Le Nostre Scelte

Inoltre è importante ricordare la reazione a catena di parole e comportamento.
Quando diciamo che facciamo qualcosa è come se gettassimo un sasso in uno stagno.
Le onde continuano ad increscapre l'acqua dopo che il sasso è scomparso da un pezzo.
Se entri in un negozio e sei scortese e sgarbato con il commesso, lo farai arrabbiare e innervosire. Quando te ne vai lui sarà tutto fuorchè gentile con il cliente successivo e con sua moglie e la sua famiglia.

Ciò nervosirà loro e così via. Ma questa reazione a catena può essere sfrutatta positivamente. Se bussiamo alla porta del capo che nessuno vuol vedere e gli diciamo che pensiamo che stia facendo un gran lavoro e che piacere è lavorare con lui, è probabile che lo rendiamo felice.

Nessuno deve averglielo detto prima.

Quel complimento lo avrà tirato su di morale e questo è probabile si rifletta nel modo in cui tratterà il suo staff. A loro volta, i componenti dello staff si sentiranno più felici e faranno più volentieri il loro lavoro, e, probabilmente, saranno più gentili con la famiglia una volta a casa. Si tratta solo di scegliere e noi sottovalutiamo costantemente l'effetto sul mondo delle cosiddette "piccole" cose che diciamo e facciamo. Ogni volta che pensiamo o proviamo una qualche sensazione influiamo sul mare di energia elettromagnetica e su ogni cosa che esiste.

E, naturalmente, se siamo affettuosi e gentili con gli altri perchè siamo felice e affettuosi interiormente, quello stato esistenziale attirerà la stessa reazione. Come ci trattiamo l'un l'altro al supermercato o in ufficio potrà non sembrare rivoluzionario, ma in realtà lo è.
Se siamo affettuosi e gentili con gli altri nella nostra vita di tutti i giorni e se usiamo il potere della nostra mente per pensare amore, pace e armonia, distruggiamo le vere e propria fondamente che tengono su la piramide del controllo:

la paura, la colpa, il risentimento, il giudizio, la competizione, l'aggressione.

Oggi alle nostre generazioni, viene offerto un'opportunità che non ha precedenti almeno negli ultimi 12.000 anni e probabilmente da molto, più tempo. E' l'opportunità di un'evacuazione in massa dalla prigione umana. Se decidiamo di approfittarne, possiamo partecipare alla Grande Purificazione del Pianeta Terra e della mente umana che molti stanno ora sperimentando.

E' il momento che abbiamo preparato da moltissime vite. Questa opportunità non è riservata solo ad alcuni "eletti", o a pochi scelti. Nessuno viene scelto. Siamo noi stessi a fare le scelte. Questa trasformazione che sta per maturare è per tutti, senza alcuna distinzione.

Ancora una volta, sei TU ad avere il controllo. 

Ce l'hai sempre avuto e ce l'avrai sempre.

Tratto da “Io sono Me Stesso, Io sono Libero“ di David Icke