ANIMAZIONE FLASH

SRI KRISHNA

 

La preghiera più importante del movimento: Hare Krishna Hare Krishna, Krishna Krishna Hare Hare, Hare Rama Hare Rama, Rama Rama Hare Hare - è così tradotta: "O Signore! O energia del Signore! Per favore impegnatemi nel Vostro divino servizio." Essa è tradizionalmente conosciuta come il maha-mantra o "il grande mantra", perché contiene e supera tutti gli altri suoni sacri e perché è una preghiera completamente pura e disinteressata; essa chiede soltanto di servire il Signore Supremo senza aspettarsi niente in cambio.

COSA E' MAYA

Maya è l'energia esterna del signore (per spiegartelo meglio.. maya è il mondo materiale, con le sue forme: esseri umani, acquatici, atmosfere, cieli, stelle, bei panorama, belle donne, begli uomini.. etc. che sono nel mondo materiale; i tramonti, l'alba, i bei laghi: è una prigione dove il signore colloca le anime condizionate e degradate a godere della natura materiale, infatti tutti gli esseri fanno le stesse cose: mangiano, dormono, si accoppiano e muoiono.. dalla formica all'uomo.

Non c'e' differenza, tutti nascono, si ammalano, invecchiano e muoiono.. in questa prigione bellissima che è il mondo materiale, ogni essere vivente può godere dei propiri sensi.. secondo la specie in cui si è incarnato.

Il senso che predomina in tutte le specie è il sesso, infatti tutti gli esseri cercano di godere del sesso, sia esseri umani, sia esseri animali, acquatici, etc.. dunque il sesso è determinante per poter far nascere altre creature, ma non è un gioco, col sesso si prendono varie malattie, e poi ci si attacca alle donne o agli uomini, e si commettono follie, tragedie per una donna o per un uomo sia nel campo degli esseri umani che in quello animale etc..

Dunque maya è questa energia di DIO.. che si insinua nel pensiero e ti fa pensare ad una bella donna, e se non puoi averla inizi a diventare paranoico, incominci a sentirti male, magari qualcuno ruba per poter andare con una donna, etc.. oppure uccide.

Ci sono tanti delitti passionali.. ma non solo per il sesso, anche gli intossicanti (droga, alcool, etc.) sono così deleteri che l'uomo per ottenerli, uccide, si prostituisce e a volte anche uomini con uomini e donne con donne... ecco satana.. questo è satana... Maya = energia illusoria del Signore, ovvero la prigione che Dio ha creato per gli uomini!

Come l'uomo crea la prigione per chi sbaglia (e le prigioni sono brutte) così Dio ha creato la prigione attraverso Maya (la sua energia esterna: quindi siccome è energia di DIO, come possiamo sconfiggerla? 

E' difficile, solo la preghiera e l'abbbandono a DIO permettono a Maya di mollare un pò la presa, visto che Dio controlla Maya e noi ne siamo controllati)... questa è Maya.

E' più veloce del pensiero, è nella natura materiale, ti può catturare attraverso un bel fiore, un bel cagnolino, una bella donna, un bel panorama.. perchè nel momento in cui ti piace qualcosa ti innamori di quella cosa e la vuoi ad ogni costo.. ed ecco che Maya agisce nei tuoi pensieri in maniera sottile, fa in modo che per averli, pensi di rubare per avere i soldi, o di giocare a carte, o altri giochi per poterti permettere una vita agiata e godere di comodità.. questa è Maya.

Una prigione incredibile, è veloce nel possedere gli uomini.. conosce ogni difetto o vizio degli esseri, e ne approfitta.. si insinua nella mente e ti fa compiere azioni molto delittuose.. E' terribile Maya... questo è satana, e non quel satana dell'inferno dei cristiani che fa un pò ridere, confrontato a Maya... che è l'universo intero di materia che agisce con le sue proprietà.

Maya non è quella civiltà dei Maya (nome di una popolazione) poi scomparsa... Maya è un'altra cosa qui.

- Ma se il popolo Maya disse che nel 21 dicembre 2012 finisce il calendario Maya, allora può essere che finisce il male ed inizia forse una nuova era? 

Che inizi o meno una nuova era che importanza ha?

Domani magari siamo già morti, perchè ci preoccupiamo tanto per il futuro e non pensiamo al presente finchè siamo in questo corpo, se viviamo continuamente col pensiero che dobbiamo morire, moriamo prima, tanto prima o poi dobbiamo morire dov'è il problema?

Lasciamo a Dio di decidere qiando e l'ora di cambiare l'evoluzione del mondo, per riniziare il Satya yuga (la prima era) bisogna che passino ancora circa 42.000 anni e noi intanto chissà quante volte saremo nati e morti in tante specie e in tanti pianeti degli universi e non solo in quello nostro... tanto che non ci ricorderemo più neanche delle sciocchezze che stiamo dicendo ora.

Noi siamo stati grandi scienziati, animali, acquatici, quindi pesci... balene, siamo stati formiche, api, coccodrilli, elefanti, alberi, erba.. vermi, esseri di altri pianeti, esseri intelligentissimi, esseri idioti, handicappati e poi bellissimi.

Ed ora siamo in questo corpo.. ma non siamo questo corpo, noi siamo una scintilla spirituale uguale a DIO, con le stesse caratteristiche ma solo in minima quantità... ma chiusi in un corpo, perciò dimentichiamo tutto proprio come un orecchino d'oro ricoperto di cacca, al punto che crede di essere cacca e invece è un'orecchino, ma se gli togli la cacca vedi la sua vera forma, ossia l'orecchino d'oro, ma c'e' bisogno che qualcuno pulisca l'orecchino per bene.

E come si fa? ... si deve pregare il Signore, visto che siamo tutti in prigione... dobbiamo cercace di capirlo, di capire che questi corpi che abbiamo, belli o brutti, deformi, etc.. non siamo noi.. quelli sono i risultati delle nostre azioni, siamo caduti in queste forme.. ma noi siamo altro.

L'esempio dell'orechino.. che è caduto nella cacca e pensa di essere cacca, ma non lo è.. se cadeva nel fango poteva pensare di essere un pezzo di fango, e così via..

Così gli esseri viventi tutti: 8.400.000 specie, ma nessuno veramente ha quella forma.. è caduto in una di quelle forme e solo quando ritornerà nel mondo spirituale vedrà la sua vera forma, come l'orecchino vedrà la sua vera forma solo quando si libererà della cacca.

- Cosa ne pensi riguardo al microchip che potrebbero inserirci entro il 2012?

... e che importanza ha? Noi dobbiamo capire che tutto è temporaneo per noi, perchè noi viviamo nei corpi e come siamo nati, così dobbiamo morire.. ma noi siamo altro, non siamo i corpi..

Che facciano quello che vogliono (quelli sono esseri che provengono da pianeti inferiori ai nostri, dove hanno delle tecnologie sofisticate, e sono capaci di fare prodigi, perchè Maya li è ancora più veloce nel creare nei loro pensieri idee aberranti).

Morire? Noi dobbiamo morire per forza, parlo del corpo.. quindi dov'è il problema? Anzi se siamo soggetti a mortificazioni nel corpo da parte di persone malvage che uccidono il nostro corpo (non la nostra anima, l'anima è eterna, non nasce e non muore mai). quelle persone che ci daranno fastidio nasceranno in altri corpi molto più orribili e in pianeti dove saranno trucidati da altri essseri, che magari poichè scarseggia il cibo se li mangeranno vivi.. ma anche li uccideranno il corpo, fra atroci dolori, ma l'anima no..

Chi mangia gli animali, questi animali rinasceranno per mangiare tutti quelli che li hanno uccisi.. è chiaro? Quindi potrebbero benissimo essere questi esseri animali che sono stati mangiati e che ora vengono a uccidere poco alla volta gli altri, come a loro furono messi i microchip e poi furono uccisi e mangiati.

Anche Gesù quando i Romani gli chiesero se fosse giusto pagare il tributo ai romani disse: date a Dio quello che è di Dio ed a Cesare quello che è di Cesare.

Ora lo faranno a chi lo ha fatto a loro (ma solo nel corpo). Certo si soffre tanto... ma non c'è nulla da fare, gli è piaciuto torturare esseri innocenti, mangiarli.. squartarli vivi, per le pellicce, per la carne prelibata? ... e ora tocca a loro.

Questo è l'effetto della reincarnazione.

- cosa consigli di fare? 

Abbandonarsi a Dio, solo Lui sa quello che è piu giusto per noi, inutile scappare.

Non ti preoccupare, anche se dovessero metterci il microchip non succederà nulla a colui che non ha nulla da nascondere, invece chi lo farà applicare, andrà sicuramente in mondi ancora peggiori di questo. La legge del karma e Maya non perdonano e non fanno sconti.. non ci sono berlusconi o Bush con le loro leggi nel Karma e in Maya, ognuno riceverà ciò che ha seminato, quindi non si sfugge a nulla.

Abbandonati a DIO, non bisogna scappare e imparariamo da Cristo. Si lasciò catturare e disse: in verità vi dico che fra tre giorni rinascerò...

Per far capire che avrebbero ucciso il corpo ma non la sua anima. Ricordati che Cristo parlava del Padre, e sai chi è il padre di cristo? E'
krishna.. facile no? Finalmente hai capito chi è Dio, dove sta, cosa fa, come si chiama, come vive. Invece nessuna religione te lo dice quando si parla di Dio Padre, tutti stanno zitti, non gli danno un volto.. nè un nome, e questo è dire bugie.

Nel prossimo corpo non ricorderai chi sei stato, potresti rinascere coccodrillo, pipistrello, abitante di altri pianeti, superiori o inferiori, serpente o ancora un essere umano, ma non ricorderai di essere stato quello che sei ora.. perchè tu non sei quel corpo che ora abiti, li ci sei caduto dentro perchè dovevi recitare una parte come una scena di un film che volevi fare...

Quindi un esempio.. nascere in una famiglia e avere tensioni, significa che abbiamo e dovevamo recitare una scena con tutti quelli che incontriamo... poi finisce la scena e abbandoniamo il corpo, perchè abbiamo finito di raccontare e recitare i dolori, le sofferenze, i problemi: la mia ragazza mi ha lasciato, il mio ragazzo mi ha tradito, mio padre è morto, la mia mamma non mi vuole bene, non ho fortuna con le ragazze.. tutte sciocchezze.. che recitiamo molto bene nel corpo, perchè Maya ce li fa sentire eccome, soffriamo terribilmente, per questo è una prigione, mica stiamo in vacanza su questo pianeta.. qui siamo in prigione.. e dobbiamo uscire da questa prigione.. altrimenti in questa prigione ne passeremo di tutti i colori..

Quando Maya ti tenta nei pensieri, turbandoti, facendoti pensare a cose tristi, o a ragazze che non puoi avere, o peggio ti suggerisce: sei un fallito, non hai una donna, stai invecchiando.. non darle retta.. altrimenti se inizi a darle corda ti catturerà e ti farà diventare nostalgico, triste, ti autocommiseri, e lei ti sta vincendo..

Tanto Maya sa come "cucinare" ognuno di noi, questo è il diavolo, chi credevi che fosse? 

Quell'essere scuro e alato di cui parlano i cristiani?

Quello è soltanto uno dei tanti spiriti erranti cattivissimi che regnano in qualche pianeta dove esistono i fantasmi, esseri che si sono suicidati e non possono più prendere corpi..

Nascita, infanzia e gioventù

Krishna, principe della famiglia reale di Mathura, era l'ottavo figlio di Devaki e Vasudeva. 

Il sovrano di Mathura, Kamsa, udita la predizione che avrebbe ricevuto la morte per mano di un figlio della cugina Devaki, faceva uccidere sistematicamente i figli della donna. Krishna venne scambiato con un altro neonato e riuscì a scampare alla morte, venendo affidato di nascosto al pastore Nanda e a sua moglie Yashoda.

Saputa la notizia della presenza del bimbo Krishna nel villaggio di Vrindavana, il sovrano Kamsa, per ucciderlo, inviò un demone di nome Putana, che assunse le sembianze di una bellissima donna la quale, visitando le giovani madri, chiedeva di poter tenere in braccio i piccoli e allattarli al proprio seno. In realtà, essendo il latte avvelenato, tutti i neonati morivano dopo essere stati allattati. Ma quando giunse presso la dimora di Krishna, una volta presolo in grembo e iniziato ad allattarlo, egli cominciò a succhiare così avidamente dal seno della donna, immune al veleno, da provocarne la morte; una volta morta, la donna riprese le sue vere sembianze di demone, svelando così il complotto.

Così Krishna trascorse l'infanzia nel distretto di Vrindavana, nei boschi di Gokula, tra i pastori, e le loro mogli e figlie (Gopi), da queste vezzeggiato prima e amato poi.

La guerra di Kurukshetra

Durante la sanguinosa battaglia di Kurukshetra, descritta nel poema epico del Mahabharata, Krishna prese le parti dei virtuosi principi Pandava contro i loro cugini Kurava, usurpatori del regno. Krishna, essendo imparentato con entrambi i rami della famiglia, chiese ad Arjuna (il terzo dei Pandava) e a Duryodhana (il maggiore dei Kaurava), giunti alla sua dimora per chiedere alleanza, di scegliere tra il suo esercito e la sua presenza fisica sul campo di battaglia, con la condizione che però egli non avrebbe combattuto. Il Pandava scelse la sua vicinanza (per questa ragione Krishna sarà l'auriga del suo carro), rendendo soddisfatto anche Duryodhana, il quale potè appropriarsi del potente esercito di Krishna. 

Prima della battaglia, trovatosi davanti a cugini, nonni, mentori ed amici schierati nella fazione avversaria, Arjuna cedette all'attaccamento e all'angoscia, si rannicchiò piangendo e si rifiutò di combattere. Nel celeberrimo capitolo del Mahabharata intitolato Bhagavad Gita, Krishna infuse forza e coraggio all'eroe rammentandogli il proprio Dharma di guerriero ed impartendogli una serie di insegnamenti filosofici e spirituali volti a raggiungere la realizzazione spirituale. Grazie alla vicinanza di Krishna, i Pandava ottennero la vittoria a Kurukshetra nonostante l'inferiorità numerica del loro esercito rispetto ai Kurava. 

Bhagavad Gita

La Bhagavad Gita è il canto sacro più popolare e amato tra gli induisti, al punto da assumere il titolo di vangelo hindù. Bhagavad Gita sta per "Canto del Beato", e l'eccezionalità di questo Testo rispetto ad altri consiste proprio nel fatto che qui non viene data un'indicazione di Dio, ma la Sua visione completa.

Il Poema - circa settecento versi (Sloka) in sanscrito - costituisce uno dei capitoli del Mahabharata, ma assume un valore del tutto autonomo all'interno della sua struttura. Essa si colloca nel momento in cui il virtuoso Arjuna, prototipo dell'eroe, nel momento immediatamente precedente all'inizio della guerra del Kurukshetra, trovandosi a dover combattere ed uccidere i suoi stessi parenti, mentori ed amici, si lascia prendere dallo sconforto e si rifiuta di combattere. Attraverso i 18 capitoli della Bhagavad Gita, Krishna - incarnazione di Dio ed identificabile con il nostro "Io" più profondo ed immortale - indica ad Arjuna le tecniche mistiche (Yoga) per liberarsi definitivamente dal ciclo delle nascite e delle morti ed ottenere la liberazione (Moksha). Ad Arjuna viene inoltre spiegata l'importanza dell'azione senza attaccamento al risultato e viene descritto il Bhakti Yoga, l'unione con Dio attraverso l'amore e la devozione.

Soltanto col servizio devozionale è possibile conoscere Me, il Signore Supremo, che cosa e Chi sono Io. E colui che diviene pienamente cosciente di Me grazie a questa devozione, entra rapidamente in Dio. Bahagavad Gita, XVIII, 55

La Bhagavad Gita è considerata l'essenza di tutta la spiritualità indiana, poiché essa racchiude l'essenza delle 108 Upanishad, le quali a propria volta costituiscono un condensato dei 4 Veda. In essa vengono fusi i due poli della ricerca soggettiva umana: Monismo e Dualismo.

Più che un astratto trattato di filosofia, la Gita si può considerare un pratico manuale di vita, nel quale si affrontano tematiche spirituali di valenza universale; questo spiega la notevole diffusione del poema sacro anche in Occidente, in buona parte dovuta anche alla testimonianza di personaggi che basarono la propria vita sugli insegnamenti di questo Testo, tra i quali il
Mahatma Gandhi.

“ Non c'è mai stato un tempo in cui Tu o Io non siamo esistiti. Non ci sarà nemmeno un futuro in cui cesseremo di esistere. "
Krishna

ASCOLTA LA DIRETTA DALLA SALA DEL TEMPIO: LINK

Orario programmi (Ora Italiana) / Program schedule (Local Time, GMT+1) :

04.30 - 05.15 Mangal Arati - Kirtan ecc. (Cerimonie vediche / Vedic Ceremonies)
05.15 - 07.15 Japa (Meditazione personale / Personal Meditation)
07.15 - 07.45 Guru Puja - Govinda ecc. (Preghiere, canti... / Prayers, chanting...)
07.45 - 08.30 Lezione dalle scritture Vediche / Class on Vedic scriptures

DAL WEB - Maya è l'energia esterna del Signore (per spiegartelo meglio.. Maya è il mondo materiale, con le sue forme: 

esseri umani, acquatici, atmosfere, cieli, stelle, bei panorama, belle donne, begli uomini.. etc. che sono nel mondo materiale; i tramonti, l'alba, i bei laghi: 

- è una prigione dove il Signore colloca le anime condizionate e degradate a godere della natura materiale, infatti tutti gli esseri fanno le stesse cose:

mangiano, dormono, si accoppiano e muoiono.. dalla formica all'uomo.
Non c'e' differenza, tutti nascono, si ammalano, invecchiano e muoiono.. in questa prigione bellissima che è il mondo materiale, ogni essere vivente può godere dei propri sensi.. secondo la specie in cui si è incarnato. Il senso che predomina in tutte le specie è il sesso, infatti tutti gli esseri cercano di godere del sesso, sia esseri umani, sia esseri animali, acquatici, etc.. dunque il sesso è determinante per poter far nascere altre creature, ma non è un gioco, col sesso si prendono varie malattie, e poi ci si attacca alle donne o agli uomini, e si commettono follie, tragedie per una donna o per un uomo sia nel campo degli esseri umani che in quello animale, etc..

Quindi Maya è questa energia di DIO.. che si insinua nel pensiero e ti fa pensare ad una bella donna, e se non puoi averla inizi a diventare paranoico, incominci a sentirti male, magari qualcuno ruba per poter andare con una donna, etc.. oppure uccide.

Ci sono tanti delitti passionali.. ma non solo per il sesso, anche gli intossicanti (droga, alcool, etc.) sono così deleteri che l'uomo per ottenerli, uccide, si prostituisce e a volte anche uomini con uomini e donne con donne... ecco satana.. questo è satana... maya=energia illusoria del signore, ovvero la prigione che Dio ha creato per gli uomini!

Come l'uomo crea la prigione per chi sbaglia (e le prigioni sono brutte) così DIO ha creato la prigione attraverso Maya (la sua energia esterna: quindi siccome è energia di DIO. 

Come possiamo sconfiggerla? 

E' difficile, solo la preghiera e l'abbbandono a DIO permettono a Maya di mollare un pò la presa, visto che DIO controlla Maya e noi ne siamo controllati)... questa è Maya. E' più veloce del pensiero, è nella natura materiale, ti può catturare attraverso un bel fiore, un bel cagnolino, una bella donna, un bel panorama.. perche' nel momento in cui ti piace qualcosa ti innamori di quella cosa e la vuoi ad ogni costo.

Ed ecco che Maya agisce nei tuoi pensieri in maniera sottile, fa in modo che per averli, pensi di rubare per avere i soldi, o di giocare a carte, o altri giochi per poterti permettere una vita agiata e godere di comodità.. questa è Maya.

Una prigione incredibile, è veloce nel possedere gli uomini.. conosce ogni difetto o vizio degli esseri, e ne approfitta.. si insinua nella mente e ti fa compiere azioni molto delittuose.. è terribile Maya. Questo è satana, e non quel satana dell'inferno dei cristiani che fa un pò ridere, confrontato a Maya... che è l'universo intero di materia che agisce con le sue proprietà.

Maya non è quella civiltà dei Maya (nome di una popolazione) poi scomparsa... Maya è un'altra cosa qui.

Ma se il popolo Maya disse che nel 21 dicembre 2012 finisce il calendario Maya, allora può essere che finisce il male ed inizia forse una nuova era? 

Che inizi o meno una nuova era che importanza ha?

Domani magari siamo già morti, perchè ci preoccupiamo tanto per il futuro e non pensiamo al presente finchè siamo in questo corpo, se viviamo continuamente col pensiero che dobbiamo morire, moriamo prima, tanto prima o poi dobbiamo morire dov'è il problema?

Lasciamo a DIO di decidere quando e l'ora di cambiare l'evoluzione del mondo, per riniziare il Satya yuga (la prima era) bisogna che passino ancora circa 42.000 anni e noi intanto chissà quante volte saremo nati e morti in tante specie e in tanti pianeti degli universi e non solo in quello nostro... tanto che non ci ricorderemo più neanche delle sciocchezze che stiamo dicendo ora.

Noi siamo stati grandi scienziati, animali, acquatici, quindi pesci... balene, siamo stati formiche, api, coccodrilli, elefanti, alberi, erba.. vermi, esseri di altri pianeti, esseri intelligentissimi, esseri idioti, handicappati e poi bellissimi.

Ed ora siamo in questo corpo.. ma non siamo questo corpo, noi siamo una scintilla spirituale uguale a DIO, con le stesse caratteristiche ma solo in minima quantità... ma chiusi in un corpo, perciò dimentichiamo tutto proprio come un orecchino d'oro ricoperto di cacca, al punto che crede di essere cacca e invece è un'orecchino, ma se gli togli la cacca vedi la sua vera forma, ossia l'orecchino d'oro, ma c'e' bisogno che qualcuno pulisca l'orecchino per bene.

E come si fa? ... si deve pregare il Signore, visto che siamo tutti in prigione... dobbiamo cercace di capirlo, di capire che questi corpi che abbiamo, belli o brutti deformi, etc.. non siamo noi.. quelli sono i risultati delle nostre azioni, siamo caduti in queste forme.. ma noi siamo altro.

L'esempio dell'orecchino.. che è caduto nella cacca e pensa di essere cacca, ma non lo è.. se cadeva nel fango poteva pensare di essere un pezzo di fango, e così via.. 

Così gli esseri viventi tutti: 8.400.000 specie, ma nessuno veramente ha quella forma.. è caduto in una di quelle forme e solo quando ritornerà nel mondo spirituale vedrà la sua vera forma, come l'orecchino vedrà la sua vera forma solo quando si libererà della cacca.

Cosa ne pensi riguardo al microchip che potrebbero inserirci entro il 2012?
... e che importanza ha? Noi dobbiamo capire che tutto è temporaneo per noi, perchè noi viviamo nei corpi e come siamo nati, così dobbiamo morire.. ma noi siamo altro, non siamo i corpi.

Che facciano quello che vogliono (quelli sono esseri che provengono da pianeti inferiori ai nostri, dove hanno delle tecnologie sofisticate, e sono capaci di fare prodigi, perchè Maya li è ancora più veloce nel creare nei loro pensieri idee aberranti).

Morire? 

Noi dobbiamo morire per forza, parlo del corpo.. quindi dov'è il problema? Anzi se siamo soggetti a mortificazioni nel corpo da parte di persone malvage che uccidono il nostro corpo (non la nostra anima, l'anima è eterna, non nasce e non muore mai). 

Quelle persone che ci daranno fastidio nasceranno in altri corpi molto più orribili e in pianeti dove saranno trucidati da altri esseri, che magari poichè scarseggia il cibo se li mangeranno vivi.. ma anche li uccideranno il corpo, fra atroci dolori, ma l'anima NO.

Chi mangia gli animali, questi animali rinasceranno per mangiare tutti quelli che li hanno uccisi.. è chiaro? 

Quindi potrebbero benissimo essere questi esseri animali che sono stati mangiati e che ora vengono a uccidere poco alla volta gli altri, come a loro furono messi i microchip e poi furono uccisi e mangiati. Anche Gesù quando i Romani gli chiesero se fosse giusto pagare il tributo ai romani disse: date a Dio quello che è di Dio ed a Cesare quello che è di Cesare.

Ora lo faranno a chi lo ha fatto a loro (ma solo nel corpo) certo si soffre tanto... ma non c'è nulla da fare, gli è piaciuto torturare esseri innocenti, mangiarli.. squartarli vivi, per le pellicce, per la carne prelibata? ... e ora tocca a loro.

Questo è l'effetto della reincarnazione.

Cosa consigli di fare? 

Abbandonarsi a Dio, solo Lui sa quello che è piu giusto per noi, inutile scappare.

Non ti preoccupare, anche se dovessero metterci il microchip non succederà nulla a colui che non ha nulla da nascondere, invece chi lo farà applicare, andrà sicuramente in mondi ancora peggiori di questo. 

La legge del karma e Maya non perdonano e non fanno sconti.. non ci sono Berlusconi o Bush con le loro leggi nel Karma e in Maya, ognuno riceverà ciò che ha seminato, quindi non si sfugge a nulla.

Abbandonati a DIO, non bisogna scappare e imparariamo da Cristo.
Si lasciò catturare e disse: in verità vi dico che fra tre giorni rinascerò.

Per far capire che avrebbero ucciso il corpo ma non la sua anima. Ricordati che Cristo parlava del Padre, e sai chi è il padre di Cristo?

E' Krishna.. facile no? Finalmente hai capito chi è DIO, dove sta, cosa fa, come si chiama, come vive. 

Invece nessuna religione te lo dice, quando si parla di Dio Padre, tutti stanno zitti, non gli danno un volto.. nè un nome, e questo è dire bugie. Nel prossimo corpo non ricorderai chi sei stato, potresti rinascere coccodrillo, pipistrello, abitante di altri pianeti, superiori o inferiori, serpente o ancora un essere umano, ma non ricorderai di essere stato quello che sei ora.. perchè tu non sei quel corpo che ora abiti, li ci sei caduto dentro perchè dovevi recitare una parte come una scena di un film che volevi fare...

Quindi un esempio.. nascere in una famiglia e avere tensioni, significa che abbiamo e dovevamo recitare una scena con tutti quelli che incontriamo... poi finisce la scena e abbandoniamo il corpo, perchè abbiamo finito di raccontare e recitare i dolori, le sofferenze, i problemi: 

la mia ragazza mi ha lasciato, il mio ragazzo mi ha tradito, mio padre è morto, la mia mamma non mi vuole bene, non ho fortuna con le ragazze.. tutte sciocchezze.. che recitiamo molto bene nel corpo, perchè Maya ce li fa sentire eccome, soffriamo terribilmente, per questa è una prigione, mica stiamo in vacanza su questo pianeta.. qui siamo in prigione.. e dobbiamo uscire da questa prigione.. altrimenti in questa prigione ne passeremo di tutti i colori..

Quando Maya ti tenta nei pensieri, turbandoti, facendoti pensare a cose tristi, o a ragazze che non puoi avere, o peggio ti suggerisce: 

- sei un fallito, non hai una donna, stai invecchiando.. non darle retta.. altrimenti se inizi a darle corda ti catturerà e ti farà diventare nostalgico, triste, ti autocommiseri, è lei che ti sta vincendo..

Tanto Maya sa come "cucinare" ognuno di noi, questo è il diavolo, chi credevi che fosse? 

Quell'essere scuro e alato di cui parlano i cristiani?

Quello è soltanto uno dei tanti spiriti erranti cattivissimi che regnano in qualche pianeta dove esistono i fantasmi, esseri che si sono suicidati e non possono più prendere corpi..

Terra Cava: "La Missione della Razza Blu"
di Olivier de Rouvroy

CLIKKA QUI >>> AVATAR - IL FILM <<<

I Popoli del Centro della Terra: "La Missione della Razza Blu"

Con le sue due entrate principali situate l'una al Polo Nord e l'altra al Polo Sud, la Terra Cava non è propriamente ciò che si può definire un «continente», nel senso in cui si intende questo termine quando si parla dell'Africa o dell'Asia. È piuttosto un insieme di vaste cavità, alcune delle quali superano la superficie di paesi come la Francia o la Germania. Esse sono collegate tra loro e ad un oceano centrale da giganteschi tunnel che contrariamente a quelli che noi abbiamo scavato in superficie, sono splendidamente illuminati e molto gradevoli da attraversare! Questo «continente», che certuni hanno battezzato El Dorado, altri Thule, tal altri Shangri-La, altri ancora Agartha, comprende regioni posizionate sotto l'antica Lemuria.

Sono le Americhe, il centro dell'Oceano Atlantico, il sud dell'Italia e il Mar Egeo, l'Africa nord-occidentale, l'Australia, l'India e l'Himalaya, gli stessi poli Nord e Sud. Un gran numero di ingressi secondari permettono di accedervi attraverso un sistema di gallerie adiacenti ai tunnel della rete principale. Fra queste molteplici entrate, figurano: quella dei Pirenei che si trova sotto il Picco di Bugarach, ad una quindicina di chilometri a sud-est di Rennes-le-Château, quella di Lhasa, in Tibet, dove esiste un passaggio segreto dopo il Palazzo del Potala, infine quella del Perù, situata sotto il lago Titicaca, dove si trova una camera ermetica dalla quale passano i traccianti magnetici provenienti da diversi pianeti della nostra galassia.

La Terra Cava (per approfondire vedere QUI e QUI; ndt) fu colonizzata da numerose razze molto prima che il nostro antenato, «l'homo erectus», apparisse sulla superficie in seguito ad un incrocio genetico che coinvolse numerose civiltà extraterrestri. Il «suolo interno» del nostro Pianeta accoglie differenti popoli, tra i quali se ne distinguono alcuni in modo specifico. Uno di questi riguarda i Coloni intergalattici. Essi vengono dalle Pleiadi, dal Centauro e dalla Lyra ma anche da Bouvier (Boote; ndt), dal Cigno, da Orione, dall'Unicorno, da Cassiopea e da altri sistemi abitati della nostra Galassia. Vi risiedono anche parecchi gruppi Terrestri, facenti parte di civiltà scomparse o invitati a raggiungere la Terra Cava per il loro grande progresso spirituale in rapporto a quello delle popolazioni residenti in superficie.

Tra questi ci sono i Lemuriani di Telos che vivono a circa 1 chilometro sotto il Monte Shasta in California. Ma anche i Càtari di Porthologos (da non confondersi con i Càtari di Montségur, benché essi abbiano avuto un'influenza sui movimenti càtari e albigesi), che sono localizzati molto più in profondità sotto il Mar Egeo. Essi formano due collettività che, singolarmente, sono costituite da diversi milioni di Anime. Secondo differenti tramandi, avrebbero già accolto all'interno delle loro risplendenti città dei visitatori molto famosi come per esempio l'alchimista Nicolas Flamel, in una dimensione molto vicina al piano fisico ma di una densità tuttavia minore. Inoltre ci sono dei rappresentanti di razze dette «negative» o dominatrici, come i Draconiani o gli Zeta-Reticuliani (dal sistema stellare di Zeta Reticuli; ndt) talvolta chiamati «Piccoli Grigi» (sebbene la presenza di questi abbia comportato vari aspetti benéfici all'Umanità per la sua evoluzione). Ed infine, all'interno della Terra, esistono anche i Grigi Positivi, originari dell'antico Sole Centrale della nostra Galassia.

Essi vivono in 5D ma signoreggiano perfettamente le tecniche di materializzazione e di smaterializzazione.

La sìlice costituisce la loro componente chimica, al contrario degli Esseri di superficie la cui base è il carbonio (benché ora stia cambiando anche per noi in struttura cristallina; ndt). Questo popolo intraterrestre, dunque, dei «Grandi Grigi» (che in realtà è composto da bellissimi Individui dall'epidermide blu), rappresenta quelli che sono gli Esecutori diretti della Volontà del Padre nell'àmbito del nostro Universo. Non è un caso che i grandi teosofi presentino come «Re del Mondo» colui che viene definito «Essere della Terra» e sia percepito dai più grandi sensitivi di tutto il Pianeta come «Uomo Blu» o «Uomo in Blu». Già nel 1964, il chiaroveggente colombiano Samaël Aun Weor, nel suo libro intitolato «I Vascelli Cosmici», aveva riportato su questa civiltà le seguenti precisazioni:

"Degli Esseri con una pelle di un bel colore blu, dotati di un'altissima spiritualità ed una grande scienza, compiranno nel futuro una Missione trascendentale. Al Polo Sud esiste una città che si trova sotto Terra. Là vive una razza di questo tipo, venuta dalla Galassia Blu. Gli Esseri di questa specie hanno conservato le loro navi cosmiche. Si nutrono di alghe e di vegetali marini. Ma, comprendetemi, gli uomini provenienti da tale Galassia non hanno degli igloo come gli esquimesi, né alcunché di questo genere; sarebbe assurdo pensare che queste Creature vivano dentro blocchi di ghiaccio. È necessario abituarsi all'idea che essi abbiano una città sotterranea, costruita nelle viscere stesse della Terra. Se ci sono dei ghiacci al disopra dei poli terrestri, ciò non influenza per nulla l'abitato sommerso. Non esiste alcun problema di clima per gli uomini blu. È evidente che, se hanno potuto conquistare lo spazio infinito, dispongono di una tecnica avanzata, realmente superiore alla nostra. Pertanto, non è difficile da arguire che abbiano creato il proprio habitat climatico nella loro misteriosa città. Io sono in grado di certificare che si tratta di una metropoli assai grande, molto simile alle dimensioni di Città del Messico. Essa conta parecchi milioni di abitanti ed un gran numero di case, strade e viali; vi si osserva anche un vasto spazio territoriale dove si trovano le loro astronavi. Naturalmente i loro studi sono di tipo avanzato; si tratta di scienze cosmiche, di materie spirituali elevate, di studi sulla natura, ecc. Non è superfluo dirvi che in tale esteso agglomerato mistico e ineffabile risplende la Sfinge, simbolo di Saggezza iniziatica. Gli Uomini veri, gli uomini cosmici, non hanno necessità del denaro per vivere; essi hanno un sistema economico immensamente superiore a quello che abbiamo noi, «poveri animali intellettuali» della Terra. Nel giusto tempo e nell'ora stabilita, questi Esseri entreranno in azione per aiutare l'Umanità in modo concreto. Ci è stato detto che si recheranno nelle vie, pubblicamente, dappertutto, per richiamare le genti al pentimento. Essi sono straordinariamente spirituali. I Maestri di questa Galassia, spinti dall'Amore Universale, si sono molto preoccupati della nostra Umanità «terricola», prodigando continuamente il loro aiuto dopo la notte profonda dei secoli. Furono loro, in realtà, che istruirono gli architetti delle Piramidi, che insegnarono la Dottrina Segreta agli Atlantidei e agli Egiziani; sempre loro che instaurarono i gloriosi Misteri delle potenti civiltà Caldea e Assira."

Estratto da «Les Vaisseaux Cosmiques» - 1964 di Samaël Aun Weor

Secondo l'astrofisico Tom Gold (1) e il biologo Steve Jones (2) esiste, nelle profondità del nostro globo, un vasto eco-sistema biochimico a base di silicio che la nostra intelligenza non è ancora giunta ad identificare, solamente ad intuire.

1) - Professore di astronomia all'Università di Cambridge e autore di «The deep hot Biosphere» - La profonda calda Biosfera; ndt.

2) - Professore di genetica all'Università di Londra e autore di «The Language of Genes» - Il Linguaggio dei Geni; ndt.

A più di 10 chilometri sotto il nostro suolo, un universo strano e misterioso, popolato di Creature apparentate ad una forma di vita connessa alla sìlice, potrebbe presto essere scoperto. Secondo Drunvalo Mechizédek, i rappresentanti della Razza Blu appartengono ad una «genìa di Signori». Si sono insediati nella Terra Cava con i principali compiti di:

- Coordinare le funzioni organiche del nostro Pianeta comprese quelle dell'Umanità che vive in superficie.

- Ridestare nell'Essere umano la consapevolezza della sua Divinità.

- Dirigere le basi spaziali che sorvegliano il mondo.

- E far progredire dalla genetica X a quella Y coloro che parteciperanno all'evento dell'Era Nuova e alla ricostruzione della Terra di 5D.


Sono questi Signori che tengono nascosto l'Eden, perché in realtà il Paradiso non fu mai «perduto». Essi possono, da un momento all'altro, assumere la decisione del «Rinnovamento» e riportare alla superficie il Paradiso celato con tutto ciò che contiene, o in alternativa, condurre l'Umanità dall'esterno fino all'interno. La genetica della Razza Blu è di tipo «enzimatico» e corrisponde a quella della nostra Individualità Cosmica. La loro società non è fondata sul denaro, né sulla proprietà privata, ma sull'Amore altruista.Sono loro che hanno costruito la Sfinge e le Piramidi e non soltanto sulla Terra! 

La parte della Terra Cava che occupano si chiama El Dorado ed è accessibile attraverso l'apertura al Polo Sud del nostro Pianeta, all'opposto di Agartha che è raggiungibile entrando dal Polo Nord. In un ambiente strordinariamente poliedrico, i paesaggi dell'El Dorado si succedono passando da alte catene con vette innevate ad ampie valli dalla vegetazione lussureggiante. Esse sono percorse da ruscelli dalle acque limpide ma anche da grandi fiumi che sboccano in mari interni dalle rive di una bellezza paradisiaca. Spesso, nei luoghi abitati, la forma delle case evoca i templi greci; esse sono fatte di «diamantite» e d'oro scintillante."

Nota: [Si chiama «diamantite» la materia prima che le Confederazioni dello Spazio utilizzano per la costruzione delle loro abitazioni e dei mezzi di locomozione.

L'impiego di questo elemento arreca dei vantaggi eccezionali nel campo della cosmo-dinamica per la sua alta resistività. Le astronavi-madre sono in gran parte create con questa sostanza che possiede un potere di coesione modificabile e delle duttilità di una potenza incredibile. Il processo di produzione di questo prodigioso materiale non è molto diverso da quello che conduce, in modo naturale, alla formazione del diamante. La differenza risiede principalmente nel fatto che la diamantite ha dei dinamismi particolari, adatti a rispondere ad esigenze specifiche di tipo spaziale e dimensionale]. Secondo le testimonianze dei medium che hanno avuto accesso a questi piani di coscienza, il settore della Terra Cava dove vivono questi Esseri rassomiglia ad un rifugio di pace, ad un'oasi in assenza di dualità. Pur tuttavia essi vengono influenzati dalle onde di terza dimensione, dalla nostra presenza sopra la loro testa e sono costantemente obbligati a compiere un lavoro di riaggiustamento per mantenere la loro frequenza più elevata dei Terrestri all'esterno. Infatti i nostri pensieri e le nostre vibrazioni si propagano molto al di là di noi; esse superano numerose regioni e sono anche capaci di attraversare la crosta terrestre perturbando questi Esseri più evoluti del nostro Pianeta.

Malgrado tutto, la malattia e l'invecchiamento non sembrano aver più presa su di loro di quanta non ne abbiano sugli Umani di Telos e di Porthologos. Essi cercano primieramente di aiutare l'Umanità di superficie ad evolversi, a non autodistruggersi e a non rovinare per sempre l'ambiente circostante. Di fatto, sono in primo luogo i Custodi della Terra. Si preoccupano tanto della loro sorte quanto della nostra: non solo la comprendono ma la sentono vibrare e sanno che il loro destino è legato al nostro, perchè sono innanzitutto nostri Fratelli. Sembra ormai vicino il tempo in cui si manifesteranno infine, alla luce del giorno!

Traduzione: Sebirblu.blogspot.it

Fonte:
vivremomentpresent.blogspot.it

VIVERE IN UN EPOCA DI DECADENZA; KALI YUGA

L'epoca in cui viviamo è complessa, difficile e per molti aspetti addirittura oscura: siamo infatti in Kali yuga, l'era della discordia e dell'ipocrisia. Gli antichi testi vedici parlano di questo periodo storico come di un'epoca di decadenza e grandi conflitti, mentre i saggi già molte migliaia di anni fa prevedevano che nel corso di questo yuga il genere umano avrebbe creato serie complicazioni per sé e per il pianeta Terra. In accordo all'antica cultura vedica, il tempo è scandito da una ripetizione ciclica di ere, detta Maha yuga, o Grande Era, che comprende quattro periodi distinti, detti yuga.

il Kali yuga è l'era più oscura, ma essa è necessaria come le altre tre ere, non è pensabile quindi un'età dell'oro costante poichè Dio si manifesta in questo modo ciclico per un valido motivo. L'uomo con la sua mente non è in grado di capire intellettualmente il perché il divino da una condizione di eternità immutabile, da una condizione di SatChitAnanda di Essenza Coscienza e Beatitudine decida di manifestarsi. Per l'uomo questo non è comprensibile, semmai è sperimentabile direttamente dopo aver fatto molta esperienza in campo spirituale. Questo processo ciclico deve svolgersi in queste quattro età per cui anche il Kali yuga è un'età veramente oscura, un'età di profondo degrado, ci deve essere.

Kali yuga, la cui durata è di 432.000 anni. E’ l'epoca in cui viviamo oggi, l'Era del Ferro, iniziata circa cinquemila anni fa. In questo tempo il degrado è rapido e continuo, come enormemente ridotta è la durata della vita in confronto alle ere precedenti. 
Quest'epoca se vogliamo fare un esempio è paragonabile all'inverno delle quattro stagioni, nel ciclo annuale infatti ci deve essere l'inverno con la grandine, la pioggia e il freddo perché è necessario affinchè le foglie cadano, i rami si spezzino e creino così l'humus, e dall'humus si crei nuova vita. Quindi anche il kali yuga è necessario anche se è un'epoca buia.

Vorrei descrivervi il Kali yuga prendendo alcuni passi da un testo antico chiamato Visnu purana. I purana sono testi risalenti almeno ai primi secoli dopo Cristo se non ancora prima, comunque vi riporto qualche passo per farvi vedere come la descrizione del Kali yuga fatta secoli e secoli fa sia molto vicina
all'epoca che noi stiamo vivendo oggi. 

"La Terra sarà venerata soltanto per i suoi tesori materiali.

Le vesti sacerdotali sostituiranno le qualità del sacerdote.

Una semplice abluzione significherà purificazione, la razza sarà incapace di produrre nascite divine.

Gli uomini chiederanno: quale autorità hanno i testi tradizionali? Ogni uomo si crederà pari a un bramano.

La gente avrà terrore della morte e paventerà le carestie; soltanto per questo conserverà un'apparente religiosità.

I matrimoni cesseranno di essere un rito.

Gli atti di devozione, anche se eseguiti, non produrranno alcun risultato...

Ogni ordine di vita sarà simile promiscuamente per tutti.

Colui che possederà piú denaro sarà padrone degli uomini che concentreranno i loro desideri sull'acquisto anche disonesto della ricchezza.

Le donne saranno in massima parte egoiste, abbiette, mentitrici, dissennate e si attaccheranno ai dissoluti .Diverranno oggetto soltanto di soddisfacimento sensuale.

I capi che regneranno sulla terra saranno dei violenti; s'impadroniranno dei beni dei loro soggetti.

Breve sarà la loro vita, insaziabili i loro desideri; non conosceranno la pietà.

I capi, sotto pretesti fiscali, deruberanno e spoglieranno i loro sudditi e distruggeranno la proprietà dei privati.

La sanità morale e la legge diminuiranno di giorno in giorno, finché il mondo sarà totalmente pervertito e l'empietà prevarrà tra gli uomini.


"La casta prevalente sarà quella dei servi"

"I capi invece di proteggere i loro sudditi, li spoglieranno e sotto pretesti fiscali ruberanno le proprietà alla casta dei mercanti"

"La sanità (interiore) e la legge (conforme alla propria natura) diminuiranno di giorno in giorno finché il mondo sarà completamente pervertito. Solo gli averi conferiranno il rango. Solo movente della devozione sarà la preoccupazione per la salute fisica, solo legame fra i sessi sarà il piacere, sola via al successo nelle competizioni sarà la frode. La terra sarà venerata solo per i suoi tesori minerali"

"La debolezza sarà la sola causa dell’obbedire"

"La razza sarà incapace di produrre nascite divine. Deviati da miscredenti, gli uomini si chiederanno insolentemente: "Che autorità hanno i testi tradizionali? Che sono questi Dei, che è la casta detentrice dell’autorità spirituale? (Brahmana)""

"Il rispetto per le caste, per l’ordine sociale e per le istituzioni (tradizionali) verrà meno nell’età oscura. I matrimoni in questa età cesseranno di essere un rito e le norme connettenti un discepolo ad un maestro spirituale non avranno più forza. Si penserà che chiunque per qualunque via possa raggiungere lo stato di rigenerati e gli atti di devozione che potranno ancora esser eseguiti non produrran no più alcun risultato. Ogni ordine di vita sarà uguale promiscuamente per tutti"

"Colui che distribuirà più danaro sarà signore degli uomini e la discendenza familiare cesserà di essere un titolo di preminenza"

"Gli uomini concentreranno i loro interessi sull’acquisizione, anche se disonesta, della ricchezza. Ogni specie di uomo si immaginerà di essere pari ad un brahmana"

"La gente quanto mai avrà terrore della morte e paventerà l’indigenza: solo per questo conserverà forma (un’apparenza) di culto

"Le donne non seguiranno il volere dei mariti o dei genitori. Saranno egoiste, abiette, discentrate e mentitrici e sarà a dei dissoluti che si attaccheranno. Esse diventeranno semplici oggetti di disfacimento sessuale"..

ALCINE DESCRIZIONE DEI PASSI DEL VISNU PURANA

... delle nature violente si renderanno padroni delle rive dell'Indo e si impadroniranno dei beni dei loro soggetti, breve sarà la loro vita. Vi ricordo il fatto che anche nella tradizione biblica i patriarchi vivevano centinaia di anni, poi l'uomo ha visto ridursi via via la lunghezza della sua vita.

Breve sarà la loro vita, insaziabili i loro desideri, essi saranno spietati. Coloro che posseggono e che ne hanno capacità abbandoneranno l'agricoltura, i commerci,
l'artigianato e trarranno da vivere passando da servi o esercitando professioni
meccaniche.

Questo viene detto pochi secoli dopo Cristo e se analizziamo socialmente il fenomeno dell'industrializzazione in cui appunto i contadini dal lavoro nei campi sono passati al lavoro operaio nelle fabbriche, vediamo quanto questo testo sia valido ed attuale. Consideriamo inoltre che fine hanno fatto i grandi artigiani dell'ottocento e dei primi del novecento, oggi divenuti piccoli industrialotti limitati a fare lavorazioni meccaniche, o ancora osserviamo anche cosa sono gli artisti di oggi (in quanto ormai se dovete trovare un vero pittore lo trovate a fare il grafico, o a fare le copertine di un fumetto, o anche a fare la pubblicità), etc: da tutto ci si rende conto di come da attività assolutamente creative,
importanti e profonde si sia passati a delle professioni meccaniche e ripetitive.
I capi invece di proteggere i loro sudditi li spoglieranno e sotto pretesti fiscali ruberanno le proprietà alla casta dei mercanti, la sanità, la salute e la legge diminuiranno di giorno in giorno finchè il mondo sarà interamente pervertito.

Ora è chiaro che questo utilizzato nel testo è un linguaggio un po' eccessivo, un po' troppo aulico se vogliamo, però mi sembra che queste affermazioni del Visnu purana corrispondano in maniera abbastanza aderente al momento attuale col quale trovano notevoli riscontri nonostante siano stati scritti molti secoli fa. Solo i beni conferiranno il rango quindi qualsiasi differenza tra gli uomini non sarà legata a una maturità e a una
pienezza dell'essere ma solo ai beni posseduti, cioè nella nostra società chi
possiede più beni diventa superiore agli altri.
Il solo movente della devozione sarà la salute fisica ovvero l'unico motivo per cui ci si rivolgerà al divino sarà per star bene in salute, e anche questo ha molti riferimenti col momento attuale. Il solo legame fra i sessi sarà il piacere, la sola via di successo nella competizione la falsità.
Se andiamo a vedere certi romanzi e certe opere letterarie che parlano di come viene vissuta oggi una certa vita professionale, notiamo come la falsità sia un elemento classico che permea proprio la vita professionale di molti ceti.

La terra sarà apprezzata solo per i suoi tesori minerali anche qui tutto molto attuale, è evidente cosa succede nel mondo per impossessarsi del petrolio, dell'oro, dell'uranio, etc. Le vesti sacerdotali faranno da veci alla qualità del sacerdote ovvero l'abito che fa il monaco. La debolezza sarà la sola causa del dipendere da qualche d'un altro e una
semplice abluzione (cioè un lavaggio) significherà purificarsi. Penso che si possa anche interrompere qui perché mi sembra che questo breve passaggio sia stato già abbastanza esplicito. Il Visnu purana risale appunto a svariati secoli se non addirittura millenni prima di noi e in questo testo viene descritta l'epoca nella quale noi stiamo vivendo oggi, ovvero il Kali yuga. Il termine kali ha una duplice accezione e cioè quella di oscuro, ma anche quella di tempo. 

La nostra mente è una mente fortemente permeata dal concetto del tempo, è calata nella temporalità e proprio per questo è oscura, infatti proprio per questo motivo quando noi chiudiamo gli occhi vediamo il buio. Quando noi chiudiamo gli occhi non vediamo la luce interiore, antar joty, che invece cerchiamo di vedere nei nostri esercizi di meditazione, ma piuttosto vediamo il buio. So bene che non è facile trovare un raccordo tra queste cose ma quel buio che noi vediamo è il tempo e quindi Kali vuol dire sia oscurità che tempo. Questo
termine si ritrova molti altri aspetti, vedi la dea Kalì ("Kaalii" in sanscrito, con a ed i lunghe). In sanscrito si distinguono vocali lunghe e brevi e quindi Kali yuga è una cosa e la dea Kali è un'altra, anche se in questo caso il significato è ancora di "nero", essendo la dea Kali scura di pelle. Riguardo a quel che avverrebbe nel passaggio ciclico tra kali yuga e krta yuga le teorie e i testi più antichi parlano di pralaya cioè di riassorbimento dell'universo. Cerchiamo di ricondurre questo concetto a un qualcosa di comprensibile per noi occidentali che siamo tendenzialmente molto storicizzati e che quindi abbiamo una visione dell'uomo che non va più indietro di tre quattromila anni prima della nostra epoca, motivo
per cui ci risulta difficile immaginare un qualcosa che vada ancora più indietro eche esuli da questo ambito storico. Per capire meglio riprendiamo la lettura delVisnu Purana in cui si parla anche di questo passaggio tra le due ere descrittocon le seguenti parole:

Quando i riti insegnati dai testi tradizionali e le istituzioni della legge staranno per cessare cioè quando praticamente saremo in fondo al barile a raschiarlo il termine dell'età oscura sarà vicino, una parte dell'essere divino esistente per propria natura spirituale secondo il carattere di Brahma che è il principio e la fine scenderà sulla Terra.

Qui vi è l'annuncio della venuta di un profeta, del messia, del ritorno di un Avatar. Il testo prosegue dicendo: sulla Terra (l'Avatar) ristabilirà la giustizia e le menti di coloro che saranno vivi alla fine dell'età oscura verranno destate e acquisteranno una trasparenza
cristallina. Gli uomini così trasmutati in virtù di tale speciale epoca costituiranno quasi una semenza di esseri umani nuovi e daranno nascita a una razza che seguirà le leggi dell'età primordiale Krta yuga. Chiaramente il Visnu purana risale a duemila anni fa, ma ultimamente ci sono molti film, uno dei quali è "the day after tomorrow", che parlano di questa possibile fine dell'umanità, di pochi uomini che rimangono vivi e che dannoorigine ad una nuova razza. Personalmente ritengo questa una visione un po'mitologica e non me la sento di descrivere, o di proporvi concetti chenaturalmente sono metaforici, però è chiaro e purtroppo penso sia un dato difatto, che il ritorno ad una condizione più armoniosa non possa che passare dal trauma, come peraltro è sempre successo nella storia dell'uomo; il fatto che oggi noi abbiamo acquisito un certo potere sulla materia non esclude che uno
tsunami possa purtroppo fare dei danni incredibili e inattesi. Non voglio essere terrorista naturalmente, e per questo mi affido a Renè Guenon che cito spesso, grandissimo studioso ed esoterista che parla non della fine del mondo bensì della fine di un mondo. 

Certamente la fine di un mondo ci sarà, ma non credo che si tratti di una fine del mondo in termini di catastrofi globali, anche se c'è da dire che tutti i nostri miti più antichi si rifanno al diluvio universale, un evento catastrofico presente anche nella tradizione indù e che con molta probabilità è avvenuto veramente in passato. Io credo quindi che, più che una catastrofe, sia più verosimile un crollo economico globale. Una cosa infatti che i grandi economisti sanno benissimo è che il nostro sistema economico prima o poiimploderà. Non si sta parlando di fantapolitica o di fantascienza, si parla diprevisioni di economisti che affermano che in questo sistema economico del tutto simile ad una grande catena di sant'Antonio, in cui chi entra nella catenapaga per chi ne esce, prima o poi chi ne è uscito ne rientrerà nuovamente e se si verrà a creare una chiusura in questa catena tutto il sistema economico crollerà.

Secondo Sri Yukteswar, Il Kali Yuga ha una durata di 1.200 anni. La sua alba e il suo tramonto (ovvero i suoi sandhi) hanno entrambi la stessa durata di 100 anni (cioè: 100+1.000+100=1.200 anni). I sandhi sono i periodi di transizione tra i rispettivi Yuga.
René Guénon spiega come in realtà la cifra data per la durata del Kali yuga, 432.000 anni, sia semplicemente simbolica e debba, come tutte le cifre relative ai cicli cosmici e non solo, essere decriptata. In realtà la fine dell'attuale età del materialismo, iniziata oltre 4000 anni prima di Cristo e la cui durata è di 6.000 anni, va posta nei decenni dopo l'anno 2000. Se infatti si confrontano i nostri tempi con le sovversioni descritte sopra è facile capire come queste non abbiano nulla a che fare con tempi lontanissimi come quelli assegnati. Anche se la cronologia indù però colloca nel 3102 a.C. l'inizio dell' età qui trattata e ne stabilisce la durata in 5.000 e non in 6.000 anni. Questa tesi guenoniana prende spunto dalle cronologie di vari popoli antichi tra cui quella dei Maya, che indica la fine del lungo computo in corrispondenza del solstizio invernale del 2012. In realtà il 2012 non va inteso che come una data approssimativa. Guénon dubita, attribuendole alla controiniziazione, delle storie sull'età dell'Acquario e le collegate manipolazioni delle profezie.

Fonti Varie dal Web:

www.riflessioni.it/cultura-vedica/kali-yuga.htm

www.yogapisa.it/induismo/lateoriadegliyuga.htm

PPS POWERPOINT > LA STORIA DELLA CREAZIONE: DOWNLOAD

OM-GANESHA

FONTE E APPROFFONDIMENTI: LINK

 

° SITI CONSIGLIATI °

HARE KRISNA

LINK 1

RADIO KRISHNA

LINK 2

ISVARA NETWORK

LINK 3

SITO PRABHUPADA

LINK 4

SITO WEB ISKON

LINK 5

SITO WEBVEDANTA

LINK 6

SITO WEB ISOLAFELICE

LINK 7

INDIRIZZO AMICO/A: