PANDEMIE

ARTICOLO N°18

Premessa

Questo nuovo articolo di Bojs mette in guardia, tra le altre cose, dal pericolo costituito dalle vaccinazioni. Non si dimentichi, ad esempio, che molti medici hanno istituito una correlazione tra vaccini ed autismo, una sindrome una volta ignota e pure tra l'alluminio, contenuto nei prodotti immunizzanti ed il morbo di Parkinson. Inquietante la notizia, passata sotto silenzio dai media, riguardante la strana iniziativa del governo britannico...

Faranno la fortuna dell'industria farmaceutica nel prossimo futuro i farmaci per il controllo del diabete. Questo emerge dando un'occhiata ai dati sull'incidenza di questa – malattia? -, rilasciati dalla “European Association for the Study of Diabetes”: 230 milioni di – malati? -, stimati 350 milioni nel 2017.

Molte le aziende PHARMA che hanno allo studio nuovi prodotti sempre più efficaci e precisi. Tra questi, Byetta di Eli Lilly, in commercio negli U.S.A. e presto anche in Europa, da assumere in sinergia con l'insulina per allontanare le fase di insulino-dipendenza, il cui “BUSINESS” è stimato generare ricavi per 2 miliardi di dollari (4.000 miliardi delle nostre vecchie lire – ndr) entro il 2010. Tra le MAJOR interessate in questa area terapeutica anche Novartis con Galvus, Merck & Co. con Januvia e GKS con Avandia. Il diabete colpisce nel mondo circa 230 milioni di persone (cifre stimate per difetto, in quanto mancano le stime precise per molti paesi del sud del mondo - ndr). In Italia i malati sono circa 2 milioni e si stima che diventeranno 5 milioni entro il 2025. La ricerca di nuovi medicinali per la cura di questa patologia è in fermento.

E' da notare che il diabete giovanile non esisteva prima dei vaccini ed in generale quasi non esisteva prima dell'abuso smodato di zucchero che viene utilizzato nel 95% di tutti i prodotti alimentari e delle bevande. Bisognerebbe scrivere su tutti i prodotti dolci e soprattutto sulle bevande analcooliche: “ATTENZIONE: LO ZUCCHERO DEBILITA PERMANENTEMENTE E PUO' UCCIDERE”, come sulle sigarette.

Nel mentre in Occidente le industrie PHARMA fanno affari con il diabete, dando l'impressione di avere cura dei nostri giovani, nello Stato di Kano (Nigeria) il governo si schiera contro la Pfizer ed avvia una causa contro la multinazionale colpevole, secondo l'accusa, di aver usato nel '96, come cavie, 200 bambini nigeriani per sperimentare un nuovo tipo di antibiotico, il TROVAN. Durante l'esperimento, i bimbi sono stati suddivisi in due gruppi: a 99 è stato somministrato un alto dosaggio di tale farmaco, agli altri 101 un basso dosaggio di CEFTRIAXONE. Secondo le indagini, i test della Pfizer avrebbero ucciso 18 bambini e causato danni irreversibili agli altri 182.

Ma l'Azienda farmaceutica si discolpa e sostiene che lo studio ha salvato oltre 200 bimbi colpiti da meningite meningococcica. Il processo contro Pfizer è iniziato il 4 giugno 2007.

Ultima notizia: AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO 15/06/2007 Nota informativa importante su Ceftriaxone: in Francia sono state segnalate reazioni in bambini prematuri o neonati trattati con Ceftriaxone (della Pfizer) per via endovenosa in concomitanza con gluconato di calcio. Queste reazioni erano dovute alla formazione di un precipitato cristallino nei bronchi e/o nel parenchima polmonare o renale.

Lascio a voi le debite conclusioni sull'effettiva innocuità di tali farmaci.

Come sempre sull'altare della ricerca si “sacrificano” vite umane per il benessere di molti, “così ci dicono”!!! Ma la realtà è che nemmeno un uomo, donna e soprattutto bambino dovrebbe mai morire per far star bene qualcun altro, specie se questo viene effettuato a sua insaputa. Un conto è sacrificare la propria vita a favore di un altro volontariamente e responsabilmente; un altro è vedersi togliere la vita con la scusa di “curare”. Le sperimentazioni fatte ad insaputa di milioni di persone in tutto il mondo sono sempre state all'ordine del giorno e “camuffate” da terapie preventive, vaccinazioni di massa, disinfestazioni di massa (come il DDT usato nel dopoguerra sulle popolazioni sopravvissute – ndr) che poi si sono rivelate micidiali sulla natura e sull'uomo. Purtroppo, sempre dopo decenni, si viene a sapere dei danni causati da queste “terapie salvavita” e dopo centinaia di migliaia di morti.

Così per i vaccini. Quanti sanno che i “vaccini sintetici” non immunizzano affatto sia nel breve sia nel lungo termine come viene, invece, propagandato e che solo la vaccinazione naturale immunizza veramente e per sempre? Ma questo è un discorso più lungo e potete trovare informazioni presso il sito: http://www.comilva.org.

Pandemie, epidemie di diabete, cancro, malattie cardiovascolari etc. etc., e per tutto è pronto o si prepara un vaccino, mentre si continua a morire per nuove ed astruse malattie che prima non esistevano affatto. Ma di che cosa vi lamentate, prima si moriva per una semplice influenza o no?

Sarà, ma stranamente il governo britannico sta urgentemente cercando “aree verdi” per trasformarle velocemente in “cimiteri”, qualora vi fosse un'epidemia di aviaria “umana” con oltre 400.000 vittime. Strano, soprattutto se si considera come anni di ricerca ossessiva non abbiano portato nessuna prova che tale virus abbia avuto una trasformazione tale da passare dall'animale all'uomo e tanto meno che sia per noi letale.

A questo punto potremmo pensare che quel governo “sappia” che un'epidemia ci sarà. E se non sarà di aviaria, comunque qualcosa di sicuro sa!

Che stiano preparando l'alibi aviaria? Questa storia ci ricorda stranamente il recente film “V per Vendetta”, dove il governo deliberatamente produce un virus letale creato in laboratorio e che porta a decine di migliaia di morti in pochissimo tempo, solo per giustificare l'instaurazione di una dittatura.

Chissà, magari potrebbe servire comunque per dare il LA' a rendere obbligatorio un vaccino che contiene “qualcosa”...!!

Fonti:

Bloomberg Finanza & Mercati – pag. 19,20 – 03/2007
Corriere della Sera – pag. 25 – 22/05/2007
Il Sole 24 Ore - Sanità – 13/03/2007

Scarica e diffondi il file PDF con tutti gli articoli di Bojs: download

v