IL MISTERO DEL: "NINGEN"

Ningen è un criptide comparso recentemente nella cultura giapponese dopo essere stato avvistato da alcuni pescatori. La parola giapponese ニンゲン ningen tradotta in italiano significa "umano".

Molti degli avvistamenti della creatura sono comuni nella regione antartica. Sebbene siano state eseguite riprese video e fotografiche, l'esistenza di questa creatura non è stata ancora verificata..

Il ningen è descritto come una creatura simile a una balena, ma che ha delle somiglianze anatomiche agli umani. Nelle descrizioni viene riportato che la creatura possegga una faccia, e in alcuni racconti si dice che presenti arti come braccia e mani estremamente grandi, circa 20-30 metri. La pigmentazione della creatura sarebbe di un bianco pallido.

 

IL NINGEN: UNA CREATURA UMANOIDE SI NASCONDE NEL MARE ANTARTICO?

Esiste una creatura marina dalle sembianze quasi-umane? secondo presunte testimonianze sembrerebbe di sì. Il Ningen è il nome di un criptide comparso recentemente nella cultura giapponese dopo essere stato avvistato da dei pescatori. Benchè esistano foto e video (da predere con le dovute cautele) l'esistenza di questa creatura non è stata ancora verificata. La parola giapponese "Ningen" tradotto in italiano significa "Umano". Il Ningen è descritto come una creatura simile a una balena, ma che ha delle somiglianze anatomiche l'uomo.

Nelle descrizioni viene riportato che la creatura possegga una faccia, e in alcuni racconti si dice che presenti arti come braccia e mani, esse sono estremamente grandi, circa 20-30 metri. La pigmentazione della creatura è di un bianco pallido. Molti degli avvistamenti della creatura sono comuni nella regione Antartica. 

Il Ningen viene nominato per la prima volta nel 2007 con una serie di post pubblicati sul forum giapponese 2channel, uno dei più frequentati del Paese. I post sarebbero stati pubblicati da un impiegato governativo giapponese che si dedicherebbe alla ricerca sulle balene, e poi utilizzati come riferimenti per un articolo della rivista giapponese sul paranormale "Mu". 

 

RICOSTRUZIONE DELLA CREATURA

L'autore del post su 2channel ha raccontato la sua presunta esperienza a bordo della nave di ricerca sulla quale era imbarcato. Inizialmente, l'equipaggio credeva potesse trattarsi di un sottomarino, ma non appena il famigerato Ningen si è avvicinato all'imbarcazione, è stato chiaro che non si trattava di nulla di umano.

L'autore dell'articolo di Mu ha speculato che la creatura possa abitare le acque dell'emisfero meridionale del pianeta, specialmente in Antartide, e ha tentato di rafforzare l'ipotesi dell'esistenza dei Ningen (dal giapponese "umani") attraverso mappe di Google, video e immagini scattate nelle acque al largo della Namibia. 

 

Fino ad ora, le prove fornite dai sedicenti testimoni dell'esistenza dei Ningen sono fotografie, mappe e video che sono difficilmente interpretabili nel modo più corretto, e talvolta palesemente falsi o quantomeno discutibili. Come, del resto, capita in quasi ogni episodio simile a questo (sarà un caso?). 

C'è inoltre da tenere a mente che tutte le informazioni sui Ningen provengono da un'unica fonte, il famoso post sul forum di 2channel. Di certo non la si può considerare la fonte più attendibile di questo mondo, specialmente se l'autore del post pare non avere la minima intenzione di farsi identificare o di fornire fotografie e video più chiari.  Nel 1990 il Ningen sarebbe stato avvistato da dei pescatori nel Pacifico che rimasero sorpresi dalle dimensioni di questo mostro, e ancor più sorpresi dalla forma chiaramente umanoide di questa bestia che sembrava essere apparentemente albina. 

Alcuni testimoni hanno riferito che la bestia aveva una coda come quella di una sirena e delle gambe posteriori, anche se altri affermano di aver visto degli arti con cinque dita alle estremità. Queste creature sono state avvistate nel Pacifico, in Antartide e nell'Atlantico e sono state sempre descritte insolitamente grandi e con una carnagione biancastra.

Si dice anche che queste creature non hanno i tratti del viso ad eccezione di due caratteristiche insolite, grandi occhi e una bocca enorme. Secondo alcuni rapporti, queste creature sono per lo più notturne e vivono nelle fredde acque artiche. Le prime relazioni su queste bestie marine risalgono nel XX secolo, ed è strano considerando che i marinai per secoli hanno viaggiato attraverso tutti i mari del mondo senza fare una sola menzione di queste strane creature. Esistono veramente?

A cura di Noiegliextraterrestri

 Il Ningen: la misteriosa creatura dell'Antartide.

Di leggende metropolitane ce ne sono di tutti i tipi e colori, a seconda del contesto culturale del loro paese di origine che di solito arrivano ad avere caratteristiche uniche e talvolta anche smisurate, ma non più inquietanti, quando si appellano alle paure più profonde e alle leggende più antiche, come nel caso riguardante i misteri del mare. Negli ultimi anni, alcune voci sono circolate in Giappone circa l'esistenza di un gigantesco vita umanoide che popola le acque gelide dell'Antartide.

Secondo quanto riferito l’umanoide, è stato osservato in diverse occasioni dall'equipaggio di svariate imbarcazioni del governo giapponese ("navi per la ricerca di balene", dicono), I cosiddetti "Ningen" (letteralmente "uomo"), che sono descritti dall’aspetto bianco, e con una dimensione di circa 20 a 30 metri! Testimoni oculari descrivono il loro sguardo vagamente umano, spesso mostrando le gambe, le braccia e le mani anche a cinque dita. A volte sono descritti come se al posto delle gambe avessero delle pinne o "una sorta di coda lunga come le sirene". Per i tratti del viso, sono stati visti solo i suoi occhi e la bocca.Secondo alcuni membri degli equipaggi di controllo, dal ponte avevano osservato quello che inizialmente pensavano fosse un sottomarino in lontananza. 

Quando, si avvicinò divenne chiaro che la "cosa" non era affatto simile all’uomo. Dopodiché’ la creatura scomparve rapidamente sotto l'acqua. Per la maggior parte dei casi, l'esistenza del Ningen è considerata una legenda urbana. Ci sono numerose voci su questa creatura che provengono da una serie di dati e testimonianze apparse sui forum di Internet, e scritti da "una persona che descrive l'esperienza di un amico che lavorava su una nave del governo "baleniera “. La storia ha attirato l'attenzione di molti lettori, e il numero di novembre 2007 del MU (una pubblicazione giapponese dedicata allo studio dei fenomeni paranormali), che ha pubblicato un articolo sugli umanoidi antartici. 

L'articolo speculava sulla possibile presenza di creature non identificate che abitano i mari del sud, e comprendeva uno screenshot di Google Maps che mostra quello che sembra un Ningen nel Sud dell'Oceano Atlantico, al largo della costa della Namibia. Ad oggi, nessuna prova concreta è stata presentata per confermare l'esistenza del Ningen. Il governo giapponese si crede che si in possesso di un resoconto dettagliato degli avvistamenti, ma non ha rivelato alcuna informazione al pubblico scegliendo di mantenere il silenzio.

Ci sono anche due video molto controversi, che mostrano un Ningen sotto l'acqua, i quali sono stati pubblicati su YouTube. Si dice che gli avvistamenti sembrano verificarsi più frequentemente durante la notte, rendendo così più difficile fotografarli. Per le immagini fisse, il mare sembra essere cosparso solo da iceberg, anche se si dice che la sua pelle morbida può essere vista quando le immagini vengono ingrandite. In ogni caso, le poco convincenti-fotografie sono state rese pubbliche, sia perché il Ningen non esiste o perché, come alcuni sostengono, il governo giapponese non vuole condurre alcun controllo o evitare sguardi troppo curiosi, e quindi infangare la reputazione del suo programma di ricerca scientifica sulle balene.

> VIDEO NINGEN 1 > VIDEO NINGEN 2

DOWNLOAD VIDEO

FILM: PACIFIC RIM

Pacific Rim è un film del 2013 diretto da Guillermo del Toro. Il film trae ispirazione dai Kaijū, i colossali mostri del cinema giapponese e dai vari mecha presenti in numerosi anime e manga.

TRAMA

Nel 2013 una misteriosa breccia appare sul fondo dell'oceano Pacifico. La breccia è un portale interdimensionale dal quale emergono giganteschi mostri alieni, noti come Kaijū. La guerra instaurata contro tali creature è destinata a distruggere milioni di vite e consumare le risorse umane per gli anni a venire. Per fronteggiare le titaniche minacce le nazioni del mondo decidono di mettere da parte le loro inimicizie, vengono ideate delle armi speciali: enormi mecha chiamati Jaegers, di solito controllati simultaneamente da due piloti le cui menti sono collegate a una rete neurale. Poiché i devastanti attacchi dei Kaijū sono quasi tutti concentrati sugli Stati che si affacciano sul Pacifico, le nazioni più potenti del Pacific Rim impiegano gran parte delle proprie risorse per aderire al progetto Jaeger e la loro progettazione.

Nonostante un'iniziale rivalsa ad opera degli Jaegers, i Kaijū si adattano ai loro nuovi avversari, diventando più eterogenei, aggressivi e organizzati. Il primo caso avviene nei mari dell'Alaska, nel 2020: Raleigh Becket e suo fratello Yancy sono due piloti dello Jaeger Gipsy Danger, ricevono l'ordine di fronteggiare un Kaijū che sta per attaccare una città.. -
LEGGI TUTTO

> ALTRE LETTURE CONSIGLIATE > DJINN - L'ALDILA' SUCCUBE - MONACELLO - VAMPIRISMO - LARVE ASTRALI - EGREGORE - SLENDERMAN - ESSERI OMBRA - ESSERI OMBRA - FORME PENSIERO - PROGETTO MAHA - LOS VOLADORES - VIAGGIO ASTRALE - ESSERI OMBRA - THE MATRIX - SEDUTE SPIRITICHE - ESPERIENZE PERSONALI - BAMBINI DAGLI OCCHI NERIRAPITA DAGLI ALIENI - DIFENDIAMOCI DAGLI DEI - ORIGINE DELLA TRAPPOLA - MAGNETISMO E AGENDA NWO

INDIRIZZO AMICO/A: