Esistono i demoni e ne è la prova questa foto scattata in ospedale da una telecamera di sicurezza: 

La foto è apparso nella sezione paranormale di Reddit.com. L'OP scrive:

"Questa foto è stata scattata dal monitor di visualizzazione di un infermiere. Sul monitor, questa figura nera apparsa in piedi sul letto di un paziente che è morto nel giro di poche ore dopo che questa figura è appare. Ci è stato detto che gli ospedali sono il terreno fertile per i demoni e che si appostano in massa. La ragione è perché sono in attesa che il prossimo muoia e non sia salvato in modo che possano trascinare all'inferno le persone che in questa vita sono state cattive o con l'inganno.

IL DIAVOLO

Il diavolo lo condusse in alto, e mostrandogli in un istante tutti i regni della terra, gli disse: "Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani ed io la do a chi voglio. Se ti prostri davanti a me, tutto sarà tuo."
(Lc 4,5-7)

In questo capitolo faremo la conoscenza delle forze che non vogliono permettere all'uomo di risvegliarsi a una nuova consapevolezza, in quanto preferiscono che egli continui a dormire servendo i loro scopi come un automa. Abbandonerò dunque su queste righe le ultime vestigia della mia onorabilità agli occhi del mondo, nella previsione, e segreta speranza, che molti di coloro che per decenni mi hanno ritenuto un'individuo pressoché normale - e si sono perciò sentiti in diritto di offrirmi la loro purgante compagnia - da domani preferiranno consegnare la propria figlia ai nomadi del deserto piuttosto che ammettere pubblicamente di avermi mai conosciuto.

Ricordo che in questo libro si sta compiendo un'operazione di ricerca delle cause profonde di quanto accade oggi sulla Terra e non ci si preoccupa di compilare l'ennesima - seppur utile all'interno di un ristretto àmbito - illustrazione del procedere di fatti visibili nella materia, a cui storici e sociologi solitamente si dedicano. Voglio dire che le ragioni storiche, sociali ed economiche che sono intervenute a creare la presente situazione planetaria non meritano in questa circostanza la nostra attenzione, in quanto già molti studiosi si stanno occupando egregiamente di tali aspetti, mentre ancora pochi si impegnano nella ricerca delle cause più nascoste - e quindi più rilevanti ai fini della comprensione - di quanto sta accadendo sul pianeta. Indagheremo i perché, e non più solo i come, della nostra attuale situazione.

Il rischio di un'esposizione cruda e sincera è che io non venga creduto se non da un piccolo numero di miei debitori, i quali sperano in tal modo, cioè fingendo di condividere ogni balzana teoria da me esposta, di rendersi più graditi ai miei occhi e magari indurmi a condonar loro il debito; mentre la totalità di coloro che non mi devono del denaro si guarderanno bene dal prendere in considerazione tali scelleratezze. D'altronde se la cause vere di questa particolare situazione mondiale non risultassero incredibili agli occhi dei più, esse non conserverebbero il potere di continuare ad agire sommessamente e sortire i loro effetti.

ANGELI E DIAVOLI

Cominciamo con una breve premessa di carattere filosofico utile a comprendere il significato del cosiddetto Male presente sul nostro pianeta. Un giorno il Venerabile Reggitore di questo Sistema Solare volle creare uno spazio virtuale a scopo didattico, un vero e proprio pianeta-scuola all'interno del quale alle anime fosse consentito di evolvere sviluppando più consapevolezza. Un ambiente dove un'anima potesse gradualmente accorgersi di esistere e costruirsi gli strumenti per incrementare la sua conoscenza del mondo. Allora Egli mise in azione dei Ministri, cioè delle forze coscienti che predisponessero questo particolare pianeta. Tali forze costruttive portano in manifestazione la Sua idea, sono i messaggeri della Sua volontà: gli angeli (dal gr. angelos = messaggero).

Apriamo un inciso per dire che un "principio" o una "forza" sono degli esseri viventi coscienti, e non qualcosa di inanimato o astratto. Non si deve infatti pensare che, ad esempio, la "forza di gravità" non sia un'entità cosciente; essa è rappresentata da una serie di esseri viventi emanati da Lui per manifestare questo aspetto della Sua intelligenza creativa. Se un pianeta gira intorno a una stella è perché "qualche intelligenza" opera affinché ciò possa accadere: fra il pianeta e la stella ci sono degli esseri intelligenti che organizzano le vibrazioni allo scopo di consentire a tale qualità divina di manifestarsi. Lo stesso dicasi per ogni altra legge o principio, e in particolare per il "principio della d u a l it à", il principio che consente la presa di coscienza delle anime. Vi sono quindi angeli appositamente incaricati di provvedere alla manifestazione del principio della dualità.

Il pianeta che gli angeli-messaggeri concepiscono per ordine del Creatore, allo scopo di permettere l'evoluzione della coscienza nelle anime, è un ambiente dove vige il principio della dualità, che si manifesta nelle coppie di opposti (io/gli altri, giusto/sbagliato, bene/male, bello/brutto, caldo/freddo, giorno/notte...). Il pianeta nel quale le creature sono soggette alla dualità è chiamato Terra. Questo ambiente
duale è una matrice energetica costituita da tre piani (fisico, emotivo, mentale) dove gli esseri viventi possono cogliere una dualità illusoria e divenire progressivamente più consapevoli di esistere. Se infatti un uomo non si sente separato dal resto del mondo non può individualizzarsi e prendere coscienza di sé.

Essendo tali angeli essi stessi dualità, traggono dalla propria sostanza la sostanza degli atomi che costituiscono i piani del pianeta. La matrice (dal lat. matrix = utero) non è altro che il campo energetico di una "realtà virtuale immersiva" all'interno della quale ogni anima può edificare la propria personale realtà duale; essa è il campo formato dai tre piani della personalità del pianeta (fisico, emotivo, mentale), i quali sono infatti costruiti con una sostanza che è in sé stessa duale, cioè composta di atomi duali. Per tale motivo è impossibile all'uomo cogliere l'Amore assoluto, che è sintesi - Unità - fino a quando rimane identificato con una personalità duale che appartiene al pianeta.

L'ambiente duale è detto illusorio in quanto nessuna contrapposizione può mai esistere di per sé; stiamo infatti parlando di coscienze che nascono nell'Uno per volontà dell'Uno, e non c'è mai stata, né potrebbe esserci, alcuna reale scissione. Vivere all'interno della matrice formata dai tre piani procura però un'allucinazione consensuale che fa temporaneamente credere alle anime di essere separate le une dalle altre e ognuna dall'universo; ma, ribadisco, questo non è realmente possibile, perché l'esistenza è sempre solo Una.

Gli angeli relativamente alla nostra manifestazione svolgono dunque la funzione di diavoli, creano cioè la falsa divisione (dal gr. diabolos = colui che divide, colui che getta [ballein] differenza [dia]). L'angelo svolge il mestiere di diavolo (=creatore di separatività), ma rimane sempre un angelo, un messaggero che manifesta delle forze cosmiche restando costantemente al servizio del Superiore. Fino a qui quello del diavolo è quindi un compito previsto e indispensabile.

Lucifero è, si dice, il migliore fra essi, il Suo preferito, egli è il
lucis - ferum = il portatore di luce, cioè colui che permette la luce della consapevolezza grazie alla dualità; eppure proprio lui guida la ribellione. La ribellione deve accadere in quanto il Venerabile Reggitore per poter divenire consapevole di sé deve fare in modo che una parte di sé, una parte che Gli è massimamente cara - Lucifero, appunto - si illuda di potere separarsi, allo scopo di creare il necessario attrito nella manifestazione. Il Male non può essere altro che una parte del Bene che si illude di separarsi da esso, di poterlo combattere esprimendo così il suo libero arbitrio e provocando una salutare "frizione". Dobbiamo rendere omaggio al Male se oggi possiamo essere consapevoli.

Il termine diavolo deve essere una volta per tutte spogliato di ogni fuorviante significato ecclesiastico-morale. La nera figura con la coda e con le corna (simbolo di dualità e quindi falsità) simboleggia unicamente un'entità capace di manifestare la dualità dell'esistenza, un processo scientifico indispensabile al fenomeno della coscienza. Il diavolo non è cattivo, nel senso in cui lo intendiamo noi, è semplicemente duale. Fa il suo dovere.

La Terra è un'anima, un essere consapevole - a un livello evolutivo superiore a quello umano, e per noi inimmaginabile - che evolve, ed è costituito da tre piani. I frammenti dell'Uno - le anime - precipitando in questo ambiente duale vestono tre gusci - il corpo fisico, il corpo emotivo e il corpo mentale - utilizzando il materiale duale che trovano nei tre piani del pianeta. Tali involucri duali consentono alle anime di cogliere una realtà separata da sé e di divenire così sempre più consapevoli di esistere e sempre più capaci di conoscere la Bellezza insita nell'universo. La percezione di un "esterno a sé", di un "altro da sé" consente di prendere di riflesso sempre più coscienza di sé. E' un conoscersi in negativo.

LA RIBELLIONE

Il gioco funziona alla perfezione - è divinamente geniale - senonchè a un certo punto i diavoli, o angeli, si rendono conto che, essendo stati loro a edificare la matrice energetica duale che permette la manifestazione (la Terra), essi ne hanno anche il completo controllo. Sono i signori incontrastati della dualità, per cui possono manipolare i tre corpi duali (fisico, emotivo, mentale) di un qualunque organismo terrestre. Possono esercitare la loro influenza sui tre piani della Terra e di conseguenza possono farlo sui tre corpi duali dell'uomo.

Accade quindi che alcuni di tali angeli guidati da Lucifero « cadono »: essi restano abbagliati dal potere che è stato loro concesso, affascinati dalla possibilità di assoggettare totalmente un ambiente e ricavare da questo l'energia necessaria alla sopravvivenza, rendendosi così indipendenti dal loro Creatore.
"
...perché è stata messa nelle mie mani ed io la do a chi voglio."

Il Creatore è colui che concede la vita, ma è anche colui che può toglierla. Tutti gli esseri viventi vanno soggetti a tale legge. Nessun uomo, così come nessun angelo, può sapere quanta vita gli verrà ancora concessa. Gli esseri viventi non hanno il controllo sulla loro vita; ne possono godere e possono evolvere all'interno di essa, ma solo il Venerabile ne dispone a suo piacimento.

Gli angeli « cadono » nel momento in cui intravedono la possibilità di rendersi indipendenti dalla volontà del Creatore tagliando ogni collegamento con Lui - che è la fonte primordiale di Vita - per iniziare a ricavare l'energia necessaria alla loro sopravvivenza dall'ambiente terrestre. Detto con un'espressione comune: vogliono "mettersi in proprio". Essi vogliono poter decidere autonomamente quanto e come vivere.

Il loro progetto è molto più ambizioso di quanto non sembri, perché per riuscire nel loro intento devono sovvertire il Piano evolutivo creando un'interferenza nella corrente della Vita; una regione dell'universo - la Terra - dove la corrente evolutiva non possa transitare; un luogo di stasi dove le creature non tendono più spontaneamente verso l'Unità; un ambiente vibratoriamente in opposizione alla Sua Volontà nel quale la dualità può regnare sovrana e l'evoluzione collassa. In questo anti-universo loro possono nutrirsi dell'energia riciclata dagli essere umani tenuti in uno stato di schiavitù inconsapevole, senza doverla ricevere direttamente dal Venerabile Reggitore. Vivono così nell'illusione di essere divenuti indipendenti da Lui e capaci di poter decidere autonomamente della propria vita. 

L'uomo spesso dimentica che se esiste è perchè serve a qualcuno, esattamente come ogni altro essere nell'universo. E' un anello che occupa una ben precisa posizione all'interno di una catena evolutiva: mangia creature che stanno più in basso ed è mangiato da creature che stanno più in alto. Il fatto che lui creda di essere la creatura posizionata più in alto, e che quindi nessuno possa usarlo come cibo, è una convinzione solo sua, e non, evidentemente, delle creature che stanno più in alto di lui, le quali in realtà lo usano come lui usa i maiali da allevamento.

Il Venerabile Reggitore di questo Sistema Solare ha voluto l'uomo perchè producesse cibo, cioè energia, che è utile per la Sua evoluzione, cioè per portare a compimento il Suo piano evolutivo. Ma l'uomo nella sua condizione di addormentamento non produce la qualità di energia utile agli imperscrutabili scopi del Venerabile, ne produce invece una di qualità decisamente più bassa - con una frequenza vibratoria più lenta - che viene utilizzata come cibo dalle entità diaboliche.

L'uomo che vive inconsapevolmente viene usato come un maiale da allevamento dalle schiere di Lucifero e morendo inconsapevolmente la sua coscienza svanisce per sempre. L'uomo che durante la vita lavora per risvegliarsi produce invece un'energia che serve scopi più grandi di lui e per lui inconcepibili. Inoltre, e non è certo cosa da poco, lavorando su di sé ha la possibilità di divenire più consapevole, accedere a una nuova dimensione di coscienza e creare un corpo per la sua anima all'interno del quale egli sopravviverà coscientemente alla sua morte fisica. Egli è cibo alla pari di ogni altra creatura, ma è l'unica creatura che può scegliere per CHI essere cibo e ricavarne enormi vantaggi personali.

Continua...

Testi sull'argomento: ( documento tratto da videocassetta - per averla contattare: roselfina@libero.it ) E' possibile scaricare il contenuto integrale della conferenza di Gregg Braden

" Risvegliarsi al Punto Zero

IL PIANO ASTRALE
C.W. Leadbeater, Edizioni Teosofiche Italiane (1896)

LA PORTA DEL MAGO
Salvatore Brizzi (autore del sito Officina Alkemica), Antipodi Edizioni, Torino (2007)

LE PROFEZIE DEI MAYA
Adrian G. Gilbert, Maurice M. Cotterell; Editrice Corbaccio, Milano (1995)

I PROFETI DEL NOSTRO DESTINO
Ramtha, Macro Edizioni, (FC) 2005

IL CORPO ASTRALE - E RELATIVI FENOMENI
Arthur E. Powell, Alaya Edizioni, Diegaro di Cesena (FC) (1927)

I SIGNORI DI THULE - Segreti e misteri del Nazionalsocialismo
Fabrizio Bucciarelli, Edizioni Il Punto d'Incontro, Vicenza 2006 (2006)

DOPO L'11 SETTEMBRE - DALLA SOTTOMISSIONE ALLA LIBERTA' vol 2
Anne Meurois-Givaudan, Edizioni Amrita, Torino 

Per la concessione delle pagine si ringrazia il sito: OfficinaAlkemica

INDIRIZZO AMICO/A: