo che avrebbe annullato ogni forma di debito e schiavitù, tipica ricorrenza del sistema economico biblico. Schiavitù e debito sono condizioni che la Bibbia ascrive al peccato, e uno dei principali peccati vietati dalla Bibbia è il prestito di denaro a interesse. In una famosa citazione dei principi biblici le conseguenze del prestito a interesse sono riassunte nei termini seguenti: "il debitore resta per sempre schiavo del creditore." Babilonia promuoveva un sistema in cui il denaro fosse prestato a interesse.

Ciò che risalta è che i due sistemi fossero in disaccordo circa la questione della creazione del denaro. Gerusalemme propugnava un sistema privo di debiti che gravassero sulla capacità produttiva della popolazione, mentre Babilonia sosteneva il sistema del denaro in cambio di titoli di debito pubblico. (Per approfondire leggere questa discussione)

Diverse altre città sono citate nella Bibbia come esempi di questo sistema inviso a Dio. Ad esempio Ninive, Gerico, Tiro e l'intera nazione d'Egitto incarnano tutte i sistemi in contrasto con Gerusalemme. Il punto qui è che la città di Babele non fa eccezione e il suo chiaro legame con Babilonia la pone nella schiera dei sistemi illegali secondo la legge biblica.

La Confusione del 'Linguaggio.'
Molto è stato scritto in riferimento alla storia secondo cui il linguaggio degli uomini fu confuso per impedire il loro tentativo di costruire questa torre verso il cielo. In questo caso, tuttavia, la confusione delle lingue non va confusa con la diversificazione degli usi. La chiave per comprendere il fallimento del progetto di Babele sta tutta nella comprensione della parola ebraica che viene utilizzata per 'linguaggio' come si trova nel 7° verso.

7- Andiamo, scendiamo e confondiamo la loro lingua, così che non comprendano più l'uno la lingua dell'altro.

In quasi tutti i casi in cui nella Bibbia ci si riferisca ad una lingua parlata o una lingua nativa, viene utilizzata la parola ebraica 'lashon.' Tuttavia non è questa la parola usata nel racconto su Babele nella Genesi. Qui la parola è 'caphah', che ha una connotazione molto diversa da 'lashon.'

Ci sono solo altri tre altri passi della Bibbia in cui 'caphah' viene tradotta come 'linguaggio' e offrono una più precisa panoramica sul concetto che viene espresso con la parola 'caphah.'

Da Sofonia 3: 9

9- Per allora rivolgerò alla gente un 'linguaggio' puro, così che tutti potranno invocare il nome del Signore, per servirlo con un unico consenso.

Da Isaiah 19: 18:

18- In quel giorno, cinque città del paese d'Egitto parlavano il 'linguaggio' di Canaan, e adoravano il Signore degli eserciti; una di esse si chiamava La città della Distruzione.

Dai Salmi 81: 5:

5- Questo ordinò a Giuseppe per una testimonianza, quando viaggiò nel paese d'Egitto, dove ho udito un 'linguaggio' che non comprendo.


In tutti i casi in cui il termine 'caphah' viene tradotto come 'linguaggio', il contesto è sempre quello in cui qualcuno faccia le cose in modo diverso. Ciò spiega l'uso del termine 'caphah' nei versetti dedicati a Babele.

Le persone che avevano aderito al progetto di Babele avevano un modo di fare le cose, un sistema che minacciava gli occupanti del cielo (coloro che avevano l'autorità). Il concetto di lingua parlata viene espresso nello stesso 7° verso con la parola ebraica 'debar' e si riferisce ai mezzi verbali con cui quel 'caphah', o 'modo di fare le cose', era coordinato. Altrimenti perché nello stesso verso lo scrittore avrebbe usato sia il termine 'caphah' che il termine 'debar' se in entrambe i casi intendeva riferirsi alla lingua parlata?

Babele, dunque, simboleggiava degli 'usi' diversi da quelli adottati per tradizione dall'autorità. Poiché Babele è linguisticamente assimilabile a Babilonia, e dato che il nome Babilonia indica un sistema finanziario inviso alle leggi del Dio biblico, possiamo tranquillamente assumere che Babele fosse soprattutto un sistema finanziario creato per restare sotto il controllo di chi risiedeva nella 'Torre.' La torre, come abbiamo visto, era il tempio centrale ed equivaleva a ciò che al giorno d'oggi sono le banche centrali.

Una migliore lettura del mito della Torre di Babele.

La seguente è una parafrasi dei versi della Genesi 11: 1-9, che include le osservazioni di cui sopra:

(1) C'era un unico sistema economico e un solo modo per commerciare all'interno di tale sistema.

(2) Durante un viaggio da est trovarono una pianura nel paese di Sennaar e si stabilirono lì.

(3) E si dissero: fabbrichiamo solidi mattoni ben cotti invece di tagliare blocchi di pietra, e usiamo fango come malta per tenere uniti i mattoni e costruire i nostri edifici.

(4) Poi decisero di fondare la loro economia e creare una nuova autorità centrale per il controllo del sistema finanziario e dell'economia. Fu deciso che tale nuova autorità centrale sostituisse l'autorità esistente, comprese le leggi con cui essa aveva governato. La nuova autorità avrebbe imposto il nuovo modo di fare le cose, ovunque fossero andati a fare affari.

(5) Ma l'autorità originale non vide di buon occhio questo nuovo sistema economico e il crescente potere che la sua autorità centrale stava sottraendo ai discendenti di Adamo.

(6) Perciò disse: "Queste persone hanno aderito al nuovo sistema economico e pensano di poter fare ciò che vogliono secondo le loro nuove idee e regole.

(7) "Sarà meglio stroncare questa assurdità usando il nostro potere per incasinare il nuovo sistema finanziario."

(8) L'autorità disperse la gente così che non avesse potuto continuare a coltivare il nuovo sistema economico.

(9) Quel sistema fu chiamato Babele perché è lì che l'autorità si assicurò che il sistema finanziario rivale crollasse, dopo essere stato gettato in confusione.

Speriamo che quanto sopra possa rendere il mito della torre di Babele un pò più logico.
Qualcuno ha detto Sionismo?

Articolo pubblicato sul sito Saturn Death Cult
Traduzione a cura di Anticorpi.info

 
LA PIRAMIDE DEL POTERE

Segui il denaro e troverai il colpevole. 
Quale miglior modo, in una società capitalistica basata sul consumismo e sul profitto, se non quello di seguire la via del denaro per arrivare a conoscere la stratificazione del potere?
Ormai è un dato di fatto che ci troviamo immersi in un contesto economico-sociale in cui il popolo subisce la dittatura (più o meno velata) dell'elite finanziaria, posta ai vertici della piramide del potere.

I diversi livelli della piramide del potere sono ripartiti come segue: 

ELITE FINANZIARIA - L'elite finanziaria globale - compresi i membri o dei rappresentanti delle famiglie Rockefeller, Rothschild e Morgan - tengono riunioni segrete e prendono importanti decisioni in gruppi chiusi, come il Council on Foreign Relations o il Bilderberg. Questi piani vengono poi attuati in tutto il mondo, consolidando ulteriormente la ricchezza materiale ed il controllo globale.

BANCA DEI REGOLAMENTI INTERNAZIONALI - La BRI è la banca centrale delle banche centrali con sede a Basilea, in Svizzera, controllata dall'elite finanziaria. Dispone di 60 banche centrali aderenti, ma è gestita principalmente da banchieri degli Stati Uniti, Inghilterra, Germania, Svizzera, Italia e Giappone. Funziona con poca trasparenza, è un organo sovranazionale non eletto da alcun cittadino, è indipendente dai governi nazionali, anche se ha un controllo significativo sul sistema finanziario globale, stabilendo i requisiti per la riserva monetaria, la somma di denaro che le banche di tutto il mondo devono avere in riserva.
In Ameria la Federal Reserve attua una riserva del 10%, in Europa la BCE applica una riserva del 2%. Il denaro posto a riserva è quello che esiste materialmente nei conti di deposito, tutta la restante percentuale rappresenta denaro creato dal nulla dalle banche.

BANCHE CENTRALI INTERNAZIONALI - i banchieri centrali utilizzano la Banca Mondiale e il Fondo monetario internazionale (FMI) per fare profitti e acquisire le risorse vitali dei paesi a cui concedono il prestito, i quali spesso finiscono per essere depredati delle loro risorse, portando la loro economia alla bancarotta. Per ogni dollaro che gli Stati Uniti conferiscono a queste banche, le società statunitensi - come ad esempio Halliburton, Exxon Mobil, o la Bechtel (controllate dalla élite economica) - ricevono più del doppio di tale importo nei contratti con queste banche internazionali.

LE BANCHE CENTRALI NAZIONALI - Quasi tutti i paesi hanno una banca centrale, di cui le banche commerciali sono membri. Le banche centrali fissano i tassi di interesse e determinano la quantità di moneta in circolazione. Inoltre prestano denaro ai governi in cambio di Titoli di Stato, gravati di una scadenza per il rimborso e di interessi da pagare. Tutto ciò tende a generare un debito pubblico infinito e matematicamente impossibile da sanare con l'attuale struttura economica. (N.B.: ogni anni l'Italia paga circa 80-90 miliardi di interessi solo sul debito).

LE GRANDI BANCHE COMMERCIALI - Le grandi banche offrono prestiti alle società a tariffe speciali, permettendo loro di fare affari. Ciò mette le banche in una posizione di potere, al di sopra delle corporazioni e del popolo, perché il finanziamento è ciò che permette alle aziende di andare avanti con i loro progetti e ai cittadini di finanziare il mutuo della casa o il prestito per comprare un'automobile nuova.

CORPORATOCRAZIA - Questo livello di potere riguarda le grandi multinazionali che, finanziate dalle banche, arraffano "pezzi di Stato", ossia nelle loro mani finisce la gestione di beni e servizi che prima erano in mano pubblica. Tutto ciò avviene grazie la complicità di banche e politici.

GOVERNO - I politici hanno il compito di fare da filtro tra le banche\corporations e la gente. Ogni partito politici è nella maggior parte dei casi finanziato dalle stesse banche e, quindi, una volta eletto è sottomesso al volere dell'oligarchia bancaria. Si spacciano per rappresentanti del popolo, ma in realtà rappresentano il diktat imposto dall'elite finanziaria.

LE PERSONE, IL PIANETA E TUTTI GLI ESSERI VIVENTI - al livello più basso della piramide troviamo la maggioranza delle persone su questo pianeta e tutte le altre forme di vita. A partire dal 2010, uno su sette individui sul pianeta non ha abbastanza da mangiare e la maggior parte degli ecosistemi stanno rischiando di scomparire.
Il popolo è costretto a SUBIRE il diktat imposto dai vertici della piramide: 

- lavorare per sopravvivere e consumare

- seguire le cure della medicina ufficiale che rappresentano solo un business per le case farmaceutiche, mettendo al bando cure di medicina alternativa che diano benefici sostanziali per la salute dell'essere umano e risultano essere dei rimedi naturali e dai costi contenuti;

- stile alimentare (codex alimentarius) che genere malattie per l'essere umano e provoca la morte di altri esseri viventi;

- utilizzo di risorse energetiche che generano inquinamento, danneggiano la salute e comportano sacrifici economici, ostacolando l'attivazione di processi basati sull'energia libera (free-energy), che può essere infinita, gratuita per tutti e atta a non danneggiare la nostra salute e l'ambiente circostante.

Viviamo in un sistema governato dall'elite finanziaria. Solo l'informazione potrebbe rendere libero il cittadino, permettendogli di conoscere il reale funzionamento del sistema economico, capire il problema ed proporre valide soluzioni (sovranità monetaria, democrazia diretta, energia gratis, reddito di cittadinanza, etc.) per rovesciare il sistema.

Vivere nella più completa armonia non sarebbe un'utopia, potrebbe essere una realtà concretizzabile in un futuro nemmeno tanto lontano.

Salvatore Tamburro

FONTE

 
COME FUNZIONA L'EURO E PERCHE' CI INDEBITA

La piramide dell'emissione monetaria

IN UNO STATO SOVRANO

... E NELL'EURO

LA SOVRANITA' MONETARIA E LE SUE CONSEGUENZE

Semplificando un po' per esigenze di sintesi, possiamo affermare che in tutti i Paesi del mondo a moneta sovrana (come ad esempio il Giappone) la piramide dell'emissione monetaria è questa:



1) Lo Stato, al vertice della piramide, che ordina l'emissione monetaria;

2) La Banca Centrale, che esegue gli ordini dello Stato ed è perciò parte di esso;

3) Le banche, che alimentano il circuito monetario con la moneta-credito, ossia emettendo moneta sotto forma di credito;

4) Le imprese, datrici di beni e servizi;

5) I cittadini, alla base della piramide, composti in massima parte da lavoratori salariati e dalle loro famiglie, che spendono il denaro guadagnato.

La cosa interessante da notare è che questo schema è sì piramidale, ma è anche un circuito, nella misura in cui il sistema democratico permette al cittadino il controllo sul vertice, ossia sullo Stato.

Inoltre
in uno Stato sovrano il debito pubblico non è un problema, anzi: cerchiamo di capire perché in due parole.

UNO STATO SOVRANO NON S'INDEBITA MAI

E' importante sapere che il debito dello Stato a moneta sovrana
non è mai il debito dei cittadini: questa è una menzogna tipica dei disinformatori.

La cosa migliore che uno Stato a moneta sovrana può fare per i propri cittadini è di spendere in deficit, perché, come abbiamo chiarito in questa "pillola", la spesa in deficit produce ricchezza fra i privati. Lo Stato sovrano è il monopolista della moneta che emette e non "deve" niente a nessuno. Lo strumento attraverso il quale esso impone il suo monopolio sono le tasse: costringendo la gente a pagare le tasse in quell'unica valuta, lo Stato obbliga i cittadini a lavorare per quella valuta.

Se esso emette
titoli di Stato, la gente glieli compra e i suoi soldi gli rientrano nelle casse; se, alla scadenza, li onora, gli stessi soldi rientrano nelle banche (rimangono fuori solo gli interessi) e il gioco ricomincia: per pagare i titoli in scadenza lo Stato ne venderà altri ai risparmiatori e con il ricavato salderà i primi, e così via.

E gli interessi non pesano alle casse dello Stato? No, neppure quelli: lo Stato a moneta sovrana li onora inventando denaro dal nulla. Quando poi i titoli di Stato finiscono alle Banche Centrali, esse sono tenute per legge a restituire un'alta percentuale dei profitti al Tesoro.

In uno Stato sovrano i titoli di Stato (come pure le tasse) non servono certo a finanziare la spesa pubblica: uno Stato con sovranità monetaria si autofinanzia emettendo moneta. Essi costituiscono una sorta di "libretto di risparmio" per coloro che li acquistano, garantendo una rendita assai più alta di un normale conto corrente bancario. Esiste poi un altro scopo più tecnico per l'emissione dei titoli di Stato, ed è quello di sostenere i tassi d'interesse bancari (come ben chiarito da Warren Mosler in diverse occasioni).

Comunque, a tutti gli effetti,
i titoli di Stato non sono necessari e possono essere aboliti.

LA MANCANZA DI SOVRANITA' MONETARIA (EURO) E LE SUE CONSEGUENZE

Tra tutti gli effetti antidemocratici ed economicamente deleteri dell'euro, spicca in particolar modo
lo stravolgimento della normale piramide monetaria. Infatti nell'Eurozona, e solo nell'Eurozona, vige invece una piramide di emissione monetaria ben diversa da quella vigente negli altri paesi del mondo, schematizzabile così:



1) La Banca Centrale Europea (BCE), al vertice della piramide, che emette moneta;

2) Le banche, che sono i percettori della moneta emessa dalla BCE; cioè (attenzione, perché questo è un punto cruciale) l'emissione di moneta da parte della banca centrale non va agli Stati, come avviene nel resto del mondo, bensì viene iniettata direttamente nel sistema bancario commerciale;

3) Gli Stati, che quindi devono prendere a prestito la moneta, ossia l'euro, dalle banche;

4) Le imprese, datrici di beni e servizi;

5) I cittadini, alla base della piramide, composti in massima parte da lavoratori salariati e dalle loro famiglie, che spendono il denaro guadagnato.

UNO STATO NON SOVRANO S'INDEBITA SEMPRE

In questo singolare schema si nota anzitutto una cosa:
è nei fatti impossibile il controllo democratico.

Mentre cioè nell'usuale schema di emissione monetaria il sistema democratico permette un controllo da parte dei cittadini sullo Stato, ossia da parte della base sul vertice, nell'eurozona i cittadini, ossia la base, non hanno alcuna facoltà di controllo sul vertice della piramide. In pratica, con l'euro,
lo Stato viene sostituito dalle banche, che divengono esse stesse Stato; in altre parole nell'Eurozona lo Stato è, per trattato, controllato dalle banche e non dai cittadini.

Quali sono gli effetti di tutto ciò?

Anche senza tener conto del fenomeno detto "output gap" (1), che comporta
una continua fuoriuscita di moneta dal circuito della produzione composto dalle imprese, dai lavoratori salariati e dalle loro famiglie, la conseguenza più devastante per l'economia è il fatto che uno Stato non sovrano si indebita sempre, e questo prepara il terreno per le cosiddette "privatizzazioni" (leggi: svendita del patrimonio nazionale a prezzi di saldo).

Riepiloghiamo i punti essenziali della situazione:

I - All'interno dell'eurosistema uno Stato, per avere denaro, non crea direttamente la propria moneta (e questo a dire il vero avveniva già da prima del sorgere della B.C.E. e dell'avvento dell’euro);

II - Lo Stato allora stipula una sorta di cambiali, i cosiddetti "Titoli di stato", che vengono vendute in determinate date, e in determinati contesti e luoghi, in quelle che vengono definite "Aste dei titoli di Stato". Chi acquista i titoli di stato trasmetterà allo Stato il denaro corrispondente ai titoli di stato acquistati. 

Lo Stato si indebita per la somma corrispondente ad essi (ad esempio se sono stati venduti titoli di stato per un ammontare di 50 miliardi di euro, quello Stato si è indebitato di 50 miliardi di euro con chi li ha acquistati). Questo debito è gravato da un interesse, che dipende dal modo in cui l’asta è andata. Più un Paese è in difficoltà finanziarie o è considerato a rischio (magari per via delle valutazioni-truffa delle c.d. agenzie di rating), più è alto l’interesse sui “prestiti” che i Paesi devono promettere se vogliono che i loro titoli di stato siano acquistati. Esempio: se sono un Paese solido potrò vendere titoli di stato per un ammontare di 50 miliardi di euro con un interesse del 2%. Ma se sono un Paese scombussolato da guai economici o speculazioni finanziarie, "i fornitori del denaro" vorranno un interesse maggiorato per il "rischio" che corrono, e quindi quel "prestito" potrà avere un interesse più alto, ad esempio del 7%: di qui il famigerato "spread" con cui i mercati hanno messo sotto scacco la nostra democrazia.

Una volta gli Stati potevano prevedere entro una certa misura che i propri titoli di stato fossero acquistati dalle loro Banche Centrali. Adesso non è più così. Tranne casi peculiari e cosiddette procedure d’urgenza, la prassi è che tutto il denaro possa essere acquistato dai mercati di capitali, da soggetti privati, e che operano in base a esclusive ragioni di profitto.

E’ chiaro il quadro dell’orrore che emerge?

Tutti i Paesi dell’Eurozona non hanno più neanche il barlume della sovranità monetaria.
Tutti i Paesi dell’Eurozona, per avere soldi per finanziare pensioni, istruzione, trasporti, ecc., devono andare col cappello in mano presso banche, fondi pensioni, gruppi di affari privati e chiedere in prestito il denaro. Denaro che verrà dato in prestito in cambio di interessi crescenti in proporzione alla tua difficoltà economica come Paese.

La piramide dell'euro produce quindi questi tre effetti:

1) distrugge l'economia reale;

2) elimina il controllo democratico;

3) trasforma i cittadini in sudditi, schiavi dei "mercati".

Difficile credere che tutto questo sia stato realizzato in buona fede o sia frutto di un madornale "errore".

FONTE

www.cobraf.com/forum/coolpost.php?reply_id=123491380

www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=2966&reply_id=123491155

http://arjelle.altervista.org/Economiaascuola/piramidemoneta.htm

Alfredo Cosco, Anatomia di un massacro

1) In una società "capitalista", se si produce 100 di reddito, una frazione rilevante, diciamo 10, non viene spesa e rimessa in circolo, ma viene risparmiata tramite investimenti finanziari o acquisto di immobili, per fini di accumulazione di ricchezza fine a se stessa. In teoria il risparmio è una bella cosa, ma solo se viene poi riciclato in qualche modo nell'economia. Di conseguenza, se nessuno facesse niente, l'anno dopo verrebbero a mancare 10 di domanda e la produzione crollerebbe a 90. Questo perché una frazione della popolazione, prevalentemente quella abbiente, avendo molti più soldi di quelli che le occorrono, accumula ricchezza e non la reinveste. Di solito questo " buco", detto "output gap" o "demand leakage" (perdita di domanda), viene riempito:

a. dalle banche, che prestano soldi a imprese e anche a famiglie le quali poi spendono o investono in modo produttivo e riportano a 100 (o anche a 105) la domanda;

b. dallo Stato, che ha un deficit, di solito del 3 o 4% del PIL, che di fatto significa immettere moneta nel settore privato.

Quindi il "buco" di domanda creato da quelli che mettono via ricchezza viene riempito.
Questo con l'euro non è più possibile: di colpo il credito delle banche non solo non cresce, ma si contrae, e il deficit dello Stato è reso impossibile con manovre come il pareggio di bilancio. Di conseguenza il "buco di domanda" fisiologico di un sistema capitalistico non lo riempie nessuno, e l'economia va in crisi.

 
 
 EU carestia
DI MARCO DELLA LUNA

UE e BCE impongono una carestia monetaria che manda in rovina i paesi deboli, e la giustificano con false teorie

L’Italia e altri paesi soffrono sì di inefficienza e corruzione, ma soprattutto di carenza di liquidità, per pagare i debiti esistenti e per fare investimenti. Non c’è abbastanza denaro per pagare i debiti, quindi i debiti vanno in default, le banche stringono i cordoni, la liquidità si restringe ancora di più, la domanda interna cade, la recessione accelera, i capitali fuggono all’estero a vantaggio dei paesi forti come la Germania, e la situazione degli altri paesi precipita a vite.

UE e BCE negano la liquidità necessaria ad andare avanti, affermando che creare e immettere nuovo denaro produrrebbe inflazione.

Ciò è falso e contraddittorio.

Innanzitutto, va chiarito che il denaro che usiamo oggi – consistente al 92% in credito bancario e all’8% in cartamoneta stampata dalle banche centrali – non ha valore intrinseco, ma legale, e non ha costi né limiti oggettivi di produzione (infatti le banche centrali lo creano in grandi quantità senza garantirlo con oro né coprirlo con ricchezza reale da esse generata o posseduta), quindi non vi è ragione di non crearne quanto serve all’economia reale.

In secondo luogo, le banche centrali ne creano moltissimo (migliaia di miliardi), ma lo danno alle banche commerciali per attività finanziarie, speculative, che non vanno a sostenere l’economia reale, ma a destabilizzare la società e a frodare i risparmiatori e i futuri pensionati.

In terzo luogo, è falso che l’immissione di denaro nuovo scateni inflazione: non la scatena se va a pagare debiti esistenti per prestazioni reali (ad es., i 70 o 90 miliardi di debiti della pubblica amministrazione verso imprese private) o a far produrre più beni e servizi reali, perché questi beni e servizi reali prodotti in più vanno a bilanciare la moneta creata in più, quindi sia ha più offerta di beni e servizi e più offerta di moneta, in parallelo.

In quarto luogo, è demenziale difendere il potere d’acquisto della moneta con metodi che abbattono l’importo dei redditi e che fanno anzi venir meno redditi – ossia che le autorità monetarie mantengano invariato il potere d’acquisto astratto dell’Euro, se per far ciò adoperano misure recessive che mi fanno perdere il posto di lavoro, o mi fanno ridurre lo stipendio nominale.

In quinto luogo, la policy delle autorità monetarie europee, di fatto, non ha difeso il potere d’acquisto astratto dell’Euro, ma lo ha ridotto notevolmente.

L’Eurozona è una grande arena darwinistica dove i più forti sopravvivono; i partiti politici italiani sono complici o conniventi

In sostanza, il potere monetario europeo gestisce l’Eurozona come una grande arena darwinistica, dove si combatte per la vita e per la morte: lascia in essa una quantità di moneta insufficiente, cioè che non basta ai bisogni di tutti, in modo che i paesi membri competano, sbranandosi l’un l’altro, per sottrarsela a vicenda; i più forti, come la Germania, riescono ad attrarre le disponibilità monetarie dei più deboli, e i più deboli soccombono, cioè vengono sottomessi e sottoposti a take-over e impoverimento dai più forti (cioè i loro assets strategici vengono comperati a basso prezzo). In più, tutti io paesi dell’Eurozona sono in competizione coi mercati speculativi finanziari, che tendono a sottrarre loro liquidità attraendola con maggiori rendimenti (sicché le banche stanno togliendo denaro dall’economia reale, pubblica e privata, per giocarla nella bisca finanziaria). Quindi l’Eurozona è come un Colosseo in cui, sotto gli occhi degli odierni Cesari, i gladiatori combattono tra di loro, e in aggiunta agli esseri umani ogni tanto si organizzano irruzioni di leoni affamati che attaccano questo o quel gladiatore. I Cesari acclamano ora la libertà di mercato,, ora l’economia sociale di mercato, sempre l’europeismo.

I partiti italiani, con poche eccezioni, hanno collaborato a questo spietato piano darwinista.

Se non si tolgono di mezzo quelle forze politiche collaborazioniste e se non si denuncia questo piano, se non si mette in discussione la permanenza sotto la BCE e l’Unione Europea nell’arena darwinistica dell’Eurozona ,allora non si fa nulla di serio, nulla di idoneo a salvare il Paese da una fine praticamente già decisa e – credo – inevitabile, salvi interventi esterni.

Marco Della Luna
 
 
 
>>> CLIKKA QUI <<<
 
  Di questa bancarotta si parla negli Atti del Congresso degli Stati Uniti datati 17 marzo 1993 (Voi. 33, pagina H-1303). Ecco quello che James Traficant junior, dell’Ohio, rife­rì al Parlamento.

«I membri del Congresso sono i curatori fallimentari ufficiali che presiedono alla più grande riorganizzazione di un soggetto fallimentare della storia mondiale, cioè del governo degli Stati Uniti. Speriamo di poter delineare un progetto per il nostro futuro. Se­condo alcuni sarà solo il responso del medico legale che prelude­rà al nostro decesso. È un fatto assodato che il governo federale degli Stati Uniti d’A­merica è stato dissolto dalla Misure d’emergenza in materia di Leg­ge bancaria del 9 marzo 1933, 48 Stati, diritto pubblico 89-719, promulgate dal presidente Roosevelt, che fallì e risultò insolvente. H.J. R. 192,73° Congresso nella sessione del 5 giugno 1933 – la Risoluzione congiunta per sospendere il sistema aureo e abrogare la clausola aurea ha di fatto dissolto l’autorità suprema degli Stati Uniti e le funzioni di tutti gli uffici, i funzionari e i dipartimenti governativi statunitensi, ed è ulteriore prova del fatto che il governo federale degli Stati Uniti esiste solo sulla carta. I curatori fallimentari degli Stati Uniti sono i banchieri internaziona­li operanti presso l’ONU, la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale. Tutti gli uffici, i funzionari e i dipartimenti governativi stanno ora operando in uno stato di de facto, solo sulla base dei poteri straordinari loro concessi in caso di guerra. Essendo stata ormai dissolta la forma costituzionale repubblicana del governo, i curatori fallimentari hanno adottato per gli Stati Uniti una nuova forma di governo. Questa nuova forma di governo è nota come democrazia, ed è un ordine di tipo socialista/comunista sotto la guida di un gover­natore. Questo atto è stato istituito trasferendo e/o attribuendo le funzioni del Ministro del Tesoro al governatore del Fondo moneta­rio internazionale. Nella legge 94-564, pagina 8, Sezione H. R. 13955 si legge: “Il Ministro del Tesoro statunitense non riceve alcun com­penso per la funzione di rappresentanza degli Stati Uniti”. Perché il 90% degli americani sono oppressi dai mutui e prosciugano il loro patrimonio per pagare i debiti e per far fronte ai loro impegni? Perché si ha la sensazione di lavorare sempre di più per guadagnare sempre di meno? Raccogliamo ciò che è stato seminato, e l’esito del nostro raccolto è un’odiosa bancarotta e la privazione di ogni pro­prietà, di ogni preziosa libertà e di ogni possibilità di vita. Pochi dei nostri parlamentari di Washington DC hanno osato dire la verità. Gli Stati Uniti federali sono in bancarotta. I nostri figli erediteranno questo debito non estinguibile, e saranno costretti a pagare».
 
 

Lavoro, dal latino Tri Palium, tre pali, strumento di tortura.

Ma per salire sulla giostra del consumo frenetico, servono soldi e per avere soldi bisogna lavorare, cioè vendersi. Il sistema dominante ha fatto del lavoro il suo principale

valore. E gli schiavi devono lavorare sempre di più per pagare a credito la loro vita miserabile. Si sfiancano al lavoro, perdono la maggior parte della loro forza vitale e subiscono le peggiori umiliazioni. Dedicano tutta la vita ad un’attività faticosa e noiosa per il profitto di pochi.

L’invenzione della disoccupazione moderna è lì per spaventarli e farli ringraziare la generosità del potere. Che cosa farebbero senza la tortura del lavoro? E sono queste attività alienanti che sono presentate come una liberazione. Che decadenza e che miseria!

Sempre pressati dal cronometro o dalla frusta, ogni gesto degli schiavi è calcolato per aumentare la produttività. L’organizzazione scientifica del lavoro costituisce l’essenza stessa dell’espropriazione dei lavoratori sia dal frutto del proprio lavoro sia dal tempo che dedicano alla produzione automatizzata di merce e servizi. Il ruolo del lavoratore si confonde con quello della macchina nelle fabbriche, con quello del computer negli uffici. Il tempo retribuito non torna più.

Così, ogni lavoratore è assegnato ad un compito ripetitivo, intellettuale o fisico che sia. Egli è specialista nel proprio campo di produzione. Questa specializzazione si riscontra su scala planetaria nel quadro della divisione internazionale del lavoro. Si concepisce in occidente, si produce in Asia e si muore in Africa.

Tratto da: La Servitù Moderna - Documentario di Jean-François Brient

 
 
 
 
 
SCOPERTA SHOCK: LA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE E' INUTILE!

- di Maurizio Elia Spezia - 

Questa volta lo studio non arriva da qualche università del Massachusetts o del Main, nemmeno da qualche studio europeo o asiatico, no tutto ciò deriva da una semplicissima operazione matematica.

Andiamo per gradi.

Da anni ormai veniamo tartassati da tutti i media: tv, radio e giornali , sulla fantomatica lotta all’evasione fiscale, gli evasori sono dei cattivoni che fanno alzare le tasse a tutti gli altri un dato statistico di oggi dice che le tasse nel 2013 hanno raggiunto l’ennesimo record 44,3%! Già avete capito bene, nonostante i controlli della GdF ai panettieri, nonostante le “retate” a Cortina le tasse sono aumentate e l’evasione leggermente diminuita, allora ci prendono in giro? Sì, ci prendono in giro ed ecco la semplice dimostrazione matematica:

Questo è uno sceen shoot fatto poco fa sul sito:
www.italiaora.org, i dati sono molto attendibili, potete verificarli anche voi:

Ora prendiamo le due voci che ci servono per la nostra operazione matematica: debito pubblico italiano e soldi evasi al fisco quest’anno.

- DEBITO: 2.088.361.605.649
> EVASIONE: 5.624.455.712

> Ora sottraiamo al DEBITO l’EVASIONE, ecco il risultato: 2.082.737.149.937

Potrebbero spiegarci tutti coloro che ci martellano sulla lotta all’evasione come potremmo far fronte al restante debito che è in continuo aumento? Il debito pubblico supera i due miliardi di euro, come si può arginare la sua crescita solo con la lotta all’evasione? Come possiamo solo credere che quella goccia nel mare possa abbassare le nostre tasse? Non può, semplice.

Il debito pubblico è frutto di una truffa monetaria colossale che arriva dal principio, dall’emissione. Se la moneta non sarà di proprietà dei cittadini, difficilmente le tasse potranno abbassarsi, anzi! Nel blog trovate molti articoli che parlano di sovranità monetaria, ma tutti fanno riferimento all’uomo che ha scoperto il valore indotto della moneta, il professor Giacinto Auriti. Ricordatevi sempre che è la collettività che da valore alla materia, su un isola deserta non potreste far nulla con dei lingotti d’oro.

Restiamo Umani

Fonte: Il Bisbetico Indomabile

 
Appello contro la Dittatura Bancaria e Tecnofinanziaria.

No alla vita basata sul prestito e sull’usura.
No al debito eterno degli Stati, dei Popoli e dei Cittadini. 
Il Popolo (attraverso lo Stato) torni titolare della Sovranità Monetaria.

La questione della Sovranità Monetaria non è questione economica. Riguarda tutti gli aspetti della nostra vita. La Banca Centrale Europea, proprietà delle Banche Nazionali Europee, come Bankitalia, emette le banconote di Euro. Per questa stampa pretende un controvalore al 100% del valore nominale della banconota (100 euro per la banconota da 100 Euro), appropriandosi del poter d’acquisto del denaro che crea a costo zero e senza garantirlo minimamente. E’ un’incredibile regalia truffaldina ai danni della popolazione intera. Gli Stati pagano questa cifra con titoli di Stato, quindi indebitandosi. Su questo debito inestinguibile, pagheranno (pagheremo) gli interessi passivi per sempre. Con le tasse dei cittadini, o vendendo a privati beni primari, come le fonti d’acqua. Per contenere il debito pubblico, che è generato soprattutto dal costo dell’emissione del danaro che lo Stato paga alla BCE, ogni governo è costretto ad aumentare una pressione contributiva diretta ed indiretta sempre più alta nel tempo, che per alcuni soggetti, i più deboli, corrisponde ad un prelievo forzoso di oltre il 60% del proprio guadagno. 

Questo enorme profitto è incamerato ingiustamente, illegittimamente ed anticostituzionalmente dalla BCE, ovvero dai suoi soci, le Banche Nazionali, a loro volta controllate da soggetti privati. Queste Banche sono di proprietà privata, e, soprattutto, di gestione privata, anche se ingannevolmente vengono fatte passare per “pubbliche”. Gli utili che traggono dalla emissione monetaria vengono occultati attraverso bilanci ingannevoli, in cui si fa un’arbitraria compensazione dei guadagni da Signoraggio con inesistenti uscite patrimoniali. Dopo 60 anni di Signoraggio (il guadagno sull’emissione) esercitato da Bankitalia e BCE, l’Italia ha un enorme debito pubblico generato esclusivamente dai costi per l’emissione del danaro pagati alle Banche Centrali. Se l’emissione del danaro fosse stata affidata allo Stato, senza creare debito, oggi non avremmo un solo euro di debito pubblico e le tasse da reddito potrebbero non esistere od incidere minimamente sui redditi da lavoro. Tutti i costi sociali (pubblico impiego, opere, scuole, ospedali) si sarebbero potuti coprire con i proventi da IVA (imposta sul valore aggiunto) magari maggiorata al 30% per i prodotti di lusso e non popolari, e da tasse su transazioni soggette a pubblica registrazione. S

enza usura contro lo Stato da parte delle Banche Centrali, che ha costretto lo Stato a vessare i propri cittadini con tasse spropositate (ricordate il prelievo sul conto corrente voluto dal banchiere Ciampi, travestito da uomo politico?), non bisognerebbe lavorare 30 anni per comprare una piccola casa, pagando tassi da usura. Non esisterebbe il degrado sociale, la povertà, il precariato, la delinquenza come mezzo di sopravvivenza di massa. Senza il Signoraggio delle Banche Centrali gli Stati non avrebbero più debiti e non sarebbero più costretti a tassare e tartassare i propri cittadini, a sottoporli a forme di controllo poliziesco per la determinazione dei redditi. I guadagni da lavoro dipendente ed autonomo sarebbero tutti legittimi, provati e dichiarabili senza timore, senza evasione, senza elusione, e l’unica tassa da riscuotere sarebbe quella sull’acquisto di beni e servizi, favorendo quelli per la sussistenza con aliquote più basse ed alzando le aliquote per i prodotti voluttuari e di lusso. 

Ritornando la sovranità monetaria nelle mani degli Stati sovrani si eliminerebbe il debito degli stessi e di conseguenza di larga parte della popolazione. L’esistenza di noi tutti, condizionata e vincolata fin dalla nascita dal principio usurocratico del debito sarebbe sollevata dall’angoscia da rata, da scoperto di conto corrente, da pignoramento, da sfratto, da banca dati della puntualità dei pagamenti. Le nostre vite sarebbero liberate dall’assillo dal lavoro, del doppio lavoro, del bisogno di guadagnare tanto, per poi pagare il 60% del proprio guadagno allo Stato, perché lo Stato è sotto l’usura dei Banchieri. Merita trattazione a parte l’analisi delle influenze sulla nostra vita dell’assillo economico. Influenze negative di carattere psichico, culturale, sociale. 

Con i drammi della povertà, dell’emigrazione, del doppio lavoro familiare, del lavoro precario, del lavoro insicuro, delle pensioni minime, che, senza la voracità da usura delle Banche Centrali, si sarebbero potuti evitare. Sottoponiamo l’appello a deputati, senatori, giornalisti, intellettuali, contestatori, anticonformisti, per promuovere la proposta di legge che faccia tornare l’emissione monetaria in mano statale, ovvero politica e popolare. Diffondiamo la verità negata: viviamo in una dittatura bancaria che impone a tutti l’angoscia esistenziale della vita basata sui debiti. 

Azzeriamo il debito degli Stati
Eliminiamo la schiavitù degli indebitati per sopravvivere.
Riprendiamoci la nostra vita e la nostra libertà. 

SITO CONSIGLIATO: LOSAI.NET

 
 
"Vedete, un Governo legittimo può sia spendere che prestare denaro in circolazione, mentre le banche possono soltanto prestare cifre considerevoli attraverso i loro biglietti di banca promissori, per cui questi biglietti non si possono né dare né spendere se non per una piccola frazione di quelli che servirebbero alla gente. Di conseguenza, quando i vostri banchieri in Inghilterra mettono denaro in circolazione, c'è sempre un debito fondamentale da restituire e un'usura da pagare. Il risultato è che c'è sempre troppo poco credito in circolazione per dare ai lavoratori una piena occupazione. Non si hanno affatto troppi lavoratori, ma piuttosto pochi soldi in circolazione, e quelli che circolano portano con sé un peso senza fine di un debito impagabile e usura.”

> Benjamin Franklin, Autobiografia, (1763)

SITO CONSIGLIATO: SIGNORAGGIO.IT

 
 
DENARO DAL NULLA

I soldi che trasferite da un conto all’altro sono veramente mazze di banconote? Ma molti mazzi di banconote per enormi quantità di denaro veramente esistono? Dove sono le casseforti che ospitano trilioni di dollari? Risvegliati! Stai sognando! Ah, però se ti risvegli dovrai affrontare la dura realtà del fatto che sei stato usato, e questo è troppo spaventoso da considerare! Per quanto tempo credi che questo sogno in questa bolla di sapone possa continuare ad espandersi prima di scoppiare perché troppo fine o perché magari ci sono quelli che si divertiranno a pungerla? 

SEZIONE CONSIGLIATA: David Icke

Oggi gli iniziati e gli uomini di facciata della Confraternita Babilonese controllano la politica, le banche, gli affari, i servizi segreti, la polizia, gli eserciti, l'itruzione e i media di tutto il mondo. Forse il più importante di questi settori, in termini di controllo, è quello delle banche. La creazione e la manipolazione del denaro.

Il raggiro operato dalla Confraternita nel settore finanziario è molto semplice e abbraccia tutto il periodo di cui stiamo parlando, dal tempo dei Sumeri e dei Babilonesi fino ad oggi. Si basa sulla creazione di denaro che non esiste e che viene prestato a persone ed aziende in cambio di interessi.

Ciò crea un debito enorme per i governi, le aziende e la popolazione in generale, che sono così più facilmente controllabili.

Essenziale in tutto questo è stato permettere ai banchieri di prestare denaro di cui non sono in possesso. Funziona così: se io o voi abbiamo un milione di sterline, possiamo prestare un milione di sterline. Semplicissimo. Ma se una banca possiede un milione di sterline, può prestare dieci volte tanto e più, e gravare quei soldi di interesse. Se anche un numero esiguo di quelle persone che teoricamente hanno i "soldi" dopositati nella banche andasse oggi a ritirarli, le banche chiuderebbero i battenti in mezz'ora perchè quei soldi non ce li hanno.

Il denaro della banche è un mito, un'altra truffa. 

Quando andate in banca a chiedere un prestito, la banca non stampa neanche una banconota nuova, nè conia nuove monete. Si limita a digitare la somma del vostro prestito sul vostro conto corrente. Da quel momento in poi pagate alla banca interessi su ciò che non è altro che denaro digitato su uno schermo. Eppure, se non riuscite a rimborsare il prestito che non esiste, la banca può intervenire e, in tutta legalità, espropriarvi beni che invece non esistono, come la casa, la macchina, la terra e tutto quello che possedete, per un valore pari a quello che compare sullo schermo. 

Inoltre, poichè il denaro non viene messo in circolazione dai governi, ma dalle banche private che concedono prestiti ai clienti, le banche contollano la quantità di denaro in circolazione.

Più prestiti decidono di elargire, più denaro viene messo in circolazione. Qual'è la differenza tra un Boom Economico (periodo di prosperità) e una depressione economica (periodo di povertà)? Solo una: l'ammontare del denaro in circolazione. Tutto qui. E, attraverso questo sistema, le banche private, controllate da quelle stesse persone, decidono quanti soldi saranno in circolazione. Così possono creare periodi di prosperità e di crisi a loro piacimento.

Lo stesso succede con le borse, i cui agenti spostano miliardi di miliardi di dollari al giorno nell'ambito dei mercati finanziari e bancari, determinandone così l'ascesa o la caduta, lo sviluppo e il crollo. I crolli della borsa non accadono così per caso, accadono perchè qualcuno li fa accadere.

La maggior parte del "denaro" in circolazione non è denaro materiale, banconote o monete. E' costituito da cifre che passano elettronicamente da un conto corrente a un computer ad un altro, attraverso bonifici bancari, carte di credito e libretti di assegni. Più denaro, elettronico o di altra natura, è in circolazione, maggiori attività economiche possono svolgersi e, quindi, più prodotti vengono comprati e venduti, maggiore è il reddito di cui dispongono le persone, e maggiori sono i posti di lavoro disponibili. Ma la cricca finanziaria ariano-rettile ha sempre cercato di creare dei Boom elargendo molti prestiti e poi staccando la spina.

Economisti e giornalisti economici strapagati, la maggior parte dei quali non ha idea di quello che sta accadendo, vi diranno che i Boom e le crisi rientrano nel cosìddetto "ciclo economico". Balle! Si tratta invece di una manipolazione sistematica messa in piedi dalla Confraternita per appropriarsi della vera ricchezza del mondo.

Durante un Boom molte persone finiscono per indebitarsi ancora di più. Un'attività economica fiorente implica che le aziende chiedano ulteriori prestiti per comprare nuovi macchinari ed incrementare così la produzione.

La gente chiede prestiti per comprarsi una casa più grande e una macchina nuova e più cara, perchè ha fiducia nel suo futuro economico. Poi, nel momento più conveniente, i maggiori banchieri, coordinati dalla rete di società segrete, alzano i tassi di interesse per diminuire la richiesta di prestiti e iniziano a richiedere il pagamento dei prestiti già accesi. Così facendo, i prestiti diminuiscono e ciò ha come conseguenza la sparizione dalla circolazione di unità monetarie (il denaro nelle sue varie forme).

Questo fa diminuire la domanda e comporta anche una riduzione dell'occupazione perchè non ci sono abbastanza soldi in circolazione per alimentare l'attività economica.

Così le persone e le aziende non guadagnano più abbastanza da rimborsare i loro prestiti e finiscono per fallire. A questo punto le banche si appropriano delle loro vere ricchezze, le loro aziende, la casa, la terra, la macchina, in cambio del mancato pagamento di un prestito che non è mai stato niente di più che delle cifre digitate su uno schermo.

Ciò si è ripetuto a cadenze regolari nel corso dei millenni, specialmente negli ultimi secoli, e la vera ricchezza del mondo è stata sottratta alla popolazione, finendo nella mani di quelli che controllano il sistema bancario – le:
Stirpi Rettiliane.

Lo stesso vale anche per gli Stati. Invece di crearsi del denaro proprio privo di interesse, i governi lo prendono in prestito dal cartello delle banche private e rimborsano sia l'interesse che il capitale tassando la popolazione. Le somme fantastiche di denaro che pagate sotto forma di tasse vanno dritte alle banche private per rimborsare prestiti che i governi potrebbero crearsi da soli, emettendo denaro privo di interessi! Perchè non lo fanno? 

Perchè la Confraternita controlla i governi tanto quanto controlla le banche.

Ciò che chiamiamo "privatizzazione" è la svendita dei beni dello Stato al fine di impedire la bancarotta causata dal debito creato dalle banche.

I paesi del terzo mondo stanno cedendo il controllo della loro terra e delle loro risorse ai banchieri internazionali poichè non sono in grando di rimborsare i grossi prestiti elargiti loro, di proposito, dalle banche proprio per intrappolarli in questa situazione.

La povertà e i conflitti non sono delle calamità inevitabili, ma sono frutto della manipolazione e rientrano nell'attuazione del'ordine del Giorno. Nel XII e XIII secolo i Cavalieri Templari si servirono della tattica che ho appena descritto per gettare le basi del moderno sistema bancario e tutto questo è chiaramente legato alla rete veneziana della Nobiltà Nera, attiva nello stesso periodo. 

La manipolazione finanziaria mondiale è oggi coordinata dalle "banche centrali" di ogni paese che sembrano essere indipendenti le une dalle altre, ma che in realtà collaborano per un fine comune.

La Banca d'Inghilterra, istituita con statuto reale da quel membro della Nobiltà Nera che fu Guglielmo d'Orange, è il fulcro di questa rete, come pure lo è, sin dagli anni Trenta del Novecento, la Banca dei Regolamenti Internazionali in Svizzera. 

Come la Banca d'Inghilterra, le banche centrali sono state istituite dai discendenti delle Famiglie Rettiliane di banchieri genovesi e veneziani.

"Datemi il controllo sul denaro di una nazione e non mi preoccuperò di chi ne fa le leggi” 

Barone M.A. Rothschild

 
Il lavoro per 8-10 ore e piu al giorno serve anche a questo, oltre a tenere la gente sottomessa e a fargli pensare a sopravvivere invece di evolvere. Poi con il lavoro dato alla donna è stato distrutto il baluardo della casa, e i figli sono stati lasciati sempre piu soli, i motivi sono tanti ma è stato tutto calcolato e programmato nel tempo. La nostra battaglia non sarà solo sul debito truffa, le banche, la finanza e il capitalismo che ha sostituito fascismo e comunismo con una nuova forma di tirannia però economica. La nostra battaglia è contro il denaro stesso in ogni sua forma, contro le catene con cui i servi di lucifero tengono incatenati i nostri fratelli, con cui decidono i destini del pianeta, con cui depredano interi stati, con cui decidono guerre e sopraffazioni di ogni genere. Limitano ogni forma di giustizia e corrompono anche l'uomo piu onesto costretto ad abbassare la testa di fronte a un pezzo di carta che decide la vita e la morte di ognuno in una illusione satanica che dura da troppo tempo. Con un artificio fu creata la borsa finanziaria, un misto tra cabala e magia nera come i soldi, dove numeri virtuali scorrono senza senso con presunti chierici di satana custodi dell'inganno.  Quando quei numeri vanno giù, paga la povera gente sulle loro spalle (tasse, crisi economica, mutui, ecc.) Quando quei numeri vanno sù, essi guadagnano sempre sul sudore della povera gente. E' un artificio maligno ben orchestrato..

White Wolf

> MICHAEL TELLINGER: GLI ANNUNAKI E LA SCHIAVITU’ DEL DENARO: LINK

 

DOMANDE E RISPOSTE

' TUTTO SUL SIGNORAGGIO '
di Sandro Pascucci

D: «Come impiega la Banca Centrale (BC) le banconote che stampa a 30 centesimi l'una?»
R: «La BC impiega le banconote che stampa a 30 cent. l'una comprando Titoli di Stato»

D: «Come fa lo Stato a riscattare i Titoli che ha ceduto alla Banca Centrale?» 
R: «Lo Stato, per riscattare i Titoli ceduti alla BC, deve restituirle le banconote da lei stampate» 

D: «Dove prende lo Stato la moneta necessaria al riscatto dei suoi Titoli?»
R: «Lo Stato prende la moneta necessaria al riscatto dei propri Titoli dal Popolo, con tasse, imposte..etc..»

D: «Chi detiene il debito pubblico?»
R: «Chi è in possesso di titoli/obbligazioni statali (BOT, BTP, ecc..)»

D: «Chi è in possesso dei BOT?»
R: «vecchine¹ e Banche Centrali»

D: «Quanti ne hanno?»
R: «oggi²: vecchina 20%, altri 80%»

D: «Come produce il denaro necessario all'acquisto dei BOT la vecchina?»
R: «Lavorando e/o risparmiando e/o facendo rapine e quindi rischiando la propria vita»

D: «Come produce il denaro necessario all'acquisto dei BOT la BC»
R: «Con carta e inchiostro»

D: «Al cittadino che paga le tasse importa chi ha i BOT e quanti ne ha?»
R: «No, paga le tasse per riscattarli in ogni caso»

D: «Cosa cambia per il cittadino se chiudono le Banche Centrali?»
R: «Il cittadino risparmia l'80% delle tasse attuali»

D: «Al cittadino importa in che modo la BC viene in possesso dei titoli pubblici?»
R: «No. La BC può comprare titoli direttamente o indirettamente, in decine di modalità perfettamente legali, poiché il Sistema provvederà a fare o cancellare la Legge, alla bisogna. Per il cittadino poco cambia se un omino va dalla BC al Tesoro con una valigia pieni di contanti freschi o se dalle Cayman qualcuno pigia 4 tasti di un PC o se le banconote arrivano da Manila a nuoto fino nei bancomat sotto casa.»

PAGINA CONSIGLIATA - SOVRANITA' MONETARIA: LINK

 

 

 

 

 

...  così si esprimono giornalisti economici (sic!),  ma prendiamolo come una cosa simpatica per indicare la nonnina risparmiatrice, ok? ² fino a pochi anni fa il "privato interno" (la vecchina italiana) aveva l'80% dei titoli e l'altro 20% era in mano straniere non meglio identificate. Oggi (dati 2007) è il contrario. E si vede, no? 

FIRMA LA PETIZIONE ON-LINE: LINK

5 PPS POWERPOINT SIGNORAGGIO: DOWNLOAD

VOLANTINAGGIO DA APPENDERE: LINK DOWNLOAD

IL GIOCO DEL PRESTITO: ISTRUZIONI PER L'USO: LINK

 

Lo
SCEC è una moneta alternativa di nuova concezione, anzi, non è una moneta per niente.

“La Solidarietà ChE Cammina è un’economia basata sulla circolazione di valori, quali la solidarietà, la fiducia che si contrappone all’economia globalizzata creata sul debito infinito ed insostenibile. Un modo per essere protagonisti e non subire il tracollo del vecchio ed obsoleto sistema in questo periodo di grandi trasformazioni, non tutte negative per fortuna. Una strada che porta all’abbondanza e che apre il cuore delle persone.”

L’ArcipelagoSCEC è costituito di “isole”, così si chiamano le associazioni regionali impegnate nel diffondere l’idea. Per adesso le isole sono nove: Calabria, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia, Sicilia e Campania. Se la tua regione non ne ha non bisogna disperare. E’ possibile organizzarsi. Le informazioni su come farlo sono in internet all’indirizzo www.arcipelagoscec.org

Qual’è allora l’idea di questa nuova moneta non moneta? Forse si potrebbe descrivere così: “Uniti siamo più forti.”

E come funziona? Lo SCEC è una “
cartanota” (non una banconota) denominata in Euro. Il valore stampato sul buono colorito va da 50 centesimi fino a 50 Euro. 

Legalmente lo SCEC è un buono sconto, che lega chi lo accetta e chi lo spende. Non si può acquistare ma viene distribuito gratuitamente. Un negozio o professionista che lo accetta, abbuona il valore degli SCEC ricevute sullo scontrino o sulla fattura; normalmente è una percentuale che va dal 10 al 30%. Per chi spende gli SCEC significa che si spende di meno. Chi accetta gli SCEC lo può a sua volta spendere con altri negozi o professionisti convenzionati.

Una cosa particolare: Quando parliamo di scambi tra privati dove il fisco non ha interesse a raccogiere IVA e altre tasse, gli SCEC possono fungere come mezzo di scambio per l’intero importo. Se voglio vendere, per esempio, il mio vecchio telefonino perché mi hanno regalato uno nuovo, posso accettare che l’acquirente mi paghi interamente in SCEC.

Allora lo SCEC è un buono sconto con una particolarità: Una volta emesso può continuare a girare e, girando, rafforza l’economia locale piuttosto che quella globalizzata. Rafforza la soliedarità e le relazioni economiche nella nostra “isola”. Così, anche se non è una moneta nel senso legale, è un’idea che ci fa risparmiare.

Informazioni al www.arcipelagoscec.org

VISITA IL SITO: WWW.PRIMIT.IT

 
Alain Parguez: €uro, il Nuovo Ordine Totalitarista>

Sono qui per parlarvi di una storia oscura e tragica. Avete già capito che l’Europa è un mostro che va contro a tutte le regole della teoria monetaria moderna e dell'economia moderna. E quindi il problema è: perché esiste un sistema così assurdo? Mi è stato detto che nel vostro Paese, come nel mio del resto, alcune persone pensano che se riusciamo a liberarci dell’euro, l’Italia o la Francia potrebbero ritornare ad essere equiparabili ad alcuni dei Paesi più poveri dell’Africa, come lo Zimbabwe; ma l’economia reale dell’eurozona è già nello stesso stato dello Zimbabwe. Vediamo per esempio alcuni dati sulla Francia.

I Francesi hanno inventato e imposto l’eurosistema molto tempo fa; ebbene, in Francia il vero tasso di disoccupazione è di circa il 60% della popolazione attiva [includendo nel computo anche i lavoratori sottopagati, N.d.R.], quindi una cifra enorme; e quindi abbiamo un tasso di inflazione effettivo del 7-8%. Non abbiamo la piena occupazione e non abbiamo una stabilità dei prezzi; questo significa che tutti i dati ufficiali europei sono menzogne.

Comincerò la mia presentazione vera e propria con una citazione del responsabile del Ministero delle Finanze francese [Postel-Vinay, N.d.R.], che fra l’altro appartiene all’ordine dei benedettini, è un monaco ed è anche il capo dell’Opus Dei francese: e la Commissione Europea è ampiamente controllata, come anche il governo francese, dall’Opus Dei.

Ho parlato con lui di questa questione, e mi ha detto: “Sì, l’economia francese è morta, ma non lo è abbastanza”. E ha aggiunto: 

“Professore, lei deve capire perché esiste il sistema europeo: che cosa vogliamo? Vogliamo distruggere per sempre la gente; vogliamo creare una nuova tipologia di europeo, una nuova popolazione europea disponibile ad accettare la sofferenza, la povertà; una popolazione disposta ad accettare salari inferiori a quelli cinesi”.

Questo rappresenterà il centro del mio intervento.

Il sistema dell’euro non è stato mai pianificato per portare ad una unione monetaria; non è stato neanche pianificato come agenda neoliberista, sul modello dell’economia americana; infatti questo è stato ed è ancora completamente dimenticato dall’élite dominante europea: basti pensare che anche per il leader del partito socialista francese [l'attuale Presidente François Hollande, N.d.R.] il presidente Obama è un marxista.

Quindi che cos’è l’euro?

È un Nuovo Ordine sociale totalitaristico, che è stato programmato molto tempo fa, nel periodo tra le due guerre, e poi completato, per così dire, dal regime di François Mitterrand.
In questo nuovo ordine
non ci saranno più Stati sovrani; lo Stato deve svanire, o per lo meno lo Stato che trova radici nella democrazia, nel parlamento, nella repubblica. Nel nuovo ordine il potere dev’essere interamente trasferito a coloro che lo "meritano"; e questo significa un’élite, una classe capitalista di tecnocrati ai quali piace il potere di controllo assoluto.
- Nella prima parte del mio intervento cercherò brevemente di spiegare
la storia della pianificazione dell’unione monetaria europea, che trova origine nel periodo fra le due guerre, nelle parti più reazionarie e più conservatrici della classe dominante francese; mi rifaccio anche ad un filosofo italiano, Julius Evola, che accusò Mussolini di essere troppo morbido con la gente e Adolf Hitler di essere troppo favorevole al popolo.

- Nella seconda parte del mio intervento cercherò di spiegarvi che
la cosiddetta crisi del debito sovrano è ovviamente un evento che non si è mai verificato nella storia; ma che una crisi di questa portata è stata attentamente pianificata dagli architetti del sistema europeo. Quel che avevano in mente era di privatizzare lo Stato; e dato che ritenevano che lo Stato, perlomeno lo Stato in cui esista una democrazia, tenda a perdere comunque ricchezza, risulta ovvio che lo Stato si trovi poi obbligato a prendere a prestito denaro e che quindi il debito dello Stato debba essere considerato come un debito a rischio; pertanto lo Stato deve essere completamente assoggettato ai cosiddetti mercati dei bond [titoli di Stato, N.d.R.]; ed è esattamente quello che sta succedendo adesso.

- Nell’ultima parte della mia presentazione cercherò di dimostrare che
non esiste modo di risolvere questo problema e "accomodare" il sistema [il famoso progetto degli "Stati Uniti d'Europa, N.d.R.], perché questo ordine sociale ha una sua logica e coloro che controllano il sistema non accetteranno mai alcun tipo di cambiamento, soprattutto nessun tipo di intervento della Banca Centrale Europea. Lo accetterebbero unicamente nel caso in cui tale intervento mirasse ad incrementare la ricchezza della banche. Quindi l’unica possibilità di salvare la società europea è di liberarsi di questo sistema.

Il settore privato, il settore capitalista in Europa è morto; per citare anche Michael Hudson, i leader del settore capitalistico non sono più interessati all’economia reale; sono percettori di rendite finanziarie e quindi il capitalismo europeo sta morendo; la crescita in Francia già da 5 o 6 anni è al di sotto del 3-4% all’anno.

Per quel che riguarda l’euro, come ho scritto, grazie all’invito della collega Stephanie Kelton molto tempo fa, ho capito tante cose e ho scritto un articolo che parla proprio di una moneta falsa contro l’economia reale, che distrugge a tutti gli effetti l’economia reale. Però prima di tutto cerchiamo di spiegare brevemente quella che èl’origine di un sistema così assurdo.

Ci sono
due fasi nella pianificazione del sistema dell’euro; la prima è nel periodo fra le due guerre e nel periodo che va dal 1940 al '43; e la seconda fase riguarda la realizzazione del sistema, ed è, debbo riconoscerlo, opera in gran parte del lavoro di François Mitterrand.
Cominciamo dalla
metà degli anni '30, con persone come Robert Shuman e Jean Monnet: Shuman scrisse che nel 1927 c’era bisogno di creare l’Europa come nuovo ordine radicato nella tradizione per salvare l’Europa dalla decadenza: ma la decadenza, per i pro-europeisti, significa socialismo, rivoluzione, proteste, ebrei, marxisti, il libero accesso alla sanità e all’istruzione, l’aborto, l’omosessualità eccetera eccetera.

E, altra cosa estremamente interessante, per i primi pro-europeisti, l’obiettivo era quello di creare
un sistema completamente opposto rispetto alla società degli Stati Uniti, che detestavano; l’élite europea odiava la società dei consumi americana, fatta di centri commerciali eccetera; odiavano più gli Stati Uniti, a causa di questo sistema, che l'Unione Sovietica; e adesso la situazione è esattamente la stessa.
Che cosa si doveva dunque fare per "costruire l'Europa"? Questo:

- abolire gli Stati;

- forzare uno stato di deflazione permanente andando a ridurre sempre più la spesa pubblica;

- avrebbe potuto essere utile anche trasferire il potere a una classe, diciamo, super partes di tecnocrati che operasse a livello sovranazionale.

Ma per questi europeisti della prima ora che cosa significava l’Europa? Significava creare un co-dominio di Francia e Germania e un impero coloniale che includesse anche il sud dell’Europa e l’Europa orientale; e questo obiettivo era stato chiaramente esplicitato.
Come si poteva sopprimere lo Stato? Bisognava privarlo di qualunque potere di controllo sulla moneta.

Tutti questi europeisti erano fanatici seguaci di
Friedrich von Hayek, l’economista austriaco più di destra di quel tempo, e quindi l’Europa avrebbe dovuto basarsi su una valuta sovranazionale interamente controllata da una Banca Centrale sovrana che godesse di poteri assoluti per, appunto, sovrastare gli Stati.

In ultima analisi il loro obiettivo era di imporre la futura valuta europea come un super standard aureo.

Il primo abbozzo, per così dire, del trattato di Maastricht, venne scritto da un economista francese, François Perroux, nel 1943, con il pieno supporto di un trattato fatto dal regime tedesco e dal regime francese pro-nazista di Vichy; il nuovo trattato, che è stato formulato e deciso dal presidente Sarkozy e dalla signora Merkel, è basato esattamente su quello scritto da François Perroux nel ’43.
schum

Da sinistra verso destra: Robert Schuman, Jean Monnet e François Perroux

François Mitterrand e Jacques Attali

Queste persone erano contrarie allo standard aureo tradizionale poiché ritenevano che lo standard aureo non avesse permesso la totale abolizione del potere di spesa dello Stato; quindi praticamente bisognava creare uno standard aureo superiore; e questa era la prima fase del processo; ma per qualche tempo il progetto europeo venne tenuto, diciamo, nelle retrovie, perché tutti i suoi fautori erano più filo-hitleriani di Hitler stesso, per cui è stato necessario aspettare; aspettare che arrivasse François Mitterrand.

Potrei parlare ampiamente di questa questione perché io sono stato, fra l’altro, personalmente contattato dal collaboratore di Mitterrand di estrema destra, un personaggio che odiava il mondo moderno, gli Stati Uniti, era addirittura un monarchico; uno che diceva: “odio i poveri”. Si chiamava, anzi si chiama,
Jacques Attali.

De facto Jacques Attali era il primo ministro della Francia; e Attali era il responsabile di tutta una serie di ex-marxisti convertiti in sostenitori del nuovo regime, ed era stato incaricato della creazione di una versione più sostenibile del sistema dell’euro. Comunque la visione generale era la stessa: 

“dobbiamo distruggere i centri commerciali e il consumismo”

I centri commerciali per loro erano espressione di pura infamia, le persone dovevano accettare di essere povere; mi ricordo di alcuni dibattiti in seno alla commissione segreta che si occupava dell'entourage di Mitterrand; Mitterrand doveva riuscire a guadagnarsi il supporto dell’allora partito comunista: già, perché anche la Francia aveva un partito comunista, che adesso non c’è più.

Fui quindi incaricato di scrivere una serie di modeste considerazioni keynesiane di teoria economica moderna; la presenza di Attali venne richiesta dai finanziatori della campagna di Mitterrand: fra i massimi finanziatori c’erano anche la Chase Manhattan Bank e altre due banche americane; comunque non sono stati mai dati dei soldi per istituire un programma di piena occupazione.

Ma Attali mi diceva: “Io ho preso un impegno con il nostro caro futuro Presidente; appena possibile noi distruggeremo lo Stato, creeremo una deflazione dell’economia, i salari reali crolleranno; quel che abbiamo in mente è il collasso totale del reddito dei lavoratori della società francese”.

Come riuscire a fare tutto questo? Con il trattato di Maastricht e con la creazione dell’euro.

Voglio concludere il mio primo intervento sottolineando
alcune menzogne.
Mi è capitato di trovarmi piuttosto vicino a François Mitterrand; prima della guerra aveva avuto un legame particolare con mia madre, e mia madre mi diceva: “François è così bravo a raccontare balle che può riuscire perfino a far credere che gli interessi far del bene alla gente”; comunque sia, François Mitterrand, durante l’unico dibattito sul trattato di Maastricht, osò dire, in risposta ad una domanda da parte di uno studente:
“Io posso giurare che non esiste alcuna menzione di una Banca Centrale Europea indipendente nel trattato” (sic!).
Secondo punto:
il principio fondamentale dei trattati europei era la privatizzazione dello Stato, cioè obbligare gli Stati a prendere a prestito denaro vendendo titoli alle banche private; e quindi gli Stati, un po’ come qualunque tipo di azienda (azienda però con una reputazione estremamente pura) dovevano andare a chiedere i soldi alle banche, ai tassi di interesse stabiliti dalle banche.

Quindi, per concludere, il trattato di Maastricht e il "Patto di Crescita e Stabilità"che ne è conseguito (più propriamente da definire Patto di Distruzione e Instabilità) rappresentano la realizzazione dei loro obbiettivi: alla fine gli Stati sarebbero stati completamente assoggettati alle banche private, e quindi sarebbero stati obbligati a tagliare, tagliare e tagliare la spesa pubblica.

E questo è esattamente quello che è successo.
Pertanto le menzogne continuano...
Due ultime considerazioni per concludere:

- la percentuale di debito pubblico nell’àmbito del patrimonio delle banche francesi e tedesche è al di sotto del 5%; le banche perdono soldi non certo a causa del debito pubblico, ma a causa del collasso totale dell’economia reale;

- secondo punto: sono assolutamente terrorizzato quando la gente dice: “Oh povere banche, il governo francese ha mentito”. Ma è assurdo! Tutti lo sapevano, tutti sapevano ad esempio quale fosse la vera condizione dell’economia greca. Il 90% del debito greco, come l’italiano, è nelle mani delle banche francesi e tedesche, e quindi tutti lo sapevano; e fra l’altro, quel che succede ora, grazie al nuovo trattato, se effettivamente verrà poi approvato [Fiscal Compact, approvato dall'Italia nel dicembre 2012, N.d.R.], è che ci troveremo di fronte alla totale abdicazione degli Stati, delle politiche fiscali e di qualunque tipo di politica sociale; e quindi sarà raggiunto il sogno di costituire un Nuovo Ordine.

E adesso si pone il problema di chi deve gestire il sistema; come si potrà mantenere il controllo della società?

È questo il problema che si pongono, di questo hanno timore, perché non c’è dibattito: gli economisti ufficiali in Germania, in Francia e nella maggioranza dei Paesi europei sono assolutamente corrotti, direi addirittura che si possono considerare delle prostitute; e siamo nelle loro mani; non si parla quindi mai delle infamie alla base del crollo del sistema europeo; questo è il problema.

Grazie.

Libreidee.org 

 

FONTE E RINGRAZIAMENTI: WWW.SIGNORAGGIO.COM

Menphis75 non non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in queste pagine dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. SE&O - Salvo Errori ed Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perchè se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina". 

Henry Ford

DENARO DAL NULLA - David Icke

 
> Perché è difficile riprenderci la banana del SIGNORAGGIO!

Prendete una gabbia che contenga 5 scimmie. All’interno della gabbia appendete una banana ad una corda e metteteci sotto una scala. Non ci vorrà molto perchè una scimmia inizi a salire la scala per raggiungere la banana. Non appena tocca la scala, tutte le scimmie vengono innaffiate con acqua fredda. Dopo un pò un’altra scimmia ci riprova, ma il risultato è lo stesso. Tutte le scimmie ricevono una doccia fredda. Dopo un pò, nessuna scimmia prova più a salire la scala. Ora togliamo di mezzo l’acqua fredda [...] 

Togliete una scimmia dalla gabbia, e sostituitela con una nuova. La nuova scimmia vede la banana e cerca di salire la scala. Con sua sorpresa e spavento, tutte le altre scimmie le saltano addosso. Dopo un secondo tentativo e un secondo pestaggio, la scimmia ha capito che se cercherà di salire le scale verrà aggredita. Dopodiché, togliete un’altra delle scimmie originali e sostituitela con una nuova. Il nuovo arrivato va verso le scale e viene aggredito. Il precedente nuovo arrivato partecipa al pestaggio con entusiasmo. Nuovamente, sostituite una terza scimmia originale con una nuova. 

Poi la quarta, e poi la quinta. Ogni volta che la scimmia appena arrivata si dirige verso le scale viene aggredita. La maggior parte delle scimmie che partecipano al pestaggio non sanno perché non le sia permesso salire la scala nè perché stiano partecipando al pestaggio dell’ultimo arrivato. Dopo aver sostituito tutte le scimmie originali, nessuna delle scimmie presenti ha mai ricevuto una doccia fredda. Nonostante questo, nessuna scimmia proverà mai più ad avvicinarsi alla scala per prendere la banana. 

Perché no? Perché, per quel che ne sanno loro, così si è sempre fatto da queste parti.

FONTE

 
TRA ILLUSIONE E VERITÀ

Al netto delle spese e delle s…ghe mentali Ragionamento dilemmatico, ma non tanto.

L’articolo 53 dice:
“Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.

Quindi nella Costituzione Italiana è specificato che
le tasse vanno pagate in proporzione alla capacità contributiva di un cittadino e subordinate ad un regime di progressione che deve tener conto della posizione sociale e dell’occupazione del contribuente. Infatti andando a leggere l’art. 53 della Costituzione Italiana direttamente al link Governativo del Senato della Repubblica: LINK

Riporta: –
“Pagina non disponibile”

La pagina richiesta non risulta presente nel sito. Se siete sicuri dell’indirizzo richiesto, potete segnalare il problema al Webmaster.

Come inizio, si commenta da solo.

Pertanto le “tasse” assolute, lo sono relative allo Stato e non al cittadino, e qui possiamo dire che il cittadino di uno Stato, è tenuto a concorrere e contribuire al pagamento delle Tasse per il suo Stato, in misura delle sue capacità contributive come recita l’art.53.

Quindi il valore è Assoluto e non Reale.

Ovvero: anche nel caso in cui stessi utilizzando materialmente molto di più io l’illuminazione Pubblica, l’acqua delle fontane pubbliche e i servizi pubblici in generale, pago di meno rispetto ad un altro cittadino/contribuente con capacità contributiva più alta.

Bene, immaginiamo ora di rivolgerci agli amministratori di tutte quelle strutture che ci chiedono soldi a vario titolo, dicendoci che dobbiamo loro delle “tasse”.

E dicessimo noi a loro:

“Si, lo facciamo volentieri, accettiamo di contribuire, a patto tuttavia che ci forniate la prova di tanto.

Perché altresì potremmo definire
illegittima questa norma, dato che altrimenti ci dovreste pure dare conto del motivo per cui ci trattenete le Tasse sul lavoro dipendente o autonomo che sia, dallo stipendio/busta paga e non oltre. Ci dovreste fornire la prova di quale atto/autorizzazione abbiamo rilasciato con consenso, noi cittadini/lavoratori a voi perché ciò avvenisse. Ancora, ci dovreste fornire la totale spiegazione di come e dove vengono investiti/spesi/emolumentati questi soldi.” Ora, se tanto dà tanto, ogni cittadino ha la possibilità di usufruire di tutti questi beni Pubblici e di pubblica utilità senza dovere nuovamente ri-pagarli: Treni, Illuminazione Pubblica, Autostrade e tanto, tanto altro.

Allora qualcuno ben informato potrebbe dire:
“Ma questi beni/servizi sono di Società Private, che vanno pagate.”

Beh, ma se sono appartenenti a Società Private perché le paghiamo Noi?

E soprattutto, perché continuate a farcele pagare a NOI cittadini?

Ed è qui che si apre la scena…

Perché contribuiamo a pagare Equitalia?

Perché abbiamo contribuito a pagare Telecom ed Enel quando erano pubbliche e continuiamo a pagarle ora che sono Private?

Perché contribuiamo a pagare il default bancario?

Perché continuiamo a pagare uno Stato che di fatto è una Società Privata iscritta alla Sec di Washington?

Perché continuiamo a pagare rappresentanti di Aziende Private, da noi NON eletti che sotto mentite spoglie, ci “amministrano”?

Forse perché siamo stati abituati a ricevere Fatture da qualsiasi titolare di Azienda ed anche se non avesse reso il servizio, peraltro neanche richiesto, per questo le andiamo subito a saldare, pena incorrere in sanzioni, penali o pignoramenti delle nostre proprietà?

Questo è il vero Mistero che avvolge quasi 60.000.000 di Italiani.

Perché se così fosse, atteso che tutti i Beni/Servizi siamo Noi cittadini a doverli ed averli già pagati,

Noi Cittadini potremmo, con sacrosanto diritto, mettere all’incasso
la nostra Fattura. “Unam e Sanctam”.

Chiedendone il pagamento, in questo caso il risarcimento, ai vari Titolari di Aziende Private,

Una semplice Fattura, una richiesta di pagamento da parte di 60 Milioni di Cittadini.

E chissà se non rispettandone il pagamento, al pari, potessimo mai Pignorare i Loro beni e le loro case.

FONTE

 
Ecco perché le banconote da 200 e 500 euro sono quasi sparite dalla circolazione

Sconvolgente! La Banca d’Italia sta ritirando dalla circolazione le banconote da 200 e da 500 Euro!


Di Nicola Bizzi

Se siete titolari di un conto Bancoposta, come oltre sei milioni di Italiani, di una carta Postepay o di un libretto postale, vi invito a fare un piccolo esperimento: andate all’ufficio postale più vicino e fate un prelievo allo sportello. Ma, mi raccomando, un prelievo che sia almeno pari o superiore ai 200 Euro. Chiedete poi gentilmente al cassiere o alla cassiera di darvi una banconota da 200 Euro.

Ebbene: quale sarà il risultato? Potrete scordarvi di quel pezzo di carta giallo che, a dire la verità, ben pochi Italiani ormai tengono abitualmente nel portafoglio.

Perché? Perché il cassiere (o la cassiera), all’atto di erogarvi il prelievo, vi dirà che in cassa dispone soltanto di tagli più piccoli, e vi porgerà sicuramente tutti pezzi da 50 o da 20 Euro.

Provate a insistere, gentilmente ma con fermezza, ribadendo che vi occorre in tutti i modi una banconota da 200 e chiedete all’impiegato che vi sta servendo di farsene dare una dalla cassa di qualche collega vicino. La risposta che otterrete sarà una sola: pur nascondendo un certo imbarazzo, l’impiegato vi dirà, senza neanche controllare, che in tutto l’ufficio non ci sono al momento banconote da 200 Euro.

Se non ci credete, ripetete l’esperimento il giorno successivo. Mandate però prima, nello stesso ufficio, un vostro amico, anche lui correntista Bancoposta, a depositare sul proprio conto una o più banconote da 200 Euro (ammesso che riesca a reperirle da qualche parte). Pochi minuti dopo il suo versamento, entrate voi in azione e ritentate il vostro prelievo di sportello, chiedendo anche questa volta una banconota da 200 Euro. La risposta che otterrete sarà la stessa del giorno precedente: in tutto l’ufficio non c’è una sola banconota da 200 Euro!!!!

Ovviamente voi sapete che non è vero, e ne avete anche la prova, avendo assistito pochi minuti prima al deposito del vostro amico, ma di quelle banconote gialle e un tantino ingombranti non ve ne sarà più traccia!

Inutile dirvi di provare l’esperimento con i tagli da 500 Euro. Quelli sono già scomparsi da un pezzo dalla circolazione.

Un mio amico dirigente delle Poste mi ha confidato infatti l’esistenza di una direttiva (non scritta, ma categorica) che riguarda tutti gli uffici postali: i tagli da 200 e da 500 Euro possono essere versati dai correntisti o dai cittadini che si recano in posta per pagare le bollette, ma non devono in alcun modo (e sottolineo IN ALCUN MODO) ritornare nelle mani dei cittadini, sia che prelevino agli ATM esterni che agli sportelli delle agenzie. 

Sì, avete letto bene. È praticamente fatto divieto ai cassieri di erogare a chi preleva i propri soldi dal proprio libretto, dal proprio conto corrente o dalla propria carta Postepay tagli da 200 e da 500 Euro.

Sempre secondo quanto mi ha confidato questo amico (che, inutile dirlo, mi ha pregato di non fare con nessuno il suo nome), questa direttiva ‘ufficiosa’ e non scritta sarebbe partita addirittura dalla Banca d’Italia, quella nota associazione a delinquere che un tempo era degli Italiani e al servizio degli Italiani, ma che oggi sappiamo tutti a chi appartiene.

In sostanza, la Banca d’Italia avrebbe dato l’ordine di ritirare progressivamente dalla circolazione le banconote da 200 e da 500 Euro, e non è da escludere che arrivi presto a fare la stessa cosa con quelle da 100 Euro.

Ovviamente ho chiesto al mio amico delle spiegazioni, anzi le ho pretese. Ma le spiegazioni che mi ha fornito, oltre ad essere vaghe e di circostanza, non sono state per me affatto convincenti. Ha sostenuto, in sostanza, che l’obiettivo della Banca d’Italia sarebbe il voler limitare l’esportazione illegale di contanti da parte degli immigrati che, prelevando tagli alti (da 200 o da 500 Euro) li nasconderebbero meglio alle dogane durante il viaggio.

Una spiegazione, questa, decisamente risibile e che non sta in piedi, dal momento che lo Stato, la Banca d’Italia e la Guardia di Finanza non hanno mai controllato seriamente quella che è sostanzialmente la causa secondaria dell’emorragia di denaro verso l’estero: il moltiplicarsi indiscriminato e incontrollato delle agenzie di money transfert e il fatto che non sia mai stata approvata una legge che imponga ai lavoratori stranieri un tetto massimo (magari del 20% calcolato sul proprio stipendio e sulla propria busta paga) alle rimesse all’estero tramite agenzie come la Western Union o la Money Gram (quest’ultima controllata proprio dalla Poste!).

A titolo di cronaca, per chi non lo sapesse, la causa primaria dell’emorragia di liquidità verso l’estero è invece rappresentata dal progressivo ridursi degli investimenti esteri nel nostro Paese, logica conseguenza di una pressione fiscale che definire insostenibile sarebbe un eufemismo.

Le banconote da 200 e da 500 Euro, a prescindere dal fatto che siano soltanto degli schifosi pezzi di carta senza valore che la Banca Centrale Europea (altra grande associazione a delinquere) presta a tasso di usura allo Stato Italiano, sono e restano a circolazione legale, al pari di quelle da 100, da 50, da 20, da 10 e da 5 Euro. Per quale motivo, allora, la Banca d’Italia le sta ritirando dalla circolazione all’insaputa dell’opinione pubblica.

Qualunque ne siano le reali motivazioni, si tratta di un’operazione illegale e rappresenta un vero e proprio abuso nei confronti dei cittadini e dei risparmiatori. E un simile abuso, che ottiene nella pratica soltanto l’effetto di erodere la liquidità circolante e di impoverire gli Italiani, va denunciato!

Invito i nostri politici, o meglio chi fra loro haancora un barlume di coscienza, a presentare immediatamente un’interrogazione parlamentare a riguardo, ma soprattutto invito tutti i correntisti Bancoposta, che in Italia sono oltre sei milioni, e gli oltre dieci milioni di titolari di carte di credito ricaricabili Postepay, ad andare negli uffici postali a fare un prelievo.

Chiedete, esigete e pretendete dai cassieri l’erogazione di tagli da 200 e da 500 Euro. E, visto che ve li rifiuteranno, fate intervenire la Guardia di Finanza. Con un intervento delle Fiamme Gialle, infatti, i direttori degli uffici postali abbasseranno subito la cresta e ricompariranno subito, come per magia, quelle banconote gialle e viola che con arroganza di dicono di non avere in cassa.

Provare per credere!

Fonte: Signoraggio.it

 
South Park svela la più grande delle "TRUFFE PSICOLOGICHE"

- di Daniele Di Luciano

Non riesco a capire come possa reagire una persona che veda “Pinewood Derby”, puntata della tredicesima stagione di South Park… Forse penserà che è solo un cartone animato, una storiella per bambini. In realtà South Park non è un cartone per bambini e a volte la gente dimentica che anche i cartoni per bambini vengono realizzati da adulti che spesso li utilizzano per lanciare messaggi più o meno nascosti. La maggior parte di questi messaggi sono negativi (sia per i bambini che per gli adulti) ma a volte capita di trovarne uno costruttivo, come in questo caso. Ovviamente il cartone animato semplicizza alcuni meccanismi leggermente più complessi ma il concetto di fondo rappresenta perfettamente la realtà.
Questa è la trama: a South Park atterra una navicella aliena.

Sfortuna vuole che questo alieno sia un criminale spaziale. È in fuga dalla polizia spaziale perché ha rubato una montagna di soldi spaziali. L’alieno ricatta la popolazione terrestre perché aveva “finito la benzina” ma gli abitanti di South Park riescono a ucciderlo.

Morto l’alieno, i terrestri curiosi entrano nella navicella spaziale e trovano il bottino…

I grandi della terra decidono di dividersi i soldi; che sono davvero tanti! I giapponesi iniziano a costruire robot giganti, gli inglesi li spendono per le armi nucleari, e i paesi poveri come il Messico costruiscono ospedali e parchi acquatici in tutto il territorio. L’intero pianeta terra comincia a vivere un periodo di grande prosperità, come non si era mai visto prima! Sono tutti felici.

Fin qui niente di particolare. Una puntata come altre. Ma il colpo di scena finale è geniale. Arriva sulla terra un’altra navicella aliena, quella della polizia spaziale.

I poliziotti spaziali chiedono agli umani se per caso hanno trovato dei soldi spaziali. Gli umani mentono per paura di doverli restituire. Ma la polizia spaziale insiste. Dopo aver monitorato l’attività terrestre si chiedono “Come mai, improvvisamente, tutti gli stati della terra hanno iniziato a costruire infrastrutture che non hanno mai avuto?”. Gli umani, imperterriti, continuano a negare l’evidenza.

Ecco allora che dalla navicella della polizia scende il criminale spaziale che gli umani credevano di aver ucciso. In realtà, spiegano i poliziotti, l’alieno non è un criminale. Si trattava semplicemente di un test per controllare il livello di sviluppo del pianeta terra.

I soldi spaziali erano falsi, erano solo carta e inchiostro. Non avevano alcun valore eccetto il valore che gli stessi umani gli avevano conferito.

Ovviamente gli umani non avevano superato il test perché non erano riusciti a capire il vero valore della moneta. Gli alieni ripartono e chiudono il nostro pianeta all’interno di una gabbia.

FINE

> Occorrono commenti? Il professor Giacinto Auriti ha cercato di spiegare in tutti i modi che chi crea il valore della moneta non è chi la stampa ma chi l’accetta. Siamo di fronte alla più grande delle truffe psicologiche e economiche. La gente, se non ropme la gabbia che la propaganda ha costruito attorno alla nostra mente, continuerà a credere che il problema siano i soldi quando invece i soldi sono l’unità di misura della ricchezza. Non esiste nessuna crisi! La gente vuole lavorare, abbiamo le materie prime, abbiamo le tecnologie per lavorarle… ci mancano solo i soldi! Ma i soldi sono carta e inchiostro e si potrebbero stampare secondo le nostre necessità (in proporzione alla ricchezza prodotta con il lavoro).

> La truffa è psicologica perché non è difficile da capire, è difficile da CREDERE…

Tratto da: South Park svela la più grande delle truffe psicologiche

 
> VIDEO: A cosa servono le tasse? Perché le paghiamo? - Paolo Barnard
 
Le tre feroci gabbie dell'essere umano

Di Silvano Agosti

L'uomo viene al mondo e la prima cosa che fa l'essere umano venendo al mondo ha uno sguardo stupito su questa realtà e la ama da subito, poi quello che accadrà lo saprà purtroppo fin dall'infanzia, accadrà che lui verrà negato come questo grande capolavoro della Natura, inesorabilmente, ferocemente , smantellato e ridotto ad un ruolo, diventerà un ragioniere, un alunno, un marito, un impiegato, un papa, un presidente ecc...

Nella processione dei ruoli che tengono prigionieri gli esseri umani, tutti gli esseri umani, è fondamentale che tutti sappiano quali sono le gabbie micidiali che ogni forma di POTERE ha messo in atto per riuscire a demolire questo colosso di mistero che è l'essere umano.

La prima gabbia è di allevarlo in uno piccolo carcere che è l'appartamento, la casa.

La seconda gabbia è di costringerlo pensate, quando lui ha solo bisogno di correre, di giocare, di essere sè stesso...di costringerlo a stare seduto per imparare a scrivere. Perchè?

Perchè uno deve imparare a scrivere a 5/6 anni?

Normalmente l'essere umano, imparerebbe in modo perfetto a scrivere se lo facesse approdando da solo a questa necessità, con il desiderio verso gli 11 anni..

Ma ciò che conta è di tenerlo bloccato, di non farlo giocare, di non farlo correre, perchè se lui giocasse fino a 18 anni, dopo non si fermerebbe piu per tutta la vita di giocare, di creare, di dimostrare la propria unicità, perchè ogni essere umano che viene al mondo è unico e irripetibile...

La terza gabbia, forse la piu micidiale è il LAVORO.

Già comincia l'ossessione del lavoro verso i 13 anni, quando il ragazzetto dice "ma a me non piace la scuola, non ci voglio andare"

Allora cominciano a dire: "Guarda che se non prendi il diploma, se non fai l'università, non trovi lavoro..."

Ma cosa significa trovare il lavoro?

L'essere umano non ha bisogno di lavorare. Ha bisogno di buon cibo, di un luogo asciutto dove dormire...

Si potrebbe dare in regalo una casa a 7 miliardi di persone con 1/5 di ciò che si spende ogni anno per gli eserciti, le spese militari, per non parlare delle cose magnifiche che si potrebbero fare con tutti gli investimenti che si fanno nella droga, nelle prostitute, nelle carceri.

Questa gabbia del lavoro pian piano convince purtroppoTUTTI che se non lavorano 8 o 9 ore al giorno, non potranno stare su questo pianeta e chi lavora 8-9 ore al giorno si sa benissimo può solo esistere ma certamente non VIVERE !!

La cosa interessante è che gli apparati di POTERE che costringono gli esseri umani a questa convinzione assolutamente demenziale di lavorare 8 ore al giorno.

Tanto piu che da sempre, chi lavora 3 ore al giorno e ne ha 21 per VIVERE , produttivamente è molto ma molto piu forte di uno che è costretto a lavorare 8 ore al giorno tutti i giorni.

Mi interessa far capire che chi lavora 2- 3 ore al giorno è davvero cosi produttivo che merita uno stipendio maggiore di chi lavora 9 ore al giorno, perchè si da il caso che nella stragrande maggioranza, il lavoratore percepisce 1/30 di quello che produce, anche se produce male, un lavoratore che prende 1000 euro al mese vuol dire che come minimo ne produce 30.000 euro al mese.

Allora si tratterebbe semplicemente di capire che il destino di 7 miliardi di persone è nelle mani di un gruppo molto piccolo di persone, dei quali investono l'80% di tutti i beni della Terra, solo per difendere i loro PRIVILEGI.

E quali sono questi privilegi?

Quelli di giocare con il mondo, di decidere le guerre, di difendere il commercio delle armi, della droga, della prostituzione, sopratutto di un informazione falsa, nociva...

Dalla scritta sulle sigarette "questo prodotto ti uccide", fino all'ossessiva narrazione di omicidi in TV, l'interesse centrale del piccolo nucleo di mostri che gestiscono il mondo è regolare la mortalità, non produrre la vitalità...

Tratto dal discorso: "vivere non significa solo esistere di Silvano Agosti"
 
Esclusivo: conosci NESARA? Scommetto di no ma è giunto il tempo di conoscerlo!

Esclusivo: Conosci NESARA? Scommetto di no, ma è giunto il tempo di consocerlo!

N.E.S.A.R.A (National Economic Security and Reformation Act) è la legge sulla sicurezza nazionale l’economia e de riforme. Doveva essere annunciata la mattina del 11 settembre 2001. Proprio così. Ho ottenuto la vostra attenzione ora?

Con Sonja Zozula

Fatto: Il tuo deputato conosce N.E.S.A.R.A., “e” il tuo senatore conosce N.E.S.A.R.A. Non mi credete? Provate a chiamarli o inviargli un e-mail e vedere se vi rispondono? Sono sicuro che non risponderanno in alcun modo. Riceverete solo silenzio proprio come succede a me da anni. Anche con una molteplicità di richieste scritte, devo ancora sentire una risposta; Il membro del Congresso Darrell Issa, il senatore Dianne Feinstein e il senatore Barbara Boxer. Tutti operano sotto un ordine da parte della Corte Suprema vieta di discutere questo argomenti. Non mi credete? Provate! Siete pregati di prendere il telefono e chiamarli. Chiedere se sono a conoscenza di NESARA e vedete di persona. Essi non confermeranno e non negheranno.

Fatto: William Jefferson Clinton ha firmato NESARA in legge il 10 ottobre 2000 e essa avrebbe dovuto essere annunciata (convertito) la mattina del
11 Settembre 2001.

Così, perché fanno i politici che avete eletto continuano a nascondervi NESARA? Sì, sono obbligati a farlo; c’è un obbligo che protegge i nostri politici! Li protegge dal dover dire la verità. Perché? Come? … Vi chiederete? Il fatto è che la maggior dei vostri politici sono corrotti e perderanno il lavoro una volta che N.E.S.A.R.A sarà annunciato (convertito). E’ così semplice. In effetti, molti finiranno in prigione quando il pubblico richiederà N.E.S.A.R.A. Allora, perché mai dovrebbero parlarne? N.E.S.A.R.A è ferocemente e volutamente nascosta da voi in ogni modo possibile, è sepolta, occlusa e nascosto dalla vostra vista. Questo è il motivo per cui non fa parte della notizie mainstream. N.E.S.A.R.A riporterebbe questo paese all’originale Costituzione degli Stati Uniti d’America. Non la Corporazione degli Stati Uniti, ma quella che i nostri padri fondatori hanno creato; Gli Stati Uniti originari.

Una breve storia di NESARA

2000 – Una sera tardi, il 9 marzo del 2000 delle lettere furono consegnate nelle mani di 15 membri del senato e della camera che erano gli sponsor e co-sponsor di NESARA da parte del personale della Delta Force e dei Navy Seals. Essi furono immediatamente scortati dalla Delta Force e dai Navy SEALS alle loro rispettive camere di voto dove hanno approvato la legge sulla sicurezza nazionale dell’economia e della Riforma. Questi 15 membri del Congresso erano le uniche persone cui era legalmente permesso di ricoprire cariche in accordo con il 13° emendamento originale. Ricordate, se volete, che i soldati britannici hanno distrutto le copie dei titoli di Nobiltà Emendamento (TONA) nella guerra del 1812 perché bandivano chiunque avesse legami con la corona d’Inghilterra dai pubblici uffici. NESARA è la più clamorosa riforma che potrebbe rovesciare non solo questo paese non il nostro pianeta. L’atto eliminerebbe la Federal Reserve Bank, l’IRS, il governo ombra, e molto altro ancora; è un atto della nostra nazione “finalmente” rappresentativo e subordinato agli interessi degli americani.

NESARA mette in atto i seguenti cambiamenti e prevede i seguenti:

1. Azzeramento di tutti i debiti da carte di credito, ipoteca e altri debiti bancari nati da attività bancarie e governative illegali che hanno creato questo debito. Questo è il peggior incubo della Federal Reserve, un “giubileo” o perdono di debito.

2. abolizione dell’imposta sul reddito.

3. abolizione dell’IRS. I dipendenti della IRS saranno trasferiti nel settore vendite fiscali del Tesoro degli Stati Uniti.

4. Creazione di un gettito fiscale del 14% sulla vendita di nuovi beni non essenziali. In altri termini, il cibo e le medicina non saranno tassati; lo stesso sarà per beni come le vecchie case.

5. Aumento dei vantaggi per i cittadini anziani.

6. Ritorno al “Diritto costituzionale” (vale a dire, non il diritto marittimo) a tutti i tribunali e alle questioni legali.

7. ripristino dell’emendamento originale sui titoli di Nobiltà, Questa clausola recita:

“Nessun Titolo di Nobiltà` sarà concesso dagli Stati Uniti: E nessuno in possesso di una carica di profitto o di fiducia, potrà, senza il consenso del Congresso, accettare qualunque ufficio, emolumento, titolo di qualunque tipo qualunque cosa, da qualsiasi re, il principe, o stato estero.”

“Se un cittadino degli Stati States` accetterà, domanda, riceverà o tratterrà un qualsiasi titolo di nobiltà o d’onore, o accoglierà o tratterrà, senza il consenso del Congresso, qualsiasi momento, pensione, o emolumento Ufficio di qualsiasi natura, da qualsiasi imperatore, re, principe o potenza straniera, tale persona cesserà di essere cittadino degli Stati Uniti e non potrà detenere alcuna carica ufficiale”.

8. Stabilisce nuove elezioni presidenziali e del Congresso entro 120 giorni dopo l’annuncio di NESARA.

9. Il governo ad interim annullerà tutte le emergenze nazionali e riporterà gli Stati Uniti alla legge costituzionale e al sistema di diritto.

10. Monitorerà le elezioni e preverrà attività elettorali illegali di gruppi di interesse.

11. Crea una nuova valuta del Tesoro che sarà sostenuta da oro, argento, platino e metalli preziosi, ponendo così fine alla bancarotta degli Stati Uniti Iniziata da Franklin Roosevelt nel 1933 e al sistema della Federal Reserve.

12. vieta la vendita dei certificato di nascita americani come obbligazioni di proprietà da bene mobile da parte del Dipartimento dei Trasporti statunitense.

13. Creazione di un nuovo sistema bancario del Tesoro degli Stati Uniti Tesoro in linea con la legge costituzionale

14. Eliminazione del sistema della Federal Reserve. Durante il periodo di transizione, alla Federal Reserve sarà permesso di operare a fianco del Tesoro degli Stati Uniti per un anno, al fine di rimuovere tutte le banconote della Federal Reserve dal’offerta di moneta.

15. Ripristino della privacy finanziaria.

16. riqualifica di tutti i giudici e gli avvocati in diritto costituzionale.

17. cessazione di ogni, azione militare aggressiva del governo degli Stati Uniti in qualunque parte del mondo.

18. Stabilimento di una piattaforma che faccia in modo che gli Stati Uniti guidino il mondo verso la pace.

19. Rilascio di somme enormi di denaro per una moltitudine di scopi umanitari.

20. Consentire il rilascio di oltre 6.000 brevetti di tecnologie soppresse che vengono trattenute dal pubblico sotto la via della sicurezza nazionale, inclusi i dispositivi a libera energia, anti-gravità, e le macchine a guarigione sonora.

I seguenti 15 punti si basano su prove storiche di fatto:

1 °: Nel 1863 Lincoln istituì la legge marziale. Ordinò che gli stati (persone) che forniscano truppe e denaro a sostegno del Nord siano riconosciuti come nemici della nazione. Questa legge marziale del Congresso è ancora in vigore oggi – significa che il presidente ha l’autorità dittatoriale di fare tutto ciò che può essere fatto dal governo in accordo con la Costituzione degli Stati Uniti d’America. Questo è il fondamento di ordini esecutivi presidenziali.

2 °: Il Distretto di Columbia Legge Organica del 1871 ha creato una società privata (di seguito “Stati Uniti Corp.”) di proprietà e gestito dal governo effettivo ai fini dello svolgimento delle esigenze di business del governo sotto la legge marziale. Ciò è stato fatto sotto l’autorità costituzionale perché il Congresso approvasse qualsiasi legge proveniente da entro le dieci miglia da Washington, Distretto di Columbia.

3 °: In tale atto, la corporazione degli Stati Uniti adottò la propria costituzione (Costituzione degli Stati Uniti), qui era identica alla Costituzione nazionale (Costituzione degli Stati Uniti d’America), tranne per il fatto che mancava il 13° Emendamento della Costituzione nazionale. Gli emendamenti 14, 15 e 16 della costituzione nazionale sono numerati rispettivamente, 13° 14 ° e 15 nella loro costituzione.

4 °: La Corporazione ha iniziato a generare debiti tramite obbligazioni che divennero esigibili dal 1912, ma non potevano pagare i loro debiti, così, le 7 famiglie che acquistarono le obbligazioni pretesero il pagamento e la Corporazione degli Stati Uniti non poteva pagare. Tali famiglie-stabilirono di ricevere il pagamento per i debiti della Corporazione degli degli Stati Uniti da tutte le attività del Tesoro degli Stati Uniti d’America.

5 °: All’inizio del 1913, la Corporazione degli Stati Uniti non aveva fondi per svolgere l’attività di governo così andarono da queste famiglie e chiesero loro del denaro in prestito. Le famiglie glielo negarono (La corporazione degli Stati Uniti aveva già dimostrato di non essere in grado di rimborsare in pieno i propri debiti). Le famiglie avevano previsto questa situazione e l’anno prima avevano creato una società privata con il nome di “Federal Reserve Bank”. la Corporazione degli Stati Uniti fece un accordo con la Federal Reserve Bank secondo il quale avrebbe concluso affari tramite le loro banconote piuttosto che con il denaro. Si noti che questo rapporto è stato fatto tra due società private e non coinvolgeva il governo; Ecco dove molte persone sbagliano nel comprendere il sistema della Federal Reserve Bank che non ha niente a che fare con il governo.

6 °: quasi in contemporanea con l’ultimo fatto (sempre nel 1913), la Corporazione degli Stati Uniti passa e adotta (come ratificato) il proprio 16° emendamento. Degno di nota è il fatto che questo emendamento non ha nulla a che fare con la nostra nazione, con la nostra gente o con la nostra Costituzione nazionale, che aveva già il proprio 16° emendamento. La Corte Suprema ha stabilito che non ha fatto nulla che non fosse già stato fatto oltre che rendere semplice e chiaro il diritto degli Stati Uniti (la Corporazione degli Stati Uniti) per le società fiscali. Siamo d’accordo, se si considera che sono stati creati sotto l’autorità della Corporazione degli Stati Uniti

7: Avanti (anche nel 1913) Il Congresso approva il 17° emendamento, come iscritto e ratificato, anche se gli Stati Uniti non avevano alcuna possibilità di ratificarlo. Questo emendamento non solo non è ratificato, esso non è costituzionale; la Costituzione vieta al Congresso anche solo di discutere la questione di dove i senatori sono eletti.

8: Nel 1914 la classe delle matricole e tutti i senatori che, con successo, correvano per la rielezione nel 1913 dal voto popolare sono seduti solo nella Corporazione degli Stati Uniti.

9: Nel 1917, ls Corp. degli Stati Uniti entra nella prima guerra mondiale e approva i propri Poteri Di Emergenza di Guerra (Emergency War Powers) e l’Atto per Trattare con il Nemico (Trading with the Enemies Acts).

10: Nel 1918, il presidente Wilson è stato rieletto dal collegio elettorale ma l’elezione deve essere confermata dal Senato costituzionale; Dove i nuovi senatori della Corp. degli Stati Uniti, sono stati autorizzati solo a partecipare alla conferma del voto del Collegio Elettorale. L’unica autorità che potrebbe-essere-stata utilizzata per la conferma elettorale era corporativa. Pertanto, il presidente Wilson non è stato confermato in carica per il suo secondo mandato come presidente degli Stati Uniti d’America e fu solamente presidente della Corporazione degli Stati Uniti. Per questo i seggi della giurisdizione originale del governo erano vacanti perché il popolo non aveva votato nessun funzionari del governo con la giurisdizione originale.

11: Nel 1933, il Trading With Enemies Act viene modificato per riconoscere il popolo degli Stati Uniti d’America come nemico della Corporazione degli Stati Uniti

12: Nel 1944, secondo l’accordo di Bretton Woods, Corp. Stati Uniti è richiamata dal Fondo monetario internazionale e diventa una società privata controllata dall’estero.

13 °: Qualche tempo dopo-1935, avete chiesto Al Social Security Amministration di riferire il loro programma. Hanno creato un soggetto con un nome (che suona come il vostro scopo nome è scritto con tutte le lettere maiuscole) e un numero di conto di deposito nel Social Security Trust Fund Generale (GTF). Ti danno la scheda della Social Security (previdenza sociale) che ti identifica come una persona singola con l’autorità di controllare l’entità che hanno creato (…) Ancora più importante: questa capacità non limita voi o la vostra capacità di agire nella vostra capacità di individuo sovrano in alcun modo.


(…)
Ora, dopo aver visto fatti storici, fate un tentativo di dimostrare i fatti per voi stessi. Quando scoprite che non vi è alcun errore, ricordate i singoli fatti e non lasciate che nessuno vi dissuada dalla verità.

La linea di fondo: quando parlate di società straniere private, ricordate che è quello che sono e smettete di chiamarle governo!

Inoltre, è molto significativo che Smettiamo per tentare di aggiustarli. E’ molto più significativo che impariamo a riporre il nostro governo secondo la giurisdizione originale e che diffondiamo la verità. Riponendo il nostro governo secondo la giurisdizione originale, otteniamo la capacità di rendere queste aziende private straniere responsabili. Ci devono un sacco di soldi e, in effetti, ci devono più denaro di quanto non vi è disponibile in tutto il mondo. Il fatto è che non è possibile per loro ripagare i debiti e questa vulnerabilità ci dà esattamente la leva di cui abbiamo bisogno per riprendere la nostra nazione e mettere le cose a posto.

Il processo è semplice. La difficoltà consiste nel far risvegliare la gente alla verità. Vi prego, smettete di agire e di comunicare come se foste qualcosa di diverso dall’individuo sovrano che Dio ha voluto che foste. E smettetela di riferirvi alla corporazione degli Stati Uniti come qualcosa di diverso rispetto ad alla società straniera privata che è.

E’ ora che tutti noi iniziamo a svegliarci e a seguire la verità e ci comportiamo come la società morale e onorevole che diciamo di essere invece di rimanere in silenzio, colpevoli di:

1.) Non conoscere la verità,

2.) Non vivere la verità.

I nostri politici di aver fatto tutto quanto in loro potere per nascondersi NESARA a noi. C’è una montagna di disinformazione on-line e i media rimangono in silenzio per ottime ragioni. Vi assicuro che fanno per nascondere i fatti e per negare l’esistenza di questa legge. Se continuiamo ad avere fiducia negli stessi organismi e piattaforme che forniscono disinformazione per ingannarci intenzionalmente, allora non possiamo lamentarci di essere ingannati.

Contattate i vostri rappresentanti e chiedete informazioni su N.E.S.A.R.A. Chiedete quello che la legge comporta e se è vero che doveva essere annunciata (emanata) in data 11 settembre, 2001. Chiedi al tuo delegato(i) se è stata firmato dal presidente TUO (a quel tempo / Clinton). Se non ottenete una risposta diretta o una risposta di qualunque sorta, allora pretendetela! Spetta a noi a combattere per la nostra Costituzione e per i diritti in essa contenuti. I cattivi, il cui denaro impone ciò che i nostri rappresentanti fanno, non ci chiederanno di metterli in carcere e fermare i loro imbrogli.

Fatto: Ancora una volta, William Jefferson Clinton ha firmato in legge NESARA il 10 ottobre, 2000 doveva essere annunciata la mattina del 11 settembre, 2001. È un dato di fatto. La legge NESARA e non è semplicemente applicata.

Troppi-hanno perso la vita perché noi che ne stiamo seduti e rimaniamo in silenzio. Per quanto mi riguarda, star seduti in panchina ci rende altrettanto colpevoli di quelli che ci nascondono tutto questo. Noi-abbiamo un rimedio se solo decidiamo di usarlo. Potete parlare. Potete prendere il controllo del vostro destino. Potete prendere le redini dalle loro mani e guidare il nostro destino verso la vera libertà. Vi prego di firmare la petizione per emanare NESARA (e annunciarlo alla vostra famiglia, ai vostri amici e al mondo) ADESSO! .

***
Firma la Petizione Qui: http://petitions.moveon.org/sign/nesara-1 (anche per l’Italia)

FONTE

Dalla Federal Reserve alla New Republic, attraverso il GCR.

Federal-reserve-to-new-republic-via.html

Traduzione Ben Boux

2016/04/04 08:27:00

Il GCR è un processo complicato relativo al ri-assegnamento globale delle valute, alla rimozione della mafia Khazarian ed al restauro della Repubblica degli Stati Uniti e alla Costituzione degli Stati Uniti originale. Allo stato attuale il processo si sta svolgendo senza interruzioni e dovrebbe essere completato entro pochi giorni.

Qui di seguito è riportata la storia di quel processo, inclusa la formazione della Nuova Repubblica degli Stati Uniti, l'integrazione della Federal Reserve nel nuovo Tesoro degli Stati Uniti a Reno, le aspettative di variazione del sistema fiscale degli Stati Uniti, la prevista uscita dei numeri #800 ed i rapporti sui Progetti Umanitari per gli 800 miliardi di dollari di denaro dei contribuenti americani, acquisiti dalla verifica nel 1992, della Federal Reserve.

Sono disponibili maggiori Tariffe Contrattuali, soprattutto se state dedicando una buona percentuale dei vostri soldi a progetti umanitari. E' detto che questi tassi più elevati sono finanziati fuori dai 800 miliardi di dollari di denaro dei contribuenti americani che sono stati illegalmente presi dalla Federal Reserve durante l'amministrazione Bush, poi confiscati durante il controllo sulla Federal Reserve 1992. Attualmente i fondi sono in conti bancari europei in attesa del GCR.


La storia della Nuova Repubblica e il processo GCR:

1. Vi preghiamo di fare riferimento al breve trailer del documentario di imminente rilascio "Eagle One to Wanta" (Da aquila Uno a Wanta). Il documentario illustra principalmente come l'agente segreto del Presidente Reagan, l'Ambasciatore Lee Emil Wanta abbia accumulato 3800 miliardi, attraverso un accordo negoziato con il segretario generale sovietico Mikhail Gorbachev durante la caduta dell'Unione Sovietica. I 3800 miliardi erano stati destinati a ritornare al popolo americano, ma sono stati rubato dal Federal Reserve System. Wanta si era impegnato ad eliminare il nostro debito nazionale nel giro di una notte, dopo aver onorato il mandato della Corte Distrettuale del 2006, che avrebbe fatto ritornare il denaro. Il documentario è previsto che sia rilasciato da un annuncio della Nuova Repubblica, intorno il 4 Luglio 2016: http://eagleonetowanta.com/

2. Sin dal momento dell'inizio, il sistema monetario degli Stati Uniti è di proprietà e gestito dalla Cabala conosciuta come la mafia Khazarian, l'Unione Nord Americana e gli Stati Uniti Incorporated (la Corporatione degli Stati Uniti), che è semplicemente una Corporazione Marittima di proprietà privata in Porto Rico.

3. La Federal Reserve non è collegata al governo degli Stati Uniti. Della Cabala proprietaria sono membri influenti potenze mondiali come il Vaticano, famiglie Reali e private europee come George Soros, Rothschild, Carnagies e Rockefeller. I soldi della Cabala sono comunemente riciclati attraverso la Banca Vaticana.

4. La versione attuale del sistema della Federal Reserve di proprietà privata è iniziata circa 450 anni fa, al momento della creazione del Fondo Fiduciario del Vaticano da antiche Famiglie Reali. Uno dei principali flussi Reali di finanziamento ha raggiunto il termine ed è stato tagliato via all'inizio del dicembre 2015, aprendo la strada per la chiusura della Federal Reserve e l'implementazione del nuovo Tesoro degli Stati Uniti.

5. La Federal Reserve Bank è composta da un gruppo di Banche Centrali private il cui interesse principale è servire la Cabala.

6. Il GCR è diventato parte dello smantellamento di questo illegale governo aziendale degli Stati Uniti, attraverso la formazione della Nuova Repubblica degli Stati Uniti, del nuovo Tesoro degli Stati Uniti e delle nuove banconote americane sostenute da risorse naturali e dall'oro delle Reali Famiglie del Dragone. Le Famiglie del Dragone risiedono nelle Filippine e non sono collegate, né affermano di essere influenzate dal governo cinese.

7. Le Federal Reserve Notes sono supportate da oro (preso in prestito dalle Famiglie Reali del Dragone dopo la seconda guerra mondiale), ma sono utilizzate solo per scopi governativi e commerciali. Questo sistema ha funzione monetaria sotto il governo non statunitense di proprietà Unione Nord Americana.

8. Le banconote della Federal Reserve (FRN), che vengono utilizzate dai cittadini degli Stati Uniti, non hanno nessun supporto e ci si riferisce come moneta a corso forzoso.

9. Gli Stati Uniti sono l'unico paese del pianeta che non ha una propria valuta nazionale. Uno degli scopi del GCR è che agli Stati Uniti sia garantita una nostra moneta basata su preziosi.

10. Per anni la Cabala ha combattuto l'implementazione del GCR dal momento che toglie molto del loro potere e del guadagno monetario, tra cui la chiusura della loro proprietà privata Federal Reserve.

11. Dall'inizio degli Stati Uniti, i cittadini sono stati costretti a comprare la loro moneta dalla Federal Reserve, ed insieme a pagare gli interessi su di essa, dalla proprietà privata Federal Reserve.

12. L'Erario degli Stati Uniti era approdato come una Corporazione nel Delaware nel 1934 e fu immediatamente acquistato da una società legale che lo ha poi incorporato nella Corporazione Delaware (Delaware Corporation).

13. Alla fine l'IRS (Erario) è finito nella società di controllo nota come la Compagnia della Fondazione Nord (Northern Trust Company) che possiede anche lo Stato e le Associazioni di Operatori Legali (US Bar Associations). A tutti gli effetti l'IRS e le US Bar Associations sono essenzialmente la stessa entità.

14. La moneta della Federal Reserve ha l'interesse collegato ad essa, che ha contribuito a creare un debito pubblico di ben oltre 17 miliardi di dollari, della nostra nazione (alcuni dicono che ci siano in realtà più di 100 miliardi di dollari di debito).

15. Le Famiglie del Dragone hanno esentato questo debito quando il loro oro è stato collocato nel nuovo Tesoro degli Stati Uniti a Reno la scorsa settimana. Questo ha incluso l'esenzione del debito e dei derivati della Wells Fargo Bank, che è di proprietà delle Famiglie del Dragone, più i derivati di alcune altre banche. (Non se ne parla di esentare i debiti ed i derivati di Bank of America dal momento che è molto utilizzata dalla Cabala).

16. Nel 1991 Roy Schwasinger è comparso davanti ad una commissione del Senato per presentare le prove delle attività criminali di banchieri internazionali e del governo, attraverso la Federal Reserve. Egli li ha informati di come la Corporazione degli Stati Uniti fosse legata alla creazione di un Nuovo Ordine Mondiale, che intendeva realizzare un governo mondiale fascista gestito dai banchieri internazionali.

17. Nel 1992 è stata approntata una unità operativa, composta da più di 300 ufficiali militari in pensione e 35 ufficiali militari attivi degli Stati Uniti, che ha fortemente sostenuto la legge costituzionale. Questa unità operativa è competente per investigare sui funzionari governativi, funzionari del Congresso, giudici, e la Federal Reserve.

18. L'unità operativa comprendeva il Capo delle Operazioni Navali Ammiraglio Jeremy Boorda, il generale David McCloud ed l'ex direttore della CIA, William Colby. Hanno scoperto la comune pratica di corruzione e concussione commessa da sia senatori che giudici. L'attività criminale era così dilagante che solo due dei 535 membri del Congresso sono stati considerati onesti. Ancora più importante, hanno ordinato e svolto la revisione dei conti per la prima volta (e unica) della Federal Reserve.

19. La Federal Reserve era abituata a dare ordini a politici e non aveva alcuna intenzione di essere controllata. Tuttavia, dopo che sono stati informati che si sarebbero fatte irruzioni sotto minaccia delle armi militari nei loro uffici, se necessario, si sono conformati alle indagini. Dopo aver esaminato i loro registri, gli ufficiali militari hanno trovato 800 miliardi di dollari che stavano in conti correnti che avrebbero dovuto essere applicati al debito nazionale. Contrariamente alla propaganda del governo federale, hanno anche scoperto che la maggior parte delle nazioni doveva dei soldi agli Stati Uniti, invece che il contrario.

20. Queste migliaia di miliardi nascosti sono state poi confiscate e messe in conti bancari europei al fine di generare gli enormi fondi necessari a pagare la Causa class action della Rivendicazione degli Agricoltori (moltissimi agricoltori erano falliti a causa di truffe delle banche), che ha contribuito a scatenare la revisione dei conti della Federal Reserve nel 1992. Più tardi questo denaro sarebbe diventato la base dei Programmi di Prosperità GCR per soddisfare i bisogni umanitari in tutto il pianeta.

21. Nonostante questi colpi mortali, il presidente George H.W. Bush e gli Illuminati hanno continuato con i loro piani di riduzione in schiavitù globale. Nel mese di agosto 1992, i militari hanno fronteggiato il presidente Bush ed hanno chiesto che firmasse un accordo che avrebbe fatto ritornare gli Stati Uniti alla Legge Costituzionale e gli hanno ordinato di non usare mai più il termine Nuovo Ordine Mondiale (NWO).

22. Bush fece finta di collaborare, ma aveva segretamente progettato di realizzare il Nuovo Ordine Mondiale comunque. Egli aveva deciso di firmare un ordine esecutivo il 25 dicembre 1992 che avrebbe chiuso a tempo indeterminato tutte le banche, dando a Bush un pretesto per dichiarare la legge marziale. Sotto il caos della legge marziale, Bush intendeva installare una nuova costituzione che avrebbe mantenuto tutti gli attualmente in carica, nella loro stessa posizione per 25 anni, in più avrebbe tolto tutti i diritti di eleggere nuovi funzionari. I militari sono intervenuti e hanno fermato Bush dal firmare l'ordine esecutivo.

23. Nel 1993 i membri della Corte Suprema, alcuni membri del Congresso e rappresentanti del governo Clinton si sono incontrati con militari di alto rango degli Stati Uniti che chiedevano un ritorno alla legge costituzionale, la riforma del sistema bancario e il risarcimento finanziario. Clinton, tuttavia, era un sostenitore del Nuovo Ordine Mondiale e, di conseguenza, non è stato fatto nulla di sostanzioso.

24. NESARA – La legge per la Sicurezza e Riforma dell'Economia Nazionale - è la più innovativa riforma a fare piazza pulita negli Stati Uniti. L'atto manda via la Federal Reserve Bank, l'IRS, il governo ombra, e implementa le seguenti modifiche:

A. Azzera tutte le carte di credito, i mutui e gli altri debiti verso banche dovuti ad attività bancarie e governative illegali. Questo è il peggior incubo della Federal Reserve, un "giubileo" o perdono del debito.

B. Abolisce l'imposta sul reddito degli Stati Uniti.

C. Abolisce l'IRS. I dipendenti del IRS saranno trasferiti nell'area del Tesoro degli US per le tasse naturali.

D. Crea un gettito fiscale per il governo con il 14% forfettario, dai nuovi articoli non essenziali. In altre parole, il cibo e le medicine non saranno tassate, né lo saranno elementi quali le vecchie case in uso.

E. Aumenta i vantaggi per i cittadini anziani.

F. Restituisce il Diritto Costituzionale a tutti i tribunali e alle questioni legali.

G. Ripristina l'emendamento dell'originale Titolo Nobiliare.

H. Stabilisce nuove elezioni presidenziali e del Congresso entro 120 giorni dopo l'annuncio di NESARA. Il governo ad interim annulla tutte le emergenze nazionali e ci fa ritornare alla Legge Costituzionale.

I. Controlla le elezioni e previene attività elettorali illegali di gruppi di interesse.

J. Crea una nuova moneta arcobaleno del Tesoro degli Stati Uniti sostenuta da oro, argento, platino e metalli preziosi, ponendo fine a quella fallimentare degli Stati Uniti iniziata da Franklin Roosevelt nel 1933.

K. Vieta la vendita di registrazioni di certificati di nascita americani come obbligazioni di proprietà di un bene mobile, da parte del Dipartimento dei Trasporti statunitense.

L. Inizia un nuovo sistema bancario americano del Tesoro in allineamento con la Legge Costituzionale.

M. Elimina la Federal Reserve System. Durante il periodo di transizione alla Federal Reserve sarà permesso di operare fianco a fianco del nuovo Tesoro Americano per un anno, al fine di rimuovere tutte le banconote della Federal Reserve dal mercato.

N. Ripristina la privacy finanziaria.

O. Riqualifica tutti i giudici e gli avvocati nel Diritto Costituzionale.

P. Pone fine a tutte le azioni militari aggressive in tutto il mondo del governo americano.

D. Stabilisce la pace in tutto il mondo.

R. Rilascia enormi somme di denaro per scopi umanitari.

S. Consente il rilascio di oltre 6.000 brevetti di tecnologie soppresse che vengono nascoste al pubblico con il pretesto della sicurezza nazionale, compresi i dispositivi di energia libera, antigravità, e le macchine soniche di guarigione.

25. Una sera tardi, il 9 marzo 2000, una chiamata per iscritto al numero legale è stata consegnata a mano dalla Delta Force e dai Navy Seals a 15 membri del Senato e della Camera che erano promotori e co-promotori di NESARA. Loro sono stati immediatamente scortati dalle guarnigioni della Delta Force e Navy verso le loro rispettive camere di voto dove hanno passato questa legge sulla Sicurezza Nazionale dell'Economia e della Riforma.

26. Questi 15 membri del Congresso erano le uniche persone che avevano legalmente il permesso di ricoprire delle cariche in conformità con il 13° emendamento originale. Ricordate che soldati Britannici hanno distrutto le copie dell'Emendamento dei Titoli di Nobiltà (TONA) nella guerra del 1812, perché questo ha evitato chiunque avesse legami con la corona d'Inghilterra, dai pubblici uffici.

27. Il presidente Clinton non aveva alcun interesse a sottoscrivere NESARA in legge. Il 10 ottobre 2000 e agli ordini di generali militari statunitensi, l'elite dei Naval Seals e della Delta Force hanno preso d'assalto la Casa Bianca. Sotto minaccia delle armi, hanno costretto Bill Clinton a firmare la legge NESARA. Durante questo periodo al personale di sicurezza dei servizi segreti e della Casa Bianca è stato ordinato di stare in consegna, sono stati disarmati, ed è stato loro permesso di assistere a questo evento sotto un ordine bavaglio. Il presidente Clinton ha anche rinunciato alla propria registrazione legale.

28. Dal suo inizio Bush padre, Clinton, il governo corporativo, le principali case bancarie, ed il gruppo Carlyle si sono opposti a NESARA. Per mantenere il segreto, i dettagli della causa ed il numero di registrazione sono stati sigillati e manipolati nel registro ufficiale del Congresso per riferirsi ad una moneta commemorativa. E' stato nuovamente ri-manipolato ancora più di recente. Questo è il motivo per cui non ci sono registri pubblici del Congresso su NESARA e perché la ricerca di questa legge non produrrà i dati corretti fino a dopo che le riforme siano rese pubbliche.

29. I membri del Congresso non riveleranno NESARA perché è stato loro ordinato dalla Suprema Corte di Giustizia US di negare la sua esistenza, o affrontare le accuse di tradimento punibili con la morte. Alcuni membri del Congresso sono stati effettivamente accusati di ostruzione. Quando il senatore Paul Wellstone del Minnesota era sul punto di rompere l'ordine bavaglio, il suo piccolo aereo passeggeri si è schiantato, uccidendo la moglie, la figlia e lui stesso. Se la paura non è sufficiente per mantenere Washington in linea, il denaro lo è. Tangenti secondo prassi sono offerte ai funzionari militari / governativi da parte delle forze d'elite / segrete di governo.

30. Non sorprendentemente, molta disinformazione su NESARA si può trovare su Internet. La voce su Wikipedia è disinformazione totale. Il disegno di legge NESARA del Dr. Harvey Francesco Barnard è stato respinto dal Congresso nel 1990. Il Dr. Barnard era un filosofo di sistemi ed aveva cercato per anni di interessare il Congresso alle sue proposte di riforma monetaria. Una testimonianza e articoli di un amico del dottor Barnard, Darrell Anderson, sono presentati qui sotto. //www.simpleliberty.org/bookshelf/draining_the_swamp.htm

31. Il passo successivo è stato quello di annunciare NESARA al mondo, ma non è stato un compito facile. Molti gruppi di potere hanno cercato di impedire la realizzazione di NESARA. La legge NESARA richiede che almeno una volta l'anno, sia fatto uno sforzo per annunciare la legge al pubblico. Tre attuali giudici della Corte suprema degli Stati Uniti controllano il comitato incaricato dell'annuncio di NESARA. Questi giudici hanno usato la loro autorità generale per sabotare di nascosto l'annuncio di NESARA.

32. Nel 2001, dopo molte trattative, i giudici della Corte Suprema hanno ordinato al 107° Congresso di passare le delibere di approvazione di NESARA. Questo ha avuto luogo il 9 settembre 2001, diciotto mesi dopo NESARA è divenuta legge.

33. Il giorno dopo il 10 settembre 2001, George Bush padre si trasferì alla Casa Bianca per guidare il figlio su come bloccare l'annuncio. Il giorno dopo, l'11 settembre 2001, alle ore 10 AM Tempo della Costa Orientale, è stato programmato che Alan Greenspanper annunciasse il nuovo sistema della Banca del Tesoro statunitense, la cancellazione del debito per tutti i cittadini degli Stati Uniti, e l'abolizione della IRS come la prima parte degli avvisi pubblici di NESARA.

34. Si presume che poco prima dell'annuncio alle 9 del mattino, Bush padre abbia ordinato la demolizione delle torri gemelle del World Trade Center per fermare i computer bancari internazionali ai Piani 1 e 2 nella Torre Nord, per non avviare il nuovo sistema della Banca del Tesoro statunitense. E' stato detto che siano stati collocati esplosivi da agenti nel World Trade Center nell'edifico 7 e fatti esplodere a distanza, che fu demolito più tardi quel giorno, si sostiene, al fine di nascondere il loro crimine. E' stato anche detto che tecnologia pilotata a distanza è stata utilizzata per l'evento del cavalcavia, per spedire un carico di esplosivo contro il Pentagono nella posizione esatta dei Cavalieri Bianchi (White Knights), nel loro nuovo centro di comando navale, dove stavano coordinando le attività di supporto per l'attuazione di NESARA a livello nazionale. Con l'annuncio di NESARA ammazzato al suo nascere, è stato detto che George Bush padre ha decapitato ogni speranza di riportare il governo di nuovo alla gente. Guardate questo documentario che sta per essere rilasciato dopo il GCR: http: //eagleonetowanta.com/

35. Entro il 2008 un altro sostenitore del Nuovo Ordine Mondiale, l'amministrazione Obama, era in carica. Obama ha rifiutato di lavorare sotto un budget, mentre ha gonfiato il debito pubblico con un pacchetto di stimoli, che non ha stimolato l'economia, ma ha più che triplicato il debito nazionale. (Nt. Obama ha agito come doppiogiochista, fintamente approvando le pressioni dell'elite, ma agendo in modo da combatterla, come con questa politica monetaria che ha indebolito di fatto il sistema di controllo)

36. Gli Stati Uniti hanno cominciato velocemente a perdere la loro influenza come valuta di riserva mondiale principale, grazie alla sua politica monetaria incontrollabile, al debito crescente e all'uso di moneta a corso forzoso.

37. Sempre nel 2008 le Famiglie Reali del Dragone sono diventate molto preoccupate quando gli Stati Uniti non potevano nemmeno pagare gli interessi su loro stesso debito. Hanno prelevato prestiti dalla (Banca) Lehman Brothers, causando la crisi 2008 dei mutui.

38. Ormai le nazioni del sistema monetario globale hanno preoccupazioni allarmanti per il debito nazionale degli Stati Uniti e la valuta degli Stati Uniti, che non ha avuto un sostegno, ma è stata utilizzata come la principale valuta di riserva mondiale.

39. Le Reale Famiglie del Dragone poi sono intervenute per formare il BRICS, il sostegno per le valute delle nazioni che hanno aderito al sistema BRICS con le proprie risorse naturali e le riserve d'oro delle Famiglie del Dragone.

40. Brasile, Russia, Indonesia, Cina e Sud Africa hanno formato il BRICS per correggere la situazione, e per supportate le valute individuali del mondo con oro e risorse naturali per conformarsi alle disposizioni Basel III del IMF. Essi hanno rivalutato tutte le valute del mondo e hanno lavorato verso il GCR, utilizzando la rivalutazione del Dinaro Iracheno come un perno per rivalutare le altre monete mondiali.

41. Entro il 2015 tutte le nazioni del mondo, ad eccezione di Stati Uniti e Giappone, si erano uniti nel BRICS. Il Giappone si è unito dell'autunno del 2015, abbandonando gli Stati Uniti come fornitori di prestiti.

42. Nello stesso momento in cui si è formato il BRICS (7-8 anni fa) l'esercito degli Stati Uniti ha creato un governo ad interim chiamato la Nuova Repubblica e di stanza in West Virginia. Le Famiglie Reali del Dragone avevano chiesto la formazione di questa Nuova Repubblica, come un passo necessario, prima di poter sostenere la valuta degli Stati Uniti con il loro oro nel sistema BRICS.

43. Il governo ad interim della Nuova Repubblica era formato da persone interessate del Congresso, perché l'amministrazione Obama aveva rifiutato di unirsi al BRICS, creando così una situazione di pericolo della moneta a corso forzoso in cui l'economia statunitense avrebbe facilmente potuto crollare.

44. La Nuova Repubblica è entrata in funzione in prossimità dell'inizio del 2015.

45. La Nuova Repubblica ha dovuto costruire una valuta nazionale, ma non aveva l'oro attraverso cui potessero rispettare il Basil III del FMI. Nel mese di aprile del 2015 gli Anziani Cinesi hanno affittato 100 miliardi in oro alla Nuova Repubblica.

46. Le Banconote del US Treasury Reserve [TRNS] sono state create dalla Nuova Repubblica per l'impiego a livello di governo, ma non sono utilizzate per la strada. Dal 2015 sono state scambiate le nuove TRNS a livello internazionale, in Europa e nel mercato giapponese.

47. Per il sistema monetario che possa essere utilizzato da parte del pubblico degli Stati Uniti, la Nuova Repubblica ha creato ciò che è noto come Banconota United States [USN].

48. L'unica differenza tra la nuova moneta Banconota United States e la Banconota Federal Reserve è che per la nuova moneta non sarà addebitato interesse.

49. La nuova moneta Banconota United States è simile a quella che il presidente Kennedy aveva creato nel lontano 1963, quando ha cercato di chiudere la Federal Reserve, appena prima di essere ucciso.

50. Il costo per Kennedy del cercare di abbattere la Federal Reserve con le nuove Banconote degli Stati Uniti è spiegato in questo documentario che sta per essere rilasciato il 4 luglio 2016 come introduzione della Nuova Repubblica: http://eagleonetowanta.com/

51. Nel 2012, come mediazione di Econo Trust Lein contro la Federal Reserve Bank e per impedire loro di rinegoziare, la Federal Reserve è stata fusa nel nuovo Tesoro degli Stati Uniti che ora si trova a Reno Nevada.

52. Patrioti come Winston Strout hanno aiutato la Federal Reserve ad essere assorbita nel Tesoro degli Stati Uniti. Una recente intervista con Winston Strout che parla del procedimento è qui: http:? //www.talkshoe.com/talkshoe/web/talkCast.jsp MasterId = 46256 & cmd = t c

53. C'è stato un Libro bianco del 2011 che ha informato i ministri delle finanze delle condizioni economiche del mondo. Come risultato, l'Irlanda ha sfidato le banche. Hanno detto: "Se potete dimostrare che ci avete prestato i soldi, saremo lieti di pagare. Ma se non vi è possibile, andate a quel paese!' E ci si sono attenuti. Stava avvenendo la stessa cosa in Grecia. Si pensava che se le persone giuste avessero ottenuto eletti in Grecia, avrebbero fatto la stessa cosa di come ha fatto l'Irlanda.

54. Nel 2015 la Nuova Repubblica (incaricata di proteggere l'oro delle Famiglie Reali del Dragone, che ha sostenuto la nuova moneta statunitense) ha situato il nuovo Tesoro degli Stati Uniti in Nevada, in una Riserva Indiana in quanto le Riserve Indiane hanno zone di libero scambio.

55. Nel 2015 il Generale Dunford della Marina è stato scelto per essere il presidente ad interim della Nuova Repubblica, perché era stato recentemente nominato dal Congresso come il capo di Stato Maggiore congiunto al Pentagono.

56. Anche nel 2015, quando Paul Ryan ha sostituito John Boehner come leader della maggioranza al Senato e presidente della Camera, lo ha fatto sapendo che alla fine avrebbe sostituito Dunford come presidente ad interim della Nuova Repubblica.

57. Nel 1 gennaio 2016 Paul Ryan ha sostituito Dunford come Presidente ad interim della Nuova Repubblica. Rimarrà al suo posto come presidente degli Stati Uniti ad interim fino alle elezioni di novembre 2016.

58. Dunford si è dimesso per riempire la carica in qualità di Vice Presidente della Nuova Repubblica.

59. Il 31 marzo 2016 gli Stati Uniti si sono finalmente uniti al BRICS, spianando la strada perché la Nuova Repubblica prenda in consegna e detti la politica monetaria secondo le regole, come indicato nella Costituzione originale degli Stati Uniti.

60. Il governo della Nuova Repubblica degli Stati Uniti e del Tesoro sono stati restaurati alle 6:30 pm di Mercoledì 30 marzo 2016 quando le Famiglie del Dragone hanno rilasciato il finanziamento per la Nuova Repubblica (il vero motivo della visita cinese alla Casa Bianca di quel giorno).

61. I 100 miliardi in oro della Famiglia del Dragone che sono stati concessi in locazione al nuovo Tesoro degli Stati Uniti e temporaneamente depositati in Texas, sono stati spediti al nuovo Tesoro degli Stati Uniti a Reno.

62. Inoltre il 29 marzo 2016 l'appartenenza della cabala al governo della Corporazione USA veniva legalmente messa agli arresti. Questo è destinato a continuare fino a quando tutti gli "agenti oscuri" saranno stati arrestati.

63. Inoltre a partire dal 30 marzo 2016, la restituzione degli 800# è stata rilasciata al comando della Nuova Repubblica per l'implementazione finale, per il momento ancora sconosciuta. Questi 800# possono essere rilasciati in qualsiasi momento secondo discrezione.

64. Il GCR sta per avvenire, insieme con l'uscita dei numeri #800. La Nuova Repubblica sarà annunciata qualche tempo dopo che la GCR ha avuto luogo, si sospetta che sia attorno il 4 luglio 2016.

65. Sotto la Nuova Repubblica la Federal Reserve è chiusa.

66. Sotto la Nuova Repubblica l'IRS e i giudici corrotti saranno incriminati.

67. Sotto la Nuova Repubblica la Bar Association e tutti gli avvocati degli Stati Uniti dovranno rinunciare al loro Giuramento al Bar Oath to the Temple Bar of London e diventare avvocati, ma non potranno più essere considerati procuratori.

68. I singoli governi dei 50 stati resteranno in vigore.

69. L'Unione Nord Americana ora è fatta. Washington D.C. è stato smantellato.

70. Papa Francesco ha fatto fuori cinque dei Cardinali della Banca Vaticana che controllava la valuta mondiale prima dell' istituzione del BRICS.

71. Le Forze Armate della Nuova Repubblica sono in fase di recupero di tutte le installazioni militari.

72. Lo scopo della Nuova Repubblica US è quello di funzionare come un governo costituzionale restaurato come stabilito prima della guerra civile.

73. L'Annuncio della Nuova Repubblica è in attesa, ma alcuni dicono che sarà fatto il 4 luglio 2016, insieme con il perdono bancario e del debito individuale, oltre al rilascio di questo documentario: http://eagleonetowanta.com

> ALTRE INFORMAZIONI "IMPORTANTI" AL LINK

 
Ex-banchiere a Wall Street suggerisce che il debito globale non appartiene alla razza umana

Marzo 2017 

L’economia mondiale è un sistema aperto o chiuso? In altre parole, è l’elite finanziaria del mondo a condurre transazioni con entità esterne al pianeta, schiavizzando la razza umana?

Le persone del mondo sono bloccate in schiavitù perpetua ai maestri del denaro, che ci hanno circondato con gli obblighi insormontabili di debiti che sono matematicamente impossibili da risolvere. Attualmente, la CIA ha stimato che il debito complessivo totale è vicino a $ 90 trilioni.

Chi è il debito del mondo?

Il prodotto lordo mondiale, il valore nominale dello sforzo planetario umano di un anno, è stato recentemente stimato in US $ 78 miliardi di dollari, il che significa che un intero anno di produttività per ogni uomo, donna e bambino sulla Terra circa 7,4 miliardi persone, è dovuto a qualcuno, ma che esattamente non si sa per certo. 

Come è possibile?

Mentre le nazioni come la Grecia sono costrette a austerità e inutili difficoltà da parte delle banche private, sta diventando sempre più chiaro alla gente di tutto il mondo che una moneta basata sul debito viene utilizzata per conquistare e schiavizzare le nazioni, le persone libere. Il denaro decretato dal sistema di governo, è assurdo, in quanto dannoso per il progresso umano, che chiunque con buon senso dovrebbe chiedersi perché il debito non può essere cancellato, consentendo l’economia mondiale e prosperare di nuovo.

In effetti, può essere annullata, come implica l’ex direttore della Federal Reserve, Alan Greenspan.

“Gli Stati Uniti possono pagare i debiti che hanno, perché possiamo sempre stampare moneta per fare questo. Così la probabilità di default è zero.“ – Alan Greenspan

In altre parole, il denaro, che è, il debito non significa nulla, solo che hanno un valore se i governi di tutto il mondo utilizzano la legge e l’autorità di violenza per costringere i cittadini a pagare per tali obblighi fraudolente, ed è ciò che sta realmente accadendo in tutto il mondo.

“Ho pensato ai principali strumenti che EHMS (sicari economica o sicari dell’economia) utilizzati nel mio tempo: il falso risparmio che comprendeva analisi finanziarie distorte, proiezioni gonfiate e libri contabili falsi; in segreto, inducendo errori, minacce, corruzione ed estorsione; false promesse che non saranno mai onorate; la schiavitù attraverso il debito e la paura. Gli stessi strumenti che vengono utilizzati oggi.” – John PERKINGS, The New Confessioni di un sicario dell’economia

Dopo anni di ricerche investigative e migliaia di miliardi di dollari mancanti dal governo degli Stati Uniti, l’ex banchiere di Wall Street e l’ex commissario Assistente Segretario di Housing e Federal Housing Department of Housing e degli Stati Uniti nella prima amministrazione Bush, Catherine Austin Fitts, è giunto alla conclusione che il debito globale può anche essere di proprietà di soggetti al di fuori del pianeta, che operano sula Terra come se si trattasse di un investimento immobiliare.

“Sarebbe la terra un’economia aperta o chiusa? Sono andato a scuola di business, ho lavorato per Wall Street per undici anni, si sa che sono stato coinvolto per salvare l’economia e per tutto il tempo mi è stato chiesto di assumere una posizione in cui la Terra fosse per un’economia chiusa. Quindi, se abbiamo emesso debito, poi altri esseri umani diventano i proprietari di debito. Se noi emettiamo azioni, altri esseri umani sono proprietari di tali azioni. Ma se davvero guardiao le esperienze economiche che ho avuto tutta la mia vita, di governo, di business, etutto il resto, quello che sto per dirvi è che, si sa, se mi chiedete di descrivere il modello economico del pianeta Terra, direi “beh, il pianeta Terra è un fondo di investimento immobiliare, perché stiamo pagando un dividendo da qualche parte, ogni anno, e non sappiamo dove questo sta andando. Dove sta andando è un punto interrogativo in bilancio planetario.” – Catherine Austin Fitts

Anche se lei ammette di non conoscere la risposta a questo grave problema, il fatto è che ogni anno una gran parte della produttività globale evapora nell’aria, senza alcuna contabilità, richiede in realtà che questa domanda sia fatta a qualsiasi economista serio. Il denaro scompare semplicemente, il debito cresce in modo esponenziale, e nessuno può spiegare chi esattamente ne sta beneficiando.

“Permettetemi di riassumereun importante domanda,, questa è un’economia aperta o chiusa?’. Ho grandi statistiche su chi emette debito, ma per l’amor di Dio, non ho potuto ottenere buone statistiche su chi possiede il debito. Io non so chi lo possiede. So che li controllano. E controllano attraverso il debito, perché così che è possibile controllare una società visibile, il controllo attraverso il debito. Chi è il proprietario del debito? Sono umani, o qualcun altro?“ – Catherine Austin Fitts

Abbiamo una idea generale di chi controlla il debito mondiale (banche centrali, il Fondo monetario internazionale e le famiglie delle banche private), e supponiamo che queste entità sono i proprietari di questo debito, ma il costo dell’umanità è così grande che qualcosa non torna, i terrestri stanno pagando un “affitto” ad altri.

“Alcuni dicono che l’oro è la moneta che ci permetterà di negoziare in tutto il mondo, ma hanno trascorso molti anni cercando di scoprire ciò che lo stock di oro su questo pianeta, e non hanno potuto. Nel 2011, qualcuno ha spinto il prezzo dell’oro verso il basso, e poi ne hanno trasferito una quantità incredibile esaurendo la maggior parte dell’economia visibile, l’ETF GLD (exchange-traded fund)” – Catherine Austin Fitts

E ‘quasi come se qualcuno avesse acquistato la luna, dice, ma non c’è assolutamente nessuna agenzia sul pianeta che può spiegare come tali operazioni astronomiche per i miliardi di persone che vengono soggiogate dal denaro del sistema del debito schiavitù.

Allora, chi è il proprietario del nostro debito? Questa è una domanda chiave e in pratica, dato l’impatto che tale quantità di debito ha sulla condizione umana, e quanto sarebbe facile sbarazzarsene, lasciare le future generazioni di tale prigionia criminale è irrazionale, perchè tutte queste enormi cifre esistono solo in schermo di un computer. Il fatto che questa opzione non viene presentata e la discussione a qualsiasi livello, non trovano soluzioni che sembrano al piano pratico semplicissime. Ricordando che Hollywood ultimamente ci sta invadendo di film sull’arrivo degli alieni, casualità o preparazione?

a cura di Hackthematrix

> PAGINE CONSIGLIATE: LINK - LINK2 - LINK3 - LINK4 - LINK5

 
> MANDATO DI # ARRESTO # PER.. LINK - LINK 2 - LINK 3 - LINK 4 - LINK 5 LINK 6

LIBRI A TEMA: 

MARCO SABA - ANTONIO MICLAVEZ - MARCO DELLA LUNA - EUGENIO BENETAZZOSALVATORE TAMBURRO

[...] Pochissime persone capiscono che l’attuale sistema finanziario è in realtà un fraudolento programma per computer di intelligenza artificiale con algoritmi che almeno negli ultimi anni non hanno alcuna correlazione con il mondo reale del commercio, del mercato azionario o anche con strumenti derivati ​​o trading ad alta velocità. E’ totalmente indipendente dal mercato reale ed i suoi algoritmi sono stati progettati da specialisti di JP Morgan. Molti di loro non potevano sopportare il fatto che essi avessero creato un mostro finanziario globale (e sì, è collegato con l’entità tentacolare plasmatica) che sta mangiando la ricchezza di tutta l’umanità: care-and-feeding-financial-black-hole - Questi specialisti informatici e programmatori di computer di JP Morgan che volevano vuotare il sacco sono stati metodicamente rimossi dal pianeta dalla Cabala: jpmorgan-tech-workers-have-new-conspiracy-theories - Mentre ci avviciniamo all’Evento, la Cabala ha sempre più paura, molta paura..

Fonte: 2012portal.blospot.it 

* TV SIGNORAGGIO - PRIMIT *

* TV SIGNORAGGIO - LO SAI *

* AFORISMI SIGNORAGGIO *

                                                           

FAQ SIGNORAGGIO

 

LIBRI CONSIGLIATI: 1 - 2

 

GRANDE TRUFFA

RIVELAZIONI SCOTTANTI

RISERVA FRAZIONARIA

 

VIDEO ON-LINE: 1 - 2 - 3

 

COS'E' IL SIGNORAGGIO

Le informazioni contenute in queste pagine non costituiscono in alcun modo consulenza di investimento finanziario, e neppure sollecitazione a pubblico risparmio. L’editore e l’autore declinano ogni responsabilità (inclusi, senza limitazioni, il danno per perdita o mancato guadagno, interruzione dell'attività, perdita di informazioni o altre perdite economiche) derivante dall’utilizzo, in qualsiasi forma, dei contenuti della presente rubrica, che sono messi a disposizione del lettore a puro scopo informativo senza alcuna garanzia, e potrebbero includere inaccuratezze tecniche o errori tipografici. L'autore si dichiara indipendente ed assolutamente non subordinato ad alcuna personalità, gruppo, associazione, organizzazione, istituto, partito politico, religione. Quanto pubblicato è frutto di personale ricerca ed espressione di libero pensiero.

INDIRIZZO AMICO/A: