PROFEZIA: IL LIBRO DI DANIELE

Intervista tratta dal sito ufficiale di Joel Ducatillon: Pyramidal Memories Transmutation.

X – Buongiorno caro amico, cosa pensi di ciò che il mondo sta vivendo attualmente ? Mi sembra che gli esseri umani si agitino, animati da scontentezza, da ribellioni, allo stesso modo di un gregge smarrito.

Y – Credo che tutto questo segni la fine di un ciclo importante, quello dell’asservimento dell’essere, mantenuto volontariamente nell’ignoranza di ciò che realmente è. La popolazione osa manifestare le sue esigenze in modo maldestro, diventando sempre meno docile nei confronti dei dirigenti: là dove il ferro e l’argilla non si mescolano.

X – A proposito, puoi chiarirmi questa immagine? Credo che il profeta Daniele ne parli nella bibbia.

Y – D’accordo, cercherò la mia copia delle Scritture e ti leggerò questo passaggio: “Tu, o re, guardavi, ed ecco, un’immagine immensa. Quell’immagine, che era grande e che aveva uno splendore straordinario, si ergeva di fronte a te, e il suo aspetto era spaventevole. Riguardo a quell’immagine, la sua testa era di buon oro, il suo petto e le sue braccia erano d’argento, il suo ventre e le sue cosce erano di rame, le sue gambe erano di ferro, i suoi piedi erano in parte di ferro e in parte di argilla modellata.

Tu continuasti a guardare finché una pietra fu tagliata, non da mani, e urtò l’immagine ai piedi di ferro e argilla modellata e li stritolò. Allora il ferro, l’argilla modellata, il rame, l’argento e l’oro, tutti insieme, furono stritolati e divennero come la pula dell’aia d’estate, e il vento li portò via così che non se ne trovò nessuna traccia. E in quanto alla pietra che urtò l’immagine, divenne un ampio monte e riempì l’intera terra” ….

Versetto 44: “E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti quei regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.” (Daniele capitolo 2: 31-44).

Le parti metalliche della statua rappresentano le diverse potenze che hanno dominato il mondo da Babilonia in poi. Il ferro rappresenta in effetti l’implacabilità della potenza romana che si estende fino ai giorni nostri con la dominazione anglo-americana. Ma il popolo, simboleggiato dall’argilla, accetta sempre meno questa dominazione e reagisce come può, secondo il livello di evoluzione di ogni razza. Questo spiega il fatto che il popolo non si mescola ai dirigenti, nel senso che non aderisce più automaticamente, come in passato, alle decisioni arbitrarie dei dirigenti.

Quel che è interessante per me, è che questo momento di agitazione segna la fine di un tempo, poiché sta scritto che un regno o un governo di origine divina metterà fine e annienterà quei governi che non sono più adatti per la crescita dell’umanità.


Ritroviamo questa promessa nella preghiera del Maestro Gesù: “Venga il tuo regno, come in cielo così in terra”. D’altra parte, il motivo conduttore del discorso del Maestro è questo: “Affrettatevi, perché il regno dei cieli è vicino … ci sarà una separazione tra le pecore e i capri, tra il grano e la pula che si getta nel fuoco”. Tutto ciò è accompagnato da una descrizione un po’ allarmante di questo periodo che viviamo attualmente.

X- Bene, questo rischia di stimolare e creare molti cambiamenti drastici nelle nostre vite familiari, professionali e relazionali.

Y – Esattamente, questo processo di cambiamento è già ben avviato negli esseri che si risvegliano a questa verità e che rispondono alla chiamata del Cristo in fondo al loro cuore.

X – Come confermare più precisamente la tua comprensione di Daniele?

Y – Vorrei parlarti di un’altra profezia che, ricordiamoci, fu scritta a Babilonia, ossia nel paese che ora si chiama Iraq. Si tratta della profezia del re del nord e del re del sud. Te la leggo: (capitolo 11 versetto 40) “E nel tempo della fine, il re del sud si impegnerà con lui (il re del nord) in uno scontro, e contro di lui il re del nord si riverserà come una tempesta, con carri e con cavalieri e con molte navi; e a colpo sicuro entrerà nel paese e inonderà e attraverserà”.

Il re del nord significa l’insieme delle potenze legate alla direzione anglo-americana; il re del sud è composto dagli stati che lottano insieme sotto l’egida di una fede religiosa islamica contro la dominazione occidentale. L’istigatore del re del sud è colui che dirige il Sudan. Secondo la mia fonte invisibile, questa profezia è iniziata il 17 agosto 1994, giorno in cui alcuni responsabili politici francesi furono sepolti all’Eliseo, dopo essere stati assassinati in Algeria da parte di islamismi integralisti. Fu chiesto a Daniele di suggellare questa profezia fino al tempo della fine, periodo in cui molti erreranno qua e là e in cui emergerà la vera conoscenza. Ecco che questa profezia, che risale a 2600 anni fa, assume ora tutto il suo significato.

X – Grazie per questa spiegazione, mi piacerebbe continuare domani se vuoi.

Y – Desideri che completiamo questa comprensione del testo di Daniele?

X – Con piacere, poiché sono incuriosito da queste rivelazioni, quando penso che ho una bibbia a casa da così tanto tempo! E non vi ho scoperto né capito nulla.

Y – Leggiamo il versetto 11 del capitolo 12: “E dal tempo in cui è stato soppresso il sacrificio continuo ed è stata posta la cosa immonda che causa desolazione ci saranno 1290 giorni”.

X – La cosa immonda? Di cosa si tratta?

Y – Questa cosa immonda è la bestia a 7 teste e 10 corna dell’Apocalisse di Giovanni. Il 7 rappresenta la completezza nell’astratto, per esempio: i sette colori dell’arcobaleno, i sette suoni della scala musicale, ecc. Il 10 simboleggia la completezza nella materia tangibile. Per esempio, le 10 dita delle mani, le 10 dita dei piedi, il sistema decimale, ecc. Quindi, questa bestia o cosa immonda rappresenta un insieme di 7 teste dirigenti invisibili, la cui dominazione si materializza e s’incarna attraverso l’insieme dei capi di stato che sono alla testa dei paesi.

X – Ma questo esiste già, molte persone sono al corrente del fatto che esiste un governo mondiale invisibile al di sopra dei dirigenti; allora perché Daniele scrive che questo dovrà realizzarsi all’inizio dei 1290 giorni?

Y – Certamente, hai ragione, ma ufficialmente questo non è ancora riconosciuto e neppure rivelato. Sembra quindi che un giorno ci verrà annunciato un governo mondiale al quale tutti i paesi dovranno obbedire.

X – E questo cosa cambierà per noi?

Y – Credo che ci sarà una moneta mondiale o un chip [1] [2] che avremo sotto la pelle della mano, una specie di carta d’identità e di carta di credito con un numero di previdenza sociale, tutto ciò sarà contenuto in questo chip. Questo servirà per comprare e a vendere, ma anche per essere rintracciati nei nostri spostamenti, così come nell’orientamento generale dei nostri pensieri. La tecnologia utilizzata potrà anche influenzare e spingere le persone meno consapevoli verso azioni che non avrebbero potuto commettere senza questo chip.

X – Questo è pericoloso per la nostra libertà, che orrore! Possiamo evitare tutto ciò?

Y – Sì, se una quantità sufficiente di persone lo rifiuterà, senza aver paura della minaccia di perdere tutti i loro beni, perché questo ricatto sarà di attualità. Guarda ciò che dice l’Apocalisse di Giovanni al capitolo 13:16-17: “E costringe tutti (la cosa immonda, la bestia selvaggia), piccoli e grandi, e ricchi e poveri, e liberi e schiavi, affinché si dia a questi un marchio sulla mano destra o sulla fronte, e affinché nessuno possa comprare o vendere se non chi ha il marchio, il nome della bestia selvaggia o il numero del suo nome.”

X – Se questo diventa obbligatorio, avremo la possibilità di rifiutare questo marchio della bestia selvaggia?

Y –Sì, certamente, a condizione di lasciar andare i beni materiali e di sviluppare una fede totale nel piano divino che si sta già svolgendo al momento attuale. Suppongo che ci sarà un esodo, una transumanza di tutte le persone che lasceranno così il sistema per andare verso luoghi geografici dove potranno vivere in comunità con molte meno comodità materiali, ma circondate dall’ amore e dalla compassione che superano di gran lunga in termini di soddisfazione i piaceri materiali. 

L’amato Maestro Gesù ne parla in Matteo al capitolo 24: 15-21: “Perciò quando scorgerete la cosa immonda che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo, allora quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti. Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello. Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni! Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno né in giorno di sabato, poiché allora ci sarà grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora, no, né accadrà più”.

Daniele dice anche al capitolo 12:1 : “E durante quel tempo sorgerà Michele, il gran principe, che sta a favore dei figli del tuo popolo. E certamente accadrà un tempo di angustia come non se ne sarà fatto accadere da che ci fu nazione fino a quel tempo. E durante quel tempo il tuo popolo scamperà, chiunque si troverà scritto nel libro”.


X – Quindi se ho capito bene la cosa immonda è l’insediamento ufficiale del governo mondiale, mentre al momento attuale è ancora nascosto.

Y – Esatto, la grande tribolazione, ossia questo tempo di angoscia, durerebbe secondo Daniele 1290 giorni, ossia 3 anni e mezzo. Se prendiamo in considerazione l’inizio della profezia: il 17 agosto 1994, e il fatto che questo tipo di svolgimento avviene spesso di 7 anni in 7 anni, constatiamo che gli attentati dell’11 settembre 2001 si sono verificati circa 7 anni più tardi.Se questo ragionamento è giusto, avremo l’insediamento della cosa immonda entro l’autunno 2008.

X – Dimmi, nella profezia di Daniele, c’è un altro elemento che non comprendo: si tratta dell’eliminazione del sacrificio costante o continuo che avviene quasi in contemporanea con l’insediamento della cosa immonda, in altri termini, del governo mondiale.

Y – Cercherò di essere chiaro in merito al significato del sacrificio continuo, ossia quello che dura da eoni e che cesserà sotto l’ingiunzione del governo mondiale. Occorre prima di tutto comprendere cos’è un sacrificio, ecco una definizione che mi sembra abbastanza esatta. Si tratta della distruzione di una forma vegetale, animale o umana per estrarne l’energia allo scopo di ristabilire un equilibrio che si è spezzato. Questa domanda mi ha tormentato a lungo prima che io abbia potuto rispondervi.

In passato Caino offrì dei vegetali a Dio e suo fratello Abele un animale. Com’è possibile che un Dio d’ amore abbia accettato il sacrificio più sanguinoso quando all’epoca non si uccideva nessun animale per nutrirsi? Più tardi, lessi le parole di Paolo nella lettera agli Ebrei capitolo 9:22, che c’è purificazione attraverso il sangue e che senza spargimento di sangue non esiste perdono. Presso i Caldei si offrivano sacrifici umani al dio Baal, il sacerdote mangiava la carne sacrificata. 

Il termine sacerdote era Kahné, la parola cannibale ha la sua origine da questa pratica. Non vedi forse una similitudine con quello che suggeriva il Maestro quando, mostrando il pane, diceva ai suoi apostoli: “questa è la mia carne” e mostrando il vino “questo è il mio sangue”?. Il sacerdote nella chiesa cattolica effettua un cannibalismo “omeopatico” mangiando l’ostia. Allora, cosa possiamo dedurre da tutto questo?


X – In effetti, ciò mi sembra confuso e contraddittorio.

Y – Se i popoli antichi praticavano regolarmente dei sacrifici significa che c’era un motivo importante dietro a questa pratica che era nota soltanto agli iniziati. I saggi del popolo conoscevano molto bene la legge dell’equilibrio delle energie. Sapevano che i comportamenti selvaggi e privi di amore del loro popolo avrebbero creato ed alimentato delle masse di energia violente e distruttive, chiamate talvolta egregore

Queste masse inquinanti, non soltanto avrebbero degradato ogni individuo provocando delle carenze che si sarebbero ripercosse sulla sua discendenza, diminuendo le probabilità di accogliere sulla terra delle anime più evolute per una mancanza di corpi d’incarnazione sufficientemente puri, ma avrebbero anche alimentato sul pianeta razze umane più primitive che, di fatto, si sarebbero attivate per venire a massacrare il loro popolo.

X – Molto interessante come teoria, ma non comprendo chiaramente questo meccanismo.

Y – Ecco alcune esperienze che ho vissuto personalmente e che chiariranno la tua comprensione. Succedeva regolarmente che, all’epoca in cui pulivo le aure delle persone, uscissero da esse dei rifiuti che si riversavano nell’animale domestico di casa, che moriva il giorno stesso o talvolta il settimo giorno dopo la seduta di trattamento. Ti ricordi che Gesù scacciò i demoni da un uomo mandandoli in un gregge di porci che subito dopo si suicidarono? 

Un giorno un uomo venne da me per un problema particolare, mi disse: “Quando mangio alcuni alimenti o quando bevo un pò di birra i miei testicoli diventano grandi come delle palle da tennis, e questo è cominciato all’età di 14 anni”. Accettò che gli facessi un trattamento ogni mese, senza crederci troppo. Alla quinta seduta fu guarito poiché era arrivato alla fine del suo karma. Salutandomi, m’interpellò dicendomi: “Mi dica un po’, com’è che al settimo giorno dopo ogni trattamento ritrovo dei topi morti nel mio orto, l’ultima volta ce n’erano 27”. Ovviamente, non avevo il diritto di dirgli che in un’altra vita aveva praticato la sessualità con gli animali. D’altronde, il fatto che lo sapesse o meno, non aveva nessuna importanza per la sua evoluzione. 

Questo esempio, tra tanti altri in cui ci sono stati dei conigli, dei pesci, dei gatti, ecc. a servire da parafulmine per i rifiuti dell’anima e , morendo, questi inquinamenti erano purificati, mi fece comprendere la legge del sacrificio che, ripeto, è una distruzione della forma allo scopo di ristabilire un equilibrio, una guarigione (il che è il male minore in rapporto alla serie di conseguenze sull’ambiente e sulle persone che ci circondano). Quando gli ebrei andavano al tempio nel giorno di Pasqua, portando con loro degli animali per fare il rituale del sacrificio, si assicuravano (senza saperlo) una pulizia delle loro aure, una purificazione che salvaguardava la discendenza da una involuzione significativa.

X – D’accordo, comincio a capire ma non vedo cosa significhi tutto questo per noi, visto che non facciamo più sacrifici.

Y – Ebbene sì! Immagina 5 miliardi di persone che pensano male, che agiscono male, che parlano in modo negativo senza sosta, giorno dopo giorno. Guarda l’inquinamento che invade i corpi energetici del pianeta. L’intasamento di questi corpi finirebbe per far implodere la terra se non ci fosse un sacrificio costante che serve da ascesso di derivazione o da scarico purificatore. 

Qual è questo sacrificio costante e purificatore? LA GUERRA. I popoli e le razze più primitive, meno tolleranti, aspirano allo stesso modo di un parafulmine le egregore di non- amore che noi creiamo e, manipolati da queste, entrano in guerra con un pretesto che può essere religioso, razziale o politico, come la mente lo costruisce allegramente. Facendo colare il sangue, avviene una purificazione delle egregore inquinanti sulla madre-terra. Perché le preghiere per far cessare i massacri hanno pochissimi effetti o non ne hanno affatto? 

Perché bisogna purificare se stessi da ogni giudizio e non alimentare le masse di energia inquinanti, per fermare le guerre.X – Quindi, se il governo mondiale fa cessare la guerra, i corpi energetici della terra si inquineranno?


Y – Sì, è per questo che ci sarà un’ondata nelle coscienze e nelle situazioni, che risveglierà molti di coloro che aspettano questo momento per fare la scelta giusta. E questo si chiamerà: la grande tribolazione. D’altronde Paolo nella sua lettera ai Tessalonicesi al capitolo 5:3 dice: “Quando diranno “pace e sicurezza”! allora un’improvvisa distruzione sarà istantaneamente su di loro, come il dolore di afflizione su una donna incinta e non sfuggiranno affatto”.

X – Tutto questo mi sembra chiaro ora e guarderò con più attenzione ciò che c’è di negativo in me, osserverò le mie reazioni per migliorarmi e anche per partecipare, nel mio piccolo, a mitigare i sacrifici dolorosi.

Richiamo della Profezia di Daniele

Un messaggio mi annunciò questo: 

“Un uomo importante verrà assassinato. Questo avvenimento segnerà l’insediamento della cosa immonda che causa la devastazione e la cessazione del sacrificio continuo”.

La cessazione del sacrificio continuo è la cessazione della guerra. Le guerre sono degli ascessi violenti che permettono, allo stesso modo dei sacrifici nei tempi antichi, d’incanalare le nostre emozioni e i nostri pensieri di non-amore verso coloro che li esprimeranno in modo selvaggio, e questo permette all’aura del pianeta di conservare un equilibrio vitale per tutta l’umanità. 

In seguito la profezia ci dice che resteranno 1290 giorni, beato colui che potrà attendere fino a 1335 giorni.

Mi sono divertito a contare questi giorni a partire dall’ottobre 2008 e questo ci fa arrivare alla primavera 2012. In questa data, sarà passato un secolo dalla data in cui il transatlantico “Titanic” colò a picco nell’aprile 1912. Questo naufragio della vanità e dell’orgoglio umano fu in effetti un messaggio profetico di ciò che ci attende se seguiamo come dei robot i dettami dei governi e il loro seguito d’intimidazione che incoraggiano le paure della guerra, della carestia e delle epidemie. In seguito ci saranno 45 giorni decisivi in cui i dadi saranno tratti, e ognuno sarà diretto verso la vita e l’Amore, oppure verso la schiavitù e la tristezza.

Ecco un’altra informazione ricevuta in chiaro-udienza durante la notte: “La grande tribolazione (annunciata da Gesù) verrà dalla Russia perché il governo russo vorrà reprimere i cambiamenti di comportamento della massa”.

Questo governo segreto di origine extra-terrestre è rappresentato dalla parola “diavolo” nella Bibbia e in particolare nell’Apocalisse 12:12. Vengono chiamati talvolta gli illuminati. Ecco un’informazione che riguarda proprio questo: “gli illuminati 
hanno perso il potere di volare e di lasciare la terra, sono animati da una grande rabbia perché la trappola si chiude su di loro”.

Ora un messaggio pieno di speranza riguardante qualcuno che accompagnerà il muovo avatar: “Il re Enrico di Francia si è rivelato il 18 giugno 1998 e sarà un faro per l’umanità”. 
Quindi la Francia gioca un ruolo fondamentale nello svolgimento di questa profezia.

A PROPOSITO DI LOURDES

In seguito ad un sogno fui portato in questo luogo di pellegrinaggio, il più celebre di Francia. Era l’aprile del 1993, esattamente 114 anni dopo la morte di Bernadette Soubirou.

Camminai senza meta per tre giorni senza conoscere il motivo della mia presenza in questo luogo. Al terzo giorno, una voce mi parlò e mi disse: “sono Bernadette, ma anche Elisabetta, una parente di Maria e tu fai parte della famiglia”. Elisabetta fu la madre di Giovanni Battista il cui padre era Zaccaria, grande sacerdote del tempio di Gerusalemme.

A partire da questo ho capito che Bernadette Soubirou non ha mai incontrato 
la Vergine Maria, ma il suo “sé superiore” che le indicava la sua missione.

Il piano era che miriadi di persone con un karma negativo ereditato dai loro comportamenti in Atlantide potessero venire in questo luogo che possiede nel sottosuolo delle memorie installate dagli atlanti stessi. Questi pellegrinaggi, sotto l’egida della chiesa cattolica, permetterebbero così a numerose persone alla fine del loro karma di guarire le loro anime e talvolta addirittura i loro corpi fisici. Questo spiega ciò che chiamiamo miracoli.

Dal 1858 miliardi di anime hanno potuto essere alleviate grazie al dono trasmesso da Bernadette. Sembra che questo luogo abbia terminato la sua azione a partire dal 15 agosto 2004, giorno della visita del Papa.Successivamente alla fine di questo momento (146 anni) di purificazione karmica, una nuova struttura energetica si sta costruendo nella regione sud-occidentale della Francia, allo scopo di favorire la materializzazione delle funzioni e degli esseri umani che dovranno lavorare per l’elaborazione della Nuova Terra.

PPS POWERPOINT:

DOWNLOAD

  PROFEZIA: L'ULTIMA SETTIMANA DI DANIELE

COMINCIAMO DALLA PROFEZIA DELLE SETTANTA SETTIMANE DI DANIELE

Daniele 9:24 Settanta settimane sono state fissate riguardo al tuo popolo e alla tua santa città, per far cessare la perversità, per mettere fine al peccato, per espiare l'iniquità e stabilire una giustizia eterna, per sigillare visione e profezia e per ungere il luogo santissimo.

Daniele 9:25 Sappi dunque e comprendi bene: dal momento in cui è uscito l'ordine di restaurare e ricostruire Gerusalemme fino all'apparire di un unto, di un capo, ci saranno sette settimane; e in sessantadue settimane essa sarà restaurata e ricostruita, piazza e mura, ma in tempi angosciosi.

Daniele 9:26 Dopo le sessantadue settimane un unto sarà soppresso, nessuno sarà per lui. Il popolo d'un capo che verrà, distruggerà la città e il santuario; la sua fine verrà come un'inondazione ed è decretato che vi saranno devastazioni sino alla fine della guerra.

Daniele 9:27 L'invasore stabilirà un patto con molti, per una settimana; in mezzo alla settimana farà cessare sacrificio e offerta; sulle ali delle abominazioni verrà un devastatore. Il devastatore commetterà le cose più abominevoli, finché la completa distruzione, che è decretata, non piombi sul devastatore».

La Profezia delle Settanta Settimane di Daniele prevede un’ultima settimana di anni che va collocata ai tempi della fine. Questi ultimi sette anni contengono due periodi: i primi tre anni e mezzo e i secondi tre anni e mezzo.

Questi due periodi sono comprensivi di tutti i periodi relativi di tempi simili annunciati nelle Profezie di Daniele e dell’Apocalisse:

1) Un tempo due tempi e la metà di un tempo 

2) Un tempo tempi e la metà di un tempo

3) 42 Mesi

4) 1260 Giorni

5) 1290 giorni beato chi arriva a 1335 qui oltre ai 1260 giorni si prevede un ulteriore periodo di 75 giorni che porta alla fine dei tempi (forse è il periodo della grande tribolazione)


La collocazione di questi periodi alla prima metà o alla seconda metà dei sette anni va fatta con molta ponderazione ed un attento studio.

Ad esempio quando un evento temporale inerente ad una delle due mezze settimane si conclude con una continuazione della storia tale evento va collocato nel primo periodo dei sette anni, quando invece si fa capire (e questo viene fatto con vari riferimenti letterali) che alla fine del periodo in questione vi è l’instaurazione del Regno millenario di Gesù, allora possiamo classificare tale periodo nella seconda metà dei sette anni.

L’Anticristo Farà un patto di sette anni in Israele con molti (e quindi non con tutti) (un rimanente resterà fedele a Gesù).

Daniele 9:27 …L'invasore stabilirà un patto con molti, per una settimana,…

Questo patto potrebbe essere costituito dai seguenti punti:

1) Regalerà delle terre (Territori ai Palestinesi) 

Daniele 11:39 ricolmerà di gloria quelli che egli riconoscerà, li farà dominare su molti e darà loro terre in ricompensa..

2) La ricostruzione del Tempio (agli Ebrei in cambio dell’accettazione dello stato Palestinese) 

3) L’ONU sulla Spianata In segno di “PACE E SICUREZZA” (per tutto il mondo) Il palazzo dell’ONU ingloberà il Tempio che sarà al centro mentre gli uffici ONU saranno ai lati (nelle ali del Tempio) 

Daniele 9:27 “…sulle ali delle abominazioni verrà un devastatore…” (cioè Il Segretario Generale dell’ONU che sarà l’anticristo).

Matteo 24:15 «Quando dunque vedrete l'abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge faccia attenzione!), (L’ONU sulla Spianata delle Moschee ai lati del Tempio ricostruito)

Marco 13:14 Quando poi vedrete l'abominazione della desolazione posta là dove non deve stare…

1Tessalonicesi 5:3 Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso…

A questo punto i due testimoni (Enoc ed Elia?) compaiono sulla scena mondiale.

Apocalisse 11:3 “Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni” (la prima metà dell’ultima settimana di Daniele)

Essi annunzieranno cose che sono ritenute terrificanti dall’egoismo dell’Umanità cioè la prossima instaurazione del Regno Millenario del nostro Signore Gesù.

Un Regno di giustizia
(non democratico), “il quale deve reggere tutte le nazioni con una verga di ferro” questa prospettiva confligge in maniera assoluta con i “pseudo-valori” del “mondo” che sono democrazia e libertà dove ognuno si fa gli affari suoi, ecc..

Dopo tre anni e mezzo di predicazione, i due testimoni, saranno uccisi ed esposti nella Piazza di Gerusalemme per tre giorni e mezzo 

Apocalisse 11:7 E quando avranno terminato la loro testimonianza, la bestia che sale dall'abisso farà guerra contro di loro, li vincerà e li ucciderà.

Apocalisse 11:8 I loro cadaveri giaceranno sulla piazza della grande città, che simbolicamente si chiama Sodoma ed Egitto, dove anche il loro Signore è stato crocifisso.

Tutti li vedranno (è una profezia della diretta televisiva?) e se ne rallegreranno.

Apocalisse 11:9 Gli uomini dei vari popoli e tribù e lingue e nazioni vedranno i loro cadaveri per tre giorni e mezzo e non lasceranno che siano posti in sepolcri.

Apocalisse 11:10 Gli abitanti della terra si rallegreranno di loro e faranno festa e si manderanno regali gli uni agli altri, perché questi due profeti erano il tormento degli abitanti della terra. (sembrerebbe proprio una partecipazione mondiale a questo evento) (del resto basti pensare all’evento dell’impiccagione di Saddam Hussein per capire come una visione mondiale di un stesso evento sia ormai una cosa fattibilissima).

Poi, i due testimoni, davanti a tutti, saranno rapiti (Per incontrare Gesù in cielo?)

Apocalisse 11:11 Ma dopo tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro; essi si alzarono in piedi e grande spavento cadde su quelli che li videro.

Apocalisse 11:12 Ed essi udirono una voce potente che dal cielo diceva loro: «Salite quassù». Essi salirono al cielo in una nube e i loro nemici li videro.

Questo dovrebbe essere il momento del Rapimento della chiesa cioè dei 144.000 (La prima Resurrezione)

1Tessalonicesi 4:13 Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza.

1Tessalonicesi 4:14 Infatti, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesù, ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati.

1Tessalonicesi 4:15 Poiché vi diciamo questo fondandoci sulla parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati;

1Tessalonicesi 4:16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; (nello stesso istante dei due Testimoni ?)

1Tessalonicesi 4:17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

1Corinzi 15:51 Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati,

1Corinzi 15:52 in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati.

La prima resurrezione è quella in cielo dei 144.000 che sono stati scelti dalla terra per la loro fedeltà a Cristo. 

Apocalisse 20:4 …le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio… (ne fanno parte i due Testimoni).

Essi (che rappresentano la sposa di Cristo) regneranno insieme a Lui quando sarà instaurato il Suo Regno sulla terra e cioè dopo Harmaghedon che avverrà alla fine dei prossimi tre anni e mezzo.

Apocalisse 12:1 Poi un grande segno apparve nel cielo: una donna rivestita del sole, con la luna sotto i piedi e una corona di dodici stelle sul capo.

Apocalisse 12:2 Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto. (Il parto del Regno Millenario di Cristo).

Apocalisse 12:3 Apparve ancora un altro segno nel cielo: ed ecco un gran dragone rosso, che aveva sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi.

Apocalisse 12:4 La sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo (Le stelle del cielo sono gli Angeli creati da Dio dei quali un terzo hanno seguito Satana nella sua rivolta a Dio) e le scagliò sulla terra.Il dragone si pose davanti alla donna che stava per partorire, per divorarne il figlio, non appena l'avesse partorito (Il parto del Regno Millenario di Cristo).

Apocalisse 12:5 Ed ella partorì un figlio maschio, il quale deve reggere tutte le nazioni con una verga di ferro; e il figlio di lei fu rapito vicino a Dio e al suo trono. (Il Regno Millenario di Cristo).

Apocalisse 12:6 Ma la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, per esservi nutrita per milleduecentosessanta giorni. 

La sposa di Cristo, raffigurata come una donna con una corona di dodici stelle (i dodici Apostoli) composta di 144.000 persone scelte dalla terra che saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e che regneranno con Lui per mille anni, viene attaccata da satana ma Dio Le dà un rifugio sicuro (per esservi nutrita) fino al compimento della seconda metà dei sette anni (1260 giorni) (i secondi tre anni e mezzo dell’ultima settimana di Daniele). Dopo tre anni e mezzo ci saranno le nozze di Gesù con la sposa che è rimasta al sicuro nel suo rifugio.

Inizierà così, dopo Harmaghedon, il Regno Millenario di Gesù sulla terra.

Apocalisse 12:7 E ci fu una battaglia nel cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone. Il dragone e i suoi angeli combatterono,

Apocalisse 12:8 ma non vinsero, e per loro non ci fu più posto nel cielo.

Apocalisse 12:9 Il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, il seduttore di tutto il mondo, fu gettato giù; fu gettato sulla terra, e con lui furono gettati anche i suoi angeli.

Apocalisse 12:10 Allora udii una gran voce nel cielo, che diceva: «Ora è venuta la salvezza e la potenza, il regno del nostro Dio, e il potere del suo Cristo, perché è stato gettato giù l'accusatore dei nostri fratelli, colui che giorno e notte li accusava davanti al nostro Dio.

Satana, che ha potuto vivere finora anche negli spazi celesti, viene ora scacciato sulla Terra.

Con la messa al sicuro della Sposa di Cristo per i futuri tre anni e mezzo e la scacciata di satana sulla terra si conclude la prima metà dell’ultima settimana di anni della Profezia delle Settanta Settimane di Daniele Dan. 9:27.


Apocalisse 12:12 Perciò rallegratevi, o cieli, e voi che abitate in essi! Guai a voi, o terra, o mare! Perché il diavolo è sceso verso di voi con gran furore, sapendo di aver poco tempo».

A questo punto l’Anticristo farà cessare sacrificio ed offerta nel Tempio ricostruito (tradirà il patto dei sette anni) e si metterà lui al posto di Dio.

Daniele 9:27 …in mezzo alla settimana farà cessare sacrificio e offerta…

Inizia così la seconda metà dell’ultima settimana di anni della profezia di Daniele.

Daniele 11:36 Il re agirà a suo piacimento, s'innalzerà, si esalterà al di sopra di ogni dio e pronunzierà parole inaudite contro il Dio degli dèi; prospererà finché non sia finita l'ira, poiché ciò che è stato deciso si compirà.

Daniele 11:37 Egli non avrà riguardo agli dèi dei suoi padri; non avrà riguardo al dio preferito dalle donne, né ad alcun dio, perché si innalzerà al di sopra di tutti.

Daniele 11:38 Ma onorerà il dio delle fortezze nel suo luogo di culto; onorerà con oro, con argento, con pietre preziose e con oggetti di valore, un dio sconosciuto ai suoi padri

Daniele 8:25 A motivo della sua astuzia, la frode prospererà nelle sue mani; il suo cuore si inorgoglirà; distruggerà molte persone che si credevano al sicuro. Si ergerà pure contro il principe dei prìncipi, ma sarà infranto senza intervento umano

2Tessalonicesi 2:1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo

2Tessalonicesi 2:2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente.

2Tessalonicesi 2:3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione,

2Tessalonicesi 2:4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando sé stesso e proclamandosi Dio.

2Tessalonicesi 2:9 La venuta di quell'empio avrà luogo, per l'azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi,

2Tessalonicesi 2:10 con ogni tipo d'inganno e d'iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all'amore della verità per essere salvati.

L’Anticristo comincia a regnare come Dio “fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando sé stesso e proclamandosi Dio”.

Daniele 7:25 Egli parlerà contro l'Altissimo, esaspererà i santi dell'Altissimo, e si proporrà di mutare i giorni festivi e la legge; i santi saranno dati nelle sue mani per un tempo, dei tempi e la metà d'un tempo.(la seconda metà dei sette anni)

Daniele 7:26 Poi si terrà il giudizio e gli sarà tolto il dominio; verrà distrutto e annientato per sempre.

Daniele 7:27 Allora il regno, il potere e la grandezza dei regni che sono sotto tutti i cieli saranno dati al popolo dei santi dell'Altissimo; il suo regno è un regno eterno, e tutte le potenze lo serviranno e gli ubbidiranno".

Giovanni 5:28 Non vi meravigliate di questo; perché l'ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe udranno la sua voce e ne verranno fuori;

Giovanni 5:29 quelli che hanno operato bene, in risurrezione di vita; quelli che hanno operato male, in risurrezione di giudizio

La resurrezione di vita è la prima resurrezione (i 144.000) (nell’istante della resurrezione dei due Testimoni) questa prima resurrezione determina la vita spirituale nei cieli e contro la quale nulla può la seconda morte.

Apocalisse 20:6 Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la morte seconda, ma saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e regneranno con lui quei mille anni.

La resurrezione di Giudizio non è una resurrezione di condanna altrimenti non avrebbe senso una resurrezione finalizzata solo alla morte è invece una resurrezione di giudizio in quanto è finalizzata a giudicare chi potrà passare alla vita eterna (cioè coloro che si troveranno iscritti, alla fine dei mille anni, nel libro della vita) e chi invece non troverà iscritto il proprio nome nel libro della vita sarà soggetto alla morte seconda.

Il giudizio dei mille anni sarà un periodo di esami, di vagliatura e di insegnamento della volontà di Dio. 

Solo alla fine dei mille anni sarà deciso, per ognuno, se vi sarà la vita o la morte. 

Apocalisse 20:15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.

Si comprende così correttamente anche il versetto:

Apocalisse 20:5 Gli altri morti non tornarono in vita prima che i mille anni fossero trascorsi..

Per i casi ritenuti irrecuperabili la morte avverrà anche durante i mille anni: 

Isaia 65:20 chi non raggiunge i cento anni sarà considerato maledetto.

FINISCE LA SECONDA PARTE DELL’ULTIMA SETTIMANA DELLA PROFEZIA DELLE SETTANTA SETTIMANE DI DANIELE.

Alla fine dei secondi 1260 giorni o tre anni e mezzo ci sarà un breve periodo di 75 giorni che potrebbe essere la durata della grande tribolazione che inizierà con la battaglia di Harmaghedon.

Daniele 12:11 Dal momento in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà rizzata l'abominazione della desolazione, passeranno milleduecentonovanta giorni (quindi 1260+30).

Daniele 12:12 Beato chi aspetta e giunge a milletrecentotrentacinque giorni! (in questo caso altri 45 giorni che aggiunti ai 30 precedenti fanno 75 giorni) (il fatto che chi arriva alla fine di questi ultimi 75 giorni sia Beato non può che significare che a questo punto termina la grande tribolazione).

Apocalisse 16:12 Poi il sesto angelo versò la sua coppa sul gran fiume Eufrate, e le sue acque si prosciugarono perché fosse preparata la via ai re che vengono dall'Oriente.

Apocalisse 16:13 E vidi uscire dalla bocca del dragone, da quella della bestia e da quella del falso profeta tre spiriti immondi, simili a rane.

Apocalisse 16:14 Essi sono spiriti di demòni capaci di compiere dei miracoli. Essi vanno dai re di tutta la terra per radunarli per la battaglia del gran giorno del Dio onnipotente.

Apocalisse 16:15 io vengo come un ladro; beato chi veglia e custodisce le sue vesti perché non cammini nudo e non si veda la sua vergogna).

Apocalisse 16:16 E radunarono i re nel luogo che in ebraico si chiama Harmaghedon.

INIZIA LA GRANDE TRIBOLAZIONE

Matteo 24:21 Poiché vi sarà allora una tribolazione grande, quale mai avvenne dall'inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà.

Apocalisse 19:17 Poi vidi un angelo che stava in piedi nel sole. Egli gridò a gran voce a tutti gli uccelli che volano in mezzo al cielo: «Venite! Radunatevi per il gran banchetto di Dio;

Apocalisse 19:18 per mangiare carne di re, di capitani, di prodi, di cavalli e di cavalieri, di uomini d'ogni sorta, liberi e schiavi, piccoli e grandi».

Apocalisse 19:19 E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per far guerra a colui che era sul cavallo e al suo esercito.

Apocalisse 19:20 Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo.

Apocalisse 19:21 Il rimanente fu ucciso con la spada che usciva dalla bocca di colui che era sul cavallo, e tutti gli uccelli si saziarono delle loro carni.

INIZIA IL REGNO MILLENARIO DI GESU’

Apocalisse 20:4 Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.

ALTRA LETTURA CONSIGLIATA: LINK

Altre info al link qui sotto...

 

  PROFEZIA: DI UNA EX SUORA

ANALOGIE SUI TRE GIORNI DI BUIO

SaraS n° 41 Aprile/Giugno 2008
Trimestrale non in vendita riservato ai Soci di SaraS
Pagg. 24,25.

Così è stato profetizzato. Analogie sui tre giorni di buio
Belo Horizonte, Brasile 1990, profezia di una ex suora brasiliana.

Esposizione sintetica di una conferenza tenuta a Belo Horizonte in Brasile, il giorno 17 Ottobre 1990 da Jolanda Rodriguez, ex suora. Dopo 45 anni di missione ha abbandonato il cattolicesimo perché non si sentiva più di appartenere ad alcuna religione. La ex religiosa si sente una particella dell'Universo e afferma: «Tutto il Creato fa parte dell'Universo: io sono in tutto e tutto è in me». In sintesi ecco i messaggi che Gesù sua guida interiore le avrebbe comunicato con preghiera di diffonderli. 

[ Belo Horizonte, Brasile ]

... «Quando il Cielo ci chiede qualcosa dobbiamo lasciare da parte la timidezza. Noi siamo un piccolo canale attraverso il quale il Padre può irradiare il Suo Amore...».

... «Sono 20 anni che gli Angeli del Cielo stanno separando la paglia dal "frumento eccellente", e la "paglia" verrà bruciata».

Nel giro di pochi anni tutto sarà compiuto. Vivete questo cambiamento con pace e allegria interiore. Non dovete pensare a qualcosa di terribile, terribile è questo nostro mondo pieno di violenza, odio, malattie, sofferenze, tutto questo deve finire.

I nostri fratelli del cielo affermano che tutti i messaggi hanno lo stesso contenuto, sia che vengano riportati da una religione o dottrina spirituale, sia che siano pubblicati nei testi sacri, come la Bibbia o il Vangelo. Tutte le religioni detengono una parte della verità, ma nessuna la possiede per intero.

... «Vi saranno 3 giorni di tenebre, sarà l'ultimo appello del Padre amoroso a tutta l'umanità. Sarà il grande segnale, il Padre ha già mandato i suoi messaggeri, ma quasi nessuno ci ha fatto caso, è per questo che adesso deve scuotere l'umanità, ma sarà un richiamo amoroso, dobbiamo prepararci spiritualmente a questo avvenimento. Tutto sarà immerso nelle tenebre, ma alcune ore prima riceverete un avviso attraverso i mezzo di comunicazione come tv e radio, se saranno spenti si accenderanno da soli. Vi saranno temporali, e tutte le piante emetteranno gas inquinante che potrà procurare diverse situazioni dal vomito al mal di testa ma non causerà la morte. 

Chi ha fede si raccoglierà nella propria casa chiudendo bene porte e finestre, accenderà una candela di quelle che durano vari giorni. Bisognerà pregare e meditare e dovremo istituire dei turni: mentre qualcuno dorme altri dovranno rimanere svegli pregando e meditando, chi recitando il Padre Nostro e chi cantando i mantra della propria religione. Bisognerà fare una riserva d'acqua sia per questi tre giorni che per i giorni di confusione che verranno in seguito, bisognerà anche immagazzinare degli alimenti per i periodi seguenti e delle coperte perché fuori farà molto freddo. 

Quando caleranno le tenebre le persone raccolte dentro le case non dovranno più aprire le porte, perché tutto quello che vi sarà fuori, entrando, potrebbe danneggiare chi sta dentro. Chi sarà rimasto fuori dovrà rimanere fuori fino alla fine della prova. Quando un essere si incarna fa le sue scelte; se lo spirito che rimarrà fuori ha fatto questa scelta è perché ha bisogno di passare per questa esperienza per poter permettere alla parte umana di trasformarsi. Se aprirete la porta danneggerete quelli che stanno dentro e quelli che stanno fuori. Quelli che stanno fuori hanno bisogno di questa esperienza per evolvere, quello che passeranno in quei tre giorni servirà loro come se avessero vissuto tre vite in un brevissimo arco di tempo. Dopo questi giorni vi sarà confusione generale, i negozi rimarranno chiusi e l'acqua e il cibo che avrete messo da parte servirà anche per aiutare altre persone. Voi dovete amare e servire chi ha bisogno, solo attraverso l'amore le vostre luci si accenderanno permettendovi di collegarvi alla divinità. 

Quando ci raccoglieremo nelle nostre case nei giorni di tenebre, non dovremo pensare solo a noi stessi, ma dovremo pregare anche per le persone disperate, dovremo emanare amore verso di loro perché anche loro sono scintille del divino Padre. Adesso molti ridono di noi e ci scherniscono, ma questo non ha importanza. In quei giorni di tenebra dovremo muoverci e parlare poco perché ci sarà poco ossigeno, bisognerà accendere solo una candela per non bruciare troppo ossigeno. Le piante dovranno essere messe fuori precedentemente, gli animali dovranno stare in una stanza separata, con acqua e cibo per tre giorni. Per quanto riguarda i bambini, tutto dipende dal loro destino; ogni caso è un caso diverso: alcuni rimarranno addormentati per tutti i tre giorni e non si dovranno svegliare, altri verranno prelevati dalle navi e restituiti alla fine della prova, altri ancora dovranno vivere l'esperienza internamente. Le madri non si dovranno preoccupare, abbiano fede...».

... «Si dice nei testi sacri: "sarete giudicati", si, ma nell'amore. Dobbiamo cercare di accendere quella luce d'amore presente in tutti i cuori».

... «Le acque sommergeranno i litorali, ma questo sta già avvenendo in ogni parte del mondo, in più sta tornando un pianeta che gli scienziati hanno già scoperto, questo pianeta prenderà il posto della Terra. La Terra a sua volta si sposterà su un'altra orbita, poi vi sarà un nuovo cielo e una nuova terra...».

... «Molti esseri si incarneranno su nuovi pianeti a seconda delle loro evoluzioni e potranno alcuni tornare di nuovo con la clava sulle spalle, tutte le vibrazioni negative emanate da ogni singolo uomo riprecipiteranno sulla Terra sotto forma di palle incandescenti... i mari inonderanno le coste, colo che sopravviveranno si sposteranno verso le altezze in cerca d'aiuto...».

... «In questo periodo vi saranno molte piogge e molti animali moriranno e anche molte persone... non bisogna mai pensare a se stessi ma alla totalità degli esseri...».

... «Bisognerà mettere per tempo da parte medicine adeguate e piante medicinali, non dobbiamo impaurirci o farci prendere dal panico altrimenti potremo perdere il controllo della situazione. Rimaniamo sereni e tranquilli e con molta fede raccogliamoci in preghiera. Siamo Dei, ma divinità cadute, abbiamo relegato la nostra parte spirituale là in basso e ci siamo legati solo alla parte materiale della vita».

... «In quel tempo il "frumento eccellente" cambierà stato di coscienza, il corpo sarà trasfigurato e sarà cosciente di tutto il "frumento buono" che non sarà riuscito a divenire "frumento eccellente" in quanto, pur non avendo responsabilità diretta negli avvenimenti, non fa male a nessuno, però sta ancora vivendo nell'egoismo della materia soggetto quindi alle leggi karmiche. Alcuni saranno trasferiti su altri mondi anche con il corpo fisico, altri con il corpo astrale e spirituale e si incarneranno in altre dimore del cielo. Già esistono mondi per ospitare le diverse realtà evolutive che oggi vivono su questa Terra... la paglia verrà bruciata, ossia retrocederà nel suo cammino evolutivo (morte seconda). Coloro che fanno del male moriranno degli stessi mali, ogni caso sarà esaminato minuziosamente dalla legge del Padre».

... «Esistono molti stati di coscienza, dimensioni, mondi... me ne sono stati spiegati sette... nel settimo piano di coscienza vi sono i Troni coni Cherubini e i Serafini...».

Consigli utili per prepararci ai prossimi eventi:

- Abbandonate l'uso di alimenti morti. Nessuno tipo di animale di qualunque specie.
- Smettete di fumare, prendete miele prima di coricarvi.
- La mattina rimanete a digiuno bevendo molta acqua.
- Cenate poco e presto.
- Cercate di andare a dormire con lo stomaco vuoto. Dal Cielo si preparano i vostri corpi durante la notte.

------------------------------------------------------------------------------------

SaraS n° 41 Aprile/Giugno 2008
Trimestrale non in vendita riservato ai Soci di SaraS

Sommario:

Pag. 4 Bruno Gröning, guarire con l'energia divina
Pag. 10 Il problema del nucleare. Intervento del Prof. Emilio Del Giudice
Pag. 15 Uranio impoverito. Dati ed effetti
Pag. 22 Così è stato profetizzato. Analogie sui tre giorni di buio
Pag. 26 Clonazione Umana. Quello che dobbiamo sapere
Pag. 28 OPERAZIONE SARAS. La storia dei contatti di Lester Rosas
Pag. 40 Video conferenza di SaraS: "L'Amore provvede a tutto"
Pag. 51 Ricordando la mia venuta nel vostro mondo: Messaggio di Pasqua 2008
Pag. 52 Il Vaticano ammette: "Altri mondi possono essere abitati"
Rivelazioni dell'ex ministro della difesa canadese sugli ET
Pag. 54 Discorso di Sai Baba del I Maggio 2008
Pag. 56 L'anima di SaraS: "Le Relazioni"
Pag. 60 Oscuramento globale del pianeta -Seconda parte-

------------------------------------------------------------------------------------

SaraS Associazione Culturale"
Via Livornese, 172 - 56122 Pisa
Tel. e fax 050.532787
E-mail: info@associazionesaras.it
Web: www.associazionesaras.it

Sostieni Saras: c/c postale n. 13519566
Diventando socio potrai ricevere direttamente a casa la rivista trimestrale "SaraS" ed essere sempre informato sugli appuntamenti pubblici organizzati dall'associazione in numerose città italiane. Aderendo a SaraS riceverai inoltre la tessera di appartenenza all'associazione.

Calendario delle conferenze di SaraS in Italia: [CLICCA QUI]

Nota:

Consigli utili per prepararci ai prossimi eventi: - Abbandonate l'uso di alimenti morti. Nessuno tipo di animale di qualunque specie. - Smettete di fumare, prendete miele prima di coricarvi. - La mattina rimanete a digiuno bevendo molta acqua. - Cenate poco e presto. - Cercate di andare a dormire con lo stomaco vuoto. Dal Cielo si preparano i vostri corpi durante la notte.

LIBRI SULLE PROFEZIE: LINK

> ALTRE PAGINE SULLE PROFEZIE: PROFEZIE MAYA - PROFEZIE BIBLICHE - PROFEZIE NOSTRADAMUS - PROFEZIE PADRE PIO - ARCHIVIO EMERGENZA PIANETA

INDIRIZZO AMICO/A: