INTERMEZZO

ARTICOLO N°12

Nimium ne crede colori - Non credete alle apparenze (Virgilio).

Adesso dalla collina, che sovrasta il paese delle meraviglie, possiamo iniziare a vedere più in dettaglio quello che da lontano ci sembrava tutt'altra cosa, ci sediamo a riprendere fiato e a meditare su come entrare nel paese per avvertire gli abitanti della verità, sulla realtà, in cui credono di vivere, senza esserne noi stessi avviluppati dalle tremende spire.

Un attimo di pausa e riflessione tra le molte informazioni è necessario, affinché il brainstorming non abbia effetto contrario a quello desiderato e per dare tempo alla mente di elaborare e digerire il cibo assimilato. 

E allora vi racconto una storiella. Molti forse già conoscono l’antica favola di Hans Christian Andersen sui vestiti nuovi dell'imperatore. 

La favola racconta di un imperatore medievale non molto intelligente che ricevette la visita di un sarto. Il sarto raccontò all’imperatore di una nuova stoffa miracolosa, costosa ma di una qualità mai vista. Il miracolo consisteva nel fatto che solo i saggi avrebbero potuto vederla.

L’imperatore chiese di vedere la stoffa. Quando il sarto la tirò fuori dalla borsa, naturalmente non c’era niente. Ma l’imperatore, non volendo apparire ignorante, mostrò la sua ammirazione per la stoffa e ordinò un vestito nuovo. 

Il sovrano, qualche tempo dopo, sfoggiò il suo vestito nuovo in occasione di una festa pubblica. A tutti i sudditi era stato detto della nuova stoffa miracolosa e le folle lungo la strada urlavano la loro approvazione, ad eccezione di un ragazzino che, al passaggio del sovrano con la sua corte, esclamò: “L’imperatore è nudo!” Dopo che l’ovvio era stato detto la folla, “risvegliata”, si rese conto che il ragazzino (voce dell'innocenza - “lasciate che i bambini vengano a me” - ndr) aveva ragione e l'imperatore venne messo in ridicolo. 

Questo era stato il destino dell’imperatore della favola preso al laccio dalla superbia di apparire saggio.

La verità può essere messa in relazione a questi abiti miracolosi. Non volendo passare per sciocchi o fuori tendenza, la quasi totalità delle persone si mostra d’accordo anche su cose di cui non conosce quasi nulla e solo pochi pensano autonomamente o mettono in dubbio il pensiero dominante del nostro tempo. 

Come disse Paolo apostolo, a proposito di questo, coloro che dicono di essere "saggi" divengono "stolti". Infatti è scritto: “Di fatto, il giudizio del Creatore si manifesterà dal cielo contro i malvagi, perché lo hanno rifiutato nella loro vita e hanno commesso ogni specie di ingiustizia, occultando la verità... si sono smarriti in stupidi ragionamenti e così non capiscono più nulla. Essi, che pretendono di essere sapienti sono impazziti: adorano uomini e immagini dell'uomo mortale... invece di adorare il Vero Creatore Glorioso e Immortale... E poiché si sono allontanati da Dio Padre nei loro pensieri, Egli anche li ha abbandonati, li ha lasciati soli in balia dei loro pensieri corrotti ed essi hanno compiuto cose orribili. 

Sono ormai giunti al colmo di ogni specie di ingiustizia… sono avidi, malvagi, invidiosi, assassini. Litigano e ingannano. Sono maligni e traditori, calunniatori, nemici del vero Padre e Dio, violenti, superbi, presuntuosi, creatori di mali, ribelli, disonesti e non mantengono le promesse. Sono senza pietà ed incapaci di amare davvero. Eppure sanno benissimo dentro di loro come Dio considera queste cose… tuttavia, non solo continuano a commetterle, ma le accettano e si accompagnano con tutti quelli che si comportano in questo modo”. Mai furono scritte parole profetiche più veritiere sulle condizioni di vita dell'uomo moderno.

Per tutti noi occidentali, la presunta “correttezza” politica, scientifica e religiosa potrebbe dimostrarsi molto pericolosa, se non fatale.

Ci illudiamo, infatti, di essere ben vestiti di intelligenza, saggezza, giustizia e bontà, mentre di queste cose siamo, per molti versi completamente ignudi, afflitti da contraddizioni e vulnerabili. Forse siamo già dei manichini pieni di sé che non capiscono invece di essere solo dei “Golem”. La creazione di questa figura è uno dei principali fini, dell'iniziato, nel mondo occulto ebraico dedicato alla Qabbalah: si tratta di un essere, automa, formato dalla materia grezza a cui viene data la vita quando sulla sua fronte viene inscritto un nome mistico occulto. Questo essere non ha coscienza propria ed esegue automaticamente tutto quanto gli viene ordinato, anche l'omicidio. Quanti Golem esistono nel mondo oggi? 

Ma accade, anche se sempre più raramente per la maggioranza, che i nostri pensieri e comportamenti non siano propriamente e sempre quelli di un automa. In questi casi scattano altre trappole per farci comportare in maniera conforme a quanto desiderato dal sistema matrice creato ad arte dai “parassiti psichici”. La teoria della dissonanza cognitiva (resa pubblica da Leon Festinger - ndr) getta luce su un campo che permette di individuare metodi di controllo del comportamento e delle opinioni altrui estremamente efficaci e funzionali. Quando non esistono delle ragioni plausibili che ci spingono a compiere atti cattivi e insensati, accade che ci sentiamo indotti a farlo sia dal carisma di una persona sia dal controllo sociale. 

Come quando il gruppo a cui apparteniamo ci induce a conformarci alle aspettative comuni, allora si crea una situazione di dissonanza cognitiva: abbiamo paura di uscire da una situazione che tuttavia riteniamo assurda, non riuscendo a trovare un senso o una giustificazione al nostro comportamento o agli atti che compiamo, soprattutto nel caso in cui siano sgradevoli. Il nostro comportamento rischia di apparirci incongruo e assurdo. Non esiste più una giustificazione a questo, né nella forma di un vantaggio materiale come avere salva la vita o ricevere una adeguata remunerazione, né nella forma di appagamento di un nostro desiderio-bisogno.

Allora il nostro comportamento diventa dissonante con le nostre convinzioni, in quanto non riusciamo a trovare una spiegazione accettabile che possa giustificare gli atti che compiamo e di cui non riusciamo a capire il senso. In tali casi, la mente umana mette in atto delle strategie difensive; siamo indotti ad auto-convincerci che "non è poi così diverso da quello che fanno anche gli altri", oppure a ritenere che il nostro comportamento abbia un senso, facendo nostri i punti di vista del gruppo sociale o del personaggio carismatico che condizionano il nostro pensiero. 

In altre parole, per risolvere il conflitto interiore, evitiamo di pensare che ciò che stiamo facendo sia cattivo e non in armonia con la nostra coscienza, auto-convincendoci che, in fondo, "è quello che pensavamo anche noi", facendo nostro il punto di vista di chi ci ha indotto a compiere tali atti (utilizzando il parassitismo psichico - ndr) oppure convincendoci che tale compito "qualcuno lo doveva pur fare", quindi cercando di auto-convincerci che lo facciamo perché alla fin fine, ''vogliamo'' farlo noi per una causa sociale. Basta pensare a come un soldato possa torturare e uccidere un altro uomo o un bambino, senza nemmeno avere rimorsi di coscienza. Oppure i piloti degli aerei irroratori di scie chimiche che cosa pensano? Non hanno una famiglia o qualcuno a cui vogliono bene? Certo. Ma essi sono il risultato di quanto detto sin qui!

Insomma quando ci troviamo a pensare ed a comportarci in maniera dissonante rispetto alle nostre convinzioni e non potendo cambiare la situazione, siamo portati a cambiare le nostre convinzioni, facendo in modo che non siano più dissonanti con i nostri veri modi di pensare ed essere e con la nostra coscienza. Rapportandoci con il mondo esterno in maniera tale da rientrare nello schema mentale consuonante con quanto desiderato dalla ''volontà'' esterna alla nostra.

Tali dinamiche sono reali ed impiegate da secoli, da coloro che dominano le popolazioni tramite il parassitismo psichico per determinare il mutamento delle convinzioni nelle loro sudditanze. Ma anche quelli che ''pretendono superbamente'' di essere coloro che dominano gli altri, sono essi stessi vittime (purtroppo per loro – ndr) del parassita psichico che li usa a stregua di Golem. Si crea in questo modo una piramide mondiale di parassitismo maligno e di cui abbiamo visto in tutta la storia umana, fino a tutt'oggi, i più atroci e terribili effetti. Guerre, soprusi, ingiustizie, torture, violenze etc. 

Il parassita psichico vive tramite VOI, se gli fornite adeguate risorse. Per ogni essere umano esiste un parassita psichico che giustamente è stato definito ''angelo custode'', in quanto custodisce la povera vittima per tutti i giorni della sua vita su questa terra e la coltiva costantemente perché gli fornisce il cibo-energia di cui si NUTRE.

SIETE VOI, nel vostro essere bioenergetico, che, tramite le vostre emozioni ''negative'', gli fornite il nutrimento per restare attaccato a VOI e condizionare la vostra vita e le vostre scelte. Anche se voi non lo sapete, non lo vedete e non ci credete!

RIPETO: solo un vero cambiamento ed una vera conversione nel vostro essere più profondo all'Amore incondizionato verso tutti gli uomini e tutto l'universo, possono LIBERARVI dal vostro demòne custode. 

Le armi invisibili e tutte le nuove diaboliche tecnologie di cui abbiamo parlato, sono il “controvalore” che questi alieni parassiti hanno dato ai potenti del mondo in cambio della RICCHEZZA, del POTERE, della LORO personale salvezza e quella delle loro famiglie, dell'immortalità e della cosa più importante: L'UMANITA', in quanto fonte di cibo emozionale e tutta la vita biologica terrestre per farci quello che QUESTI vorranno.

Esiste veramente un patto scritto con il sangue umano in cui è stata svenduta l'umanità dai servitori terreni di questi Arconti. Il patto come alcuni sanno è stato sottoscritto non nel 1947, come qualcuno ha detto, ma antecedentemente alla prima guerra mondiale. 

Star Wars non è affatto “ipotetica fantascienza”, ma descrive simbolicamente quanto accaduto nei circa 40 anni precedenti il 1914 in quelli che, nelle antiche scritture, sono chiamate “cieli”, ma che oggi la scienza astrofisica chiama universi paralleli. 

Sì, c'è stata una guerra Universale il cui ultimo capitolo deve essere ancora scritto. 

Proprio qui, sul pianeta Terra.

Il capitolo finale.

Stay tuned...

Scarica e diffondi il file PDF con tutti gli articoli di Bojs: download

v