NUOVI BAMBINI PER UNA NUOVA TERRA

I bambini Indaco rappresentano l’apparato più stupefacente che sia mai giunto per portare i semi della nuova umanità. Questi sono bambini arrivati con un proposito ben definito ed un nuovo modo di fare le cose. Il fatto interessante degli Indaco è che se noi avessimo resistito alla loro nuova energia e tentato di adattarli pienamente a ruoli predefiniti, l’umanità non sarebbe stata in grado di proseguire nelle sue maggiori vibrazioni. 

Se non avessimo loro concesso un posto qui, noi avremmo già sperimentato violenti cambiamenti della Terra ed i cataclismi profetizzati molto tempo fa. Fortunatamente, abbiamo dato loro ascolto. 

Gli Indaco portano i semi di un nuovo potere che abbiamo imparato a portare anche nella biologia. Essi detengono una forte connessione ai loro Sé Superiori. Questo è il motivo per cui essi hanno quello sguardo nei loro occhi che fa luce sulla loro identità. Gli Indaco recano in sé una conoscenza interiore del tutto nuova per questo pianeta. E’ importante tenere a mente che essi non sono una razza superumana di esseri. 

Essi abbisognano di comprensione e di guida, ed hanno bisogno della nostra massima attenzione. Noi abbiamo visto gli effetti di bambini Indaco che non sono ammoniti come essi rivolgano nella direzione sbagliata la loro potente energia. Questo fu il caso di non molto tempo scoppiato in una scuola del Colorado. Questi bambini sono dotati di vibrazioni e di un potere molto alti. La nostra sfida è di aiutarli ad usarli nel migliore dei modi.

Ci sono molti qui che entrano in veste di ricognitori o di esploratori dei bambini Indaco. Anch’io ho un amico di 50 anni Indaco egli stesso. Questi ricognitori vennero anticipatamente per saggiare le acque. Ora, molti di loro si ritrovano nel ruolo d’insegnanti, espandendo le scuole ed i sistemi per accogliere le vibrazioni superiori che questi speciali bambini reggono.

Le lezioni qui per l’umanità sono grandi: imparare a sostenere il nostro vero potere mentre ancora indossiamo una biologia truffa è il compito a portata di mano per tutti noi. I Bambini Indaco sono utili per introdurre questo potenziamento a nostro favore nel senso di una superiore forma di umanità.

Non finisce qui. I Bambini della Vibrazione di Cristallo, od i bambini Cristallini, sono considerati i bambini degli Indaco. Gli Indaco avevano il compito di cambiare ogni cosa per aprire le porte ai Bambini Cristallini. Essi non sono ancora qui, ma ci possono essere dei “ricognitori‿ anche qui adesso. I ricognitori sono stati qui per saggiare le acque per secoli. Fino a che recentemente, i ricognitori soffermatisi sul pianeta sono venuti qui solo per tornare a casa per avvertire che non è ancora tempo. 

Recentemente, però, gli esploratori sono ritornati con il messaggio di “Tenetevi pronti, sarà tra poco‿. Poiché, come questa nuova specie di umanità comincia a percorrere le strade del pianeta assieme agli Indaco, questi esploratori o ricognitori detengono un importante ruolo. 

La difficoltà sta nel fatto che i Bambini Cristallo sono una pacifica forma di umanità, e le energie del pianeta devono essere sicure od essi non giungeranno. Poiché l’umanità si sta risvegliando ad una verità superiore, questo pianeta sta ora divenendo sicuro per loro per poter adempiere ai loro ruoli.

I Bambini della Vibrazione di Cristallo è il termine usato dal “Gruppo per descrivere una nuova razza di pacifici umani. Questi fanno da battistrada e portano seco i semi del nostro prossimo passo evolutivo. Per lungo tempo non sembrava null’altro che un pensiero il fatto che essi potessero giungere, ma ora essi lo vogliono. Sta a noi scegliere qui il tabellone del gioco della libera scelta che ha reso questo possibile. Essi sono una forma piuttosto vulnerabile di umanità e di conseguenza tutte le passate volte che essi furono fra noi, li abbiamo trattati con violenza. Tale fu il caso del Bambino Cristallo conosciuto come Gesù. 

Non è una coincidenza che le parole “Cristallo e “Cristo portino la stessa vibrazione. Secondo il “Gruppo, ambedue le parole descrivono la stessa energia. Infatti, ciò combacia con quanto fu canalizzato 2000 anni or sono sul ritorno del Cristo che avrebbe guidato ad un millennio di pace sul pianeta. In un messaggio proveniente dal “Gruppo essi mi dissero di scrivere la parola “Crystal come Chrystal. (in italiano questa differenza della h non c’è). 

Queste sono le forme umane che portano a connettersi con i loro più Alti Sé e le energie cristiche disponibili per ognuno di noi. I molti che ci lasceranno nel corso dei tempi futuri hanno un importante lavoro da svolgere dall’altra parte del velo. Molti di loro ritorneranno sottoforma di questi speciali bambini. 

I Bambini Cristallo hanno attributi simili agli Indaco, essi sono ancora più sottili e potenti che non gli Indaco che li hanno preceduti. Immaginatevi un bambino che può fare cose che ha appena pensato. Ora immaginatevi quali difficoltà da ciò possono derivarne se le strutture non saranno al loro posto di guida per dare istruzioni a lui od a lei. Immaginatevi un bambino che abbia accesso ai pensieri di tutti. Potete ben immaginare il problema poiché qui nel nostro pianeta ancora non riusciamo a padroneggiare i nostri pensieri. E’ facile immaginare un giorno nel quale ognuno di noi saprà tutti i pensieri che un altro sta pensando. In quei giorni non ci sarà spazio per cose come la guerra. La transizione da ora fino ad allora è il tempo a nostra disposizione in questo momento. 

Con ogni scelta che facciamo, noi stiamo facendo la differenza. C’è ancora molta strada da percorrere prima che i Bambini Cristallo ottengano il semaforo verde. Il nostro compito è di fare ciò che è necessario per innalzare nell’insieme le vibrazioni del pianeta. Lavorando con i Bambini Indaco nel mentre essi diventano adulti, si disporrà l’impalcatura per il nostro prossimo stadio dell’evoluzione umana. Come questi bambini cresceranno, essi ci aiuteranno ad ampliare le strutture per fare spazio all’aumento della potenzialità umana. 

A livello personale, noi possiamo assumerci la responsabilità per conquistare l’aumento delle nostre capacità e fare spazio attorno a noi per l’aumento dei nostri poteri. Possiamo farlo nei nostri affari, nei nostri governi, nelle nostre scuole ed anche nei circoli di amici. Ognuno di noi può sicuramente farlo per il ritorno di questi bambini. Ciascuno ed ognuno di noi ha un importante ruolo da svolgere. Ognuno di noi può cambiare il mondo a cominciare da se stessi. Noi possiamo cambiare il mondo… un cuore alla volta.

I bambini Indaco hanno aperto la porta. I Bambini Cristallo stanno aspettando in volo. L’umanità è pronta per il prossimo stadio di evoluzione? Quello spetta a noi.

Steve Rother era molto soddisfatto nella sua vita di imprenditore edile fino a che non fu battuto sulla spalla dal “Gruppo che gli chiese di recapitare un messaggio. Questo messaggio all’inizio fu sottoforma di guida per le “Meditazioni di Luce. Questi messaggi a cadenza mensile contenenti l’informazione del “Gruppo sono distribuiti in tutto il mondo via internet. Il Gruppo è dedito al modo di cambiare il mondo “un cuore alla volta aiutando la gente a ricordare il suo potere. Steve ora viaggia in tutto il mondo con sua moglie Barbara, tenendo seminari di sviluppo delle capacità personali sulla base delle informazioni provenienti dal Gruppo. 

Egli lavora con “lavoratori della Luce in tutte le arene e sta inoltre presentando seminari ispirarti ‿dall’informazione del “Gruppo a favore di manager di società e leader governativi. Nel Maggio del 1999 presentò questa informazione alle Nazioni Unite a Vienna.

fonte: www.mutaforme.it

I CAMBIAMENTI DEL DNA NEI GRUPPI SANGUINI

I cambiamenti del DNA sono rari, ma avvengono. Uno dei casi più documentati è associato al sangue umano. L'umanità al suo inizio aveva un solo tipo di sangue, fino ad un tempo relativamente recente.

Non importa qual era l'apparenza esterna della pelle, nera, gialla, rossa, bianca o marrone, il sangue era uguale. Ognuno aveva il tipo O come gruppo sanguigno che scorreva nelle vene e ognuno uccideva degli animali per nutrirsene. Ciò era un fatto universale fino a solo 15.000 anni fa, il periodo in cui la grande cometa colpiva la Terra davanti alle coste atlantidee. Cosa accadeva? La maggior parte dei popoli del mondo, eccetto gli Atlantidei, smise di migrare per cacciare e alimentarsi di animali, e diventarono agricoltori. La dieta cambiò, cominciarono a nutrirsi con verdure e grano, una combinazione mai entrata nel corpo umano.

Il corpo rispondeva a questi cambiamenti alimentari mutando il sua DNA e creando un nuovo tipo di sangue, sconosciuto prima, il tipo A. Poi, oltre questo nuovo sangue, c'erano altri cambiamenti nel DNA che influenzavano gli acidi dello stomaco, gli enzimi e altre funzioni fisiche atte ad assimilare questi nuovi cibi. Alcuni scienziati ipotizzano che anche i cambiamenti climatici possono aver avuto un effetto su questa mutazione.

Con il passare del tempo, ci furono altri due cambiamenti del sangue umano, ogni volta in risposta ad una variazione della dieta e a possibili cambiamenti climatici, e nacquero i tipi B e AB. Al momento ci sono quattro gruppi sanguigni, ma continuerà così? Verso la fine del XX secolo, ovunque sulla Terra cominciarono, per ogni abitante, ad essere disponibili alimenti provenienti da tutto il mondo, così l'umanità per la prima volta iniziò a mangiare tutti i cibi del mondo.

Potete andare in un qualsiasi grande supermercato nel mondo civilizzato, e comprare quasi tutto quello che volete da ogni parte della Terra, papaia dal Messico, avocado dalla California, olive dalla Grecia, vodka dalla Russia, e così via. Potete andare in una qualsiasi città americana e mangiare cibo cinese o messicano, italiano, giapponese, americano, tedesco e così via. Per reggere questa miscela imprevista di cibi nascerà un nuovo tipo di sangue?

Come vedete, i cambiamenti del DNA si verificano apparentemente con innocui cambiamenti della dieta e del clima. I cambiamenti che stanno verificandosi attualmente sulla Terra sono così sorprendenti, per gli standard comuni, sono talmente eccezionali che ci si aspetterebbe una risposta genetica umana, e senza dubbio, l'umanità ha già risposto.

È avvenuto un nuovo cambiamento nella genetica umana che ha una tale portata per il futuro dell'umanità, che qui devo assolutamente parlarne. La maggior parte delle persone che ha fatto questi cambiamenti del DNA sono i bambini: ci sono tre categorie distinte; ognuna con dei poteri molto diversi, e straordinariamente nuovi. Ce ne potrebbero essere più di tre, ma per il momento questo è tutto quello che vediamo.

Credo che questi bambini ci stiano guidando verso un nuovo futuro, molto diverso da quello che è stato sperimentato negli ultimi due milioni di anni. Inoltre, come ho già detto prima, questi bambini potrebbero aver alterato il cambiamento quadridimensionale per completare il karma della terza dimensione, in modo tale da permettere a tutti gli umani di fare la transizione nella quarta dimensione. E nonostante ciò, con o senza questo cambiamento dimensionale, il nuovo cambiamento genetico umano ci modificherà per sempre.

Il primo bambino, con questo tipo di nuove mutazioni, fu notato in Cina nel 1974, era un ragazzino che "vedeva" con le sue orecchie. Sì, poteva vedere con le sue orecchie, nello stesso modo in cui voi potete vedere con gli occhi, anzi perfino meglio.

Pensate che questo sia impossibile? Se lo pensate, allora siete candidati a delle sorprese che scuoteranno la vostra vita. Forse sto andando troppo avanti, pertanto cominciamo qui negli Stati Uniti con una nuova razza di bambini completamente diversa, i bambini Indaco.

I BAMBINI INDACO

La nostra cultura è basata sul concetto di evoluzione che però si riferisce solo al passato: l'idea dell'arrivo, sul pianeta, di una nuova coscienza umana, non è facilmente assimilabile (Lee Carrol e Jan Tober).

I bambini Indaco, come ora vengono chiamati dalla scienza, apparvero per la prima volta nell'anno 1984. Quello fu l'anno in cui a un tratto apparve un bambino con caratteri umani molto differenti, e da quel momento questo nuovo tipo di essere umano si è diffuso rapidamente. Nel 1999 la scienza ha ipotizzato che, approssimativamente 1' 80 o il 90 per cento di tutti i bambini nati negli Stati Uniti, siano bambini Indaco.

Io credo che questo probabilmente nel futuro salirà al 100 per cento, così voi ed io, come generazione, ovviamente saremo abbandonati. Questi bambini non sono nati solo negli USA, ma anche in tante altre parti del mondo, e sembra che siano connessi con il largo uso del computer.

Lee Carroll e Jan Tober hanno scritto il libro "I bambini indaco, una nuova evoluzione della razza umana", pubblicato da Macro Edizioni. È un libro composto da un insieme di studi scientifici, lettere e note scritte da medici, psicologi e scienziati che hanno studiato questi nuovi bambini da quando sono stati scoperti per la prima volta, ed è il primo libro al mondo che parla di questi nuovi bambini.

Ero consapevole che ci fossero questi bambini già da una decina d'anni o anche di più, e ho discusso questo fenomeno con centinaia di persone e gruppi di bambini che avevano già notato il cambiamento. Nonostante questo nessuno ha riconosciuto il fenomeno ufficialmente, finché non è uscito questo libro. Così ringrazio Lee e Jan per questa tempestiva pubblicazione. Se desiderate saperne di più potete leggete il loro libro.

In che modo questi nuovi bambini sono differenti? La scienza non ha ancora trovato esattamente in che cosa consiste il cambiamento specifico del DNA avvenuto in questa nuova razza, ma è evidente che è avvenuto. Prima di tutto, questi bambini hanno un fegato diverso dal nostro, il che significa che c'è stato un cambiamento nel DNA. Questo cambiamento del fegato è una risposta naturale al nuovo cibo che mangiamo, ed aumenta la predisposizione a mangiare anche del junk food (n.d.t.: delle schifezze)!

Suona strano? Perché? Perché se non ci adattiamo a questi cibi ci ammaleremo sempre di più e potremo persino morire se continuiamo a mangiarne per lungo tempo. Cosa succede agli scarafaggi se date loro del veleno? Dapprima si ammalano e muoiono, ma dopo mutano, cambiando il loro DNA, e alla fine si abituano ai nostri veleni, e noi siamo costretti a crearne di più potenti.

Pensate forse che gli umani siano diversi? Noi continuiamo a nutrire i nostri bambini con cibi spazzatura, e loro si sono adattati per sopravvivere. Ma questo cambiamento del fegato è niente se lo paragonate ad altre modifiche nella natura umana e nella genetica.

Prima di tutto, questi bambini Indaco sono intelligentissimi. Hanno un QI la cui media si aggira sui 130, e intendo una media, perché molti di loro arrivano a un livello molto elevato di intelligenza, attorno a 160 e più. Un QI di 130 non è un genio, ma di solito lo raggiungeva una persona su 10.000, e attualmente sta diventando normale. L'intelligenza della razza umana è appena passata ad un nuovo livello.

I medici e gli psicologi che hanno studiato questi bambini hanno scoperto che il computer sembra essere un'estensione del loro cervello. Sono in grado di funzionare all'interno dei parametri del software del computer come nessun altro prima di loro. Possiamo solo supporre dove ci porterà tutto questo.

Quello che mi lascia perplesso, in questa storia, è il fatto che gli insegnanti ed il sistema educativo hanno giudicato questi bambini come "una nuova razza umana anormale", ed all'inizio non hanno affatto realizzato che essi fossero così intelligenti. Infatti pensavano che avessero dei problemi mentali e fu loro diagnosticato un ADD (Attention Deficit Disorder, ovvero "disordini per mancanza di attenzione"), perché sembrava che questi bambini avessero problemi con la concentrazione su un soggetto determinato.

Il problema ora diventa chiaro: non sono i bambini, è il sistema educativo, cioè il sistema scolastico stesso, che non è preparato a educare questi bambini super dotati, ed essi si annoiano per la mancanza di velocità, per il metodo utilizzato ed il contenuto dell'informazione proposta.

Noi dobbiamo adattarci presto a questa nuova sorprendente razza di bambini. Date a un bambino Indaco, che è stato definito come ADD o ADHD, qualcosa da studiare nel quale lui o lei è interessato, e vedrete la super intelligenza esprimersi davanti ai vostri occhi. Abbiamo così tanto da imparare per permettere al grande potenziale di questi bambini di venire alla luce.

Alle persone che studiano questi bambini è chiaro che hanno anche delle abilità psichiche molto elevate, infatti riescono letteralmente a leggere nella mente dei genitori, cioè percepiscono i loro pensieri. Queste e altre differenze, descritte nel libro "I bambini Indaco", hanno portato i ricercatori a rendersi conto che per educare questi bambini è necessario un metodo diverso. Se avete un bambino o state per crescere un bambino nato dopo il 1984, dovete leggere questo libro.

Chi sono veramente questi bambini Indaco, è ancora un grande dibattito. Molti medium dicono che loro vengono dal raggio indaco, un livello molto alto di coscienza che non è di questa Terra. Anch'io sento che questo è vero, perché quando, per la prima volta, ho incontrato gli angeli nel 1971, loro hanno cominciato a parlarmi di questi nuovi bambini che sarebbero venuti nel futuro e avrebbero cambiato il mondo. Gli angeli mi hanno dato molti altri dettagli su di loro, che ora posso verificare.

Inoltre, tanti medium con i quali ho parlato di questo argomento sentono che in verità ci sono due diverse sorgenti cosmiche per questi bambini. Uno è il raggio indaco e l'altro è il raggio blu scuro, simile, ma diverso. Da qualunque posto provengano, rappresentano una sicura diversificazione dalla normale traccia evolutiva umana. E i bambini Indaco non sono gli unici che hanno cambiato il loro DNA.

Riferimenti bibliografici

1. Brano tratto da Nuove albe, Nuovi orizzonti. N. 40, Anno XII - 2003. Via Luigi Mercantini, 15. 20158 - Milano. Tel. 02-393.21.955. Testo inpirato dal volume L'Antico segreto del fiore della vita, di
Drunvalo Melchizedek, Macro Edizioni.

Cose da ricordare quando si crescono bambini Indaco
Kathy Mc Closkey, Ph.D.

1. Siate creativi quando stabilite dei limiti.• Permettete di esprimere l'energia fisica in eccesso. Incorporate questa vostra disponibilità nella maggior parte delle situazioni (quando insegnate, quando fate rispettare dei limiti e quando assegnate delle consegne).• Permettete che i limiti vengano indicati dai punti di forza del bambino, non viceversa. Potreste essere sorpresi di ciò che un Indaco sa fare. Mettete alla prova i suoi limiti, ma in condizioni di sicurezza!• Soprattutto, chiedete al bambino di aiutarvi a determinare i limiti. Molti Indaco infatti saranno lieti di stabilirli loro stessi, con l'aiuto di un adulto.

2. Pur senza dare a questi ragazzi delle responsabilità adulte, trattateli come adulti e come vostri pari.• Date spiegazioni adulte a questi ragazzi, date loro la possibilità di esprimersi in ogni tipo di decisione, e soprattutto offrite loro delle scelte!• Non rivolgetevi a loro con sufficienza.• Ascoltateli! Sono saggi e sanno cose che voi non sapete.• Rispettateli il più possibile, come rispettereste i vostri stessi genitori o un amico intimo e beneamato.

3. Se dite di amarli, ma mancate loro di rispetto, non avranno fiducia in voi.• Non crederanno al vostro affetto se non li trattate affettuosamente. Saranno sordi a tutte le parole che direte loro. • Il modo in cui conducete la vostra vita e "gestite" la vostra famiglia, per il Bambino Indaco sono un segno tangibile del fatto che lo amiate oppure no!

4. Interagire con i Bambini Indaco è sia un lavoro che un privilegio.• Vi coglieranno in fallo ogni volta che state cer cando di confonderli. Non ci provate nemmeno!• Quando avete dei dubbi, chiedete consiglio non solo agli stessi bambini, ma anche ad altri adulti che hanno esperienza di Bambini Indaco.• Non dimenticate di concedervi il tempo di osservare i Bambini Indaco mentre interagiscono fra loro c'è molto da imparare.• Non dimenticate che non solo sanno chi sono loro, sanno anche chi siete voi. Non è possibile non riconoscere gli occhi e il volto di un Indaco hanno una nota molto antica, profonda e saggia. I loro occhi sono le finestre dei loro sentimenti e della loro anima.• Apparentemente non sono capaci di "nascondersi" come fanno gli altri. Se li ferite, si arrabbieranno con voi e potranno perfino mettere in dubbio di aver fatto una cosa saggia "scegliendovi" come genitori! Ma se li amate e riconoscete chi sono, essi si apriranno totalmente con voi.

Estratto dal libro:I bambini Indacodi
Lee Carroll e Jan Tober (macroedizioni)

tratto da: www.maunacenter.com - altra lettura consigliata:
link

I BAMBINI PSICHICI ANNUNCIANO L'ARRIVO DELLA NASCENTE UMANITA' COSMICA DI 5° MONDO!

In numero crescente ogni anno, "Nuovi Bambini" nascono nel mondo con la vista "a raggi-x", spostano oggetti nell'aria con la mente e conoscono il futuro.

Queste abilità sono solo la punta dell'iceberg!

I "The New Kids on the Block" sono capaci di spostare oggetti solidi attraverso materiali solidi, leggono palle di carta posate sulle loro orecchie, piegano cucchiai solo tramite l'intenzione, comunicano telepaticamente e "leggono" con altre parti del corpo diverse dagli occhi! Questi innocenti bambini stanno dimostrando abilità spirituali naturali che molti relegano al mondo della fantasia e agli effetti speciali dei film.

Sbalorditiva Gioventù della Cina

Dal 1974 il governo cinese ha scoperto piu' di 100.000 bambini che hanno poteri psichici straordinari. Questi bambini, quando bendati, possono "vedere" con le orecchie, il naso, la bocca, la lingua, le ascelle, le mani o i piedi. In un test condotto dal magazine Omni, i ricercatori tagliavano a caso una pagina da un pila di libri. La pagina veniva quindi accartocciata e messa sotto l' ascella di un bimbo cinese, che quindi la leggeva perfettamente. I bimbi cinesi possono anche leggere la pallina di carta sotto i propri piedi, nelle orecchie e persino masticandole!

Un'altra grandiosa capacità dimostrata pubblicamente da 5000 piccoli cinesi, è la capacità di passare oggetti solidi attraverso altri oggetti solidi. Un bimbo sceglie a caso una bottiglia di vetro contenete pillole, sigillata nel suo involucro originale e quindi la posa su un tavolino stabile. Improvvisamente le pillole dentro la bottiglia chiusa passano attraverso il vetro e appaiono sul tavolo. Il bimbo puo' anche prendere una moneta, metterla sul tavolo e quindi farla passare nella bottiglia sigillata. Una giovane ragazzina di nome Yong Li puo' rimuovere le sigarette dall' interno della confezione, senza toccarla. Un ragazzo puo' controllare gli orologi meccanici, facendoli funzionare rapidamente o lentamente.

Visione a raggi-x naturale

Una ragazzina di 12 anni, Hu Lian, puo' vedere dentro il corpo di una persona. Hu vide un oggetto dentro il corpo di un uomo e riuscì a disegnarne perfettamente la forma. Un altro bimbo è stato messo alla prova in ospedale sulla loro accuratezza nelle diagnosi mediche. In 75 casi, il bimbo è stato accurato nell' 80% delle volte. In prove sulla visione delle posizioni fetali, sono stati accurati per l' 84% dei casi.

Far sbocciare le rose

Una bimba cinese ha dimostrato la sua abilità nell' influenzare i boccioli di rosa vivi, che 1000 persone tenevano nelle proprie mani. Con un leggero movimento della sua mano, i boccioli di rosa si sono aperti mostrandosi nella loro piena fioritura davanti agli occhi sbalorditi del pubblico. Sotto stretti controlli scientifici, il governo Cinese ha osservato questi stessi bambini modificare il DNA umano.

Bambini attivano i poteri di altri bambini

Il governo Cinese ha preparato scuole di addestramento per assistere questi bimbi a sviluppare e a passare ad altri le loro abilità psichiche. Gli ufficiali hanno scoperto che quando bimbi non psichici socializzano con altri bimbi psichici, i bimbi non psichici assorbono rapidamente l' abilità di effettuare le stesse azioni dei bimbi psichici.

Miracoli Messicani

Sono stati scoperti piu' di 1000 bambini a Città del Messico, capaci di "vedere" usando le stesse parti del corpo dei bimbi della Cina. Bendata, una ragazza di 18 anni messicana, Inge Bardor, puo' conoscere accuratamente tutto su una persona o un luogo in una foto, solo toccandola. Inge puo' anche descrivere la persona che ha scattato (ndr. psicometria) la foto e come vestisse quel giorno. Per provare la sua capacità di leggere con i piedi, è rimasta sopra un giornale e lo ha letto perfettamente.

Piegatura dei cucchiai per Osmosi

Negli anni '70, Uri Geller poteva piegare oggetti metallici solo guardandoli, fatto verificato da scienziati all' Istituto Stanford. Dimostrando il suo potere psichico in TV e per tutta Europa, Geller chiese una volta alle persone di mettere coltelli, cucchiai e forchette difronte alle loro televisioni. Con milioni di testimoni, Gellerpiego' gli oggetti in Tv davanti ai loro occhi e poi nelle case degli Europei che guardavano lo show. Questa singola azione ebbe interessanti effetti collaterali.Dalle telefonate dopo lo show, venne scoperto che piu' di 1500 bambini assorbirono tale abilità solo guardando lo show in TV!

Nuovi Bambini sono qua per Svegliarci!

I "Nuovi Bambini" sono venuti sulla Terra con un chiaro proposito. Questi bambini sanno chi sono e perchè sono qua. Portano nuove vibrazioni e sono venuti per trasformare la coscienza dell' umanità. Sono qua per far vibrare una energia di pace e amore per la Terra. Vibrando e visualizzando luce in posti oscuri, stanno cambiando la Coscienza Umana. La loro energia porta una prospettiva fresca, innocente e potente e tono per le persone che cercano nuove soluzioni ai problemi e alle sfide della società.

Bambini che ricordano le Vite Passate

L' Università della Virginia sta studiando su bambini che ricordano le vite passate. Questi bambini dicono cose come: "Ho un altro papà", "Quando ero grande, avevo un' auto", "Questo è accaduto prima che mi trovassi nella pancia di mamma". Alcuni bimbi possono vedere il futuro e muovere oggetti solo con la concentrazione e l' intenzione.

Le Esperienze Pre-Morte Risvegliano i Poteri

P.M.H Atwater, autore di "Bimbi del Nuovo Millennio", ha scritto in merito agli effetti di esperienze pre-morte su dei bambini. Questi prevedono il futuro, possiedono abilità altamente sensitive ed empatiche, non hanno paura della morte e vedono e parlano con persone morte. Atwater non è solo a sentire che questi bambini sono l' inizio di una nuova razza di persone sulla Terra.

Rete di Bambini Telepatici nel Mondo
.
James Twyman, autore di "Emissari d' Amore: I Bambini Psichici Parlano al Mondo", ha condiviso profonde comunicazioni telepatiche con molti bimbi psichici.Uno di questi, Thomas, ha parlato di una rete mondiale di bimbi psichici che ricordano il "proposito delle loro anime", cioè insegnare alle persone come portare pace e amore al mondo. Questi bimbi telepatici sono orientati alla tecnologia e allo stesso tempo molto intuitivi e creativi.

I "Nuovi Bambini" sono Molto Intelligenti

Il magazine Newsweek ha riportato la crescita dei punteggi del QI nel mondo sviluppato "è così chiaro che implica che lo scolaro medio oggi è quasi un genio".Un' abilità particolarmente spiccata è l' aumento dell' "intelligenza non verbale", cioè conoscere o intuire una informazione.

I Nuovi Bambini sono risolutori creativi naturali.

Ricercatori medici del UCLA stanno scoprendo alcuni giovani con un unico originale DNA che nessun altro possiede. Hanno 24 codoni attivi del DNA. Le persone normalmente hanno solo 20 codoni attivi. Questi bambini hanno una resistenza enorme alla malattia e sembrano essere immuni a molti problemi di salute.

di Keith Varnum 


BAMBINI CHE RICORDANO ALTRE VITA

Da sempre le scuole spirituali dell’Oriente postulano che il bambino, nei primi anni della sua vita, conservi ricordi e “condizionamenti” provenienti dall’esistenza precedente.

Ricordare vite precedentiSecondo l’abitudine occidentale tendente alla razionalizzazione di ogni aspetto della vita umana, questi temi possono invece essere affrontati solo in due modi: o dichiarandoli del tutto estranei alla propria portata indagatoria, perché facenti parte di una generica sfera fideistica, oppure cercarndone qualche conferma sperimentale.

Studiosi che si sono impegnati in questo senso non mancano, così come non manca la casistica che pare suggerire che la reincarnazione sia molto più di una semplice illusione consolatoria, come credono gli scettici… Il più famoso ricercatore in questo ambito è Ian Stevenson, dell’Università della Virginia, che ha raccolto parecchie centinaia di presunti casi di reincarnazione. In particolare, non sono pochi i casi di bambini che hanno saputo fornito informazioni così dettagliate, da permettere di risalire ad una loro vita precedente. (“Bambini che ricordano altre vite”, di Ian Stevenson, Ed. Mediterranee, 1991)

Una delle classiche obiezioni di coloro che sono contrari alla reincarnazione è questa: se quest’ultima fosse un fenomeno reale, dicono costoro, perché mai non ricordiamo nulla delle nostre vite precedenti? Per rispondere adeguatamente, intanto, va precisato che il fenomeno del “ricordare” pone gli stessi problemi alla nostra mente, sia che si tratti della vita “attuale” o che si tratti di una presunta vita precedente. Infatti, nessuno di noi, credo, è in grado di ricordare esattamente, a livello conscio, tutti i dettagli del proprio passato, anche andando indietro di un breve lasso di tempo. Ma il più elementare principio di consapevolezza delle dinamiche mentali gestite dal cervello, ci dice che i ricordi “dimorano” dentro di noi in quello che genericamente possiamo chiamare subconscio. In secondo luogo – sempre a proposito del perché non ricordiamo niente delle vite precedenti – l’oblio è necessario ed indispensabile per preservare da traumi da eccessiva consapevolezza o se si preferisce, da “sovraccarico”, la nostra coscienza ordinaria, lasciandoci quindi più puri e liberi di fare nuove esperienze.

Come ci dice Manuela Pompas – nota studiosa italiana di fenomeni paranormali ed autrice del libro: “La terapia R, guarire con la reincarnazione” (Mondadori) – noi non ricordiamo perché l’anima, come diceva Platone, prima di incarnarsi passa attraverso il Lete, ovvero il fiume dell’oblio. Per alcuni individui ricordare sarebbe troppo traumatico. Meglio rinascere senza ricordi, liberi e senza condizionamenti. Inoltre va anche considerata l’azione dei condizionamenti culturali a cui tutti noi veniamo sottoposti, a partire dalla più piccola età. In sostanza cancelliamo i nostri ricordi a causa di questi condizionamenti. L’ipnosi regressiva (di cui molti tuttavia mettono in discussione l’efficacia, poiché non sicura riguardo a dove vengono attinte le informazioni: dal proprio inconscio o da quello altrui?) risulta una tecnica in grado di rimuovere, o forse, semplicemente di “navigare” il fiume Lete senza affondare, e non sono rari i casi in cui questo avviene, anche e soprattutto con i bambini.

L’età prescolare sembra la migliore, forse perché la mente ordinaria, non è ancora subissata dai condizionamenti della vita. Personalmente, ho sentito molte storie di genitori rimasti esterrefatti di fronte ad improvvise uscite dei loro piccoli di pochi anni, che non sanno davvero come spiegarsi. Una compagna d’asilo di mia figlia, ad esempio, per un certo periodo, continuava a ripetere alla mamma che annegare è bello… perchè quandolei é annegata, cadendo giù dal barcone in mezzo al lago, ha visto gli angeli. Oppure il figlio di quattro anni di una mia amica, il quale non solo asserisce di vedere spesso dei “piccoli esserini” girare per la casa, ma continua anche a dire che sono gli stessi che vedeva… quandoviveva nel bosco con le capre…

Si tratta forse di suggestioni derivanti dalla vita di oggi, bersagliata dai media? Non si può escluderlo, anche se di norma questi casi presentano un tipo di “chiara consapevolezza” ben differente dalle normali fantasie infantili. Io stesso, ho un vago ricordo di precise sensazioni molto chiare, provate e vissute costantemente nei primi anni delle mia vita. Ma si tratta solo di alcuni casi, che per quanto numerosi, non sono comunque la regola. Ho osservato attentamente mia figlia nelle sue esternazioni improvvise, negli anni della prima infanzia, e posso dire che alcune di queste – che ora per brevità non sto a descrivere – non si contestualizzavano affatto con il suo vissuto attuale.

In “Scienze della Mente”, di Massimo Biondi e Giovanni Iannuzzo, quest’ultimo scrive: “Gli studi di Ian Stevenson, psichiatra notissimo e sino agli anni ottanta altrettanto noto esponente del ‘movimento parapsicologico’ (sino a quando non ha deciso di allontanarsene),hanno aperto la strada allo studio scientifico dell’ipotesi della “reincarnazione”, studio fondato non solo su evidenze empiriche, ma anche su importanti ricerche sul campo“. Tali studi hanno promosso l’indagine in un campo prima negletto.

ReincarnazioneIn generale, sono del parere che il bambino viva, per una certa fase della sua infanzia, ancora “a contatto” con esperienze della vita precedente e una emotività parzialmente appartenente alla medesima, e che in certi casi in cui “non tutto va secondo le regole”, questi aspetti si evidenzino, inducendo il bambino a parlare apertamente di fatti o circostanze di vite precedenti. L’ambiente culturale in cui si nasce condiziona molto l’individuo, e spessissimo il bambino che non ha dei comportamenti ortodossi viene ricondotto “a forza” entro canoni più consoni, magari facendolo sentire in colpa, dandogli del bugiardo o trattando con sufficienza le sue esternazioni, di tipo, per così dire, anomalo. Questo tipo di repressione è senz’altro molto pericolosa: si tratta infatti di una limitazione imposta ad un essere che si trova ancora in un periodo della vita in cui i confini tra esistenza focalizzata sul presente e coscienza “globale” non sono ancora abbastanza netti.

La reincarnazione è sicuramente una delle più belle conquiste mai raggiunte dalla consapevolezza dello spirito umano. E’ quindi importante per noi occidentali che siamo condizionati da un tipo di cultura più materialista rispetto a quella orientale, cercare di utlizzare questi limiti come stimoli verso una maggiore apertura di mente e spirito. A proposito del destino ultimo della vita, credo perciò che sarebbe bene tenere presenti queste parole che ci vengono dall’antico Oriente: “Per l’anima non c’è mai nascita ne’ morte. Esiste e non cessa mai di esistere. È non nata, eterna, esiste sempre, non muore ed è originale. Non muore quando il corpo muore” (Bhagavadgita 2.20).

By Antonio Bruno

Rivisto da Fisicaquantistica.it

L'INCREDIBILE STORIA DI CAMERON, IL BAMBINO CHE "VISSE DUE VOLTE.."

A 6 anni Cameron ha ricordi precisi di una vita precedente: un’altra madre, un’altra casa, un cane. Poi un viaggio su un’isola di cui ricorda il nome e in cui dice di aver abitato. Infine la “scoperta”: quel piccolo era già stato lì. In un’esistenza precedente?

Clydebank (Gran Bretagna), luglio 2008: Biondo, occhi azzurri e faccina da monello. A prima vista Cameron, sei anni, è un bambino come tanti. A scuola è molto loquace: adora raccontare alle maestre episodi legati alla famiglia, alla madre, alla sua casa. E fin qui, tutto normale. Se non fosse per un unico, piccolo particolare: il bimbo non ha mai visto né la famiglia, né la madre, né la casa di cui parla. O meglio: non le ha mai viste in questa vita.

Cameron Macaulay vive con la madre Norma, separata, e un fratello maggiore a Clydebank, città industriale vicino a Glasgow, in Scozia. A tre anni inizia ad avere un comportamento strano: parla sempre di persone immaginarie, che non ha mai conosciuto. Ma le sue stranezze non finiscono qui: egli crescendo è infatti in grado di descrivere nei dettagli alcuni luoghi nei quali sostiene di aver vissuto. Com’è possibile se non è mai uscito da Clydebank?

A volte dice di essere cresciuto a Barra, un’isola sperduta a nord della Cornovaglia, a 300 chilometri dalla sua città. Dove non è mai stato. Ma soprattutto una cosa preoccupa mamma Norma: suo figlio nomina di continuo la sua vecchia famiglia, la mamma e i fratelli di prima. Cameron parla anche di suo padre, ma non di quello attuale, vivo e vegeto, bensì di quello vecchio, di nome Shane Robertson, morto, secondo il piccolo, in un incidente d’auto. Descrive sempre la casa di prima: grande, bianca e affacciata su una baia di Barra, dalla quale diceva di sentire il rumore degli aerei che atterravano sulla spiaggia. Spesso il bimbo si lamenta della sua casa di adesso, dotata di un solo bagno mentre quella “di allora” ne aveva tre. Anche la sua famiglia attuale non gli va troppo bene, perché viaggia troppo poco rispetto a quella di prima.

Per tre anni la mamma di Cameron e le maestre hanno assecondato i suoi discorsi, ritenendoli frutto di fantasia. Quando Cameron compie sei anni la situazione però precipita: piange tutti i giorni perché vuole tornare dalla famiglia e dagli amici di allora. Per risolvere la questione una volta per tutte, a Norma rimane solo una cosa da fare: accompagnare suo figlio a Barra. E’ certa che il bambino, giunto sull’isola, avrebbe ammesso di essersi inventato tutto. Intanto Norma viene a sapere che una casa di produzione tv è alla ricerca di storie legate alla reincarnazione. Così contatta la troupe, proponendo il caso di suo figlio e insieme con loro decide di girare un filmato sul viaggio a Barra. Al gruppo si aggiunge anche Jim Tucker, americano, direttore della clinica di Psichiatria infantile della Virginia University, incuriosito dalla vicenda.

Cameron è felicissimo. Arrivati sull’isola, però arriva la delusione: dopo aver visitato quasi tutte le case del posto, Cameron non trova la sua. Ed è stato a quel punto che nel tragitto verso l’albergo, Norma ha un’intuizione: Cameron aveva detto di vedere, da casa, la spiaggia sulla quale atterravano gli aerei. Pochi chilometri ed ecco la sorpresa: in lontananza appare la casa bianca, isolata e affacciata su una splendida baia…

Appena arrivato, Cameron non ha avuto dubbi. Si è fiondato a colpo sicuro verso un pertugio ben nascosto dai cespugli: un’entrata segreta che non si sa come potesse conoscere, poiché dall’esterno era totalmente invisibile. E mentre erano lì, stupiti e un po’ sconvolti, è arrivata una telefonata:.. sì, una famiglia Robertson era esistita veramente su quell’isola e aveva abitato in quella casa bianca, affacciata sulla baia di Cockleshell. Proprio come descritto da Cameron.

La casa era ora disabitata: gli ultimi discendenti del clan se n’erano andati da tempo. E figuratevi lo stupore quando, la sera, sono arrivate in hotel alcune foto di quella ormai famosa famiglia Robertson, mandate dall’anagrafe: il bambino, ha riconosciuto il cane maculato e l’auto nera di cui parlava spesso. Dunque quel bambino è davvero un reincarnato ? Nessuno scienziato ce lo potrà dire. Di certo quando il gruppo è ripartito, Cameron era tornato un bambino sereno: aveva condiviso con altri il peso di quella “doppia vita”, con cui era diventato troppo difficile convivere.

By Chiara Dalla Tomasina (Tratto da: “Oggi”, agosto 2007)

Fonte
e VIDEO

Bambino di tre anni ha ricordato la sua vita passata, identificando il suo assassino!!

È sempre stato considerato che i bambini hanno una fervida immaginazione. Ma come possiamo sapere se i nostri figli stanno raccontando storie o se davvero sono la reincarnazione di qualcuno?

Ci sono molti casi (di solito rari) che indicano che i bambini, infatti, hanno la capacità di ricordare le vite passate. E anche se molte persone rifiutano questa convinzione, è vero che i fatti dimostrano che questa è una realtà.

Ma cosa succede se un bambino riporta un episodio in particolare, che può essere testato? Ad esempio, i libri di storia, registri di guerra o anche i ricordi dei membri più anziani della famiglia. Quello che vi raccontiamo oggi è il caso di un bambino di tre anni, che vive nella regione delle alture del Golan, vicino al confine tra Siria e Israele e come riportato dai genitori, il bambino ricorda di essere stato ucciso con un’ascia nella sua vita precedente. Ma le sue parole non erano sorprendenti, è stato in grado di mostrare agli anziani del villaggio, il punto esatto in cui l’assassino ha sepolto il suo corpo. Dopo un’indagine sul luogo indicato dal ragazzo, stupiti, i famigliari e gli anziani del posto, hanno scoperto lo scheletro di un uomo che aveva accanto l’arma del delitto, un’ascia.

La reincarnazione di una vittima di omicidio

Nel suo libro, “I bambini che hanno vissuto prima: Reincarnazione oggi”, il terapeuta tedesco Trutz Hardo racconta la storia di questo ragazzo insieme ad altre storie di bambini che sembrano ricordare il loro passato, con sorprendente precisione. La storia di questo bambino è stata testimoniata dal Dr. Eli Lasch, che è meglio conosciuto per essere esperto studioso per lo sviluppo del sistema sanitario a Gaza come parte di un’operazione da parte del governo israeliano dal 1960. Eli Lasch Dottore è morto nel 2009, ma ha lsciato nei suoi studi, appunti e ricerche sorprendenti che successivamente, Hardo ha potuto analizzarli e pubblicarli su alcuni dei suoi libri.

Il ragazzo era di etnia drusa, la cultura e l’esistenza della reincarnazione è accettata come dato di fatto. Non appena un bambino nasce, gli anziani vanno subito in cerca di “voglie”, perché sono convinti che provengono dalle ferite della morte attribuiti ad una vita passata. Se tali marchi si trovano in un bambino, gli anziani cercano di scoprire informazioni sulla sua vita passata e non appena il bambino è in grado di parlare, si cerca di ottenere le prime indicazioni sulle circostanze della sua morte passata.

Sono consapevole del fatto che i bambini spesso confondono gli avvenimenti passati e presenti, quindi appena il bambino è di tre anni ed è in grado di distinguere tra gli eventi della vita passata e presente, il bambino viene portato al luogo quanto descritto e che afferma di aver vissuto in una vita passata (sempre se il bambino in questione continua a parlare di un posto del genere).

Il bambino è nato con una grande voglia rossa sulla testa. Quando il ragazzo era abbastanza grande per parlare, ha detto alla sua famiglia che era stato ucciso da un colpo alla testa con un’ascia e ha affermato di essere la reincarnazione di un uomo che era scomparso quattro anni prima. Ricorda anche il nome completo del suo assassino.

A causa del racconto, della storia creata dalle dichiarazioni del ragazzo, molti curiosi si erano radunati per assistere all’impossibile. Improvvisamente il ragazzo si avvicinò ad un uomo e gli disse: “Ma tu..non sei …” L’uomo ha detto di sì. Poi il ragazzo ha detto: “Abbiamo avuto una lotta e mi ha ucciso con un’ascia. ” L’uomo era senza parole e incapace di reagire, ma ha ammesso l’omicidio.

Poi il ragazzo disse alla famiglia dove il corpo è stato sepolto. Nello stesso luogo, hanno trovato lo scheletro di un uomo con una ferita alla testa corrispondente alla voglia ritrovata nel ragazzo fin dalla nascita. Hanno anche trovato l’ascia, l’arma del delitto. Tutti hanno circondato l’assassino che ha finalmente ammesso il delitto davanti a tutti. Il Dottor Lasch è stato l’unico non-druso che era presente durante tutto il processo dell’assassino.

Come poteva sapere dove il piccolo corpo è stato sepolto dopo la sua morte? Come si potrebbe riconoscere il suo assassino? Come fa un bambino piccolo a ricordare molti dettagli di una vita passata? Ci sono molte domande che accompagnano questo caso insolito, che sfugge a qualsiasi spiegazione logica. Esiste la reincarnazione? Sembra proprio di si!

Di Erika Bicciato

"CANZONI INDACO"

NON INSEGNATE AI BAMBINI 

I BAMBINI FANNO OOH... 


Giorgio Gaber 

Non insegnate ai bambini
non insegnate la vostra morale
è così stanca e malata
potrebbe far male
forse una grave imprudenza
è lasciarli in balia
di una falsa coscienza.

Non elogiate il pensiero
che è sempre più raro
non indicate per loro
una via conosciuta
ma se proprio volete
insegnate soltanto la magia della vita.

Giro giro tondo cambia il mondo.

Non insegnate ai bambini
non divulgate illusioni sociali
non gli riempite il futuro
di vecchi ideali
l' unica cosa sicura
è tenerli lontano
dalla nostra cultura.

Non esaltate il talento
che è sempre più spento
non li avviate al bel canto,
al teatro alla danza
ma se proprio volete
raccontategli il sogno di
un' antica speranza.

Non insegnate ai bambini
ma coltivate voi stessi
il cuore e la mente
stategli sempre vicini
date fiducia all' amore
il resto è niente.

Giro giro tondo cambia il mondo
giro giro tondo cambia il mondo. 

(album:
Io non mi sento Italiano, 2003

 

 

 

 

 

 

Giuseppe Povia 

Quando i bambini fanno oh c'è un topolino mentre i bambini fanno oh c'è un cagnolino se c'è una cosa che ora sò ma che mai più io rivedrò è un lupo nero che da un bacino a un agnellino 

Tutti i bambini fanno oh dammi la mano perchè mi lasci solo sai che da soli non si può senza qualcuno, nessuno può diventare un uomo per una bambola o un robot magari litigano un pò ma col ditino ad alta voce almeno loro, eh, fanno la pace così ogni cosa nuova è una sorpresa proprio quando piove i bambini fanno oh guarda la pioggia 

Quando i bambini fanno oh che meraviglia, che meraviglia ma che scemo vedi però però e mi vergogno un pò perchè non sò più fare oooooooh e fare tutto come mi piglia perchè i bambini non hanno peli ne sulla pancia,ne sulla lingua

I bambini sono molto indiscreti, ma hanno tanti segreti come i poeti i bambini volan la fantasia e anche qualche bugia o mamma mia...bada ma ogni cosa è chiara e trasparente che quando un grande piange i bambini fanno oh ti sei fatto la bua è colpa tua 

Quando i bambini fanno oh che meraviglia, che meraviglia ma che scemo vedi però però e mi vergogno un pò perchè non sò più fare oh non sò più andare sull'altalena di un fil di lana non sò più fare una collana

lalalalalalala

Fin che i cretini fanno
Fin che i cretini fanno
Fin che i cretini fanno BOH
tutto resta uguale

Ma se i bambini fanno ohh basta la vocale io mi vergogno un pò invece i grandi fanno NO 

io chiedo asilo, io chiedo asilo come i leoni io voglio andare a gattoni e ognuno è perfetto uguale il colore 

evviva i pazzi che hanno capito cosa è l'amoreè tutto un fumetto di strane parole
che io non ho letto voglio tornare a fare oh perchè i bambini non hanno peli
ne sulla pancia ne sulla lingua

(album:
Evviva i pazzi... che hanno capito cos'è l'amore, 2005)

FILE MIDI: DOWNLOAD 

FILE MIDI: DOWNLOAD 

LIBRI CONSIGLIATI SUI BAMBINI INDACO: LINK

The Children Black Eyed – Il mistero dei bambini dagli occhi neri

Chi sono questi strani bambini pallidi e dagli occhi neri che vorrebbero entrare in casa vostra bussando alla porta e fissando attraverso le finestre? perche’ chiedono di entrare all’interno delle abitazioni?

Dalle descrizioni fatte da molti testimoni, i bambini dagli occhi neri “, sono creature misteriose che presumibilmente assomigliano a bambini di età compresa tra circa 6 e 16 anni - creature che appaiono solo di notte, quando si presentano alle porte dei residenti ignari e chiedono, con voce bassa, di usare il bagno, fare una telefonata, ottenere un passaggio a casa, o prendere qualcosa da mangiare. Le teorie dei “bambini dagli occhi neri”, affermano variamente di essere vampiri, extraterrestri, esseri interdimensionali, o qualche forma di demone.

Nella maggior parte dei rapporti, un piccolo gruppo di bambini con gli occhi tutti-neri si avvicina ad un adulto che è solo in una macchina o una casa. I bambini, di solito due ragazzi di età compresa tra i 10 ei 13 anni, cercano di chiedere un passaggio a casa o di entrare nell’abitazione per andare in bagno o per telefonare. L’adulto si sente un senso di paura travolgente, prima di rendersi conto che c’è qualcosa di radicalmente sbagliato, ovvero, il motivo per cui questi bambini possiedono gli occhi neri
.

Il libro The Children Black Eyed di David Weatherly è un racconto affascinante di queste esperienze raccolte da testimoni. Inoltre si cerca di comprendere cosa sono e cosa vogliono questi esseri. L’autore del libro David Weatherly, ha dichiarato in svariate conferenze stampa, che il motivo per cui lo ha ispirato a scrivere The Children Black Eyed, era solo per avere o cercare di avere una risposta a questo fenomeno.

“Avendo interesse per il paranormale – dichiara David – avevo sentito e letto di queste storie. Mi sono interessato nel perseguire l’approfondimento dopo aver incontrato un uomo che aveva avuto un incontro diretto con uno di questi bambini misteriosi. Il suo racconto era così affascinante che mi ha indotto a cercare altri testimoni che avevano incontrato questi ragazzi strani. Effettuando ricerche sui testimoni, ho scoperto che c’erano molti racconti e che il numero degli incontri era cresciuto nel corso degli ultimi anni.”
Ciò che ha reso il fenomeno interessante, sta nel fatto che ha qualche cosa in comune con molti altri aspetti del paranormale tra cui gli UFO, fantasmi, presenze di entità multi-dimensionali, alieni “grigi” e entità demoniache.

Non a caso, esiste un video riguardo i bambini dagli occhi neri, pubblicato su
MSN e ha coinciso con l’uscita di The Children Black Eyed, una serie horror basata su una leggenda urbana. Il regista Vancouver Nick Hagen ha dichiarato che la serie continua ad essere un successo su YouTube, con oltre 10 milioni di visualizzazioni video e 20.000 abbonati. 

Gli Incontri con i bambini dagli occhi neri

I loro occhi sono neri. Non hanno un iride, non sono bianchi, solo un profondo vuoto come se fossero senz'anima. Chi sono questi strani bambini pallidi e dagli occhi neri che vorrebbero entrare in casa vostra bussando alla porta e fissandovi attraverso le finestre? Perchè chiedono di entrare all’interno delle abitazioni? Che cosa è esattamente questo fenomeno in crescita? Chi sono questi sinistri bambini dagli occhi neri? Sono esseri interdimensionali che si nutrono dell'energia creata dalla paura che suscitano? Sono essere ibridi alieni-umani? Sono entità demoniache?

THE CHILDREN "BLACK EYED" > LEGGI QUESTO MISTERO AL LINK

I FIGLI DELLE STELLE CON MISSIONE SPECIFICA DI "AIUTARE LA TERRA"

Secondo molti contattisti Tra gli operatori ET sulla Terra, ci sono i Figli delle stelle ,sono anime evolute di un altro pianeta, sistema, o galassia, con la missioni specifica di aiutare la Terra e la sua gente, nel passaggio ad una dimensione superiore.

I figli delle stelle sono incarnati negli stessi stati di bisogno dei terrestri e si dimenticano totalmente la loro identità, le loro origini stellari, ed il loro scopo di aiutare gli esseri umani. Tuttavia, i geni, il DNA dei figli delle stelle contengono un codice, “Una chiamata di risveglio” che si attiva in un momento predeterminato della loro vita. Il risveglio può essere delicato e graduale, o abbastanza drammatico e brusco. In uno o nell’altro evento, la memoria è ristabilita ai gradi di vibrazione superiore, consentendogli di riprendere coscienza della loro missione. I loro collegamenti ai popoli d’origine inoltre sono rinforzati, consentendogli in gran parte di essere guidati dal loro sapere interno.

Molti figli delle stelle sanno come eliminare il Karma negativo acquisito, molto velocemente. Possono eliminare in alcuni anni i modelli negativi, i timori, nonché le limitazione di comportamento, mentre gli esseri umani della Terra impiegherebbero decenni per riuscirci. Questo perché i figli delle stelle, essendo stati in missioni simili su altri pianeti, sono abbastanza al corrente delle procedure e delle tecniche necessarie per aumentare la coscienza.

I concetti di astronavi stellari, di Federazione Galattica, di fenomeni psichici, e di forme di vita senzienti in altre galassie, sono per loro naturali e logici. Poiché la loro missione è più difficile da effettuare in una dimensione molto densa come la nostra, i figli delle stelle sono molto ammirati dalle civiltà della galassia. Poche entità si offrirebbero volontariamente per fare questo lavoro, con il rischio di dimenticarsi chi sono e perdere il loro collegamento con il loro Sé Superiore. Anche se i figli delle stelle compongono una percentuale molto piccola della popolazione della terra, la loro missione è grande e varia. Devono in particolare attraversare questa vita fisica nel tentativo di ricordarsi la reale natura del loro essere. Quando finalmente riacquistano consapevolezza, sono pronti per iniziare un processo trasformazionale e riconnettersi con il loro Sé.

Una volta che realizzano chi sono, possono cominciare il loro lavoro di assistenza per le anime della Terra. Questo pianeta non può sopravvivere senza l’intervento Divino decretato dal Creatore. I Figli delle stelle forniscono il collegamento mancante, nella chiusura ormai imminente del ciclo galattico, tra la Federazione Galattica e le gerarchie spirituali, gli Elohim ed i signori del Tempo, che lavorano concretamente per aiutare il nostro pianeta. I Figli delle stelle risvegliati si ancorano alla luce, realizzano rituali, meditano, e mandano energia per situazioni che devono essere cambiate, per il bene di tutti.

I Figli delle stelle sono individui che ritengono eccitante e fattibile credere che potrebbero provenire da un altro mondo. Sperimentano il dolore e il dualismo della condizione di vita umana, ma con la differenza di percepire la sensazione di essere stranieri su questo pianeta. Trovano il comportamento ed i motivi della nostra società imbarazzanti ed illogici. I Figli delle stelle sono spesso riluttanti ad essere coinvolti nelle istituzioni della società, per esempio nella sanità, nella politica, nell’economia e, anche in età giovane, tendono a smascherare le malefatte nascoste in tali convenzioni, con una chiarezza insolita.

Compiti essenziali dei Figli delle stelle:

1. Il Figlio delle stelle deve acquisire un’identità cosmica personale, evitando così di aggrapparsi a qualunque fede, tradizione o filosofia terrestre. Il figlio delle stelle deve sapere di appartenere al cosmo e non essere limitato da una credenza planetaria. Ciò che lo differenzia dagli uomini della Terra, è il non cadere, in periodi di sconvolgimento, nel difendersi con la “credenza di gruppo” (arma con cui la religione ha governato e governa il mondo), ma anzi abbracciare quell’aspetto divino dell’ IO SONO presente in lui.

2. Il Figlio delle stelle deve aumentare la sua capacità (attiva, maschile) di “Esteriorizzare”, cioè proiettarsi oltre le barriere del tempo/spazio e quindi ben oltre le influenze del pianeta Terra o di questo sistema solare. Intorno al pianeta, esiste infatti l’influenza maligna costruita millenni fa dagli Anunnaki, che inibisce la crescita spirituale e la comprensione cosmica. Scopo del Figlio delle stelle è quindi superare quella barriera che ha influenzato la programmazione dei terrestri per 13.000 anni, giungendo così ad una più ampia visione di alcune delle molte dimensioni e forme di vita che abbondano nell’universo.

3. Il Figlio delle stelle deve essere preparato al suo primo compito di “Soccorritore” nei giorni di transizione in cui siamo entrati, soprattutto religiosa, vivranno con autentico turbamento. Inoltre deve comprendere, e addestrarsi a svolgere, il suo futuro e secondo ruolo nella nuova società interstellare che nascerà.

4. Il Figlio delle stelle deve acquisire l’uso equilibrato di entrambi gli emisferi cerebrali. Tutte le esperienze intercosmiche sono integralmente collegate al fattore dell’assenza di tempo. L’ingresso in un mondo dove il tempo e lo spazio è assente, apre automaticamente i portali del passato e del futuro. Il Figlio delle stelle deve imparare a dominare una simile coscienza senza che la sua mente terrena abbia il sopravvento.

Per completare questa descrizione, questo è ciò che comunicano i Pleiadiani in un documento denominato “Teorie Pleiadiane”: LINK CONSIGLIATO

La missione degli incoming (Figli delle Stelle)

Coloro che sono definiti figli delle stelle non hanno il compito di parlare singolarmente con gli abitanti della Terra per risvegliarne la consapevolezza, anche perché la consapevolezza non è di terza dim., né hanno il compito di diffondere concetti di quarta dimensione quale il concetto di Amore, Vibrazione o Pensiero superiore, poiché sarebbe assurdo pensare che circa 900 esseri siano stati inviati al fine di comunicare con le singole persone di un intero pianeta, sarebbe bastato un semplice contatto per realizzare questo obiettivo. Soprattutto, Anime di quarta dimensione che si SACRIFICANO per un ciclo della loro esistenza, e che, comunque, viene percepito come un’intera vita, non si sono reincarnate in una dimensione inferiore per amplificare messaggi nuovi o da figli dei fiori in tipico stile anni ’70, oppure ancor meno si sono SACRIFICATI per venire a speculare o a vendere pseudo-messaggi da parte di presunti popoli di quarta dimensione, o per vendere fotografie fatte dalle astronavi (ricordiamo pure che il concetto di denaro, in quarta dimensione, non esiste!). Tutto ciò oltre che essere ridicolo e patetico è oltremodo oltraggioso e chiaramente falso, in puro stile terrestre!

Gli incoming (Figli delle stelle) sono e restano Anime di quarta dimensione presenti sulla Terra esclusivamente per perpetuare, in modalità e con finalità diverse dai Walk-in, una missione planetaria, al fine di permettere, amplificare, potenziare le vibrazioni che giungono al pianeta e che gli permetteranno il passaggio evolutivo. Questa missione è fattibile attraverso l’utilizzo delle vibrazioni della propria Anima (vibrazionale di quarta dimensione), per questo schiacciata e trasportata su un pianeta di dimensione inferiore. A tutti coloro che millantano di essere figli delle stelle, si può comprendere il fascino di vantare una superiorità o di motivare il proprio senso di estraneità dal mondo, con il sentirsi provenienti da mondi migliori. Ma oltre ciò che sembra accattivante, gli incoming hanno preso una decisione che comporta un immenso sacrificio, e che sembra affascinante solo a chi non lo perpetua giorno dopo giorno, lontano da casa, lontano dalla sua aria, privato della sua energia, sordo ai suoi stessi lamenti … poiché in missione!!

I bambini delle stelle stanno operando all’interno della Matrix
Il nuovo essere umano, i bambini delle Stelle, la connessione extraterrestre.

Ci sono nuove generazioni di bambini che si reincarnano sul nostro pianeta, che sono molto diverse dalle generazioni anteriori.

Mary Rodwell (
www.maxynetaylor.com) ci spiega cosa sono i bambini delle Stelle:

“La cosa interessante in merito a questi nuovi bambini è che, spesso, sono nati da genitori che hanno avuto incontri extraterrestri, sebbene non sempre compresero che lo erano.

Possono averli visti come un esperienza spirituale, o attraverso la loro lente religiosa, hanno pensato che era un angelo anzichè un essere di luce, realmente non importa, però questo significa che sono coscienti di aver avuto un’interazione con altre intelligenze, sia che li abbiano visti come angeli custodi, guide spirituali o quello che sia.

E per il fatto che non è facile programmare questi nuovi bambini, e questa è la cosa importante della nuova umanità, perchè la loro realtà non è come sembra, non li si può condizionare al mondo tridimensionale tanto facilmente.

Si tratta di qualcosa di deliberato, perchè in realtà sono loro che ci stanno conducendo verso la nostra vera natura, una natura multidimensionale.

E visto che è più difficile programmarli, sembrano disfunzionali, però non lo sono, semplicemente sono più coscienti della Matrix, stanno operando all’interno della Matrix.

Questi bambini vedono tutto ciò, vedono i campi di energia che ci circondano, sono coscienti degli animali e delle piante con cui possono comunicare, sanno quando le persone non stanno bene, possono vedere attraverso i corpi delle persone.


Vi voglio raccontare la storia di un ingegnere che mi scrisse ciò che suo figlio di dodici anni gli aveva detto: ‘Sai, papà? Io non sono di qui, sono di Andromeda. Mia madre era azzurra, aveva la pelle azzurra e realmente mi risulta molto difficile stare qui perchè so che succederà qualcosa’.

E gli spiegò che stiamo raggiungendo un altro livello di coscienza e gli disse: ‘Questa volta può essere che l’otteniamo veramente. Siamo stati qui 2 o 3 volte precedentemente e non l’ottenemmo, però vi sono un 95% di possibilità che l’umanità lo raggiunga. Siamo venuti ad aiutare’.

Un bambino di nove anni mi disse: ‘Nella mia vita anteriore ero su Orione, lavoravo nella tecnologia avanzata che comprendeva viaggi attraverso il tempo.

Sono un fisico di luce e sono venuto qui con questa conoscienza, però molti scienziati non la intenderanno perchè è troppo avanzata per la loro comprensione.

La cosa più simile per poter comprendere ciò che posso fare è probabilmente l’opera di Tesla, però è la base di partenza.

L’informazione che io possiedo va molto al di là, però è un buon inizio’.

I bambini mi dicono che quando vanno a scuola gli insegnano tante ‘stupidaggini’ che non sono corrette, che sono errate e non hanno alcuna utilità, nè valore, si disconnettono, perchè loro hanno già la conoscenza e la coscienza che necessitano, e come disse questo bambino di nove anni: ‘Quando vai a scuola ti programmano per non aver accesso alla tua luce’.

Questi bambini hanno capacità mentali e analitiche superiori e connessione diretta ad una maggior coscienza.

Hanno un’estrema sensibilità ai pensieri ed alle emozioni, memoria fotografica, reazioni rapide dei motoneuroni come quelle dell’ADHD, possono manipolare il tempo e lo spazio, molti di loro sono telepatici, ricordano le loro vite passate e di essere stati su una nave spaziale.

Sanno di avere dei downloads e di aver interagito con molti esseri differenti.

Possono utilizzare idiomi o strane scritture, che fanno parte della loro educazione sulla nave spaziale e sono coscienti delle loro origini.

Tutti dicono che questo fa parte del cambiamento.

Dobbiamo lasciare questa realtà tridimensionale che ci limita.

Come dice il Dott. Ohlson, ci stiamo dividendo in persone di bassa frequenza e in persone di alta frequenza.

E le persone di bassa frequenza hanno scelto di rimanere nel paradigma presente, però vi sono molti che stanno dicendo: ‘Per me questo non torna’.

Ciò che vedo è che questo sta succedendo, e il caos fa parte della preparazione per lasciare tutto il vecchio e così poter entrare nel nuovo.

Questi bambini sono venuti per iniziare tutto questo e le generazioni più anziane gli servono da ponte per poterli appoggiare affinchè possano compiere il loro lavoro e, per questo motivo, abbiamo bisogno di nuove scuole.

Essi ci insegneranno di cosa hanno bisogno.

Per esempio, parlai con un giovane diciassettenne in Nuova Zelanda e mi disse che lui era venuto come ambasciatore di Arcturus e che era un ingegnere ecologico, in altre parole, era venuto a fornire il modo di creare habitat dove poter vivere in armonia con il pianeta, invece del modo in cui lo facciamo ore, che è adattare il pianeta alle nosrtre convenienze.

Il linguaggio umano può cambiare la configurazione del DNA
, si è già visto, che questo può succedere.

Cos’è il linguaggio? E’ una frequenza. Cos’è la musica? E’ una frequenza, e molti bambini delle stelle stanno traendo questa bella musica, che, in realtà, è qui per riequilibrare le frequenze.

Ciò che stiamo apprendendo è che se osserviamo l’energia, il modo per influenzarla è attraverso le frequenze, e come disse questo bambino di nove anni, è lo stress della società moderna che, d’altra parte, è provocato, ciò che ci mantiene disfunzionali affinchè non possiamo essere tutto quello che potremmo essere, in altre parole, siamo spenti.

Senza ombra di dubbio, questi bambini vengono per una ragione, e se vengono con tutti queste capacità, tutta questa conoscenza ed un intendimento di come vogliono cambiare ciò che sta succedendo qui ed elevarci verso una nuova comprensione di chi e cosa siamo, in nessun modo vengono a perdere il tempo.

Non è che vengono e improvvisamente tutto crolla, vengono unicamente perchè sanno che il cambiamento avverrà e sanno che funzionerà”.

Sarà un caso che i bambini vaccinati, indottrinati, ‘programmati affinchè non abbiano più accesso alla loro luce’, per mantenerli ‘spenti’, anche contro la volontà dei genitori?

Non sarebbe positivo sforzarci per lasciare la bassa frequenza alla quale siamo sottoposti e cosi servire da ponte a questi bambini che vengono per aiutarci e per mostrarci la strada verso la Nuova Era Fotonica?I

a cura di Sergio T. – HTM

VIDEO: Bambini della Nuova Era

INDIRIZZO AMICO/A: