Crollo Finanziario Globale

Tu presti alla gente denaro che non esiste e lo tassi con gli interessi. Tutto ciò che sta sopra a questo è una cortina fumogena costruita sulle fondamenta del prestito di denaro che non esiste e del tasso di interesse di cui viene gravato.

Senza questo gioco di prestigio globale, crollerebbe tutto. Eppure quando sentiamo previsioni del tipo che questo sistema crollerà, un'enorme paura serpeggia tra coloro che ne sono schiavi. Lo posso capire, se penso a come siamo condizionati. Ma perchè cerchiamo disperatamente di puntellare i muri della nostra prigione? 

Lasciamoli cadere, quanto prima tanto meglio, e allora potremo creare un sistema di denaro e di scambio privo di interessi e basato sull'abbondanza per tutti, e non, come oggi, su una scarsità di mezzi creata ad arte che porta alla dipendenza e al controllo. Se pensiamo all'abbondanza, ci sarà abbondanza. Ogni cosa è fatta di energia e l'energia è infinita. 

Non c'è carenza di niente.

La scarsità di mezzi sopraggiunge quando accettiamo il condizionamento che la vita è fatta di lotte, scarsità di mezzi e pura sopravvivenza. Di nuovo, se così immaginiamo il mondo e noi stessi, allora ci sarà scarsità, ma allo stesso modo possiamo anche creare abbondanza. Non c'è niente da temere circa un imminente crollo della prigione finanziaria globale.
Non c'è alcun bisogno di sprecare le vostre energie ed emozioni preoccupandovi delle conseguenze.

Avrete sempre quello di cui avrete bisogno, se così immaginerete voi stessi.

Tratto da “Io sono Me Stesso, Io sono Libero“ di David Icke