DETTAGLI

Sia Matrix, che Trinity, che Morpheus sono nomi di sintetizzatori musicali realmente esistenti. I sintetizzatori ricreano il suono di strumenti musicali reali, oppure suoni completamente nuovi. Ritroviamo perciò, il concetto della simulazione della realtà. Anche 101 e 303 (i numeri delle stanze che compaiono nel film) sono nomi di sintetizzatori.



Quando Trinity sfonda la finestra del palazzo e atterra sulle scale, ciò che rimane della finestra assomiglia ad un orologio che segna le 3 in punto. Nelle scene iniziali la stanza dove si trova Trinity è la numero 303.

La stanza di Neo è la 101.

 In 1984 di George Orwell, la Stanza 101 era quella dove le persone venivano rinchiuse e torturate fino a che si convincevano di qualcosa che non era vero (come le persone all'interno di Matrix credono in una realtà non vera).

La musica che si sente in sottofondo durante la scena dell'Oracolo è "I'm Beginning to See the Light" (Comincio a vedere la luce) di Duke Ellington.

La musica nella discoteca è un pezzo di Rob Zombie dal titolo "Dragula". Il primo verso recita: "Dead, I am the One . . .". Il brano seguente è "Mindfields" (Campi Mentali) dei Prodigy.

Due dei brani originali composti per il film si intitolano: "Bow Whisk Orchestra" e "Switch or Break Show". Entrambi sono anagrammi di "Wachowski Brothers" (i registi). Altri brani sono "Threat Mix" e "Exit Mr. Hat": entrambi sono anagrammi di "The Matrix".

Il brano che suona con i titoli di coda si intitola "Wake up" (Svegliatevi). Come a rafforzare il messaggio che Neo ha appena pronunciato, rivolto indirettamente agli spettatori.



Alla fine del film, l'elicottero atterra sul grattacielo "MMI" ossia 2001 in numeri romani.

Quando Trinity estrae la cimice da Neo, la pioggia sul finestrino dell'auto assomiglia molto al codice di Matrix (i numeri e simboli verdi che scorrono verticalmente sullo schermo).

 Lo stesso accade sui vetri del palazzo che vengono puliti dagli operai all'esterno. Anche la cravatta di Morpheus e i quadri all'interno del palazzo dove lavora Neo ricordano molto questa immagine. 

In molti passaggi del film quando un personaggio è davanti ad uno specchio o un vetro la sua immagine si muove un po' più lentamente della persona. Ci sono moltissime scene in cui i protagonisti sono riflessi in specchi o oggetti riflettenti (occhiali, maniglie, cucchiai, vetri, il siero che l'Agente Smith inietta a Morpheus ecc...). I registi spiegano che tra l'altro lo specchio rappresenta un mondo dentro a un altro mondo. 

Tutti gli Agenti hanno occhiali da sole di forma quadrata mentre i "ribelli" hanno occhiali tondeggianti. Da quando Cypher decide di tradire i compagni usa anch'egli occhiali quadrati. Il tondo è una forma molto più comune in natura del quadrato (più artificiale). 

Nella scena della "Donna in rosso", 

ci sono moltissimi gemelli, come se il programma Struttura non avesse creato individui tutti diversi ma avesse creato dei doppioni. Forse un riferimento all'omologazione delle nostre vite, tutte uguali.

Mouse e Cypher hanno delle orecchie "a sventola" nel mondo reale, mentre dentro a Matrix sono normali. 

Il numero del fascicolo riguardante Thomas Anderson che l'Agente Smith gli mostra è 3809940TAA. La targa della macchina di Apoc è invece AA034. "AA" è un tipo molto comune di batterie (le cosiddette pile stilo).

Nelle prime scene quasi tutte le battute pronunciate dagli amici di Neo sono in qualche modo profetiche: Choi dice: "...si chiama mescalina, è l'unico modo per volare"; poco dopo: "Esci dal buco", "Hai bisogno di staccare la spina", oltre alla già citata: "Sei il salvatore, il mio Gesù Cristo personale". Anche il suo boss afferma: "Tu forse pensi di essere speciale, che le regole non si applicano a te..."

Tra i vari programmi di addestramento "caricati" nel cervello di Neo ci sono Ju Jitzu, Karate, Kembo e Drunken Boxing (Boxe da ubriaco). Non è uno scherzo, però: è realmente il nome di un'arte marziale cinese.

La battuta più divertente: "Schiva questa" dice Trinity puntando la pistola alla tempia dell'Agente.

La vicenda inizia e finisce nella camera 303 dell'hotel Heart. Le prime e ultime scene del film mostrano un cursore su uno schermo di computer e un telefono che suona.

I personaggi principali rappresentano ognuno un numero diverso:
- Cypher è 0 (come detto è un termine dello slang informatico)
- Neo è 1 (L'Eletto è The One nell'originale)
- Switch è 2 (lo switch è un apparecchio informatico simile ad un interruttore che collega alternativamente 2 terminali)
- Trinity è 3
- Apoc è 4 (tra le altre cose, apoc è anche un termine dello slang informatico come cypher e significa 4)
- Morpheus è 5 (il 5 era il numero sacro del dio dei sogni Morfeo)