NIKOLA TESLA: IL LIBRO DENUNCIA

ARTICOLO N°2

Il presente articolo si riferisce ad un libro uscito nel 1997 ed intitolato "Coucou c'est Tesla". Il saggio, non ancora tradotto in italiano, è stato scritto da vari autori e pubblicato per i tipi della Felix (Francia). Si tratta di un libro-denuncia sul cattivo uso delle invenzioni di Nikola Tesla e sulle loro conseguenze, ma anche di un incredibile viaggio tra le energie nascoste.

Nikola Tesla, genio, inventore, autodidatta nasce a Smiljan (Croazia) il 10 Luglio 1856. Suo padre è un Pope della Chiesa Ortodossa; sua madre è una donna di genio, di grande inventiva e dalla memoria prodigiosa. Le origini sono umili. A 17 anni, Nikola comincia a vedere delle immagini d'apparecchiature, come se fossero state proiettate davanti a lui su uno schermo; egli conosce questi apparecchi. Sa anche che un giorno si potrà proiettare il pensiero su uno schermo. 

Comincia a mettere a punto queste apparecchiature senza disegni, schemi e calcoli ma per semplice memoria visiva e riesce sempre a farli funzionare. Ha il potere di memorizzare all'istante tutto quello che vede, anche una pagina intera di qualunque libro, senza leggerla, solo con un colpo d'occhio perché è stata memorizzata (potere ereditato da sua madre). Scopre l'energia libera, che è presente in tutto l'Universo e mette a punto apparecchi, più che fantascientifici, per ogni genere di bisogno che funzionano senza energia artificiale e che dunque non necessitano di energia prodotta da centrali e distribuita da tralicci, fili con conseguente inquinamento elettromagnetico. 

Egli può manipolare l'energia libera a suo piacimento, come se fra loro esistesse una complicità ed essa sembra svelargli i suoi misteri e si lascia utilizzare in tutti i modi, senza mai offenderlo. Egli afferma:"Tra non molto le nostre macchine saranno alimentate da un'energia disponibile in tutto l'universo..." (conferenza del 20/05/1891 all'AMERICAN INSTITUTE OF ELECTRICAL ENGINEERS di New York). 

L'editore del libro dice: "QUESTE INVENZIONI POSSONO TRASFORMARE IL NOSTRO MONDO IN PARADISO; POSSONO ANCHE PRECIPITARLO NELLA SUA CADUTA...". Alla morte di Tesla, avvenuta il giorno 1 Gennaio 1943 a New York, i documenti inerenti alle sue invenzioni non brevettate sono spariti ed "è probabile che siano finiti nelle mani dell'U.S. AIR FORCE, della Russia e di alcuni commercianti di armi...", dicono gli autori del libro. Da qui inizia l'uso di queste conoscenze per fini di condizionamento, distruzione e sconvolgimenti di ogni genere.

NOTA DELL'EDITORE

"...Esistono delle tecnologie che, senza generare effetti secondari, possono alimentare tutta l'umanità in energia... Ci manca ancora la maturità della coscienza, un grado di guardia supplementare per permettere l'applicazione di queste tecnologie. Riderne o non prendere la cosa sul serio è prova di ingenuità e di ignoranza. Possiamo lavarcene le mani, scagliando la pietra contro gli uomini politici e tutti i predatori del liberalismo, i quali sarebbero responsabili dello stato delle cose. Ma i potenti non sono che lo specchio della società dalla quale sono usciti. Se non vivessimo in una competizione senza fine, la nostra società genererebbe altra cosa che persone sprovviste di sentimenti, ignoranti e cupide. L'ignoranza che riguarda l'energia libera è flagrante... la tecnologia moderna è l'arma più pericolosa per il controllo del pensiero. Apparecchi reputati di divertimento hanno in realtà come funzione fondamentale quella di controllare il pensiero.

Chiunque sottostimi il bombardamento subliminale della televisione, pensando che questo mezzo d'informazione non possa fargli alcun male è già una vittima di questa manipolazione. Il nostro cosciente reagisce in modo incosciente a segnali ed impulsi che possono scatenare eventuali malattie. È il caso anche dei disegni animati e delle trasmissioni dette "serie". Dobbiamo smettere di mentire a noi stessi. 

I pannelli pubblicitari e le trasmissioni TV ci toccano in modo subliminale ad una frequenza che ci impedisce di riflettere e di agire da noi stessi in modo spontaneo. Il messaggio ci rende passivi, amorfi. 

È per questo che ci teniamo tanto a conservare questo genere di società che ha per slogan "Sopravvivi!" "Fai carriera!" "Sii in orario!" "Taci e vai a lavorare!". In cambio riceviamo dei pezzi di carta chiamati danari che finiscono per ritornare rapidamente nelle mani di chi ce li ha dati sotto forma di tasse.

Le Edizioni FELIX hanno avuto la gioia di vedere, toccare e sperimentare 15 apparecchi che funzionano ad energia libera, il 15/05/1997. Uno di questi è capace di produrre 5 KWatt senza apparentemente consumare energia. Siamo in contatto con l'inventore, il quale era stato sequestrato e sottoposto a elettrochoc da personaggi che assomigliavano molto ad agenti speciali... Ora vive isolato ai bordi di una foresta e lontano dall'Europa..."

Testo estratto e tradotto dal libro: COUCOU, C'EST TESLA - L'ENERGIE LIBRE.

Ma quello che forse risulterà più interessante è la connessione tra questa “nuova” tecnologia e le scie chimiche.

Scarica e diffondi il file PDF con tutti gli articoli di Bojs: download