NOI SIAMO LA GENERAZIONE DEI TRAGHETTATORI

Noi siamo quelli nati negli anni ottanta, non abbiamo vissuto le guerre mondiali della prima metà del secolo scorso, non abbiamo influito sul boom economico degli anni '50, non abbiamo fatto il 68, non abbiamo avuto un ruolo nella rivoluzione culturale degli anni 70, non abbiamo neanche vissuto a pieno la transizione degli anni 80. Ma ci siamo caricati sulle spalle questo secolo. 

Quelli che chiamiamo adulti ci dicono che siamo degli smidollati, che non abbiamo mai sofferto la fame e che non abbiamo più valori, che non conosciamo il rispetto. Ma non si rendono conto che quello che siamo noi oggi, lo dobbiamo a chi ci a preceduto.



E soprattutto non si rendono conto che noi siamo i veri rivoluzionari, siamo noi gli unici che possono cambiare questo mondo, che i cosiddetti adulti hanno portato alla rovina i 70enni che governano i paesi del mondo, e ormai sono dei morti che camminano, non potranno mai capire e non potranno mai riuscire a cambiare il mondo. Sta a noi ribellarci alle regole da loro imposte, sta a noi ora porci le domande e andare a fondo per trovare le risposte, noi siamo i
traghettatori

Coloro i quali sono destinati a portare luce, se siamo vivi qui ora è per un unico scopo, fare la rivoluzione, quella vera, una rivoluzione non violenta … una rivoluzione che porti pace in nome del mondo che verrà. 

 Vi chiederete " come fare??" non è questa la prima domanda da porsi. Iniziate a guardarvi dentro, iniziate a porvi delle domande… 

1. chi sono? 
2. che cosa ci faccio io al mondo? 
3. cosa posso fare per aiutare gli altri? 

Quando avrete trovato le risposte a questa domanda, allora la vita vi sorriderà perché scoprirete di non essere soli. Scoprirete la vera natura dell'universo e il vero scopo della vita. …

PPS POWERPOINT:

DOWNLOAD

IL CODICE PENALE

Lo scopo del codice penale concepito dai sadvipra sarà quello di correggere, non di punire. Essi abbatteranno le prigioni e costruiranno dei centri di rieducazione. A chi non è criminale innato,a chi cioè non commette dei crimini a causa di difetti organici,si dovrebbe offrire un trattamento tale che possa umanizzarsi. Il senso della società consiste nel procedere assieme. Se nel corso del cammino qualcuno rimane indietro, se nell'oscurità della notte la lanterna di qualcuno viene spenta da una raffica di vento, non dovremmo andare avanti lasciando costoro in difficoltà. Dovremmo porgere loro un aiuto, accendere la lanterna con il fuoco che ci illumina. Ci dobbiamo fermare, altrimenti lo spirito della società viene messo in pericolo. Ogni individuo quindi, sia esso peccatore, sofferente, ladro, criminale o privo di carattere, è tale solo a livello superficiale; interiormente vibra con tutta la sua potenzialità, tale da poter essere purificato. L'obbiettivo primario dei sadvipra consisterà nell'esplorare e attivare tale potenzialità.

> Prabhat Ranjan Sarkar <
(May 21, 1921 – October 21, 1990)
"Social Value and Human Cardinal Principle"

- SADVIPRA -

.: Significato:.

Coloro che sono accesi moralisti e sinceri spiritualisti e vogliono porre fine all'immoralità e allo sfruttamento attraverso l'uso della forza (spirituale, mentale o fisica) , sono chiamati sadvipras. Questi non si collocano ai margini del ciclo sociale perché il loro compito è di controllare la società rimanendo saldamente inseriti nel nucleo del sistema sociale stesso.

Il ciclo sociale ruota senza dubbio, ma se, a causa del loro potere, i guerrieri nell'Età Ks'attriya, gli intellettuali nell'Età Vipra o i capitalisti nell'Età Vaeshya degenerano trasformandosi in avidi sfruttatori invece di fungere da amministratori generosi, il sacro dovere dei sadvipras è quello di proteggere i giusti e gli sfruttati e di sconfiggere i malvagi e gli sfruttatori attraverso l'applicazione della forza.

LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA

Fatti:

1. gli stupidi danneggiano l'intera società;

2. gli stupidi al potere fanno più danni degli altri;

3. gli stupidi democratici usano le elezioni per mantenere alta la percentuale di stupidi al potere;

4. gli stupidi sono più pericolosi dei banditi perché le persone ragionevoli possono capire la logica dei banditi;

5. i ragionevoli sono vulnerabili dagli stupidi perché:

* generalmente vengono sorpresi dall'attacco;

* non riescono ad organizzare una difesa razionale perché l'attacco non ha alcuna struttura razionale.

Prima Legge

Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione:

a) persone che reputiamo razionali ed intelligenti all’improvviso risultano essere stupide senza ombra di dubbio;

b) giorno dopo giorno siamo condizionati in qualunque cosa che facciamo da persone stupide che invariabilmente compaiono nei luoghi meno opportuni.

E’ impossibile stabilire una percentuale, dato che qualsiasi numero sarà troppo piccolo.

Corollario di Livraghi alla Prima Legge di Cipolla: In ognuno di noi c’è un fattore di stupidità, che è sempre più grande di quanto supponiamo.

Seconda Legge

La probabilità che una certa persona sia stupida é indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona.

Terza Legge

Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un'altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.

Quarta Legge

Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.

Quinta Legge 

La persona stupida é il tipo di persona più pericoloso che esista. 

Esistono quattro tipi di persone in dipendenza del loro comportamento in una transazione:

* Disgraziato (Sfortunato): chi con la sua azione tende a causare danno a sé stesso, ma crea anche vantaggio a qualcun altro

* Intelligente: chi con la sua azione tende a creare vantaggio per sé stesso, ma crea anche vantaggio a qualcun altro

* Bandito: chi con la sua azione tende a creare vantaggio per sé stesso, ma allo stesso tempo danneggia qualcun altro

* Stupido: chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita

Nel diagramma in figura 1 l’asse delle X misura i vantaggi ottenuti dalle proprie azioni e l'asse delle Y misura i vantaggi ottenuti da altri a causa delle proprie azioni.

Chiaramente, le persone nel quadrante I sono Intelligenti, le persone nel quadrante B sono i Banditi, le persone nel quadrante D sono i Disgraziati o Sfortunati, e le persone nel quadrante S sono gli Stupidi.

E’ anche abbastanza chiaro che a seconda della loro ubicazione in questo sistema le persone avranno un maggiore o minore grado di stupidità, intelligenza, banditismo, ecc. Si può sviluppare un’ampia varietà di combinazioni come i banditi intelligenti e i banditi stupidi, in base al rapporto beneficio/danno. 

Se tracciamo una linea diagonale fra gli assi, vedremo che tutta la zona che si trova in alto a destra di questa linea corrisponde ad un miglioramento nel bilancio totale del sistema, mentre gli eventi e la persone dell’altro lato si associano ad un peggioramento.

Si possono effettuare una varietà di analisi interessanti studiando le variabili in ciascuno dei quadranti come Sd e Sb, lb e Id, Ds e Di, o in tanti subquadranti come uno desidera.

Per esempio la corda M nel lato inferiore destro della maglia delinea il bandito perfetto, uno che provoca esattamente tanto danno come a sua volta ne trae vantaggio. Ovviamente da ambo i lati della diagonale si trovano situazioni di banditi imperfetti. Bi corrisponde ai banditi intelligenti e Bs ai banditi stupidi.

In un mondo popolato esclusivamente da Banditi perfetti il sistema rimarrebbe equilibrato; i danni e i vantaggi si eliminano vicendevolmente. Lo stesso effetto si verificherebbe in un mondo popolato esclusivamente da Disgraziati perfetti.

Teoricamente le persone intelligenti forniscono il maggior contributo alla società in senso generale. 

Però, per quanto possa sembrare brutto, anche i banditi intelligenti contribuiscono ad un miglioramento nel bilancio della società provocando nel complesso più vantaggi che danni. Le persone disgraziate-intelligenti anche se perdono individualmente possono avere effetti socialmente positivi.

Senza dubbio, quando la stupidità entra in scena, il danno è enormemente maggiore del beneficio a chicchessia. 

Le persone intelligenti generalmente sanno di esserlo, i banditi anche sono consci della loro attitudine e anche le persone disgraziate hanno un forte sospetto che non tutto vada per il verso giusto.

Ma le persone stupide non sanno di essere stupide, e questa è una ragione in più che le rende estremamente pericolose.

(Carlo M. Cipolla, Professore Emerito di storia Economica a Berkeley)

INDIRIZZO AMICO/A: